Ermopoli

Ermopoli (http://ermopoli.it/portale/index.php)
-   Tradizioni Spirituali ed Esoteriche (http://ermopoli.it/portale/forumdisplay.php?f=83)
-   -   Quaresima (http://ermopoli.it/portale/showthread.php?t=6049)

luke 19-02-2010 22.54.40

Quaresima
 
Finito il Carnevale, si apre, col mercoledi delle ceneri, il periodo di Quaresima.

Le ceneri possono avere più valenze simboliche, oltre che simboleggiare la caducità della vita terrena, basti pensare all'alchimia o al mito della fenice che risorge dalle prorpie ceneri.

La Quaresima è ovviamente il periodo sacro di preparazione alla Pasqua, dura 40 giorni (fino al Giovedi Santo ed escluse le domeniche), numero altamente simbolico, infatti abbiamo, tra i vari, i 40 giorni del diluvio universale, i 40 giorni che Mosè passò sul Sinai, e lo stesso periodo Gesù lo passò nel deserto.

Le pratiche tipiche del periodo quaresimale sono il digiuno, la penitenza e la preghiera più intensa, le quali dovrebbero avere come fine principale la purificazione, che, a mio parere, dovrebbe significare trasformare gli istinti più bassi, visti e conosciuti durante il carnevale, in energia che ci consenta di trasforma il metallo in oro, per dirla alchemicamente.

Il digiuno, non soltanto dal cibo, la penitenza ecc dovrebbero, quindi, essere strumenti che ci consentono sia di allenare un minimo di volontà, sia di poter dirigere le spinte che provengono da alcune parti di noi non verso dove le abbiamo dirette fino ad ora, ma "verso l'alto" in modo da poter risorgere alla fine della Quaresima, con la Pasqua.

Non ho mai fatto niente di particolare in questo periodo, quest'anno vorrei provare a viverlo in maniera un pò diversa, vorrei cercare di purificarmi almeno un minimo, pur non avendo le idee molto chiare sula purificazione; magari col vostro aiuto escono fuori cose interessanti al riguardo
:C:

Ray 20-02-2010 00.35.20

Citazione:

Originalmente inviato da luke (Messaggio 80851)
pur non avendo le idee molto chiare sula purificazione;

Sulla purezza ricordo che si è parlato molto in forum parecchio tempo fa, non so più dove. Dato il tempo può valer la pena rifare il discorso e vedere che ne esce stavolta.

Uno spunto è che puro vuol dire "solo quello"... l'oro puro è solo oro, l'acqua pura solo acqua. Non ci sono altre sostanze, elementi, che siano scorie o meno.
Questo vuol dire che non vale l'assimilazione tra puro e pulito. Puro rappresenta un ambito più ampio... una cosa se è pura è anche pulita, ma può essere pulita senza essere pura. Ossia il di più non è solo scoria.

Quindi, grossomodo, purificarsi dovrebbe essere togliere tutto quello che non c'entra con quella cosa che vogliamo manifestare... se si tratta dell'Essere, tutto quello che non è Essere (che poi è un buon modo per capire cos'è qualcosa).

Sarebbe anche interessante esplorare il come. Quali i modi per purificarsi? Per l'acqua si usa il fuoco...

Sole 20-02-2010 10.35.49

Qualcosa ci dice la tradizione quaresimale sul modo in cui purificarsi, almeno per quanto riguarda il corpo. In questo periodo si cambia alimentazione, si usa non fare un eccessivo uso di carne e limitarsi moltissimo negli eccessi.
Il che fa sicuramente pensare che la prima fase per ottenere un'intuizione dell'Essere passa per il corpo.
Depurare il corpo con un certo sacrificio anche, quindi movimento e pensieri volti allo studio, che aiuta anche a depurare un pò la volontà, possono essere dei metodi per iniziare un processo di purificazione e la tradizione ci offre il periodo giusto.

C'è un'usanza contadina che il mercoledì delle ceneri brucia le erbe vecchie dei terreni per nutrirlo delle sostanze incenerite che penetrano meglio nella terra e lo rendono fertile.. pronto alla primavera.

luke 20-02-2010 12.39.52

Citazione:

Originalmente inviato da Sole (Messaggio 80860)
Qualcosa ci dice la tradizione quaresimale sul modo in cui purificarsi, almeno per quanto riguarda il corpo. In questo periodo si cambia alimentazione, si usa non fare un eccessivo uso di carne e limitarsi moltissimo negli eccessi.
Il che fa sicuramente pensare che la prima fase per ottenere un'intuizione dell'Essere passa per il corpo.
Depurare il corpo con un certo sacrificio anche, quindi movimento e pensieri volti allo studio, che aiuta anche a depurare un pò la volontà, possono essere dei metodi per iniziare un processo di purificazione e la tradizione ci offre il periodo giusto.

