Ermopoli

Ermopoli (http://ermopoli.it/portale/index.php)
-   Manifestazione pacifica del nostro volere (http://ermopoli.it/portale/forumdisplay.php?f=125)
-   -   situazione (economica) mondiale attuale (http://ermopoli.it/portale/showthread.php?t=4771)

Uno 13-05-2010 01.14.58

Se leggevi "in realtà la metafora...." capivi che non mi stavo riferendo alle famiglie, ma a bilanci al di sopra delle famiglie, quei bilanci, fittizi, da dove nascono tutti i debiti.

Le famiglie hanno sempre avuto problemi, solo che 50 anni fa le famose cambiali erano roba solo per investimenti speculatori, le firmavano imprenditori e chi era in affari sul serio. Una persona nomrale se firmava una cambiale si sentiva sporca, poveraccia e chissà quant'altro.
Oggi si apre una rata per l'ultimo cellulare... comunque nessuno ti da un finanziamento se non sei in grado di pagarlo. Smettiamo di credere alle favole delle banche che sono fallite, dei mutui senza garanzie etc...
Banche e finanziarie hanno dei sistemi per calcolare al centesimo quanto sei in grado di pagare. Oggi concedono prestiti anche a extracomunitari neanche tanto in regola, eppure mi raccontava uno nel settore che a dispetto delle leggende metropolitane (come il numero di incidenti per le compagnie assicurative), messe in circolo dalle stesse banche, i soldi rientrano quasi tutti con tutti gli interessi.
Quegli sporadici casi di non pagamento sono tranquillamente ammortizzati nella legge dei grandi numeri.

stefano 13-05-2010 01.18.51

quindi alla fine.... forse il gioco sporco lo fa maggiormente chi manipolando il tutto e instillando mentalmente un metodo consumistico fa in modo di "pescare all'amo" per tornaconto.
da questo punto di vista per quanto mi riguarda i gran "furboni" di turno sfruttano.
cmq ad oggi (parlo del settore) le banche hanno stretto la maglie ai piccoli-medi.
e per quanto mi riguarda anche qui (vedendo anche altro tipo manovrine fiscali ecc. ecc. ) mi pare di capire dove tiri l'aria

stefano 13-05-2010 01.26.42

comunque osservando per bene in giro non mi pare che le banche navighino poi così in acque tranquille...
anzi.
mia idea è che se non stanno molto attente il giocattolino tra non molto tempo si rompe.

Uno 13-05-2010 01.53.05

Citazione:

Originalmente inviato da stefano (Messaggio 85674)
comunque osservando per bene in giro non mi pare che le banche navighino poi così in acque tranquille...
anzi.

Osservando bene come? Sentendo al telegiornale?
Sentendo voci?

Hai mai visto un bilancio reale di una banca qualsiasi?
Io vedo quelli che presentano e non mi pare che facciano la fame, tranne per quel paio che hanno fatto finta che dovessero fallire, figuriamoci quelli ufficiosi come saranno...
Qua in Italia c'era L'Unicredit che pareva dovesse dar vita ad un suicidio di massa degli impiegati e dei clienti... mi pare che adesso è tutto normale...
Dai ce la cantano e ce la suonano, persino quella del signoraggio è una storia messa in giro tanto per far parlare, non dico che sia falsa, ma è un depistaggio e intanto la gente si aggrappa alla speranza che tra pochi anni tutto fallirà, tutto chiuderà etc...

Le banche erano già la vera new economy quando la parola non esisteva neanche e a dispetto di quella degli anni 90 è una new economy che funziona da qualche secolo (dai banchi dei pegni che poi sono diventati banche e basta).
Quello che i tg non dicono che se una banca ha qualche problemino gli basta solo alzare un euro per commissione sulle operazioni (alla faccia che dai depliant ti danno tutto gratuito) per tirar su soldi senza fare nulla.
Quale altra impresa può permettersi di alzare i prezzi su servizi che poi sono proprio da new economy cioè fumo?

