Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Accademia > Tecnologia > Pc

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 09-07-2009, 19.13.55   #1
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,184
Predefinito La ventola dei notebook è come un aspirapolvere

In questi giorni sono stato poco presente perchè ho avuto parecchio lavoro e qualche problemino al pc.
Uso quasi esclusivamente un Acer che è conosciuto per essere portato a riscaldarsi parecchio però all'inizio appena comprato mi è sembrato abbastanza nella norma. Da un pò di tempo a questa parte invece iniziava a darmi problemi fino a spegnersi qualche volta per via della protezione interna. Ho provato ad alzarlo dietro quando mi trovavo senza aria condizionata, a puntargli un piccolo ventilatore ma gli effetti erano limitati.
Non avevo minimamente pensato a quello che ho scoperto dopo, ho un notebook toshiba che avrà quasi 10 anni (il muletto) e ancora fa il suo dovere per quanto limitato nelle prestazioni....
Leggo un pò in giro e vedo che a volte si consuma una pasta termoassorbente (non so se è la parola giusta, ma rende l'idea) che viene messa sopra le cpu, allora mi decido ad aprire il pc (questo non lo avevo mai aperto ancora) per vedere e scopro........... che davanti alla griglia dove esce l'aria calda della ventola si era formato un tappetino di polvere (in diverse zone d'Italia li chiamano gatti), laniccia etc...
Per forza si scaldava.....
Prima i sensori con tutte le accortezze sopra dette (posizione, ventilatore) mi segnavano un media di 80/90 gradi e ho visto fino a 95/96 (poi staccavo una delle due cpu e scendeva) dopo aver tolto il tappetino è su una media di 50 con punte di 56....

L'ho scritta perchè è una cosa a cui non si pensa e potrebbe essere utila a qualcuno, ora che lo so (ripeto sul Toshiba o sui desktop non l'ho mai fatto) periodicamente farò questa piccola manutenzione. magari la prossima volta faccio una foto.

Nel frattempo ho riformattato e reinstallato da nuovo il sistema operativo (erano un paio di anni che correva senza toccarlo) perchè volevo aggiornarlo... debbo dire che ci sono alcune migliorie che mi faranno sicuramente guadagnare tempo, sia di sostanza che di estetica-funzionalità.
Il nuovo KDE (non l'avevo ancora cambiato) non ha nulla da invidiare a Vista... (non ho ancora deciso i colori, ma anche scuro non è male) anzi è molto più leggero e stabile e ha molte funzionalità utili per l'uso quotidiano.
Il bluetooth, la rete fisssa e wireless e molte altre cose funzionano da soli senza perdere tempo... perdo tempo solo perchè mi aspetto di dover per forza dar colpi di shell -riga di comando e configurazioni manuali
Il desktop con il compiz che fa girare le finestre (img 1 presa con cellulare, non era possibile scattare screenshoot al volo) non è solo estetico è veramente comodo, sto imparando ad usarlo e ad apprezzarlo.

Con l'occasione ho approfittato per criptare la zona dati (e tmp etc)... era tanto che dicevo di farlo, ma oggi no, domani no....
Usando un portatile e soprattutto portandolo in giro credo che oggi sia un obbligo, per quanto io non usi online carte di credito comunque ci sono troppe password che non vorrei capitassero in mani sbagliate.
Ho aggiornato Firefox a 3.5, sto impostando un sistema di backup automatico e tante altre piccole cose....
Ora il pc sembra nuovo, vola
Icone allegate
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  09072009.jpg
Visite: 265
Dimensione:  51.8 KB  Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  desk.jpeg
Visite: 250
Dimensione:  66.3 KB  

Uno non è connesso  
Vecchio 09-07-2009, 20.10.40   #2
Shanti
Partecipa agli eventi
 
L'avatar di Shanti
 
Data registrazione: 18-12-2004
Messaggi: 1,350
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno
L'ho scritta perchè è una cosa a cui non si pensa e potrebbe essere utila a qualcuno, ora che lo so (ripeto sul Toshiba o sui desktop non l'ho mai fatto) periodicamente farò questa piccola manutenzione. magari la prossima volta faccio una foto.
E' molto utile in effetti, l'avessi saputo prima mi sarei risparmiata una disavventura. A me è capitato con il mio vecchio portatile, non solo si spegneva ma a un certo punto tentando la formattazione mi scriveva che l'hard disk era oramai danneggiato. Ok il pc aveva tre anni e poche prestazioni, ho pensato che avesse fatto il suo tempo, l'ho portato da un tecnico che mi ha assicurato che il sistema di ventilazione era partito... e me ne sono praticamente dimenticata. Quando sono andata a riprendermelo (molto tempo dopo lo ammetto) con l'intenzione di recuperare dei pezzi per un altro portatile, me lo vedo restituire saccheggiato del masterizzatore, dell'hd e della RAM. Il tecnico mi dice che non è riuscito a capire che cosa avesse questo pc, aprendolo scopro appunto (oltre al saccheggio... quel disonesto ) la ventola piena di sporcizia, una volta ripulita funziona tutto benissimo!
Shanti non è connesso  
Vecchio 09-07-2009, 23.23.58   #3
ellebi111
Ristruttura la casa
 
