Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Accademia > Benessere fisico

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 30-11-2008, 18.32.19   #1
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 7,629
Predefinito Sforzarsi di parlare

Non so se devo mettere qui o in psicologia, ma siccome non so se mi può essere utile un rimedio ( di Era) per aiutarmi in questa cosa posto qua.

Mi sto forzando di dire, di parlare andando contro quello che ormai si è cristallizzato da molto tempo, troppo, di tacere ad oltranza e mandare giù. Per molto tempo avevo creduto, anche se incosciamente, che fosse la soluzione giusta, (comoda fino ad un certo punto) che fosse la cosa giusta da fare, (la più semplice o meno faticosa apparentemente) invece è diventata la mia gabbia dorata, ma mi ci sono intrappolata da sola, cercandomi anche un bel guardiano che mi facesse credere di starci bene, anche se dentro sentivo che non era così. Se siamo vittime è perchè ci siamo "scelte" un carnefice e viceversa. Vabbeh.
O comunque questo è ciò che si è instaurato in noi e lo portiamo avanti nascondendocelo talmente bene che anche se ce lo dicessero lotteremmo ad oltranza perchè non siamo pronti ad accettarlo.
Bon mi sto dilungando ma mi serve metterlo qua, prima che me lo dimentichi.

Il problema è che mi succede una cosa fastidiosa, appena cerco di parlare e dire, credo che la paura chiami l'ansia e sforzandomi di parlare sforzo forse le corde vocali ed inizio a tossire, devo proprio tacere, si secca tutto e viene fuori una tosse stizzosa che mi impedisce di andare oltre.

Ho fatto anche delle visite, persino la laringoscopia ed è risultato tutto nella norma ma il problema sussiste e posso assicurare che è davvero limitante perchè acuisce l'ansia e la paura di tossire in situazioni importanti.
(tra l'altro la tosse una delle cose che più imbarazza la gente e la fa sentire a disagio chissà perchè?)
Non mi serve bere ne mettere in bocca la mentina, mi occorre solo tacere per far smettere la tosse.

In questo momento mi è salito un vecchio ricordo, ero in vacanza, per la prima volta da sola senza i miei genitori, con dei vicini di casa. Avevo all'incirca nove/dieci anni.
Eravamo tutti a tavola, e non ricordo per quale motivo questa signora mi sgrida, forse perchè secondo lei mangiavo troppo in fretta. Sta di fatto, che, mi viene da piangere, ci rimango molto male per il modo in cui me lo dice, era un persona molto forte, sbrigativa, dura ed aggressiva. A quel punto, sentendomi aggredita in malo modo e vergognandomi di piangere, quel boccone mi rimane a mezza gola, non andava ne su ne giù, tant'è che si spaventano tutti e lei la tipa si mette ad urlare provocando in me un pianto a dirotto, che mi fa deglutire il cibo e poi mi scatena una tosse pazzesca, poi mi riprendo e via. La sensazione prima fu quella di volere tornare a casa subito dai miei ma essendo appena iniziata la vacanza e lontana molti chilometri dovetti rinunciarvi. Ricordo che mi rimase sempre, dopo, paura di questa persona e non avemmo mai più il buon rapporto di prima.

(Cavolicchio sapete che ancora oggi mi capita che se mangio con gola e un po' di fretta, mi si blocca li e devo bere e sento un dolore forte come se quel pezzo di cibo mi dilatasse la gola in modo impressionante? Come se stessi per soffocare, poi con l'acqua scende, sforzando, ma scende e va. Ed anche la paura in pubblico di strozzarmi con i liquidi, quello che si definisce andare di traverso.)
Magari non c'entra niente ma bon l'ho tirato fuori.