C'è un'usanza contadina che il mercoledì delle ceneri brucia le erbe vecchie dei terreni per nutrirlo delle sostanze incenerite che penetrano meglio nella terra e lo rendono fertile.. pronto alla primavera.

In effetti credo anche io che iniziare col ridurre gli eccessi sia un buon metodo, eccessi sia in termini di quantità sia in termini di attaccamento, nel senso che se uno fuma poche sigarette al giornio o prende pochi caffè ma quei pochi sono irrinunciabili e sono diventati dei punti fermi delle nostre abitutudini, iniziare a rinunciare a queste cose, senza ripiegare su altre ovviamente, può iniziare a cambiarci,( oltre che fare bene al fisico) e a scremare alcune cose in più, magari si inizia con piccole manie e poi si finisce con parti di noi ben più grandi e "perniciose".

luke 20-02-2010 12.55.47

Citazione:

Originalmente inviato da Ray (Messaggio 80852)
Sulla purezza ricordo che si è parlato molto in forum parecchio tempo fa, non so più dove. Dato il tempo può valer la pena rifare il discorso e vedere che ne esce stavolta.

Uno spunto è che puro vuol dire "solo quello"... l'oro puro è solo oro, l'acqua pura solo acqua. Non ci sono altre sostanze, elementi, che siano scorie o meno.
Questo vuol dire che non vale l'assimilazione tra puro e pulito. Puro rappresenta un ambito più ampio... una cosa se è pura è anche pulita, ma può essere pulita senza essere pura. Ossia il di più non è solo scoria.

Quindi, grossomodo, purificarsi dovrebbe essere togliere tutto quello che non c'entra con quella cosa che vogliamo manifestare... se si tratta dell'Essere, tutto quello che non è Essere (che poi è un buon modo per capire cos'è qualcosa).

Sarebbe anche interessante esplorare il come. Quali i modi per purificarsi? Per l'acqua si usa il fuoco...

Scoprire il proprio Essere è un bel traguardo e credo anche abbastanza "sorprendente", perchè per anni si è vissuto basandosi su molte cose, sensazioni , attegiamenti, visioni del mondo, che ci siamo ritrovati appiccicati addosso in vari modi: visto che il periodo quaresiamle potrebbe essere propizio, sto cercando di eliminare più di qualcosa che a pelle non sento del tutto mio.

Per esempio se ad una persona piacesse che sò guidare, "purificandosi" potrebbe scoprire che in realtà buona parte di quel piacere non gli proveniva dalla guida in se stessa, ma magari dal fatto di farsi vedere dagli altri col macchinone, farsi ammirare e suscitare invidia..tolte queste cose dovrebbe rimanere solo il piacere di guidare, ed allora si potrebbe scoprire che è meglio portare la macchina su strade semi deserte, in mezzo al verde che non in centro o davanti ad un sacco di gente, oppure potremmo scoprire che la macchina più adatta a noi è una comoda utilitaria e non il mezzo super sportivo che ci attirava fino ad allora.

stella 22-02-2010 10.16.24

Il digiuno e la penitenza servivano un tempo a preparare i catecumenti al Battesimo, ed anche oggi nella veglia pasquale si viene chiamati a rinnovare le promesse battesimali.
In questo periodo di purificazione senz'altro è bene fare digiuno di tutto ciò che non ci è indisipensabile, cibi, tv, abitudini, tentazioni, ecc. ma secondo me anche di risolvere ciò che abbiamo in sospeso con altre persone, cioè riconcilizione con gli altri e di conseguenza anche con Dio.

centomila 23-02-2010 22.16.33

Secondo me bisogna colpire dove fa male.
 
Nel mio caso (non tiratemi le pietre:o ) ho rismesso di fumare. Sì avevo ricominciato, solo per 2 mesi ma tant'è. Davvero un diabolico e pervicace viziacciononso.gif .

Tuttavia, così come dice il mio motto, insisto. E così il giorno precedente al mercoledì delle ceneri.........ho cacciato via le sigarette. Tutto ciò è (quasi) ridicolo.icon_mrgr: Me ne rendo conto.

Comunque, in linea generale, condivido quanto scritto da Stella: stangare qualche pessima abitudine, fare a meno di qualcosa.

Senza esagerare. Sobrietà, benedetta sobrietà.

luke 23-02-2010 23.11.16

Citazione:

Originalmente inviato da centomila (Messaggio 80971)
.