Fino a 15/20 anni fa la gente si lamentava per i ladrocini delle banche, adesso con quattro voci piazzate ad arte la gente continua a pensare che sono ladre... però "tutto sommato non se la passano bene neanche loro" icon_mrgr:
Quanto basta poco per fregare l'umano... basta convincerlo che l'altro non sta meglio che gli si può perdonare e permettere tutto.

stefano 13-05-2010 09.40.07

per me banche e assicurazioni rimangono "ladre" senza se e senza ma.
il fatto che "non se la passino proprio bene" non è tanto legato al fatto monetario quanto al fatto che tira e tira quando di soldi non ve ne saranno più il giocattolino si rompe.
e non siamo così lontani a mio parere

Uno 13-05-2010 10.30.43

Citazione:

Originalmente inviato da stefano (Messaggio 85687)
e non siamo così lontani a mio parere

Ricomincio... con te, con Cento, con Elo e chi vuole....

Ma da cosa deducete che le cose sono così catastrofiche e che fra un pò inizierà una crisi enorme?
Dai tg? Da leggende metropolitane?

Avete sentito le ultime sul riscaldamento globale? Sta iniziando a uscire che era tutta una montatura (sono anni che lo dico) e che hanno falsato i dati degli ultimi anni per creare il business. Idem con l'aids, con la crisi economica, con l'acqua e perfino con il petrolio che scarseggiano.

Se mi dici che dovremmo iniziare a cambiare coscienza, a non inquinare, a non fare debiti per comprare il cellulare, ad evitare i rapporti promiscui tanto per far qualcosa è un discorso. Ma io di certo non mi lascio terrorizzare e neanche mi lascio pensare dalle casse di risonanze. Dio mi ha dato una mente e la uso.

La "mia" banca due anni fa correva voce nel paese che fosse in crisi, che stesse per fallire. Io sono socio (non credete chissà cosa, semplicemente ho versato una piccolissima cifra per avere delle agevolazioni, su questa cifra ricevo i dividendi annuali... 50/60 euro icon_mrgr:) e mi arriva periodicamente il giornalino che a fine anno ha tutti i bilanci.
Beh... non ha mai fatto la fame, forse qualche anno ha avuto meno utili (sempre utili però non perdite) ma non è mai andata in debito e si permette anche di finanziare stupidaggini a scopo promozionale.

Dite che si può falsare il bilancio? Si certo... ma in entrambi i sensi e io vedendo le cose in periodi medio-lunghi propendo che se un aggiustamento dei bilanci c'è nascondono qualche reddito piuttosto che qualche perdita a meno che non occorra per avere sovvenzioni etc...


E' bel modo per addormentare le coscienze più di quello che sono già: "Prima o poi la situazione crollerà, non andrà avanti a lungo così" e intanto tutti continuano ad aprire finanziamenti per qualche stupidaggine, "c'è il buco dell'ozono, l'inversione dei campi magnetici, l'aids, l'invasione delle cavallette etc.." e tutti che aspettano l'apocalisse esterna e distruttiva e si tengono bene alla larga dalla vera Apocalisse.
Nell'anno mille potevo capirlo, ma oggi alla faccia dell'informazione siamo ancora allo stesso punto, cambiano i modi e invece che dormire in piedi spingendo le vacche si dorme davanti ad un pc... ma la sostanza è medesima: " manca poco.... ne vedremo..." e intanto la gente continua ad arrivare alla morte dopo una "vita" quasi inutile.
Allo stato attuale il 99% dell'utilità delle vite è la riproduzione per dare la possibilità di vivere a chi sfrutterà realmente la vita. "Siamo" bestie da riproduzione a cui piace pensare che le cose cambieranno da sole.

stefano 13-05-2010 10.54.52

boh, se ti senti tale non so che dirti (bestia da riproduzione)
così' come il discorso generico che stai facendo non lo condivido assolutamente.
dici "siamo" ma forse intendi "sono" (gli altri)
e tu?

io sinceramente non penso che "tutti" dormano.
penso che parecchi si accorgano di quanto succede e che comunque cerchino di fare qualcosa di positivo soprattutto (udite udite) tra i giovani (20-30 anni)
e soprattutto non penso proprio che l'uomo sia una bestia da riproduzione.

