Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Tempio > Esoterismo

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 24-03-2007, 10.05.12   #1
'ayn soph
Bannato/a
 
Data registrazione: 14-12-2006
Messaggi: 1,893
Predefinito Commenti della prima pagina (Caos - Ordine)

La bellezza del caos è troppo grande per l'uomo,
egli può apprezzarla, a volte, se la sopporta,
ma può riprodurre solo quella dell'ordine.

____________

L'uomo ha bisogno di regole o Principi per progredire e passare da uno stato o livello inferiore fino a livelli man mano superiori e giungere finalmente alla perfezione.

Quindi la perfezione è una prerogativa dell'uomo evoluto e che può fare a meno di Principi.
Il Caos invece è la condizione base nella quale si trova l'uomo e al quale piace stare senza regole in una condizione pericolosa, diverso è invece la perfezione di cui parlavo sopra che può essere anche Caos ma un Caos equilibrato e programmato, il quale sarebbe l'altra faccia della medaglia dell'Ordine.

'ayn soph non è connesso  
Vecchio 24-03-2007, 13.07.13   #2
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,631
Predefinito

Le regole e i principi (che a seconda di dove mettiamo l'accento ne determiniamo la manifestazione fisica o meno) non sono proprio la stessa cosa, le regole sono le conseguenze dei principi, loro (principi) le determinano.
Facciamo un esempio.... io creo un giardino (creo è una barola grossa in questo caso, ma per far capire), nella mia mente c'è il principio... che poi si allarga a raggiera nei principi di come questo giardino sarà. Inizierò dal terreno, mettiamo che io sia in un altopiano africano pressochè disabitato e quindi che possa fare come voglio. inizierò a recintare una zona, oppure la lascerò confluire nel resto, però nel mio piano quellla sarà la zona del giardino. Studierò la composizione della terra... la lavorerò, toglierò i sassi etc.... questo a zone... non potrò mai fare tutto in un colpo.... anche perchè mi sono messo in testa di partire da semi semplici che ho in quella zona e poi con le piante che crescono lavorare incroci, tenere sementi, provare esposizioni diverse, forme di aiuole diverse in base al tipo di piante che ci metto etc etc....
Man mano che creo aiuole in cui metto certe piante e altre no, man mano che determino vialetti dove si cammina e zone dove ci vanno solo fiori etc inizio a creare delle regole.... chiunque entrerà in quel giardino dovrà sottostare a quelle regole... gli unici esonerati sono per esempio quelli che lavorano per la manutenzione... se devo andare a potare una pianta devo entrare nella sua aiuola, quelli hanno gli stivali per il fango, guanti per le spine etc, cioè sono attrezzati...

Non ho finito, il caos e l'ordine sono ancora rimasti fuori...... ma prima lascio decollare il discorso
Uno non è connesso  
Vecchio 24-03-2007, 13.48.58   #3
'ayn soph
Bannato/a
 
Data registrazione: 14-12-2006
Messaggi: 1,893
Predefinito

Si certo intendevo che i Principi sono cmq Regole che esistono a prescindere, mentre invece le regole o leggi le creiamo noi per poter convivere in ordine con gli altri perché immagino che stando completamente da soli faremmo a meno di tutte le regole.

L'esempio che fai è giusto e rende l'idea, ma questo è un esempio di creazione programmata e guidata nei minimi particolari, cosa che era la mitologia del Paradiso Terrestre ma qui forse già esiste un altro post.
Voglio dire che nello stato in cui ora noi siamo vigono le leggi per mandare avanti la "baracca" e soprattutto ce ne è bisogno la dove esistono ambienti molto degradati che senza di quelle non potrebbero evolvere.
'ayn soph non è connesso  
Vecchio 24-03-2007, 23.25.23   #4
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,614
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da 'ayn soph Visualizza messaggio
La bellezza del caos è troppo grande per l'uomo,
egli può apprezzarla, a volte, se la sopporta,
ma può riprodurre solo quella dell'ordine.


