Visualizza messaggio singolo
Vecchio 07-06-2008, 12.25.21   #14
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,209
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Ray Visualizza messaggio
Queto apre ad una serie di considerazioni. Dato il motore a scoppio e il suo funzionamento, la regola (per esempio quella di tenermi sempre entro un certo range di numero di giri) dovrebbe servire allo scopo, ovvero farmi muovere senza distruggere il motore.
Certo che se dovesse insinuarsi una regola (che forse non è più tale) che mi obbliga a tenere il motore spento o anche solo a non arrivare mai ad un certo numero di giri tollerabile...
veramente nella metafora del motore le pareti del cilindri sono le regole, cioè quello che contiene il potere, il poter fare.
In un via, anche non metaforicamente le regole sono come le protezioni laterali delle autrostrade, ti fanno incanalare per andare nella giusta direzione, per non farti andare fuori strada. Se ci fosse un pò di nebbia e non avessimo le strisce e le barriere laterali sarebbe facile andare per campi, in pieno giorno sarebbe già più facile andare su una strada senza strisce (anche se... se ci avete provato...) ma togliamo anche il colore più scuro dell'asfalto, se togliamo anche la terra battuta rispetto al verde... etc...
Cioè intendo che proporzionalmente più togliamo regole e riferimenti e più siamo apparentemente liberi (possiamo andare in ogni direzione, non siamo co-stretti sulla via) ma più non abbiamo meta.
Trovo assurdo voler fare gli esploratori andando fuori strada sulla circonvallazione... diverso può essere se arrivo fino in Guatemala seguendo le strade, vie e poi entro a esplorare la giungla in zone dove l'uomo non è mai stato.
Uno non è connesso