Uno 13-05-2010 11.07.50

Citazione:

Originalmente inviato da stefano (Messaggio 85691)
boh, se ti senti tale non so che dirti (bestia da riproduzione)
così' come il discorso generico che stai facendo non lo condivido assolutamente.
dici "siamo" ma forse intendi "sono" (gli altri)
e tu?

Io non ci sono no, non mi sono mai sentito, ne mai sono stato, vittima del sistema, anche quando faccio discorsi dietrologici. Ne ho aspettato o aspetto il diluvio universale.

Fa male lo so.... ma tanto ti passa subito, fa finta di niente e aspetta l'intervento della natura, divino, o di chissà chi.

Citazione:

Originalmente inviato da stefano (Messaggio 85692)
e soprattutto non penso proprio che l'uomo sia una bestia da riproduzione.

Non l'uomo, l'umano medio....

stefano 13-05-2010 11.40.23

Citazione:

Originalmente inviato da Uno (Messaggio 85693)
Io non ci sono no, non mi sono mai sentito, ne mai sono stato, vittima del sistema, anche quando faccio discorsi dietrologici. Ne ho aspettato o aspetto il diluvio universale.

Fa male lo so.... ma tanto ti passa subito, fa finta di niente e aspetta l'intervento della natura, divino, o di chissà chi.


buon per te.
il fatto cmq che tu non ti senta vittima non cambia di una virgola il fatto che qualcuno sfrutti e qualcuno subisca la situazione e che cmq le cose vadano così.
il fatto del "diluvio universale" poi, non è provvidenza divina ma è mosso dal fatto che ribadisco molti comprendono il giochetto e quindi i rubinetti si chiudono.
se si chiudono i rubinetti fine del gioco.

Citazione:

Originalmente inviato da Uno (Messaggio 85694)
Non l'uomo, l'umano medio....

che brutta visione che hai dell'umano medio mamma mia.
fosse per te tutti a livello bestia.
mi domando se qualche uomo tu l'hai conosciuto in vita tua

Uno 13-05-2010 12.07.06

Citazione:

Originalmente inviato da stefano (Messaggio 85699)
mi domando se qualche uomo tu l'hai conosciuto in vita tua

Attenzione, se ricominci a buttarla sul personale con altri (a me e verso di me non mi interessa) oltre alle solite sentenze, ti banno questo giro. Te l'ho detto in mille modi, prendila pure come una minaccia, basta che ti dai una regolata.


Per quanto riguarda il discorso, io sarò ancora qui, passerà il 2012, passerà il 2022, poi inizierete a dire del 2032 etc... ed io sarò ancora qui a dire le stesse cose e a vedere che la colpa è sempre di qualcuno, che la gente.... quale gente poi... si stuferà, in realtà tanti (percentualmente neanche tanti) parlano, ma è un hobby.
Una volta era solo piove governo ladro, adesso piove signoraggio ladro o altri termini e nomi che qualcuno inventa, ma la sostanza non cambia. Rivoluzioni Francesi non ne vedremo più (e anche quella era pilotata).
Matrix non termina, possono uscirne degli individui ogni tanto... se terminasse terminerebbe la vita.