Quel giardino di cui parli, Uno, è la manifestazione della forma?

Nel caos è tutto mischiato, esiste tutto ma non può essere "visto" se non dividendo ogni elemento che lo compone, è così possibile identificare la forma. Non si manifesterebbe altrimenti.
Una volta che si è formato è necessario racchiuderlo in leggi/regole per poterlo mantenere. Mantenere l'Ordine. L'ordine sarebbe come una sorta di magnete che tiene unito ciò che è stato separato dal caos.
Sole è connesso ora  
Vecchio 24-03-2007, 23.42.57   #5
Kael
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Kael
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 3,153
Predefinito

Io la vedo così:

Caos = Non Manifesto
Ordine = Manifesto

Nel Caos le cose non esistono ancora, ma Sono (in potenza) e si manifesteranno in base al Principio.
"La bellezza del Caos è troppo grande per l'uomo, egli può apprezzarla, a volte, se la sopporta" ... Quel sopporta credo si intenda in Coscienza, dal momento che l'uomo, essendo manifesto, può apprezzare il non manifesto solo in coscienza.
"Ma può riprodurre solo quella dell'ordine"... mi pare chiaro che nel manifesto si può riprodurre solo il manifesto e dunque non il Caos...

Trovo analogie con questo anche nella psiche umana:
Nel conscio c'è ordine.
Nell'inconscio c'è il Caos.
Sopportare il proprio inconscio non è da tutti, è faticoso, si rischia di "perdercisi" dentro, di venirne risucchiati... Ma è nel conscio che poi l'uomo può riprodurre i suoi Principi e ad un certo livello creare...
Kael non è connesso  
Vecchio 25-03-2007, 13.38.27   #6
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 7,218
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Kael Visualizza messaggio
Caos = Non Manifesto
Ordine = Manifesto
In alchimia il caos corrisponde alla Materia Prima, non nel senso di "punto di partenza" in questo caso ma nel senso di "materia indifferenziata" dalla quale si manifestano/si sono manifestate tutte le varie forme di materia.
L'alchimista cerca di estrarre il caso dall'ordine, ovvero cerca di accedere alla materia prima contenuta in quella su cui sta lavorando per aiutarla poi a ri-manifestarsi in forma perfetta (oro). "Questa materia è presente ovunque ed è quasi sempre disprezzata" è una delle possibili indicazioni che spesso si tovano, anche se vuol dire anche altre cose.

Microcosmicamente o psichicamente o internamente o come volete, l'alchimista fa esperienza del caos quando riesce ad accedere appunto all'inconscio... ma il caos primordiale (la Grande Opera è anche una cosmogonia) è quel "nucleo" dell'inconscio in cui si accede ad uno stato "prenatale" quandi si è appunto ancora del tutto indifferenziati... la morte per la rinascita.

Quel che si potrebbe guardare è il fatto che il conscio non sia poi così ordinato, almeno nella maggior parte dei casi. Così come solo l'oro è il metallo perfetto, ha prodotto il miglior ordine possibile dal caos o, se si vuole vederla in altro modo, è il massimo livello di maturazione possibile per un metallo, anche il conscio deve maturare per diventare perfetto. L'alchimista accelera questa maturazione, questa evoluzione, solvendo i metalli in materia prima e ri-coagulandoli in metalli sempre più perfetti fino all'oro. Così per la psiche... siamo piombo, rame ecc. e dobbiamo fare oro. Quindi l'ordine conscio in realtà, finchè non è perfetto, non ha "esaurito" tutto il caos... il cosmos non è ancora fatto.

