Ermopoli

Ermopoli (http://ermopoli.it/portale/index.php)
-   Manifestazione pacifica del nostro volere (http://ermopoli.it/portale/forumdisplay.php?f=125)
-   -   situazione (economica) mondiale attuale (http://ermopoli.it/portale/showthread.php?t=4771)

RedWitch 17-10-2008 18.44.45

Mah io invece sono d'accordo con Sole, anche perche' mutuo di casa a parte sono stata fin da piccola abituata al contante, al "se puoi lo compri se non puoi non lo compri". Chiaro che non e' fattibile per tutto (la casa e' l'esempio piu' grande) ma se si puo' penso sempre che sia meglio evitare di fare prestiti o di usare troppo la carta di credito.. se piano piano lo facessimo tutti, intanto sarebbero tante gocce..

Una cosa che mi ha colpito molto in sti giorni di crisi, e' che ho visto almeno un paio di pubblicita' sulle carte di credito che prima non circolavano..

Sole 17-10-2008 19.39.05

Citazione:

Originalmente inviato da RedWitch (Messaggio 60512)
Una cosa che mi ha colpito molto in sti giorni di crisi, e' che ho visto almeno un paio di pubblicita' sulle carte di credito che prima non circolavano..


Ho notato la stessa cosa, ne ho viste un paio nuove..... e tutto il discorso torna.

Sole 17-10-2008 19.40.35

Citazione:

Originalmente inviato da turaz (Messaggio 60507)
se ti riferisci a quello non uso "mai" le carte.
uso da sempre esclusivamente contanti.
nè ho mai contratto debiti (fortunatamente)
quindi per me il tuo discorso fila a pennello (propro per quanto hai detto)

ciau

Non tutti hanno avuto questa fortuna dalla vita e per forza di cose si son trovate a sviluppare il bisogno di avere altro oltre che pagare per i debiti necessari e così lo sfizio hanno cominciato a pagarlo con la carta.. da li il sacrificio di rinunciare.

Astral 17-10-2008 19.52.45

Citazione:

Originalmente inviato da RedWitch (Messaggio 60512)
Mah io invece sono d'accordo con Sole, anche perche' mutuo di casa a parte sono stata fin da piccola abituata al contante, al "se puoi lo compri se non puoi non lo compri". Chiaro che non e' fattibile per tutto (la casa e' l'esempio piu' grande) ma se si puo' penso sempre che sia meglio evitare di fare prestiti o di usare troppo la carta di credito.. se piano piano lo facessimo tutti, intanto sarebbero tante gocce..

Una cosa che mi ha colpito molto in sti giorni di crisi, e' che ho visto almeno un paio di pubblicita' sulle carte di credito che prima non circolavano..

Non è che non sono daccordo con voi su queste cose, ma basterebbe che qualcuno incentivasse ad utilizzare il denaro virtuale, oppure semplicemente nel caso si vuole toglierle la moneta, basta che i capi del mondo si riuscano e decidano che si ha un anno di tempo per convertire il denaro in contanti in denaro virtuale, dopodichè anche chi utilizza i contatti si trova con carta straccia, dall'inutile valore. A quel punto l'unico mezzo è il baratto.

jezebelius 17-10-2008 20.42.43

Mah...io non dico che sia impossibile, dico solo però che è altamente improbabile ( e per alcuni altamente improponibile) che si ritorni al denaro contante, come si suol dire " cash".
Il sistema, secondo me, è diretto, o meglio indirizzato e controllato sul quel percorso, ossia quello che si diceva sulla eliminazione del contante a favore del virtuale, e quindi per questo mi risulta difficile che d'un colpo - perchè di questo si tratterebbe nel momento in cui Tizio e zia Pina decidono di sforzarsi in questo senso, andando in controtendenza col sistema stesso - si cambi il modo di acquistare o addirittura, più in generale, il proprio comportamento economico quotidiano.
Devo essere sincero mi risulta difficile immaginare un cambiamento in questa direzione, per ostacolare, diciamo così, la venuta del virtuale.