Ombra 13-05-2010 12.20.15

Citazione:

Originalmente inviato da Elohim (Messaggio 80155)
Da quello che intuirei questo è solo l'inizio della grande frana del sistema economico cosi come lo conosciamo. Il cosiddetto "signoraggio" monetario ha portato a tutto questo. Quindi secondo me... non ci sarà nessun rialzo dell'economia così come è strutturata. Ma una parabola in continua discesa. Questo dovrebbe portare all'inizio alla formazione di una moneta mondiale e poi alla comopleta sostituzione della moneta anche cartacea fermo restando il valore nominale su carte di credito. Fino la soppressione completa del denaro anche in questa forma. Non mi spingo oltre...
Love
:)

Spero proprio di no. Moneta mondiale, soldi dematerializzati, controllo globale. Quello che hai descritto è un inferno. Spero non capiti mai, anche se mi pare assai impossibile. Riusciamo a malapena a mantenere la moneta unica europea, figurarsi una moneta mondiale! Basta un nazionalismo o comunque un ismo qualsiasi a far nascere in un altro stato un'altra moneta.

Ombra 13-05-2010 12.22.08

Citazione:

Originalmente inviato da Uno (Messaggio 85701)
Per quanto riguarda il discorso, io sarò ancora qui, passerà il 2012, passerà il 2022, poi inizierete a dire del 2032 etc... ed io sarò ancora qui a dire le stesse cose e a vedere che la colpa è sempre di qualcuno, che la gente.... quale gente poi... si stuferà, in realtà tanti (percentualmente neanche tanti) parlano, ma è un hobby.
Una volta era solo piove governo ladro, adesso piove signoraggio ladro o altri termini e nomi che qualcuno inventa, ma la sostanza non cambia. Rivoluzioni Francesi non ne vedremo più (e anche quella era pilotata).
Matrix non termina, possono uscirne degli individui ogni tanto... se terminasse terminerebbe la vita.

Sono OT, ma non credi nemmeno a profezie varie? Speriamo che sia come dici tu. In fondo, il mondo non è tanto male se sai non farti coinvolgerti in troppi casini.

stefano 13-05-2010 12.43.07

Citazione:

Originalmente inviato da Uno (Messaggio 85701)
Attenzione, se ricominci a buttarla sul personale con altri (a me e verso di me non mi interessa) oltre alle solite sentenze, ti banno questo giro. Te l'ho detto in mille modi, prendila pure come una minaccia, basta che ti dai una regolata.


Per quanto riguarda il discorso, io sarò ancora qui, passerà il 2012, passerà il 2022, poi inizierete a dire del 2032 etc... ed io sarò ancora qui a dire le stesse cose e a vedere che la colpa è sempre di qualcuno, che la gente.... quale gente poi... si stuferà, in realtà tanti (percentualmente neanche tanti) parlano, ma è un hobby.
Una volta era solo piove governo ladro, adesso piove signoraggio ladro o altri termini e nomi che qualcuno inventa, ma la sostanza non cambia. Rivoluzioni Francesi non ne vedremo più (e anche quella era pilotata).
Matrix non termina, possono uscirne degli individui ogni tanto... se terminasse terminerebbe la vita.

e Matrix da chi è fatta?

Uno 13-05-2010 13.49.10

Citazione:

Originalmente inviato da Ombra (Messaggio 85707)
Spero proprio di no. Moneta mondiale, soldi dematerializzati, controllo globale. Quello che hai descritto è un inferno. Spero non capiti mai, anche se mi pare assai impossibile. Riusciamo a malapena a mantenere la moneta unica europea, figurarsi una moneta mondiale! Basta un nazionalismo o comunque un ismo qualsiasi a far nascere in un altro stato un'altra moneta.

Citazione:

Originalmente inviato da Ombra (Messaggio 85708)
Sono OT, ma non credi nemmeno a profezie varie? Speriamo che sia come dici tu. In fondo, il mondo non è tanto male se sai non farti coinvolgerti in troppi casini.

La spinta verso la moneta mondiale c'è, ma non la vedremo con questi occhi. Ecco se vuoi una profezia, fra qualche centinaio di anni ci sarà una moneta mondiale... dopo toccherà veramente iniziare il commercio con gli alieni per giustificare i debiti icon_mrgr:

Ci sono profezie che mantengono la loro forza fino a compimento, addirittura quando e se cadono i presupposti di partenza diventano autoavveranti, ci sono profezie che non erano abbastanza forti e profezie fasulle o mal interpretate
Fine O.t. in caso ne parliamo atrove

Citazione:

Originalmente inviato da stefano (Messaggio 85716)
e Matrix da chi è fatta?