Rimango in osservazione di sta cosa ma intanto Eruccia ( azz le pruderà il naso) cara hai un consiglietto per me?
Uhm non la rottamazione eh?
__________________
------------------------

ORDINE RITMO ARMONIA
griselda non è connesso  
Vecchio 30-11-2008, 19.41.30   #2
Era
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Era
 
Data registrazione: 29-05-2004
Messaggi: 2,671
Predefinito

Essi rottamazione ad oltranza

Mah che ti devo di? comincio dal fondo..a dirla come quelli che sanno (non io eh) è proprio un caso di psicosomatismo suppongo che non ti succeda in casa (forse si se sei arrabbiata) con i tuoi o con le persone che conosci bene altrimenti a quest' ora saresti muta poi mettiamoci un poco di simbologia la gola-voce-parola simboleggia il comunicare..quindi: "vorrei dire ma non posso-vorrei urlare che è uno str... ma non si fa-dovrei dirgli che l' amo..ma poi che penserà di me"....Ma anche : parlare troppo e pentirsi..
E' un circolo vizioso vorresti dire la tua ma hai paura di questo fenomeno..quindi paura-->ansia---> tosse e la storia si ripete che ci siano estranei o situazioni particolari...

il corpo e la psiche hanno una gran bella memoria vero?
essi in psicologia ci sarebbe stata bene anche perchè come tu dici..dalle visite mediche che hai fatto non risulta nada de nada...

(Cavolicchio sapete che ancora oggi mi capita che se mangio con gola e un po' di fretta, mi si blocca li e devo bere e sento un dolore forte come se quel pezzo di cibo mi dilatasse la gola in modo impressionante? Come se stessi per soffocare, poi con l'acqua scende, sforzando, ma scende e va. Ed anche la paura in pubblico di strozzarmi con i liquidi, quello che si definisce andare di traverso.)
Magari non c'entra niente ma bon l'ho tirato fuori.


Ho copiato questa frase per fissare anche in me..quanto i condizionamenti (anche se eravamo piccolissimi) continuano a lavorare...e poi chi l' ha detto che la tosse è la bestia nera del disagio? se è tosse nervosa il digagio è di chi l' ha non in quanto tosse ma in quanto manifestazione di un disagio appunto...

spe mi rileggo e vedo di capirmi




__________________
Dio mi conceda
la serenità di accettare
le cose che non posso cambiare
il coraggio di cambiare
quelle che posso cambiare
e la saggezza
di distinguere tra le une e le altre
Era non è connesso  
Vecchio 30-11-2008, 21.46.04   #3
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 7,629
Predefinito

Beh io ti ho capita
Già tutto vero, inoltre mi è venuta alla mente un'altra cosa: l'enfasi, come se quello che volessi dire fosse più di quel che riesco a dire, come se caricassi le parole di tutto quello che vorrei far passare di botto, roba che scotta, e che mi brucia dentro e nell'uscire brucia la gola, la stessa passione che metto nel fare le cose e nel dirle e che salendo alla gola la ustiona.
Le carico nel tempo e poi le vorrei far uscire con la stessa potenza di un colpo di cannone, insomma mi carico troppo.

Dietro ci sono un sacco di cose, paura di non essere capita, di non essere ascoltata, di essere denigrata, di essere svilita, di essere colpevolizzata...si si tanti bei condizionamenti che porto dietro dal passato.

Troppa tensione che surriscalda la rete.
Bon imparerò, nel frattempo mi ci vorrebbe un'estintore.
E se mi facessi un'overdose di fiori? Scherzo per sdrammatizzare.

P.S. pensa oggi mi è successo e le persone che erano li... una tentava di cambiare discorso, l'altra voleva darmi una mentina, l'altra mi dava da bere... ad un certo punto ho detto ALT!!! state tranquilli non sto morendo lasciatemi tossire in pace non state tossendo voi.
__________________
------------------------

ORDINE RITMO ARMONIA
griselda non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
La Quarta Via - Gurdjieff Kael Tradizioni Spirituali ed Esoteriche 168 17-01-2012 16.14.06
Parlare col bimbo jezebelius Sogni 2 05-11-2008 12.26.19
Ma e' cosi' difficile parlare facile? Grey Owl Discorsi da Comari 70 25-09-2007 23.19.45
Parlare, mettersi in gioco, amicizia. 'ayn soph Comunità 12 07-06-2007 12.27.35


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 17.20.44.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271