Detto questo, chi è disposto a rinunciare alla camicia quando invece se la può permettere con carta di credito e per tale motivo la pagherà con lo stipendio - se l'ha, ovvio - del mese successivo?
Quanti son disposti a modificare il loro comportamento che in fin dei conti ha un presupposto e cioè quello di definire " questo" sistema non più rispondente alle esigenze sdi benessere personali e collettive?
Infine quanti sono disposti a rinunciare a qualcosa perchè non se la possono permettere ne oggi e ne domani?
Sia chiaro, non metto i bastoni tra le ruote ad una proposta che secondo me va seguita. Semplicemente dico che un modo di fare, anche in economia, rispecchia ( dovrebbe ) un essere così o colà.

Era 17-10-2008 21.30.38

Citazione:

Originalmente inviato da Sole (Messaggio 60490)
Ma perchè non cominciamo a delineare un utopico scenario in cui iniziassimo tutti ad utilizzare solo denaro contante? Siamo aocnra in tempo, è difficile e tra qualche anno non esiterà più.. ma adesso siamo in tempo.

Usare denaro contante significherebbe fare molte rinunce ma che andrebbero a favore di quei figli di cui sopra. Se lo facessimo tutti secondo me inizieremmo a fermare e cambiare il flusso, invece che pre-occuparci o non occuparci affidandoci alla volontà del Creatore... faremmo davvero qualcosa diventanto padroni e non pedine.

Io nel mio piccolo ho inizato. Basterebbe inizare ognuno nel proprio piccolo.

ma lo sai? mi son sempre sentita ignorantona perchè non ho mai posseduto una carta di credito...o meglio le ho avute e mai usate...al momente in cui ho dovuto prenotare un pernottamento fuori casa per lavoro mi è stata richiesta la carta di credito...che come puoi immaginare era scaduta :@@ così richiedi ecc ecc...morale della favola (we ma ho avuto puro c...lo:( ) mi viene rubata con tutti i documenti tranne i soldini in cartaccia che tenevo altrove...a parte la quasi nottata in caserma mentre in piazza vasco attirava di tutto...e mi hanno detto :"sa signora con un concerto di queste dimensioni in giro c'è di tutto" peccato che la carta i documenti ecc me li hanno sfilati in fiera e non tra il popolo giovane diavolo.g: ...ho passato il resto del soggiorno con quei pochi soldi e li ho fatti bastare...cosa che oggi... tutti compresi i ragazzini spendono con la famosa cartina anche quello che non hanno...
We adesso nonostante il sonno mi sento meno ignorantona icon_mrgr:

griselda 17-10-2008 22.26.37

Io ho capito poco, non mi intendo di finanza ne di banche, mio padre teneva tutto sotto il materasso e detestava le banche icon_mrgr:
Però mi piacerebbe capire.
Oggi se non ti appoggi ad una banca alcune aziende si rifiutano di darti lo stipendio che accreditano sul tuo conto corrente.
E questo mi pare già qualcosa di non corretto, se io non voglio avere a che fare con la banche mi è impedito sul nascere.
Perchè comunque per quanto poco possa essere,tenere aperto un conto corrente costa dei soldi. Tant'è che una volta avevo lasciato dei soldi pochi eh, ma si sono co
nsumati con il costo conto e mi hanno chiamata per dirmi che ero in rosso. :U:(Volevano pure che gli pagassi le spese...:(
La carta di credito....assegni...bancomat...estratti conto, tutti servizi che si pagano, ci hanno messo adosso la paura di girare con i contanti e quindi tutti con carte cartine,(così sanno anche che mi copro 12 rotoli di carta igienica e dove :(se spendo più di quello che guadagno e via dicendo) che sono comode ok, ma costano e già che gli lasciamo i soldi con cui lavorano e che se dovessero chiedere in prestito gli costerebbero molto di più ci salassano in tutti i modi, dandoci degli interessi che manco pagano i costi.
Ma quello che mi chiedo chi è che ha creato questo sistema finanziario? Chi lo tiene in mano? Chi ci vive specula e guadagna? Chi gioca con le nostre vite di sacrifici e sudore?
Altra cosa cosa possiamo fare di concreto soggettivamente?
Una cosa è certa sono troppo ignorante. :U

