Ermopoli

Ermopoli (http://ermopoli.it/portale/index.php)
-   Parole Connesse ma non Troppo (http://ermopoli.it/portale/forumdisplay.php?f=88)
-   -   Tentare (http://ermopoli.it/portale/showthread.php?t=7743)

Sole 01-04-2012 15.36.51

Tentare
 
E' una sola parola ma ha due valenze.. una induce da fuori e l'altra da dentro.

Veniamo tentati da qualcosa o da qualcuno ma anche tentiamo di fare delle cose, dei cambiamenti in noi o di ottenere dei risultati.
In ogni caso induciamo a fare a noi stessi o veniamo indotti a fare. Il tentare è una attrazione verso qualcosa.

Forse dobbiamo tentar-ci a fare ciò che vogliamo.

RedWitch 01-04-2012 16.39.54

Ho cercato l'etimo della parola tentare e oltre a quelli ch hai detto tu ce n'è un altro: tentare significa anche "toccare leggermente" e anche più specificatamente in riferimento ad uno strumento musicale significa toccare le corde per trarne un suono.

L'essere tantati da qualcuno o da qualcosa a me rimanda a qualcosa di peccaminoso, le tentazioni in generale che siano di gola o altro inducono a compiere qualcosa di illecito :D. Ma si puo' anche essere tentati da un'idea, da qualcosa che si vuole fare ma non si ha il coraggio di intraprendere etc...

Tentare di fare invece dovrebbe significare, provare a fare qualcosa, fare un tentativo... voler quindi fare qualcosa per cui non si è sicuri del risultato, ma farla comunque.
Infatti si dice "tentar non nuoce"... anche se poi chissà se è sempre così :D

[OT] Appena ho letto il titolo della discussione, il tentare che mi è venuto in mente era quello che ha la valenza di fare un tentativo, curioso che non abbia minimamente preso in considerazione l'altro significato se non dopo averti letta Sole, eppure è una parola comune [fine OT]

dafne 01-04-2012 17.06.36

Tento la tentazione del tentato attentato a tentare di tentare il mio tentativo di attenzione se mi tenta io non tento ma se l'ho tentato non ho più l'intento ma stento e ritento finchè non sia tentazione ma tentativo a rendermi scontento.

icon_mrgr: icon_mrgr: icon_mrgr: icon_mrgr: icon_mrgr:

Arianna 01-04-2012 18.01.39

Dafne, che portento!


Comunque a me pure - come RedWitch - era venuto in mente il provare a fare, più che il portare. E - forse (ahio, ora m'ingarbuglio nelle parole) - in questa seconda accezione davvero non c'è luogo per il provare, c'è solo il fare. Tentare o non tentare.


(no, mi sono persa, temo. Però ho la sensazione che ci sia qualcosa da afferrare)

dafne 01-04-2012 18.14.25

Citazione:

Originalmente inviato da Arianna (Messaggio 112919)
Dafne, che portento!

Grande! thumbsup.: Me l'ero persa.
A me invece è venuta subito in mente la tentazione.. come il cioccolato .. ecc icon_mrgr: che ci posso fare...mi disegnano così manata.gif

C'era una discussione sull'affascinare e tentare in girin giretto andrebbe ripescata perchè nella tentazione in genere, che la subiamo o che cerchiamo di far subire (se tento di fare una cosa non la faccio ma cerco di avvicinarla a me senza fare, appunto) c'è una connessione secondo me.

Arianna 01-04-2012 18.16.33

Citazione:

Originalmente inviato da dafne (Messaggio 112921)
nella tentazione in genere, che la subiamo o che cerchiamo di far subire (se tento di fare una cosa non la faccio ma cerco di avvicinarla a me senza fare, appunto) c'è una connessione secondo me.

non ho capito piango.gif

dafne 01-04-2012 18.28.45

Citazione:

Originalmente inviato da Arianna (Messaggio 112923)
non ho capito piango.gif

Eh, neanch'io :H
Ci provo a spiegare questa sensazione. Se consideriamo il farsi tentare da una cosa, è come se quella cosa esercitase un fascino, un certo ascendente su di noi che c'impedisce di starne lontano.
Fin quà..la cioccolata mi tenta..subisco il fascino della cioccolata
Quando tento di scolpire non scolpisco ma mi lascio tentare da quello scolpire e invece di farlo provo solo ad avvicinarlo.
scusa.gif non riesco a spiegarmi, forse è solo una sensazione assurda. Ma c'era quel detto "non esiste tentare ma solo fare o non fare"

Arianna 01-04-2012 18.38.14

Stiamo girando intorno a quel detto entrambe, in definitiva.

Io però trovo calzi solo con riferimento al tentare qualcuno e non anche al tentare di fare qualcosa.

uhm no, 'spè. prendo il tuo esempio. dunque.

"tenti" di scolpire in un certo modo, ed ad ogni tentativo che fai, scolpisci. Magari come non precisamente come avresti voluto (o son comunque passaggi necessari, ci andrà un tot di colpi qua e là), però l'azione c'è.


Sento che sto andando in panne :@@

dafne 01-04-2012 18.57.31

Citazione:

Originalmente inviato da Arianna (Messaggio 112925)
"tenti" di scolpire in un certo modo, ed ad ogni tentativo che fai, scolpisci. Magari come non precisamente come avresti voluto (o son comunque passaggi necessari, ci andrà un tot di colpi qua e là), però l'azione c'è.


Uhm, no, non sempre, se tento di scolpire magari mi fermo appena comprata la materia prima o appena cerco di capire dove dare la martellata.

Non andare in panne magari ho solo fatto un'osservazione del cavolo e ho portato fuori il discorso..a conoscenza sono work in progress icon_mrgr:

Arianna 01-04-2012 18.58.28

No no, tranquilla. Avevo iniziato da sola, già prima :D



Ops, inviato troppo presto.

Nel caso che fai ora tu, non parlerei di aver tentato, ma d'esserti riproposta o quasi. Io, eh, dico come verrebbe a me di esprimermi, in quel caso.

Ray 02-04-2012 00.13.41

Citazione:

Originalmente inviato da RedWitch (Messaggio 112914)
Ho cercato l'etimo della parola tentare e oltre a quelli ch hai detto tu ce n'è un altro: tentare significa anche "toccare leggermente" e anche più specificatamente in riferimento ad uno strumento musicale significa toccare le corde per trarne un suono.

Questo significato comprende gli altri due. Tentare è stimolare per avere una reazione. Il cioccolato ci stimola, noi stimoliamo l'altro con l'idea di andare al cinema, e stimoliamo un attrezzo nel tentativo (appunto) di imparare ad usarlo, cioè ne facciamo un uso campione per dopo poter fare davvero. Lo stimoliamo affinchè lui reagisca in noi (in realtà noi dentro di lui, ma bon era per capirsi). Insomma il tentativo è una prova non un fare vero e avviene tramite tocco, stimolo (per questo Yoda dice che c'è fare e c'è non fare, provare non c'è).

Kael 02-04-2012 00.23.06

Citazione:

Originalmente inviato da RedWitch (Messaggio 112914)
Ho cercato l'etimo della parola tentare e oltre a quelli ch hai detto tu ce n'è un altro: tentare significa anche "toccare leggermente"

Se dovessi raffigurare la tentazione la visualizzerei infatti come l'azione dei tenta-coli di un polipo che cercano appunto di tentare...

Basta toccare leggermente, poi una volta che l'idea ti ha sfiorato continua a lavorare da sola.

Sole 02-04-2012 00.25.09

SI dice infatti farsi prendere dalla tentazione...


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 04.18.15.

Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271