Visualizza messaggio singolo
Vecchio 16-03-2007, 17.30.01   #7
RedWitch
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di RedWitch
 
Data registrazione: 20-12-2004
Messaggi: 3,377
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Ray Visualizza messaggio
In ogni caso basta pensare a dove partirebbe la coda se ce l'avessimo nel fisico... sarebbe un punto di partenza.
Direi alla base della colonna vertebrale.. un'appendice dell'osso sacro?
Ecco che:

Citazione:
Originalmente inviato da Ray
Seguendo questo ragionamento, se metto il "sale" sulla "coda" acchiappo il "rettile" e impedisco agli "uccellini" di volare via.
****************
Citazione:
Il sale in alchimia è uno dei tre principi. Tra le varie cose rappresenta via via, nei vari stadi dell'opera, il grado di equilibrio raggiunto nella mescolanza di zolfo e mercurio. Quindi, in qualche modo, il punto in cui siamo nei vari momenti e quindi anche quello di partenza. Alla partenza (e anche dopo) siamo identificati con la nostra coscienza la quale, nell'opera, subirà dei mutamenti, mutando così il tipo di sale (ci sono vari sali diversi, alcuni alchimisti ne considerano sette...).
Il sale quindi dovrebbe rappresentare la forma che in quel momento prende la coscienza (il momento in cui ci si trova?) e via via, che si trasforma, il sale si scioglie per andare ad assumere un'altra forma (conseguentemente un altro tipo dei 7?)? Dico questo perchè, pensando al sale, mi vengono in mente i cristalli, per esempio se alla partenza siamo identificati con la nostra coscienza, dovremmo comunque andare a rompere delle cristallizzazioni e via via così... puo' starci?
RedWitch non è connesso