Astral 17-10-2008 22.44.38

Citazione:

Originalmente inviato da griselda (Messaggio 60528)
Io ho capito poco, non mi intendo di finanza ne di banche, mio padre teneva tutto sotto il materasso e detestava le banche icon_mrgr:
Però mi piacerebbe capire.
Oggi se non ti appoggi ad una banca alcune aziende si rifiutano di darti lo stipendio che accreditano sul tuo conto corrente.
E questo mi pare già qualcosa di non corretto, se io non voglio avere a che fare con la banche mi è impedito sul nascere.
Perchè comunque per quanto poco possa essere,tenere aperto un conto corrente costa dei soldi. Tant'è che una volta avevo lasciato dei soldi pochi eh, ma si sono co
nsumati con il costo conto e mi hanno chiamata per dirmi che ero in rosso. :U:(Volevano pure che gli pagassi le spese...:(
La carta di credito....assegni...bancomat...estratti conto, tutti servizi che si pagano, ci hanno messo adosso la paura di girare con i contanti e quindi tutti con carte cartine,(così sanno anche che mi copro 12 rotoli di carta igienica e dove :(se spendo più di quello che guadagno e via dicendo) che sono comode ok, ma costano e già che gli lasciamo i soldi con cui lavorano e che se dovessero chiedere in prestito gli costerebbero molto di più ci salassano in tutti i modi, dandoci degli interessi che manco pagano i costi.
Ma quello che mi chiedo chi è che ha creato questo sistema finanziario? Chi lo tiene in mano? Chi ci vive specula e guadagna? Chi gioca con le nostre vite di sacrifici e sudore?
Altra cosa cosa possiamo fare di concreto soggettivamente?
Una cosa è certa sono troppo ignorante. :U

Oggi esistono conti a costo 0, ovvero un conto corrente dove non ci guadagni, ma non paghi nemmeno spese. In ogni caso Era ha sottolineato l'agevolazione di avere un conto corrente, e non i contatti. Infatti è molto più difficile rubare i contanti piuttosto che i soldi virtuali. Se tutti togliessimo i soldi dalla banca, e li mettessimo in cassaforte, sarebbero altri i ladri che comincerebbero a farsi vivi, e non penserebbero di certo ad usare qualsiasi mezzo per farsi consegnare i soldi.

Il problema non sono i soldi virtuali o meno, ma è il costo della vita, se mi permetto sempre di più di quello che posso avere, mi indebiterò contanti o meno.
D'altronde i debiti sono sempre esistiti, gente che prometteva e non poteva pagare.

In ogni caso se le banche avessere una maggiore etica, ed anche tutto il sistema bancario si potrebbe fare a meno dei soldi tranquillamente.
In ogni caso c'è un prezzo da pagare, ed anche se le banche sono avide, e se ne approfittano come dite voi, è il prezzo che pagate (paghiamo) per poter usufrire di transanzioni, senza la paura di essere derubati ed in tempi veloci.

Infatti se dovessi ritirare uno stipendio, o fare un acquisto molto spesso devo tornare due o tre volte nel luogo, mentre con l'accredito tutto avviene subito, e senza fare le file.
Io penso alle bollette, che si autopagano da solo e che per uno che vive da solo e lavora dalla mattina alla sera non è una cosa da poco.

griselda 17-10-2008 23.01.11

Citazione:

Originalmente inviato da Astral (Messaggio 60529)
In ogni caso Era ha sottolineato l'agevolazione di avere un conto corrente, e non i contatti.

