Discussione: Grattachecca
Visualizza messaggio singolo
Vecchio 28-06-2008, 19.59.56   #1
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,603
Predefinito Grattachecca

Non so se ci siano ancora i chioschi sul lungo Tevere (Roma) e se la facciano come la facevano una volta, fino ad una ventina di anni fa c'erano, però sospetto che tra regolamenti asl e simili, non so...

Non so se riuscirò a dare l'idea di cosa sia realmente la grattachecca originale, in linea di massima si può tradurre con granita, però sono cose seppur simili un pò diverse.
Ricordo quei chioschetti di cui parlavo sopra in cui dei signori (generalmente anziani) facevano praticamente solo quello.
In sintesi sostanzialmente la grattachecca si fa grattando a mano (con degli attrezzini) il ghiaccio da un cubone, poi nel bicchiere si aggiunge (in quella più antica/naturale) del succo di limone spremuto a mano e forse zucchero... nelle versioni più moderne utilizzavano degli sciroppi.
Mi rendo conto che descrivendola così sembra identica alla granita eppure posso assicurarvi che era (è se si trova ancora) diversa (soprattutto quella al limone) da quelle che fanno le macchinette tritaghiaccio con l'aggiunta dei vari aromi in polvere.
Uno non è connesso