Discussione: Salento
Visualizza messaggio singolo
Vecchio 24-08-2010, 11.29.30   #13
Edera
Bannato/a
 
Data registrazione: 28-04-2009
Messaggi: 1,834
Predefinito

Ce l'ho fatta sono tornata!
Siamo partiti a bordo di un furgoncino giallo che ha retto per 3500 km, è stato in gamba!
All'andata ci siamo fermati in Abruzzo e ci siamo fermati per una notte da un'amica in modo da spezzare il viaggio. E' stata una cosa improvvisata, sapevamo che ci saremo fermati ma non sapevamo dove, abbiamo chiamato questa ragazza per chiederle informazioni sulla zona non certo per dormire da lei ma è stata molto disponibile e ci ha praticamente trascinato a dormire a casa sua. Era una casa di campagna antica con le corone di aglio attaccate alle travi, le pentole di rame sui muri e la camera piena di foto di in bianco e nero degli antenati e rosari giganteschi attaccati alla testiera del letto. Il giorno dopo siamo ripartiti e dopo 600 chilometri siamo arrivati a destinazione dalle parti di Gallipoli, zona molto turistica del Salento sulla costa ionica. La casetta che avevamo prenotato era davvero bellissima, immersa su una collina piena di ulivi di 200 metri, un po' riparata dall'orda selvaggia di turisti, a 6 km dalle spiagge. Qui ci siamo fermati 7 notti e ogni giorno prendevamo il furgoncino e andavamo a vedere una spiaggia diversa, abbiamo fatto tutta la costa ionica, da Punta prosciutto fino a Santa Maria di Leuca, sulla punta del tacco dell'Italia, molto suggestiva a livello panoramico, la classica zona di confine...
Mare splendido e ovviamente zeppo di gente ma me l'aspettavo visto il periodo in cui sono partita (d'altra parte non avevo altra scelta), acqua cristallina, sabbia bianca o picchi scoscesi. Ho visitato anche un po' l'entroterra, Lecce (di sera è davvero bella), Felline e Specchia dei borghi medioevali, atmosfere magiche dove il tempo sembra sospeso e la vita gocciola via lenta lenta. Se si fugge via dalle zone più accalcate la Puglia si presenta così come una bella donna addormentata e pigra, accarezzata dai venti che cambiando direzione trasformano i colori del mare. In alcuno tratti mi sembrava quasi di essere in un' isola spagnola o in Egitto soprattutto quando attraversavamo vaste zone steppose e deserte.
L'ottavo giorno siamo partiti in direzione Calabria e abbiamo fatto strade interne attraversando diversi paesi e realtà in netta contraddizione con quelle vissute a Gallipoli, specialmente a livello economico...La Manduria ad esempio ha un mare splendido forse migliore di tutti ma è una zona molto depressa.
Abbiamo fatto 300 km e siamo arrivati a Rossano Calabro, un paese a 5 km dal mare e qui la nostra vacanza è stata presa in carico da altri perché chi ci ospitava non ha ci ha permesso di pagare nulla e aveva organizzato i 3 giorni in modo serrato nella vera cultura locale . Mi è piaciuta particolarmente la visita al Parco della Sila e al lago Cecita, è enorme e molto suggestivo, credo raccolga intorno ai 120 milioni metri cubi d'acqua. La festa dell' Achiropita, un evento annuale in onore a un'icona sacra della Madonna che sembra essere stata completata da mano non umana... E Longobucco un paesello di poche anime dentro il Parco della Sila, come architettura assomiglia a una scena del presepe, perfettamente incastonato tra i monti.
Oltre a questo mi sono rimaste impresse le enormi quantità di cibo a tutte le ore del giorno e della notte, non vi dico le acrobazie fatte per schivare almeno la parmigiana alle 2 di notte.
Al ritorno ci siamo fermati sempre in Abruzzo, volevamo fermarci sulla riviera del Conero ma gli hotel era tutti pieni quindi abbiamo optato (eravamo distrutti) per il paese vicino Loreto, al mattino abbiamo colto l'occasione al volo per visitare la basilica. E' stato un viaggio lungo, non riposante ma sicuramente ricco di ogni tipo di emozione e di paesaggio, con picchi molto positivi e molto negativi e la piacevole sensazione di farsi guidare dal caso senza decidere molto a priori. Mi porto dentro un bel po' di ricordi e 800 scatti ( devo pulirle , di buone ce ne saranno la metà) quando le ho sistemate ne metto qualcuna.

Ultima modifica di Edera : 24-08-2010 alle ore 12.01.11.
Edera non è connesso