Sembrava che rispondessi a Era? Perchè non è così.
:C:

Astral 17-10-2008 23.04.38

Rispondevo a Griselda per il conto zero, poi riprendevo l'esempio di Era ( almeno quello che io ci ho carpito) sul fatto che avere denaro virtuale costituisce una sicurezza comunque.

Per il resto poi riprendevo il discorso per tutti, scusate se ho fatto casino coi quote.fiori.gif

griselda 17-10-2008 23.54.26

Citazione:

Originalmente inviato da Astral (Messaggio 60534)
Rispondevo a Griselda per il conto zero, poi riprendevo l'esempio di Era ( almeno quello che io ci ho carpito) sul fatto che avere denaro virtuale costituisce una sicurezza comunque.

Per il resto poi riprendevo il discorso per tutti, scusate se ho fatto casino coi quote.fiori.gif

Ma no Astral abbiamo fatto a non capirci icon_mrgr:abbraccio: capita con il virtuale...

Per quanto riguarda i conti a costo zero non sono ancora andata a studiarli, l'ho detto che sono ingnorante in merito...
La cosa che non mi quadra è ciò che gira dietro a queste banche, sopra, sopra...
Per il resto lo so che è comodo che abbiamo chi ci paga le bollette a scadenza così non dobbiamo ricordarcene... però, magari sbaglio, ma ci ingolosiscono, basta che ci tolgano i problemi, meno ne abbiamo meglio stiamo e siamo disposti a pagare per questo, ma ho il dubbio che paghiamo molto di più di quello che possiamo immaginare.:@@
Mi sa che detesto le banche anche se non so perchè. diavolo.g:

Per quanto riguarda i ladri questi rubano comunque e ovunque sia contanti che carte di credito, loro ci provano sempre.
:C:

Sole 18-10-2008 13.52.10

Citazione:

Originalmente inviato da RedWitch (Messaggio 60512)

Una cosa che mi ha colpito molto in sti giorni di crisi, e' che ho visto almeno un paio di pubblicita' sulle carte di credito che prima non circolavano..

Ieri sera ne ho vista una che nella frase dello spot proprio diceva: non usate i contanti usate la carta che vi risparmia la fatica di prendere il resto....

tutto torna!

RedWitch 18-10-2008 14.17.18

Citazione:

Originalmente inviato da Astral (Messaggio 60519)
Non è che non sono daccordo con voi su queste cose, ma basterebbe che qualcuno incentivasse ad utilizzare il denaro virtuale, oppure semplicemente nel caso si vuole toglierle la moneta, basta che i capi del mondo si riuscano e decidano che si ha un anno di tempo per convertire il denaro in contanti in denaro virtuale, dopodichè anche chi utilizza i contatti si trova con carta straccia, dall'inutile valore. A quel punto l'unico mezzo è il baratto.

A me pare che vista così sia un po' lo stesso discorso che facevano pochi post sopra Uno e Turi... se tutti dormono e si allineano alla massa , non è detto che io debba farlo, quantomeno provarci. Se ci trovassimo già in un mondo in cui il contante non esiste più ok, ma per il momento c'è ancora margine.. è lo stesso discorso del giardino fiorito che si faceva tempo fa altrove, se tutti hanno il giardino in disordine e senza fiori, che faccio, lo curo, o lascio che anche il mio diventi un deserto? o aspettiamo che qualcuno dall'alto sistemi magicamente tutti i giardini? se non ci rimbocchiamo le maniche hai voglia.. saranno anche piccolezze e non serviranno , ma intanto provarci serve a me stessa, poi vedremo..:H
(...è che come diceva Jez è dura rinunciare alla camicia oggi quando posso pagarla il 24 del mese venturo eh.. icon_mrgr:)...

Citazione:

Originalmente inviato da Astral (Messaggio 60534)
Rispondevo a Griselda per il conto zero, poi riprendevo l'esempio di Era ( almeno quello che io ci ho carpito) sul fatto che avere denaro virtuale costituisce una sicurezza comunque.