Matrix è e basta, non è fatta

stefano 13-05-2010 13.52.56

Ci sono profezie che mantengono la loro forza fino a compimento, addirittura quando e se cadono i presupposti di partenza diventano autoavveranti

come quelle bibliche sul messia?

Matrix è ok.
Più che da chi è fatta direi " da chi è alimentata"?

centomila 13-05-2010 20.53.09

Citazione:

Originalmente inviato da Uno (Messaggio 85690)
con Cento

Nell'esempio microeconomico che ho scritto c'è già tutto quello che sta accadendo Uno.

Si spende più di quanto si guadagna. Nel mondo intero. Ci sono solo Cina e India che guadagnano più di quanto spendono ma non sono sufficienti a riequilibrare la bilancia mondiale.

L'economia e la finanza hanno leggi precise e NON OSSERVANDOLE ci si condanna alla distruzione del sistema, dell'attuale modello di sviluppo.

I sinistri scricchiolii sono sempre più forti e ravvicinati nel tempo. Guarda la progressione della crisi: 2 anni fa erano fallite le banche/assicurazioni, oggi gli Stati sovrani. Se guardi i bilanci vedrai che il debito è sostanzialmente inesigibile. Ogni debito che arriva a scadenza viene pagato emettendone di nuovo. Sempre più oneroso a causa sia del disavanzo primario e degl'interessi. Non appena uno Stato sovrano importante non riuscirà più a piazzare i propri bond scatterà un effetto a catena devastante: tutti gli Stati del mondo non pagheranno più i titoli in scadenza, gli stipendi, le pensioni e quant'altro.

E' intuitivo immaginarne le conseguenze..............

Il momento nel quale tutto questo accadrà non è distante ma, purtroppo, nessuno vuole vederlo. Eppure sono così tanti ed inequivocabili i segnali.......

E' tuttavia ovvio che non sarà la fine della razza umana e, probabilmente, non torneremo all'età della pietra. Ma certamente non vivremo più in una civiltà come siamo abituati a conoscerla. Chissà, magari, sarà migliore, non lo so. Ma sarà diversa, molto diversa da quella attuale.

Uno 13-05-2010 21.10.54

Citazione:

Originalmente inviato da centomila (Messaggio 85778)
2 anni fa erano fallite le banche/assicurazioni, oggi gli Stati sovrani.

E' inutile che rifaccio il discorso appena fatto, io vedo delle cose, altri te compreso ne vedono altre. Il tempo ci dirà chi vedeva bene.

Citazione:

Se guardi i bilanci vedrai che il debito è sostanzialmente inesigibile.
Ma quali bilanci? Prendi l'Italia per esempio, con un governo l'Europa ci richiama in continuazione, cambia il governo l'Europa non ha più nulla da dire.
Le cose sono due, o erano giusti i bilanci che ci facevano richiamare o erano giusti i bilanci con cui eravamo in regola (sto parlando di pochi mesi di differenza)

La statistica è una delle scienze meno esatte e i macrobilanci tipo quelli degli Stati sono al 60% messi su con le statistiche e un pò di aggiustamenti di comodo.
Basta cambiare una voce, calcolare una spesa che avverrà nell'anno dopo, o una entrata identica per alterare in maniera significativa quel bilancio.
L'unica certezza sono le obbligazioni che vengono emesse per giustificare quello che raccontano e per i fondi neri....

Scommetti che se gli italiani mi danno mandato dittatoriale ed inizio a gestire l'economia come gestisco quella di casa mia nel giro di 20 anni (30 va... teniamoci comodi) il debito pubblico sparisce?
(ma non solo io, qualsiasi padre o madre di famiglia che riesce a non perdersi nelle grandi cifre)

centomila 14-05-2010 23.35.23

Citazione:

Originalmente inviato da Uno (Messaggio 85782)
E' inutile che rifaccio il discorso appena fatto, io vedo delle cose, altri te compreso ne vedono altre. Il tempo ci dirà chi vedeva bene.