Il caos prenatale deve essere bellissimo per chi lo regge dato che contiene in se ogni possibilità senza ancora averne manifestato nessuna. Il concetto di caos come materia prima e stato prenatale a mio avviso apre gli occhi sull'identità etimologica di materia e mater...
Ray non è connesso  
Vecchio 25-03-2007, 14.16.59   #7
'ayn soph
Bannato/a
 
Data registrazione: 14-12-2006
Messaggi: 1,893
Predefinito

Quoto Ray
___________

Allo stato latente potremmo sentire o potrebbero convivere il caos e l'ordine,
la differenza è poi l'applicazione, cioè il creare situazioni che rispecchiano tali grandezze.
Quindi nella manifestazione concreta è proprio lì che si vede la differenza tra la mente caotica e la mente ordinata.
Se già di mio, come personalità posseggo un alto grado di definizione e di ordine è ovvio che in pratica tutto quello che faccio lo trasformo in oro (Re Mida), ma se anche non possiedo una perfezione ordinale potrò cmq mettere ordine man mano che manifesto la realtà, ammesso che possieda le capacità alte o sia collegato con la mia vera essenza o trascendenza.
'ayn soph non è connesso  
Vecchio 23-07-2007, 18.10.05   #8
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,614
Predefinito

Per l'estate abbiamo questa:
Citazione:
Le nostre orme durano il tempo di una marea cosmica, ma testimoniano che la sabbia può prendere anche forme diverse da quelle che le da l'acqua e il vento.
.

Nella frase sono indicati 3 elementi manca il quarto che è il fuoco. Il fuoco che forgia.
Le orme forgiate dal fuoco cristallizzano e ad alte temperature la sabbia indurisce e diventa vetro. Noi siamo la sabbia, siamo sottoposti al vento all'acqua che ci erode. Gli elementi esterni che tolgono le nostre tracce ma che il fuoco acceso può rendere forti e resistenti.
La interpreto così.
Sole è connesso ora  
Vecchio 23-07-2007, 18.31.59   #9
turaz
Richiesta Cancellazione
 
Data registrazione: 27-06-2007
Messaggi: 2,098
Predefinito

bene.
allora mettiamo che da una parte si forma un vetro e dall'altra un altro vetro.
cosa fanno i due vetri?
cozzano tra di loro?
turaz non è connesso  
Vecchio 23-07-2007, 19.04.38   #10
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,631
Predefinito

Manca la definizione di "una parte" e "l'altra parte"...
Oggi hai la fissa di vedere parti che cozzano, si scontrano... daiii una spennellata di amore marca Turi e tutto torna


Sole quello da te descritto è il secondo passo, io mi limitavo come pensierino da home al dichiarare che normalmente il vento e l'acqua rendono il nostro fare molto insulso... peggio di un mandala sulla sabbia, ma proprio come questo se lasciamo un impronta per quanto non duratura ha un senso... che non è lasciar qualcosa di noi (anzi il fine dovrebbe essere il contrario) ma creare... dare forma a qualcosa e in questo (e durante questo) connetterci al divino.
Uno non è connesso  
Vecchio 23-07-2007, 19.09.47   #11
turaz
Richiesta Cancellazione
 
Data registrazione: 27-06-2007
Messaggi: 2,098
Predefinito

infatti a mio avviso non cozzano.
ma c'è chi desidera che cozzino.
cozzano quando invece di guardare a quanti bellissimi vetri esistono si pensa che uno solo sia quello "bello" e tutti gli altri facciano "pena"....
turaz non è connesso  
Vecchio 23-07-2007, 19.21.51   #12
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,631
Predefinito

Nel post di Sole non ho letto sta cosa
Uno non è connesso  
Vecchio 23-07-2007, 19.35.50   #13
turaz
Richiesta Cancellazione
 
Data registrazione: 27-06-2007
Messaggi: 2,098
Predefinito

non sto mica parlando di sole... sto parlando in genere
turaz non è connesso  
Vecchio 24-07-2007, 17.24.48   #14
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,614
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio

Sole quello da te descritto è il secondo passo, io mi limitavo come pensierino da home al dichiarare che normalmente il vento e l'acqua rendono il nostro fare molto insulso... peggio di un mandala sulla sabbia, ma proprio come questo se lasciamo un impronta per quanto non duratura ha un senso... che non è lasciar qualcosa di noi (anzi il fine dovrebbe essere il contrario) ma creare... dare forma a qualcosa e in questo (e durante questo) connetterci al divino.
Come dire che anche il più piccolo dei gesti se fatto con l'intenzione di migliorarci e di Essere potrà essere cancellato solo nella forma.
In qualche modo risponde alla mia domanda sulla memoria e la sua resistenza nel tempo.