Forse sono poco attenta io, ma a me pareva che Era dicesse al contrario che il vecchio contante puo' salvare in caso di necessità.. fiori.gif

Citazione:

Originalmente inviato da Sole (Messaggio 60558)
Ieri sera ne ho vista una che nella frase dello spot proprio diceva: non usate i contanti usate la carta che vi risparmia la fatica di prendere il resto....

tutto torna!

Sì questa è una di quelle a cui mi riferivo, e sono i circuiti più famosi hai visto?:U Hanno bisogno di pubblicità?.. certo risparmi la fatica di prendere il resto , è allucinante...

loryland 18-10-2008 14.26.12

mhmm.....Cosa farebbe chi ha emesso tanto denaro cartaceo o telematico ottenendo un immenso imponderabile patrimonio di beni reali(la casa che la banca vi ha tolto perchè nn pagavate il mutuo)per impedire che altri se ne riapproprino?
Ricchi premi e cotillons al più veloce

Uno 18-10-2008 14.40.01

Diciamocela tutta sintetizzando: il debito è cosa buona quando lo facciamo per investire in qualche maniera.
Se chiedo credito perchè devo sistemare delle cose in azienda, in una attività, insomma per lavoro è una cosa buona. Se acquisto un'auto giusta per andare a lavorare è cosa buona. Se faccio un mutuo per acquistare una casa è anche un investimento perchè poi non pagherò l'affitto. Ma se faccio debiti per comprare un cellulare e magari ne ho pure già uno che funziona... :U o per comprare una superberlina per fare 5 km ed andare a lavorare in fabbrica.....
Non voglio essere restrittivo o troppo rigido, ci può anche stare acquistare facendo debiti una cosa che ci fa stare bene, se uno ha la passione del cinema e si compra a rate un bel tv plasma e se lo gode veramente alla fin fine non c'è nulla di male, il male è se uno compra quel tv perchè si fa condizionare dalla pubblicità o dal valore simbolico di status sociale, fa debiti, ma una volta portato a casa è già insoddisfatto. Per capirci alcuni oggetti acquistati oculatamente possono darci una reale soddisfazione (acquistati in contanti o a debito, il discorso non cambia) che poi ci potrebbe far stare un pò meglio (il benessere reale nessun oggetto potrà darcelo) ma è impossibile che comprando in continuazione tutto ci dia soddisfazione, diventa un'altra dipendenza e basta.

Faltea 18-10-2008 17.43.08

Ma e quando NON ti lasciano comperare in contanti?
Quando sono andata con il mio gruzzoletto per acquistare l'auto nuova, mi han detto (alcuni rivenditori) che lo sconto lo facevano SOLO se facevo un finanziamento, pagando in contanti CASH sull'unghia nisba...
Un'altro al posto mio l'avrebbe presa a rate, per fortuna il concessionario dove ho poi acquistato l'auto che mi interessava mi ha fatto lo sconto lo stesso valutando di più la mia "vecchia" carretta... (o magari me l'ha fatto solo credere?nonso.gif )

Volenti o nolenti i nostri soldi cartacei non piacciono più... sigh piango.gif

Astral 18-10-2008 18.02.17

Citazione:

Originalmente inviato da RedWitch (Messaggio 60561)
A me pare che vista così sia un po' lo stesso discorso che facevano pochi post sopra Uno e Turi... se tutti dormono e si allineano alla massa , non è detto che io debba farlo, quantomeno provarci. Se ci trovassimo già in un mondo in cui il contante non esiste più ok, ma per il momento c'è ancora margine.. è lo stesso discorso del giardino fiorito che si faceva tempo fa altrove, se tutti hanno il giardino in disordine e senza fiori, che faccio, lo curo, o lascio che anche il mio diventi un deserto? o aspettiamo che qualcuno dall'alto sistemi magicamente tutti i giardini? se non ci rimbocchiamo le maniche hai voglia.. saranno anche piccolezze e non serviranno , ma intanto provarci serve a me stessa, poi vedremo..:H


Il problema è che non dipende da noi, se c'è un piano mondiale per abolire la moneta unica lo attueranno a prescindere da noi, è questo che intendevo, poi per il fatto di utilizzare più il contante che il denaro virtuale uno lo può sempre fare per carità, ma ci sono cose appunto come le bollette, che sinceramente fanno risparmiare mezza giornata alla posta, o agevolano la pensionata di 75 anni che deve andarci sola e a piedi.