L'Argentina è fallita, Lehman Brothers è fallita, l'Islanda è fallita. Non è impossibile falllire.......
Citazione:

Originalmente inviato da Uno (Messaggio 85782)
Ma quali bilanci?

I bilanci si possono taroccare, certo, anzi lo fanno quasi tutti. Ma io mi riferivo al peso dei debiti obbligazionari: lì c'è poco da taroccare. Istituto emittente, prezzo di carico, prezzo di mercato, interessi e scadenza. Ed ecco che puoi guardare primarie aziende di assicurazioni, non so, Generali su tutti, e vedere che nel loro bilancio c'è una tonnellata di obbligazioni che potrebbero non essere pagate. E se crakka Tizio, Caio o senpronio crakka Generali. E così via in una catena di cui nessuno vede la fine.

Siamo appesi ad un filo. Ma sottile assai!

Citazione:

Originalmente inviato da Uno (Messaggio 85782)
Scommetti che se gli italiani mi danno mandato dittatoriale ed inizio a gestire l'economia come gestisco quella di casa mia nel giro di 20 anni (30 va... teniamoci comodi) il debito pubblico sparisce?
(ma non solo io, qualsiasi padre o madre di famiglia che riesce a non perdersi nelle grandi cifre)

Che sia stata la classe politica a determinare lo sfascio finanziario che è sotto gli occhi di tutti è certamente vero.

Pensa che solo 30 anni fa il debito pubblico italiano era al 60% del Pil. Poi Craxi e Andreotti l'hanno fatto lievitare vicino ai livelli attuali. Per accontentare chi li votava ovviamente. Ma il resto del mondo, per un motivo o per l'altro e meno avidamente che da noi, ha però fatto più o meno lo stesso. Gli anglosassoni (USA e UK) erano dei virtuosi, ora sono alla canna del gas. I tedeschi fanno le anime belle ma Deutsche Bank e tutta la compagnia è nelle stesse condizioni delle altre banche europee.

I giapponesi hanno un debito intorno al 130% del Pil. Cose dell'altro mondo.

E' una civiltà intera che si fonda sul debito. E lascio trarre a te le conclusioni se si sia costruito sulla sabbia o sulla roccia!

Uno 15-05-2010 11.06.51

Citazione:

Originalmente inviato da centomila (Messaggio 85845)

E' una civiltà intera che si fonda sul debito.

Questa è l'unica cosa su cui concordo, ma è un debito che per analogia possiamo vedere come i nostri codici civili e penali infiniti o i sistemi fiscali: per quanto onesto tu sia non potrai mai avere la certezza di essere perfettamente in regola.
C'è una certa perversione del sistema per fare in modo che nessuno mai possa alzare la testa. E' una evoluzione del ricatto violento che ancor oggi esiste con le varie mafie nel mondo.
Con le vecchie società il potente di turno ti mandava in prigione per futili motivi e la tua famiglia rimaneva nella ...... oppure mandava in prigione un tuo caro per colpire te. La mafia ancora oggi usa questi sistemi ma al posto della prigione distrugge (attività su cui hai lavorato una vita) o uccide i tuoi cari.
Per quando riguarda la società normale invece, fiscalmente, civilmente e penalmente per quanto tu possa fare non avrai mai la sicurezza di essere perfettamente in regola. Ho già fatto l'esempio, io sono un pinco pallo qualsiasi e nessuno mi bada, ma se decidessi di entrare in politica (per esempio) senza appoggi inizierebbero tutti scavare per trovare i miei punti deboli e uno dei terreni di scavo è la mia economia familiare.
Se ho debiti sono più controllabile.