Tuttavia, così come dice il mio motto, insisto. E così il giorno precedente al mercoledì delle ceneri.........ho cacciato via le sigarette. Tutto ciò è (quasi) ridicolo.icon_mrgr: Me ne rendo conto.

Perchè ridicolo? Smettere di fumare non è, a quanto vedo, una cosa così semplice, magari riuscirci può servire come stimolo per altre cose man mano più importanti che vogliamo cambiare o abbandonare, mica è detto che dobbiamo partire stando anche noi 40 giorni nel deserto a digiunare ed a lottare col demonio, è meglio cominciare da qualche diavoletto più abbordabile diavolo.g:

centomila 24-02-2010 15.05.07

Citazione:

Originalmente inviato da luke (Messaggio 80977)
Perchè ridicolo?

Perchè è la cinquecentesima volta che tento........icon_mrgr:

luke 24-02-2010 15.28.40

Citazione:

Originalmente inviato da centomila (Messaggio 81007)
Perchè è la cinquecentesima volta che tento........icon_mrgr:

Se insisti e resisti raggiungi e conquisti , oh no? icon_mrgr:

griselda 24-02-2010 17.04.34

Citazione:

Originalmente inviato da centomila (Messaggio 81007)
Perchè è la cinquecentesima volta che tento........icon_mrgr:

Ma Cento, maddai! Sei stato la mia spinta! Eddai!
Ti sarai mica affezionato al metodo invece che al risultato?boccaccia:abbraccio:

Dai, dai butta via quelle
puzzone.abbraccio:

griselda 25-02-2010 15.37.09

Digiuno
 
In quei pochi santuari in cui sono andata, la Madonna, nelle sue apparizioni consigliava di pregare e di digiunare a pane e acqua.
Ora ho sentito alla tv che nelle ultime apparizioni pare abbia detto di farlo il mercoledì e il venerdì e di pregare ogni giorno, in modo particolare per i nostri nemici. Ok scusate ho allargato un attimo.
Volevo per la Quaresima fare digiuno, poi dopo aver riascoltato del digiuno suggerito dalla Madonna mi sono fatta delle domande, perchè ho sempre pensato che durante il digiuno fosse permesso solo bere. Invece in questo caso il digiuno permetterebbe l'assunzione del pane. Qualcuno è in grado di portare un po' di luce? Grazie fiori.gif

William 25-02-2010 16.02.49

Citazione:

Originalmente inviato da griselda (Messaggio 81041)
In quei pochi santuari in cui sono andata, la Madonna, nelle sue apparizioni consigliava di pregare e di digiunare a pane e acqua.
Ora ho sentito alla tv che nelle ultime apparizioni pare abbia detto di farlo il mercoledì e il venerdì e di pregare ogni giorno, in modo particolare per i nostri nemici. Ok scusate ho allargato un attimo.
Volevo per la Quaresima fare digiuno, poi dopo aver riascoltato del digiuno suggerito dalla Madonna mi sono fatta delle domande, perchè ho sempre pensato che durante il digiuno fosse permesso solo bere. Invece in questo caso il digiuno permetterebbe l'assunzione del pane. Qualcuno è in grado di portare un po' di luce? Grazie fiori.gif

perchè il pane è il cibo dei poveri!
(non è farina del mio sacco,l'ho domandato a mia madre..)

luke 25-02-2010 17.50.19

Citazione:

Originalmente inviato da griselda (Messaggio 81041)
In quei pochi santuari in cui sono andata, la Madonna, nelle sue apparizioni consigliava di pregare e di digiunare a pane e acqua.
Ora ho sentito alla tv che nelle ultime apparizioni pare abbia detto di farlo il mercoledì e il venerdì e di pregare ogni giorno, in modo particolare per i nostri nemici. Ok scusate ho allargato un attimo.
Volevo per la Quaresima fare digiuno, poi dopo aver riascoltato del digiuno suggerito dalla Madonna mi sono fatta delle domande, perchè ho sempre pensato che durante il digiuno fosse permesso solo bere. Invece in questo caso il digiuno permetterebbe l'assunzione del pane. Qualcuno è in grado di portare un po' di luce? Grazie fiori.gif


In attesa di pareri più esperti, penso che tempi e modalità del digiuno siano stabiliti dalla Chiesa, per esempio ho provato a cercare su wikipedia digiuno ecclesiastico, vi si trovano tutta una serie di indicazioni:
gli ho dato una scorsa veloce e per digiuno si intende il fatto di fare un solo pasto al giorno , con al limite colazione e cena frugali, nei quali (credo) si possano mangiare sia il pane sia altre cose.
Poi ovviamente non è detto che questa sia l'unica modalità di digiuno che è possibile attuare.

