Discussione: Raptus di follia
Visualizza messaggio singolo
Vecchio 29-03-2012, 23.36.15   #4
diamantea
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di diamantea
 
Data registrazione: 29-03-2010
Messaggi: 2,758
Predefinito

Giornata molto dura oggi. Per quanto riguarda la normativa le strutture come la mia possono ospitare il 10% di soggetti con patologie psichiatriche in fase remissiva, altrimenti l'inserimento non l'avrebbero autorizzato, ma io so in questi casi come dipingono con più rosa forzando un pò per risparmiare ricoveri in strutture dove trovano soggetti ancora in fase produttiva. Con questa modalità me ne hanno inserito quattro, due femmine e due maschi.
Dal punto di vista legale sono a posto.
Però del legale mi frega poco se poi si fa male qualcuno.

Oggi sono stata al DSM ma la sua psichiatra aveva preso un giorno di ferie, impossibile parlare con un altro medico che non segue il paziente, sono strapieni di casi e ognuno si occupa strettamente dei suoi.
Ho parlato con il mio collega che ha fatto tutta la sua carriera in psichiatria, mi ha schiarito le idee. Mi ha detto che gli insufficienti mentali non destano l'interesse dello psichiatra che al di fuori di prescrivere farmaci di contenimento non possono fare nulla per via del ritardo mentale, quindi qui tutto lavoro sociale, di educativa, altro non si può. Posso farlo partecipare ai gruppi per insufficienti mentali come lui, organizzati da loro, ma altro non devo aspettarmi perchè non avrò nulla.
Lui pensa che sia gestibile anche con questa crisi, abbiamo cercato di scoprire insieme il motivo, ed io penso che la causa sta nel cattivo rapporto con il compagno, il quale ha bisogno di affermare la sua IP facendo leva sulla sua disabilità mentale, ricalcando le lacune, insomma per dirla breve lo prende per scemo spesso e volentieri.
Di questo mi sono accorta da tempo, ho cercato di far capire che così non va bene, la fase dell'inserimento è molto delicata, ci vuole del tempo, ed è normale il nervosismo, ma non ho previsto la monta di rabbia e l'aggressione, cullandomi sulle rassicurazioni che tanto ormai con la cura non manifesta più aggressività. Anche le donne litigano, ma due uomini è diverso, sviluppano un'energia difficile da contenere per noi donne che non abbiamo tutta questa forza fisica.

Ho parlato a lungo con lui oggi, era cosciente di aver fatto una cosa sbagliata, mi ha detto che non era lui, era la crisi, però mi ha raccontato di questo compagno che ha un carattere diverso dal suo, e gli dice delle cose che lo infastidiscono.
Mi ha raccontato di nuovo di quando era aggressivo, spaccava tutto, gli mettevano la camicia di forza, ha passato anni in strutture spichiatriche e ha patito molto la fame.
Fra pochi giorni è il suo compleanno e gli avevo promesso di fargli io la torta. Mi ha detto che se volevo mandarlo via lui sarebbe andato dove era destinato, ma almeno voleva la mia torta.
Mi ha spaccato il cuore oggi. Non ho preso alcuna decisione per ora, ho parlato a lungo con il personale, ho detto che per ora rimane, in attesa del da farsi. Loro volevano che lo mandassi via subito ma oltre al fatto che non posso farlo così su due piedi non voglio farlo. Piuttosto seguo il consiglio di Ray, di un corso di formazione, maggiore monitoraggio, e maggiore contatto con il DSM. In genere non rompo molto le scatole a loro, i problemi me li risolvo da sola, ma ora dovranno sopportarmi e supportarmi come hanno promesso.

Si è rotto un equilibrio ed ora occorre ricrearne un altro su altre basi.
__________________
"Ogni cosa che tu ami è molto probabile che tu la perderai, però alla fine l’amore muterà in una forma diversa".

Franz kafka
diamantea è connesso ora