All'atto pratico oggi stiamo meglio di 100 anni fa, le nostre proprietà sono fittizie ma ne godiamo, la casa non è mia ma della banca (che non ha realmente i soldi che mi ha prestato, e i soldi che mi ha prestato non valgono nulla....) finchè non pago il mutuo, ma ho una casa e me la godo, 100 anni molti vivevano in case baracche (pure oggi, ma è sono diverse le motivazioni etc)

Quindi sintetizzando per concludere, senza pretendere di convincerti (come scritto sopra ci ritroveremo qui tra una decina di anni per vedere come sono andate le cose) i debiti sono virtuali come lo sono i beni di cui godiamo, questo non toglie che dobbiamo pagare debiti come possiamo godere dei beni, ma è un sistema che tutto sommato non crolla se qualcuno in alto non decide di farlo crollare appositamente... e non ne ha nessuna convenienza ed intenzione.

diamantea 15-05-2010 11.46.42

Voglio fare una domanda alla femminina, da casalinga ignorante: ne usciremo da questa crisi senza lasciarci le penne? Tra quanto?
Io mi preoccupo per il futuro, mio e dei giovani che vivono nell'illusione di un benessere che esiste solo in apparenza. Ho paura per la vecchiaia. Se mi ammalo e non posso lavorare di che vivo?
Sono i quesiti giornalieri della stragrande maggioranza delle famiglie che senza capirne di bilancio nazionale vivono comunque il problema e l'incertezza per la sopravvivenza.
Le famiglie si disgregano, l'aspetto economico peggiora credo
anche per questo. Si lotta per se stessi e non più per il bene comune anche dentro lostesso nucleo familiare. Indipendenza, libertà sacrosanti ma possiamo permetterceli ancora per quanto?
A volte penso di andare via dall'Italia per sistemarmi meglio, poi penso che per quanto povera sia ho almeno una casa mia e la mia famiglia con la quale ci aiutiamo a vicenda, un clima favorevole che non mi dissangua in riscaldamento e le vacanze assicurate senza spostarmi troppo da casa. Anche solo affaciandomi dai miei balconi ho una distesa di natura a perdita d'occhio. E' una ricchezza che non potrei facilmente trovare altrove.
Quel che manca è la liquidità per le spese mensili, di tasse, bollette e varie salvo imprevisti che metterebbero in ginocchio.
Si potrebbe amministrare meglio, ma la ricchezza dalla notte dei tempi è sempre stata per pochi.

Elohim 15-05-2010 13.16.31

Citazione:

Originalmente inviato da Uno (Messaggio 85734)
La spinta verso la moneta mondiale c'è, ma non la vedremo con questi occhi. Ecco se vuoi una profezia, fra qualche centinaio di anni ci sarà una moneta mondiale... dopo toccherà veramente iniziare il commercio con gli alieni per giustificare i debiti icon_mrgr:

Il sistema economico mondiale capitalista ecc. così come è strutturato è destinato a soccombere... Oggi per esempio c'è Atene, poi sarà la volta di Madrid, poi Roma (checché ne dicano, non si sta tanto bene, vista la grande espansione della disoccupazione, i cervelli e imprenditori che fuggono, ecc. I salari italliani sono già tra i più bassi d'Europa) e via dicendo. L'ingresso nel mercato di Paesi come India Cina e ci metto anche il Brasile, hanno provocato un abbassamento dei prezzi per cui le industrie italiane ed europee non riescono a tenere la competitività dei paesi sopra indicati a causa - anche del basso costo della manodopera- I tempi non sono così lunghi sia per la moneta unica sia per il commercio scosì come lo si intende oggi. Lo sviluppo è iniziato con il baratto, poi con un sistema economico sempre più complesso fino al signoraggio su ogni moneta da parte di una lobbing mondiale. Per cui ogni stato, che non è affatto proprietario della moneta, paga un tot di interesse per ogni moneta che emette. Da qui il cont8inuo indebitamente statale. Insomma l'evoluzione del sistema capitalistico e d economico come è oggi si evolve unificando tutto fino alla sua totale implosione. E quindi non ci sarà più commercio, fabbriche lavoro ecc.
L'essere umano vivrà la sua vita secondo le caratteristche proprie senza nulla dovere grazie alla scienza che fornirà tutto il necessario per vivere. Ripeto un macchinario che assembla atomi in base a quello che si desidera non tanto fantascienza come la lampadina il due secoli fa o il computer 100 anni fa.
Per questi gli "alieni" non hanno bisogno del commercio.