Sole 25-02-2010 23.39.30

Nel digiuno si assume l'essenziale per la vita: carbonio (pane), idrogeno e ossigeno. Solo per pochissimo tempo però, il necessario.

griselda 26-02-2010 08.26.06

Citazione:

Originalmente inviato da Sole (Messaggio 81052)
Nel digiuno si assume l'essenziale per la vita: carbonio (pane), idrogeno e ossigeno. Solo per pochissimo tempo però, il necessario.

Questa la definirei la parte scientifica il necessario bisogno fisiologico. Interessante anche questo aspetto. Grazie a te e a tutti gli altri. fiori.gif
A me pensandoci, visto che oggi proverò, :U, mangiare pane e bere acqua potrebbe anche farmi comprendere la fortuna di avere altri cibi a disposizione, perchè l'essere umano incosciente, si rende conto di quello che ha quando lo perde.

E poi così, idea arrivata da guazzabbuglio di informazioni che ho ineserito nel mio data base, mi dice che potrebbero farmi pensare alla necessità del tenere conto del maschile e del femminile.
Nelle nostre origini, il pane ha sempre avuto, parte nei riti, anche nel Padre Nostro si parla del pane come nutrimento di cui necessitiamo. Il pane quotidiano di cui non possiamo fare a meno. Un alimento che ci deve sfamare sotto tutti gli aspetti di cui siamo fatti, quindi direi più pani, uno per il cuore uno per la mente e uno per il corpo o uno solo che abbia queste tre caratteristiche intrinseche.

L'acqua è fonte di creazione, il linquido amniotico e il mare dove nasce la vita. Ma anche simbolo di purificazione con l'acqua facciamo le abluzioni che ci lavano via lo sporco. Ci ricorda così anche il Battesimo che ci mondò dal peccato originale.
L'acqua è anche simbolo di emozioni, fangosa quando sono sporche e limpide quando sono pulite. Le acque dell'inconscio riportano alla prigionia in cui versiamo.
In ogni caso l'acqua mi pulirà dalle impurità e il pane è cibo di cui necessito. Insieme mi mantengono in vita.
Studiare i simboli che agiscono anche quando non ne conosciamo il significato. Ad esempio potrebbe farci somigliare ai prigionieri a cui davano solo pane e acqua e per ricordarci che siamo prigiornieri del nostro ego.

dafne 09-03-2011 16.04.18

Trovo interessantissima la piega della questione carbonio del pane.
Anni fà ho letto che gli esseri umani sono composti da cabonio ma francamente ho la netta sensazione di ricordare male.

Se non erro oltretutto vi è una difficilissima parte proprio nell'insegnamento della quarta via a parlare dei vari tipi di carbonio, di come si trasforma o come si dovrebbe trasformare per trasformare anche la nostra struttura.

Sul digiuno avevo una dispensa datami dal sacerdote (e avevo promesso a Gri di postarla quando aprì la discussione sul digiuno scusa.gif ) ma non la trovo più, recpererò anche quella e vediamo di fare qualche punto che abbia un minimo senso dry.gif

Astral 26-02-2012 22.43.06

E' iniziata la quaresima, mi piacerebbe tanto partecipare a via crucis varie, e le celebrazioni di questo periodo. Il mio problema è che quando devo dire il Credo, non riesco, non credo nella santa chiesa apostolica romana, e quindi mi sento un bugiardo a dire una cosa del genere. Però d'altro canto mi piacerebbe celebrare la crocifissione di Cristo e ripercorrere quelle tappe. Questo è un bel conflitto. Non potevo essere semplicemente come gli altri, che ci vanno e se ne fregano, senza che si fanno tutti sti problemi?

Quanto al fattore alimentazione, si stanno scatenando tutti adesso con le cene, sicuramente starò più attento a mangiare, il martedi e venerdi non mangio carne tutto l'anno, ma solo pesce, però evitare la carne per tutta la quaresima mi sembra eccessivo, o per lo meno non so con che sostituirlo.

griselda 26-02-2012 23.47.08

Citazione:

Originalmente inviato da Astral (Messaggio 110248)
Non potevo essere semplicemente come gli altri, che ci vanno e se ne fregano, senza che si fanno tutti sti problemi?