L'avatar di ellebi111
 
Data registrazione: 25-03-2006
Residenza: Torino
Messaggi: 317
Predefinito

Le griglie sui pc non sono fatte per farli assomigliare ad aggeggi di guerre stellari!
In effetti è una cosa che ho visto succedere spesso anche nei pc fissi. Le ventole prendono e portano sulle alette che funzionano benissimo da filtri. Ogni tanto dovrebbero essere aperti, ma anche l'uso sporadico di bombolette spray (aria 'enapule.. scherzo) e spazzolini può aiutare.
__________________
Ogni tecnologia sufficientemente avanzata e' indistinguibile dalla magia.
ellebi111 non è connesso  
Vecchio 11-07-2009, 13.25.14   #4
Lion
Inizia a fare amicizie
 
L'avatar di Lion
 
Data registrazione: 12-03-2007
Messaggi: 132
Predefinito

In effetti io ho un portatile Toshiba ormai da 4-5 anni e all'inizio d'estate non mi aveva mai dato nessun tipo di problema a riguardo del calore, anzi, essendo un centrino era silenziosissimo e anche non si riscaldava mai.
Adesso però ultimamente, sempre in estate, mi si spegneva molto spesso perchè andava in surriscaldamento e la protezione del Bios me lo chiudeva. Così ho comperato una specie di mini tavolino con le ventole incorporate (non so che nome ha..) che va attaccato alla presa USB e devo dire che funziona veramente bene perchè con le ventole al massimo (ha tre velocità possibili) lo raffredda in 10 minuti.
Ora però proverò ad aprirlo e vedere quanta sporcizia c'è...
Forse che facendo prima questa operazione non avrei dovuto comperare le ventole...

Poco male rispetto al furto di Shanti.. , però sempre risparmiati..
Lion non è connesso  
Vecchio 13-07-2009, 11.46.37   #5
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,184
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da ellebi111 Visualizza messaggio
Ogni tanto dovrebbero essere aperti, ma anche l'uso sporadico di bombolette spray (aria 'enapule.. scherzo) e spazzolini può aiutare.
Adesso che ho visto non c'è aria che tenga... se hai un pc come quello che ho io tocca aprirlo ogni tanto. Comunque sono due vitine, non è pericoloso, non bisogna staccare nulla, si toglie il coperchietto, si alza la ventola (senza staccare i fili) e si pulisce la griglietta da dentro.

Eppure il mio vecchio Toshiba ha una decina di anni e non ha mai dato problemi, sarà sporco (un giorno lo apro per vedere, anche se l'assioma del programmatore -e non solo- è che se una cosa funziona non devi toccarla ) ma funziona senza problemi, la batteria è l'unica cosa che è andata ma tanto lo uso sempre con l'alimentatore.
Uno non è connesso  
Vecchio 13-07-2009, 21.57.10   #6
ellebi111
Ristruttura la casa
 
L'avatar di ellebi111
 
Data registrazione: 25-03-2006
Residenza: Torino
Messaggi: 317
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
Eppure il mio vecchio Toshiba ha una decina di anni e non ha mai dato problemi, sarà sporco (un giorno lo apro per vedere, anche se l'assioma del programmatore -e non solo- è che se una cosa funziona non devi toccarla ) ma funziona senza problemi, la batteria è l'unica cosa che è andata ma tanto lo uso sempre con l'alimentatore.
i dissipatori una volta erano in alluminio con le alettature abbstanza larghe, ora con la necessità di diminuire il profilo dell'apparecchio (!) si utilizza la techica dell' heat pipe. La cpu non ha più aletta su di se ma un quadrato con un tubo di rame riempito di gas freon che finisce ad una certa distanza con una aletta molto fitta tipo radiatore dell'auto o (più propriamente) dei condizionatori. Il principio è lo stesso dei condizionatori. Il gas evapora quando tocca la cpu calda sottraendo calore e ridiventa liquido (cedendo il calore) quando tocca l'aletta. queste alette sono splendide ma alcuni produttori hanno diminuito la distanza fra le lamelle facendole diventare dei potentissimi filtri. Per tutti gli altri che ancora usano alette normali o cpu che non scaldano molto la bomboletta basterà nel 99% dei casi.

Secondo voi in che cosa si trasforma l'energia con cui il computer funziona?
__________________
Ogni tecnologia sufficientemente avanzata e' indistinguibile dalla magia.
ellebi111 non è connesso  
Vecchio 14-07-2009, 19.42.40   #7
Lion
Inizia a fare amicizie
 
L'avatar di Lion
 
Data registrazione: 12-03-2007
Messaggi: 132
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da ellebi111 Visualizza messaggio
Secondo voi in che cosa si trasforma l'energia con cui il computer funziona?
Calore, luce, segnali e qualcosina viene immagazzinata nei condensatori, come in tanti altri apparecchi elettrici...

Non mi sembra che ci sia altro.
Lion non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 20.04.47.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271