Visualizza messaggio singolo
Vecchio 02-10-2009, 14.08.20   #4
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 7,149
Predefinito

Sarebbe bello riprendere i concetti esposti nell'articolo (sarebbe anche bello leggere i seguiti), dato che alla fin fine gli spunti sono molti e importanti a vari livelli, non solo in riguardo allla stregoneria ma applicabili a molti ambiti e sono stati poco approfonditi.

Le tue riflessioni hanno dato nuova linfa alle parole filtro e pozione, in relazione al favorire o allo sfavorire alcune possibilità già esistenti.
Hai messo in realzione pozione con potare e sul potare, in effetti, ampliando il discorso molte cose risultan chiare.
Quando potiamo un albero lavoriamo tagliando su rami che esistono già. Non potremmo in nessun modo "filtrare" direzioni che non esistono. Ecco, direzioni. I rami sono direzioni possibili di crescita, e quindi manifestazione, dell'albero. La sua forza vitale viene divisa nei vari rami e se questi non trovano ostacoli naturali crescono in modo pressochè uguale. Ossia l'albero si espande in varie direzioni (che però non sono tutte le direzioni, ma solo quelle in possibilità dell'albero).
Se io poto alcuni rami otterrò l'effetto di concentrare la forza vitale dell'albero negli altri. In pratica, riducendo le direzioni possibili di espansione, scelgo di privilegiare alcune di esse (direzioni) e quindi influisco sullo sviluppo dell'albero... sul come, non sul quanto.

Quando scelgo che direzione dargli scelgo anche che rami tagliare. Posso farlo anche per dargli una forma e questa forma può essere utile all'albero, magari per adattarsi all'ambiente. Oppure a volte posso dover potare per eliminare qualche malattia e salvare l'albero. Quello che è certo è che devo avere una visione prospettica del suo sviluppo e sapere cosa voglio fare. Non solo... se gli do una forma che piace a me e basta non è detto che questo sia il bene dell'albero, mentre se considero il bene dell'albero in qualche modo lo aiuterò.

Bon, ho messo qualche riflessione in libertà, senza seguire un filo preciso. Mi piacerebbe anche che esplorassimo la connessioone tra potare e potabile (bon, l'acua potabile è un'acqua filtrata, ma non credo sia tutto qua) a cui avevi accennato.
Ray non è connesso