Citazione:

Originalmente inviato da diamantea (Messaggio 85854)
Voglio fare una domanda alla femminina, da casalinga ignorante: ne usciremo da questa crisi senza lasciarci le penne? Tra quanto?
Io mi preoccupo per il futuro, mio e dei giovani che vivono nell'illusione di un benessere che esiste solo in apparenza. Ho paura per la vecchiaia. Se mi ammalo e non posso lavorare di che vivo?
Sono i quesiti giornalieri della stragrande maggioranza delle famiglie che senza capirne di bilancio nazionale vivono comunque il problema e l'incertezza per la sopravvivenza.
Le famiglie si disgregano, l'aspetto economico peggiora credo
anche per questo. Si lotta per se stessi e non più per il bene comune anche dentro lostesso nucleo familiare. Indipendenza, libertà sacrosanti ma possiamo permetterceli ancora per quanto?
A volte penso di andare via dall'Italia per sistemarmi meglio, poi penso che per quanto povera sia ho almeno una casa mia e la mia famiglia con la quale ci aiutiamo a vicenda, un clima favorevole che non mi dissangua in riscaldamento e le vacanze assicurate senza spostarmi troppo da casa. Anche solo affaciandomi dai miei balconi ho una distesa di natura a perdita d'occhio. E' una ricchezza che non potrei facilmente trovare altrove.
Quel che manca è la liquidità per le spese mensili, di tasse, bollette e varie salvo imprevisti che metterebbero in ginocchio.
Si potrebbe amministrare meglio, ma la ricchezza dalla notte dei tempi è sempre stata per pochi.

Vale quanto ho detto sopra.
Love
:)

centomila 16-05-2010 10.38.20

Seguiamo l'evolversi della situazione
 
con questo articolo della Repubblica che ci dice, tra le altre cose, che la Germania e la Francia (Bce compresa) sono molto preoccupate.

Cerchiamo di vedere la cosa con distacco, quasi con freddezza direi. Tra l'altro se la mia ipotesi si dimostrasse non corretta sarei il primo ad esserne felice!

merkel_eurolandia

Uno 16-05-2010 20.30.47

Ti ho passato il link anche se quel giornale non è tra i miei preferiti :D

nikelise 16-05-2010 21.14.00

Citazione:

Originalmente inviato da centomila (Messaggio 85880)
con questo articolo della Repubblica che ci dice, tra le altre cose, che la Germania e la Francia (Bce compresa) sono molto preoccupate.

Cerchiamo di vedere la cosa con distacco, quasi con freddezza direi. Tra l'altro se la mia ipotesi si dimostrasse non corretta sarei il primo ad esserne felice!

merkel_eurolandia

L'effetto sara' una spremitura del ceto medio basso , sara' l'unico a pagare quella che e' stata la festa del debito da cui tutti hanno guadagnato .
Ad esempio quelli che sono percettori delle pensioni baby in Italia quelli che sono andati in pensione a 40 anni .
Il consolidamento parziale cioe' la proroga delle scadenze consentira' un rientro tranquillo di ogni esposizione negli anni senza traumi .
La preocupazione della Francia e Germania serve a far prendere misure di politica economica impopolari .
Ma ti pare che quelli vengono a dire a noi quello che hanno in testa se non per un fine che comoda loro , o pensi che si preoccupino per noi ?

Uno 16-05-2010 21.27.22

Che è stata Nike?

A parte il tempo del verbo essere, che non si limiterà al passato bensì continua adesso al presente e continuerà nel futuro... per il resto iniziamo a concordare :)


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 05.59.35.

Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271