Citazione:
Originalmente inviato da Turaz
bene.
allora mettiamo che da una parte si forma un vetro e dall'altra un altro vetro.
cosa fanno i due vetri?
cozzano tra di loro?
Turi, quando due Individui si incontrano vorrei davvero essere presente ed ascoltare, deve essere una esperienza meravigliosa.


Mi vien da ridere perchè ho immaginato due maestri Zen che dialogano tra di loro a scambi di koan e noi li a pensare che fanno baruffa tirando frasi a caso
Sole è connesso ora  
Vecchio 24-07-2007, 17.43.26   #15
turaz
Richiesta Cancellazione
 
Data registrazione: 27-06-2007
Messaggi: 2,098
Predefinito

non li vedi mai due individui che si incontrano?
io basta che guardo in strada e ne vedo molti
turaz non è connesso  
Vecchio 24-07-2007, 17.58.59   #16
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,631
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da turaz Visualizza messaggio
non li vedi mai due individui che si incontrano?
io basta che guardo in strada e ne vedo molti
Togliti gli occhiali rosa allora... ben pochi si incontrano realmente, ciò non toglie che l'intento nostro debba essere per noi cercare di incontrarci... e per gli altri desiderare che si incontrino
Uno non è connesso  
Vecchio 24-07-2007, 18.01.04   #17
turaz
Richiesta Cancellazione
 
Data registrazione: 27-06-2007
Messaggi: 2,098
Predefinito

mmm sei sicuro di quanto asserisci?
turaz non è connesso  
Vecchio 24-07-2007, 18.10.12   #18
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,614
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da turaz Visualizza messaggio
non li vedi mai due individui che si incontrano?
io basta che guardo in strada e ne vedo molti
Ecco, bello. Questa tua risposta mi da modo di provare a comprenderci.
Ho scritto Individuo non individuo.
Purtroppo spesso parliamo non tenendo conto dell'altro ed usiamo le parole dandogli la nostra accezione, così non ci si capisce.
Questa cosa tra Individui non accade. Si comprendono facilmente usando le stesse parole. Per quello dicevo che sarebbe un'esperienza meravigliosa, immagina che semplicità e scorrevolezza.. che armonia di intenti

Per Individuo intendo un Essere Unito in una Unità perfetta e salda in Se.
Non ne incontro molti purtroppo.. ma già non lasciare che il vento porti via le nostre orme è muovere dei passi verso quella direzione.
Per cui interpreto la frase in questo senso, muoversi verso l'Individualità a piccoli passi, piccoli gesti, muovendosi..


Speriamo di non andare fuori tema....
Sole è connesso ora  
Vecchio 24-07-2007, 18.11.50   #19
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,631
Predefinito

Se no non lo scrivevo.
Se ti sembra che non sia vero continua a vedere gente che si incontra... Magari evita pure di vedere i telegiornali... vedrai, l'effetto aumenta.


