Visualizza messaggio singolo
Vecchio 06-06-2008, 20.06.53   #10
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,209
Predefinito

Il discorso regole si potrebbe anche inquadrare nelle 4 fasi di W. Reich che grosso modo assomigliano a quelle di un motore a scoppio e per comodità così possiamo definirle: aspirazione, compressione, scoppio e scarico.

Ci sono regole mi permettono di aspirare, di seguire un metodo che mi fa incamerare materia (non definiamo ora, comunque possono essere impressioni, conoscenze, vicende etc) il lavoro che ne deriva (esempio trasformare le vicende in esperienze) mi fa comprimere , poi con lo scoppio ho la possibilità di muovermi (però le regole sono ancora li, immaginiamo il cilindro del motore, se allo scoppio si frantumasse oltre che saltare in aria con tutto il sedile non ci sarebbe movimento), trasformare materia in energia, creare movimento... alla fine rilascio (scarico) tutto il materiale lavorato*
Questo mi sembra che renda bene, le regole sono la struttura fisica del motore, i cilindri non spariscono mai, si muovono al limite, però all'interno c'è il periodo di compressione e di scoppio... l'errore che si fa in tante rivoluzioni è che allo scoppio si fanno saltare i pistoni, quindi oltre che non muoversi più di tanto poi bisogna costruire nuovi pistoni.



*= E' O.T. ma visto che l'esempio mi ispira, proviamo ad immaginare se in motore dentro i cilindri rimanessero un residuo dei vecchi gas, quando vado per aspirare il nuovo giro qualcosa non va, qualcosa di simile all'ingolfo... la stessa cosa facciamo con il passato
Uno non è connesso