Citazione:

Originalmente inviato da Uno (Messaggio 60563)
Diciamocela tutta sintetizzando: il debito è cosa buona quando lo facciamo per investire in qualche maniera.
Se chiedo credito perchè devo sistemare delle cose in azienda, in una attività, insomma per lavoro è una cosa buona. Se acquisto un'auto giusta per andare a lavorare è cosa buona. Se faccio un mutuo per acquistare una casa è anche un investimento perchè poi non pagherò l'affitto. Ma se faccio debiti per comprare un cellulare e magari ne ho pure già uno che funziona... :U o per comprare una superberlina per fare 5 km ed andare a lavorare in fabbrica.....
Non voglio essere restrittivo o troppo rigido, ci può anche stare acquistare facendo debiti una cosa che ci fa stare bene, se uno ha la passione del cinema e si compra a rate un bel tv plasma e se lo gode veramente alla fin fine non c'è nulla di male, il male è se uno compra quel tv perchè si fa condizionare dalla pubblicità o dal valore simbolico di status sociale, fa debiti, ma una volta portato a casa è già insoddisfatto. Per capirci alcuni oggetti acquistati oculatamente possono darci una reale soddisfazione (acquistati in contanti o a debito, il discorso non cambia) che poi ci potrebbe far stare un pò meglio (il benessere reale nessun oggetto potrà darcelo) ma è impossibile che comprando in continuazione tutto ci dia soddisfazione, diventa un'altra dipendenza e basta.


Infatti è questo sono daccordo, dopotutto funziona cosi anche per il lavoro: uno ha un buon lavoro e sa che facendo il mutuo, si sta pagando la casa, e finalmente un giorno sarà sua.

Uno 05-12-2008 10.44.30

Il tasso è sceso (sia ringraziata la paura delle ghigliottine icon_mrgr:)
Le bollette scenderanno facendolo passare per grazia divina...
Negli Usa stanno spendendo per Natale quasi più degli altri anni...

Forse sono stato pure troppo pessimista quando ho calcolato 2 mesi, certo non la penseranno come me quelli che purtroppo perderanno il lavoro comunque. Ma la crisi è ed è sempre stata finta a prescindere che sia usata come scusa per fare i porci comodi, compreso licenziare chi non è più convieniente tenere impiegato, vuoi perchè in altri paesi costa meno, vuoi perchè si fanno più soldi senza lavorare :(

nikelise 05-12-2008 11.00.05

Citazione:

Originalmente inviato da Uno (Messaggio 62524)
Il tasso è sceso (sia ringraziata la paura delle ghigliottine icon_mrgr:)
Le bollette scenderanno facendolo passare per grazia divina...
Negli Usa stanno spendendo per Natale quasi più degli altri anni...

Forse sono stato pure troppo pessimista quando ho calcolato 2 mesi, certo non la penseranno come me quelli che purtroppo perderanno il lavoro comunque. Ma la crisi è ed è sempre stata finta a prescindere che sia usata come scusa per fare i porci comodi, compreso licenziare chi non è più convieniente tenere impiegato, vuoi perchè in altri paesi costa meno, vuoi perchè si fanno più soldi senza lavorare :(

Saro ' miope o orbo ma se fallisce GM e le altre ....
non falliranno forse ma pagheremo noi , prima gli americani , poi noi .
Comunque le imprese non vendono piu' come prima e i cali ci sono perche' la gente non ha piu' soldi .
Questa e ' una crisi certo per noi ma non capisco chi l'ha creata e chi ci va a guadagnare in queste condizioni .
Sembra coinvolgere veramente tutti.