Tempo fa lessi una tecnica bellissima, a me parve così.
In cui si consigliava di analizzare i difetti che abbiamo o anche i giudizi che abbiamo, che sempre difetti sono. E per ognuno di loro avrei dovuto mettere in tasca un sasso abbastanza grosso con scritto su il tal difetto o giudizio quel che è.
E come fioretto prendere quel sasso dalla tasca e metterlo davanti ad un immagine sacra come un vero impegno durante la Quaresima che consisteva nel astenersi da ciò che si è tolto dalla tasca.....


Quindi potresti fare un fioretto, che in Quaresima vale moltissimo e toglierti questo giudizio dalle tasche vedrai che ti sentirei più leggero e andrai alla Via Crucis senza problemi.
:)

Astral 26-02-2012 23.57.55

Ti ringrazio del consiglio Griselda, ma non è tanto il giudizio verso gli altri, quanto una sorta di torto a Dio, forse giudico Dio su come mi può giudicare.
In ogni caso non credo nella chiesa, ma vorrei partecipare ad alcune cose, è una problematica che non posso ignorare, poi temo di andare a scegliere quello che mi fa comodo.

griselda 27-02-2012 02.18.54

Citazione:

Originalmente inviato da Astral (Messaggio 110266)
ma non è tanto il giudizio verso gli altri, quanto una sorta di torto a Dio, forse giudico Dio su come mi può giudicare.

Il giudizio Astral è un boomerang, sia che lo affibbi a Dio che lo dai caio, tizio o sempronio sempre giudizio è, e sono autolimiti che ti metti, dita che ti tagli.....meglio non so dirlo

luke 27-02-2012 10.52.04

Anche questa volta mi propongo di confessarmi durante questo periodo prima di Pasqua.....anche questa volta mollerò alla fine il proposito...tanto che mi confesso e basta non credo servirebbe a molto.piango.gif

Astral 27-02-2012 20.40.00

Citazione:

Originalmente inviato da luke (Messaggio 110308)
Anche questa volta mi propongo di confessarmi durante questo periodo prima di Pasqua.....anche questa volta mollerò alla fine il proposito...tanto che mi confesso e basta non credo servirebbe a molto.piango.gif

Quando ero cattolico mi confessavo ogni settimana, ora invece non so che senso ha.
E' come chi va a messa solo a pasqua e natale.

luke 27-02-2012 20.47.43

Citazione:

Originalmente inviato da Astral (Messaggio 110333)
Quando ero cattolico mi confessavo ogni settimana, ora invece non so che senso ha.
E' come chi va a messa solo a pasqua e natale.


Quelli che si confessano ogni settimana mi ricordano gli automobilisiti che portano la macchina a lavare ogni sabato pomeriggio, quasi un appuntamento fisso :@@

Sostanzialmente, per come la vedo io, il senso psicologico della confessione è quasi nullo, specie per come viene intesa oggi cioè 5 minuti e via, diverso sarebbe il caso di un dialogo serio, profondo con persone che sanno sul serio ciò che devono dire.

Resterebbe l'effetto "spirituale", l'Assoluzione dovrebbe aiutare a sciogliere qualcosa, visto che in questo periodo sto cercando di sciogliere e asciugare parecchio, non mi dispiacerebbe un aiuto supplementare, solo che tanto poi a messa non ci tornerei , non credo tornerei a praticare , quindi la cosa sarebbe viziata già in partenza.

Astral 27-02-2012 20.51.48

Citazione:

Originalmente inviato da luke (Messaggio 110335)
Quelli che si confessano ogni settimana mi ricordano gli automobilisiti che portano la macchina a lavare ogni sabato pomeriggio, quasi un appuntamento fisso :@@

Sostanzialmente, per come la vedo io, il senso psicologico della confessione è quasi nullo, specie per come viene intesa oggi cioè 5 minuti e via, diverso sarebbe il caso di un dialogo serio, profondo con persone che sanno sul serio ciò che devono dire.

Resterebbe l'effetto "spirituale", l'Assoluzione dovrebbe aiutare a sciogliere qualcosa, visto che in questo periodo sto cercando di sciogliere e asciugare parecchio, non mi dispiacerebbe un aiuto supplementare, solo che tanto poi a messa non ci tornerei , non credo tornerei a praticare , quindi la cosa sarebbe viziata già in partenza.

Si infatti non sapevo piu che raccontare, alla fine dovevo inventarmeli i peccati, e solo perchè sul libretto c'era scritto di confessarsi ogni settimana.
Ma ti dico che spesso anche una volta al mese è troppo, poi mi sentivo santo e allora dovevo confessare il peccato di superbia nel pensare di non avere peccati per quel mese :)


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 15.36.12.

Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271