Visualizza messaggio singolo
Vecchio 23-01-2012, 13.32.00   #1
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,478
Predefinito Notifiche e impossibilità di comunicare con Enti statali

Sono sconcertata, mi sento umiliata come cittadino Italiano e come contribuente. E' vergognoso e fuori da ogni civile rapporto stata cittadino. Soprattutto considerando che sono "miei dipendenti" esigo, pretendo, Voglio una efficienza super stratosferica e non risposte vergognose e sconcertanti come quelle che ho ricevuto oggi (poi io mi incaxxo subito se mi danno risposte insoddisfacenti e senza senso).

Vado ai fatti e chiedo consiglio su come devo procere.

A settembre ricevo una notifica da Equitalia per una multa ricevuta nel Comune di Roma, verifico e trovo il bollettino. L'ho pagato in ritardo rispetto ai 60 giorni con l'idea che poi si sarebbe arrivata la sanzione e l'importo al giorno del pagamento del bollettino.

Chiamo Equitalia al telefono e gli faccio presente i fatti:
-mi chiedete l'importo totale ma io la multa l'ho versate dovete riconteggiare.
- ah signora deve andare al comune di Roma.
-Io non abito a Roma vorrei presentare una Autotutela a voi.
- ok

Invio il modello per mail con la copia del bollettino versato e nelle note dico che l'importo è versato.

Venerdì mi arriva la comunicazione da Equitalia che l'istanza è stata rigettata per decorrenza dei termini di 60 giorni per il pagamento. Mi invitano a rivolgermi direttamente all'ente richiedente.
Rispondo immediatamente cercando di rassicurarmi sul fatto che intanto loro nonmi inviino altre notifiche che potrebbere rendere ancora più difficile la soluzione del tutto..
Mi rispondono vagamenet dicendo che devo rivolgermi all'ente creditore ma non mi dicono se loro mi invieranno ancora qualcosa ma mi allegano una lettera dell'ente in cui vengono invitati a rinnovare la richiesta. QUindi già qui viene a mancare completametne la chiarezza di Equitalia nei mie confronti.

Bene. Con non poche difficiltà trovo il numero di telefono dell'ente famoso il quale (ovviamente e tristemente .... sconcertante) mi fa gentilemtne notare che loro non c'entrano assolutamtne niente e che era meglio se chiamavo il centralino del comune di roma che mi avrebbe apssato il numero della sezione contavvezioni. Secondo punto in cui Equitalia ha mancato di trasparenza e chiarezza.

Chiamo il centralino che (OVVIAMENTE orami è prassi e consuetudine anche per un Ente Statale al servizio completo del cittadino... mi vergogno profondamente di essere parte di questa società) mi dice che loro non danno nessun numero e non mettono in contatto nessuno e che devo andare allo sportello.
Le dico che non abito a Roma... mi dice che devo andare allo sportello.
Mi incaxxo. Esigo che mi dia una PEC e mi dice che no non hanno nessuna PEC... ma non era obbligatoria????? Le faccio notare che devono averla e come contribuente la esigo. Mi risponde che non la sa!!! Probabilmente si troverà in web.... le chiedo un numero di telefono per chaimare e spiegare la situazione di un responsabile mi risponde in una maniera assurda ed intollerabile da un servizio pubblico: le posso dare solo un fax ma non credo che le rispondano!
E io devo pagare una multa che non devo ad un seervizio vergognoso ed incompetente del genere!?!?!?
Esigo chiarezza e non mi viene data. Esigo di comunicare e non mi viene data la possibilità.
Chiedo un indirizzo a cui rivolgermi e finalmente a fatica dopo l a terza volta mi da l'indirizzo e poi mi dice: guardi che ha solo 30 giorni!!!! AH PURE????

Fatto lo sfogo cerco di ragionare.

Molto probabilmente Equitalia ha già riemesso notifica.
Vorrei sapere: la raccomandata ferma la questione? Visto che l'autotutela è già stata rifiutata per un motivo diverso da quello per cui la presentavo come posso sperare che una raccomandata possa andare a buon fine?

E' incomprensibile come nell'era moderna io non sia messa nella posizione di comunicare attivamente.

nel frattempo cerco di recuperare tutti i documenti che non ho io in originale perchè la multa non l'ho nemmeno presa io.



p.s. scusate la forza del tono ma io mi sono veramente stufata dei muri che lo stato mette tra il contribuente datore di lavoro e loro dipendenti. Voglio un sindacato che tuteli il diritti del datore di lavoro statale!
__________________
Se non sarò me stesso chi lo sarà per me? E se non ora, quando?
Sole non è connesso