Faltea 05-12-2008 13.30.00

Citazione:

Originalmente inviato da nikelise (Messaggio 62525)
Saro ' miope o orbo ma se fallisce GM e le altre ....
non falliranno forse ma pagheremo noi , prima gli americani , poi noi .
Comunque le imprese non vendono piu' come prima e i cali ci sono perche' la gente non ha piu' soldi .
Questa e ' una crisi certo per noi ma non capisco chi l'ha creata e chi ci va a guadagnare in queste condizioni .
Sembra coinvolgere veramente tutti.

Scusa Nike, ma parli per tuo vissuto attuale?
Cioè... vado a spiegarmi...
La pasta è aumentata, vero ma negli ipermercati ogni mese ce né una in offerta (oggi barilla, domani agnese, etc.) la carne costa uguale, la farina è come la pasta sempre in offerta. Il riso costa meno....
Un paio di pantaloni costano circa 40 €... una bella maglietta circa 35 € se non di meno...
I centri commerciali sono pieni zeppi in questi giorni di gente con borsoni stracolmi di merce...
Ieri al mercato ho acquistato una maglia in pile a 10 €...
Ci sono stati dei colpi bassi, degli aumenti strampalati di benzina, pasta, pane etc... ma ora sembra tutto tranquillo allora come Uno mi chiedo dove sia questa crisi.... o se c'è ancora ma a singhiozzo, sinussoidale...
Mah

nikelise 05-12-2008 16.43.13

Citazione:

Originalmente inviato da Faltea (Messaggio 62532)
Scusa Nike, ma parli per tuo vissuto attuale?
Cioè... vado a spiegarmi...
La pasta è aumentata, vero ma negli ipermercati ogni mese ce né una in offerta (oggi barilla, domani agnese, etc.) la carne costa uguale, la farina è come la pasta sempre in offerta. Il riso costa meno....
Un paio di pantaloni costano circa 40 €... una bella maglietta circa 35 € se non di meno...
I centri commerciali sono pieni zeppi in questi giorni di gente con borsoni stracolmi di merce...
Ieri al mercato ho acquistato una maglia in pile a 10 €...
Ci sono stati dei colpi bassi, degli aumenti strampalati di benzina, pasta, pane etc... ma ora sembra tutto tranquillo allora come Uno mi chiedo dove sia questa crisi.... o se c'è ancora ma a singhiozzo, sinussoidale...
Mah

Si dice che la ricchezza si sta spostando a est , l'acquisto del pile a 10 euro lo conferma sara' cinese , si spende o per mangiare o in prodotti esteri di scarso valore .
La ricchezza in Italia non cresce . Ma non aspettarti che si muoia di fame per dire che l'economia non va , per la gente almeno .
Ti ripeto io sono a posto ....non farmi come Astral ti prego


No non e' il mio vissuto :mi dicono che le imprese non vendono piu' :oddio 30 percento in meno ( un dirigente amico di una famosa marca di caffe', gli spedizionieri , qui da me ce n'e' tanti, importano ma l'esportazione e' in fortissimo calo ).
E cosi' via, non credo che pasta e carne sia un indicatore c'e' grande inerzia in queste cose .
I disoccupati aumentano , la storia di GM e le altre non l'ho inventata io.....
Se mi dici che la Spectre ci guadagna , ti dico forse sara' cosi' ma la gente non arriva a fine mese.....basta guardare un telegiornale .

nikelise 05-12-2008 17.18.42

Citazione:

Originalmente inviato da nikelise (Messaggio 62552)
Si dice che la ricchezza si sta spostando a est , l'acquisto del pile a 10 euro lo conferma sara' cinese , si spende o per mangiare o in prodotti esteri di scarso valore .
La ricchezza in Italia non cresce . Ma non aspettarti che si muoia di fame per dire che l'economia non va , per la gente almeno .
Ti ripeto io sono a posto ....non farmi come Astral ti prego


No non e' il mio vissuto :mi dicono che le imprese non vendono piu' :oddio 30 percento in meno ( un dirigente amico di una famosa marca di caffe', gli spedizionieri , qui da me ce n'e' tanti, importano ma l'esportazione e' in fortissimo calo ).
E cosi' via, non credo che pasta e carne sia un indicatore c'e' grande inerzia in queste cose .
I disoccupati aumentano , la storia di GM e le altre non l'ho inventata io.....
Se mi dici che la Spectre ci guadagna , ti dico forse sara' cosi' ma la gente non arriva a fine mese.....basta guardare un telegiornale .

