Visualizza messaggio singolo
Vecchio 18-02-2008, 09.51.20   #45
RedWitch
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di RedWitch
 
Data registrazione: 20-12-2004
Messaggi: 3,354
Predefinito Locazione uso abitazione per studenti

Proseguiamo, andando a vedere quali sono le caratteristiche del contratto di locazione specifico per ragazzi che studiano fuori dal loro abituale comune di residenza.

Per questo tipo di contratto è stato stabilito con la revisione sulle norme per le locazioni del 2003 come per i 3+2 un canone di locazione concordato (che varia a seconda del Comune in cui si trova l'appartamento da locare, in base all'accordo territoriale preso tra le associazioni).
Anche questo tipo di contratto gode delle agevolazioni fiscali che abbiamo visto per il 3+2 , tra cui uno sconto del 30% sulla tassa di registro del contratto.

Il contratto di locazione ad uso abitativo per studenti deve avere le seguenti caratteristiche:

Durata: da un minimo di 6 ad un massimo di 36 mesi.
Il contratto va intestato a tutti gli abitanti dell'appartamento, e spesso, poichè in quanto studenti non si ha un reddito proprio che possa garantire il regolare pagamento della locazione, viene richiesta la firma di un genitore, in qualità di garanzia.

Poichè il testo del contratto è in tutto e per tutto simile a quello transitorio e 3+2, avevo pensato che fosse superfluo inserirlo, ma per completezza ho deciso di metterlo punto per punto, come tutti gli altri (lo vediamo di seguito).

Le spese di registrazione sono le seguenti:

Imposta di registro: 2% del canone annuale scontato del 30% (con una soglia minima di 67 €)
Spese per i bolli: € 14,62 a pagina (per un minimo di 4 pagine)
Se si usufruisce dell' assistenza di sindacati inquilini e associazioni per i piccoli proprietari, si pagherà una cifra per la prestata assistenza (qui è di 30 € per l'inquilino e di 30 € per il proprietario)

Infine se si delega la registrazione del contratto ad una di queste associazioni, andrà pagata una piccola somma per la commissione (ed eventuale consegna di una copia del contratto all'ufficio ICI per conto del locatore).

La registrazione del contratto deve avvenire entro 30 giorni dalla stipula dello stesso.
Poi andrà consegnata a cura del locatore una copia del contratto registrato all'ufficio ICi del Comune presso cui si trova l'immobile al fine di poter usufruire delle agevolazioni fiscali.

Le spese di registro vengono divise tra locatore e conduttore in eguale misura.

continua..
RedWitch non è connesso