Edit: rispondevo a Turi

Ultima modifica di Uno : 24-07-2007 alle ore 18.12.31. Motivo: modifica
Uno non è connesso  
Vecchio 24-07-2007, 18.15.12   #20
turaz
Richiesta Cancellazione
 
Data registrazione: 27-06-2007
Messaggi: 2,098
Predefinito

individui o Individui che differenza fa?
Sicura che il tuo dire ne conosco pochi non significa
"non trovo individui che si incontrano come io penso dovrebbero fare?"
e non trovi che magari allo stesso modo l'altro individuo osservando te direbbe
"toh guarda quella li pensa chissà cosa e poi non si rende conto che alla fine si perde in un bicchier d'acqua"?

p.s. le mie sono solo domande senza nessun intento denigratorio
turaz non è connesso  
Vecchio 24-07-2007, 18.19.29   #21
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,614
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da turaz Visualizza messaggio
individui o Individui che differenza fa?
Ho scritto sopra cosa significa per me, il resto del tuo post quindi non ha motivo di essere se si riferisce la cosa al mio senso di Individuo. Se ora mi dici cosa sia per te un individuo forse iniziamo a tentare di comprenderci... altrimenti non c'è modo, ci sono solo i vetrini che vuoi che si rompano
Sole è connesso ora  
Vecchio 24-07-2007, 18.34.43   #22
turaz
Richiesta Cancellazione
 
Data registrazione: 27-06-2007
Messaggi: 2,098
Predefinito

prendo per buona la tua definizione.
cosa significa per te "Essere unito in un'unità perfetta e salda in se"?
turaz non è connesso  
Vecchio 24-07-2007, 22.36.30   #23
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 7,949
Predefinito Cosa ci vedo io.

Le nostre orme durano il tempo di una marea cosmica, ma testimoniano che la sabbia può prendere anche forme diverse da quelle che le da l'acqua e il vento.


Le orme di una civiltà dura il tempo di una marea cosmica ( non so cosa sia forse un anno precessionale?) ma testimoniano che la sabbia può prendere diverse forme in questo ci vedo sia gli uomini e quello che costruiscono con essa. Ma come il vento e l’acqua corrodendo disegnano forme nel calcare così le emozioni e lo Spirito disegnano le forme umane. E di conseguenza orme diverse alcune orizzontali ed altre verticali

Ultima modifica di griselda : 24-07-2007 alle ore 22.41.26. Motivo: boooh non mi veniva il quote
griselda è connesso ora  
Vecchio 11-01-2009, 16.26.46   #24
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,614
Predefinito



Citazione:
Gli alberi mettono i capelli bianchi, i laghi si fermano per far pattinare i bambini, le vie giocano a nascondino e senza paletti rimangono invisibili, a volte anche a chi le conosce.
E' la frase della Home per questo inverno.
Mi ha colpita non poco sia per il momento che sto passando che per l'immobilità che mi ha trasmesso.
L'inverno gela, questo inverno poi sembra ricoprire di ghiaccio tutto, tutto si ferma sotto il ghiaccio e si cristallizza. Il ghiaccio rallenta ogni processo della natura ed è la natura infatti che si ferma con l'immagine del lago che si lascia camminare sopra.
Così, senza il calore del fuoco e della spinta vitale, ogni stada che prima era nota diventa nascosta, non la si ritrova più.
Avete mai quella sensazione di immobilità e di silenzio in un paesaggio innevato? Ecco vicino a quella sensazione si accosta anche la purizza e la sofficità che il bianco regala. Un momento di pausa di riposo.
Se seguissimo i ritmi della natura ora dovremmo rallentare ogni funzione vitale, ogni battito, dovremmo cristallizzare tutto quello che abbiamo fatto fin ora, fissarlo purificarlo sotto il silenzio e sotto il candore della neve ma la neve anche nasconde.. stare perciò attenti a non andare in letargo.
__________________
Se non sarò me stesso chi lo sarà per me? E se non ora, quando?
Sole è connesso ora  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Arte in generale Uno Arte 28 02-08-2006 15.42.43
I segni dello zodiaco moonA Astrologia Occidentale 14 28-07-2006 15.30.46
Caccia Uno Ecologia, Altro consumo, Dietrologia etc etc 11 25-05-2006 15.29.52
incoscio collettivo isaefrenk Psicologia moderna e antica 23 01-08-2005 15.32.44


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 15.21.07.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271