Scusate la forma ero di frettissima

nikelise 05-12-2008 20.13.18

Citazione:

Originalmente inviato da Faltea (Messaggio 62532)
Scusa Nike, ma parli per tuo vissuto attuale?
Cioè... vado a spiegarmi...
La pasta è aumentata, vero ma negli ipermercati ogni mese ce né una in offerta (oggi barilla, domani agnese, etc.) la carne costa uguale, la farina è come la pasta sempre in offerta. Il riso costa meno....
Un paio di pantaloni costano circa 40 €... una bella maglietta circa 35 € se non di meno...
I centri commerciali sono pieni zeppi in questi giorni di gente con borsoni stracolmi di merce...
Ieri al mercato ho acquistato una maglia in pile a 10 €...
Ci sono stati dei colpi bassi, degli aumenti strampalati di benzina, pasta, pane etc... ma ora sembra tutto tranquillo allora come Uno mi chiedo dove sia questa crisi.... o se c'è ancora ma a singhiozzo, sinussoidale...
Mah

Scusa Faltea sentito il tg1 ? Tutte balle?

Era 05-12-2008 20.36.32

Il pessimismo non è un mio grande amico tuttavia di questi tempi essere ottimista mi fa fatica...la zona dove vivo aveva un' economia per lo più basata sulle industrie..di ogni tipo...dalle meccaniche alle più sofisticate (we non chiedetemi di specificare) quindi zona ricca poi i tempi cambiano e di ricco c'è solo il ricordo...il guaio è che molti (mica tutti) continuano a vivere da agiatissimi mentre manca la materia prima (soldini) e lo so ci sono le carte di credito bella roba!!! e non sanno rinunciare alle mille cose superflue...Per dirne una che mi tocca di persona (mio figlio) fino a ieri (novembre )necessitava (per l' azienda) un rientro il sabato = straordinario...poi li hanno evitati perchè era assurdo far fare straordinari a un gruppo e licenziae gli interinali (non so..ma a me è sembrato corretto)..per tutto dicembre si fermano anche il venerdì e da gennaio fino a marzo lavoreranno 2 settimane al mese...
Vabbeh se è una crisi finta mi consola..quel che non consola è il padre di famiglia che nella crisi finta la pappa ai pupi la deve dare vera...

:C:

stella 05-12-2008 23.26.11

Io penso che questa economia si basi troppo sul consumismo, ho visto in questi giorni un servizio in TV dove si diceva che la gente tende a comprare automibili più piccoline perchè c'è n'è troppe in circolazione e c'è difficoltà per parcheggiare e anche per i consumi minori...
Ma faccio questo ragionamento: se una fabbrica di automobili basa la sua produzione sul fatto che, complici anche gli incentivi sulla rottamazione, ogni tot anni si cambia macchina, ora questo non funziona più e allora tanti posti di lavoro vanno in esubero....
Se riconvertissero la produzione su altre cose, tipo energie alternative o che so, il posto di lavoro di un operaio sarebbe assicurato e invece non è più così per nessuno...
Ma quello che mi colpisce è che continuano a fare offerte del tipo compra oggi pagherai domani, e continuano a offrire finanziamenti sempre per somme più alte....
Ora c'è il finanziamento che rifinanzia se qualcuno ha tante rate...
Ho sentito un'intervista in TV dove il premier diceva che non bisogna creare allarmismi, e che non bisogna smettere di consumare...


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 00.21.24.

Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271