Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Tempio > Divinazione e tecniche conoscitive

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 12-04-2006, 15.49.08   #1
Grey Owl
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Grey Owl
 
Data registrazione: 24-01-2006
Messaggi: 2,100
Predefinito Quanto c'e' di vero?

Quanto c'e' di "vero" sulla possibilita' di "comunicare" con i defunti?
Personalmente ho una mia opinione... vorrei discutere sulla base del "livello d'interesse" che pone la mia domanda di cui sopra...
Non nego che l'argomento e' di mio interesse...
Vorrei poter avere un confronto oggettivo...
Lungi dal farne argomento di salotto...
Grey Owl non è connesso  
Vecchio 12-04-2006, 16.01.43   #2
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 7,218
Predefinito

Non si può comunicare coi defunti. Se c'è comunicazione c'è vita... di qualche specie (non necessariamente corporeo-fisica).

Sarebbe meglio definire prima "defunto" e poi stabilire con CHI c'è o non c'è comunicazione... a magari anche da parte di CHI...
Ray non è connesso  
Vecchio 12-04-2006, 16.31.19   #3
Grey Owl
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Grey Owl
 
Data registrazione: 24-01-2006
Messaggi: 2,100
Predefinito Gia'...

Ops... sai Ray... in effetti non si puo' comunicare coi defunti... sorry... scusate il post... a volte sono proprio un pazzo che cammina... anzi un gufo accecato dal Sole...
Grey Owl non è connesso  
Vecchio 12-04-2006, 17.08.10   #4
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 7,218
Predefinito

Ho come l'impressione che ti sia risentito. Ho anche l'impressione che tu non abbia letto.
Spiego meglio.

Non ho detto che non ci possa essere del tutto comunicazione con chi comunemente vengono chiamati defunti (persone il cui corpo fisico non funziona più in modo irreparabile... va bene così?). Ho detto che c'è da specificare bene cosa si intende per morto.

Ho anche detto che non si può comunicare coi morti. Ribadisco questo. Se morti del tutto, non si può. Perchè manca uno dei due termini della comunicazione.

Ho detto anche che, se c'è comunicazione, ci sono appunto due termini della stessa (due poli o quel che ti pare) e, se comunicano, sono entrambi vivi, in qualche modo.

Quel che avevo lasciato da dire a te (e lo lascio ancora), per capire cosa intendi, è quanto o come è necessario essere "vivi" perchè ci sia comunicazione.

Già che ci siamo aggiungo che per poter comunicare, due poli in qualche modo hanno bisogno di un certo "terreno comune" (ambito della comunicazione)... una possibilità di sintonizzazione. Ma questo anche volevi dirlo tu no?
Ray non è connesso  
Vecchio 12-04-2006, 17.34.50   #5
Iside@
In attesa Cittadinanza
 
L'avatar di Iside@
 
Data registrazione: 10-01-2006
Residenza: Egitto
Messaggi: 86
Predefinito

Forse intendevi comunicazione con lo spirito di chi è mancato (defunto quindi)?
Io ci credo, e sono certa che mio padre (non solo lui da piccola anche la mia adorata nonna paterna) attraverso i sogni mi è venuto a trovare anche se è una cosa molto rara e chiaramente riconoscibile dal classico sogno ... spero voi mi capiate ...
Non so se ci sia un metodo da utilizzare per comunicare sempre ... questo non lo credo ... o meglio sono ignorante sull'argomento.
Se mi parli di sedute spiritiche per esempio non saprei cosa aggiungere.
Iside@ non è connesso  
Vecchio 12-04-2006, 17.36.21   #6
Grey Owl
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Grey Owl
 
Data registrazione: 24-01-2006
Messaggi: 2,100
Predefinito ...

Ray... non sono risentito... ho letto quello che hai scritto...

Ho realizzato che questo post non ha un gran valore di discussione per me... ammetto che da me e' partito... ma ha perso d'interesse da subito... in quanche modo ho realizzato il suo punto morto...

Scusami ancora se ti ho dato l'impressione di essermi risentito...
Ti confermo che non e' cosi'... ringrazio il tuo interesse... ho apprezzato molto...
Grey Owl non è connesso  
Vecchio 12-04-2006, 18.56.27   #7
jezebelius
Organizza eventi
 
L'avatar di jezebelius
 
Data registrazione: 27-02-2005
Messaggi: 1,865
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Grey Owl
Ray... non sono risentito... ho letto quello che hai scritto...

Ho realizzato che questo post non ha un gran valore di discussione per me... ammetto che da me e' partito... ma ha perso d'interesse da subito... in quanche modo ho realizzato il suo punto morto...

Scusami ancora se ti ho dato l'impressione di essermi risentito...
Ti confermo che non e' cosi'... ringrazio il tuo interesse... ho apprezzato molto...
Beh...almeno dai il tuo punto di vista.
Capisco che non rispecchia, forse, quello che intendevi o cercavi ma mi pare che ci sia da discutere anche per far capire qualcosa di questo argomento anche se si pone su opposte vedute..,.non credi?
Dai Gufo....ti aspettiamo...
__________________
Dr. Marc Haven
“Non deve essere l’alba di luce che deve iniziare ad avvisare la tua anima di tali doveri giornalieri e dell’ora in cui gli incensi devono bruciare sui fornelli; è la tua voce, solo lei che deve chiamare l’alba di luce e farla brillare sulla tua opera, alfine che tu possa dall’alto di questo Oriente, riversarla sulle nazioni addormentate nella loro inattività e sradicarle dalle tenebre in cui versano.”
jezebelius non è connesso  
Vecchio 12-04-2006, 19.08.19   #8
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,630
Predefinito

Dai Grey non fare il bambino, una discussione significa parlare, si può trovare un punto di convergenza oppure no, ma non puoi solo mettere giù le cose come secondo te sono e non accettare nessun parere contro, a tua volta ribatterai se senti che è il caso o ne farai a meno se non ne vale la pena, però se ti chiudi perdi l'occasione di un confronto... forse non ti interessa realmente.

Adesso anche se ti arrabbi o ci rimani male (e so perchè... ma non posso farci nulla... mi dispiace) ti dico che puoi entrare in comunicazione solo con la memoria della persona finchè questa ha energia per esistere, del resto sappiamo bene che la persona e personalità sono strutture che creiamo noi qui per relazionarci con gli altri, voler credere che esse abbiano un senso oltre questa terrena vita (a dire il vero anche qui sono senza senso, un giorno parleremo di come è nata la personalità.. anzi di chi l'ha inventata) è uguale a dire che Dio ha la barba bianca. Di certo lo Spirito che sia quello monade da cui proveniamo (e generalemente torniamo) o un nuovo involucro creato grazie a duro lavoro (o tutte le possibiltà che puoi accettare mentalmente, è uguale) non ha bisogno di personalità, e se volesse comunicare con noi -farebbe prima/dovrebbe prima- ricreare un corpo materiale... il discorso è lungo ed articolato e non può essere affrontato senza voglia di confronto.
Tutto questo preambolo per dirti che esistono cose chiamate larve eteriche... e non vado oltre per adesso, so già di farti male
Uno non è connesso  
Vecchio 13-04-2006, 13.18.31   #9
Grey Owl
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Grey Owl
 
Data registrazione: 24-01-2006
Messaggi: 2,100
Predefinito Ahiii... che male...ahahahahaha

Citazione:
Originalmente inviato da Uno
Dai Grey non fare il bambino, una discussione significa parlare, si può trovare un punto di convergenza oppure no, ma non puoi solo mettere giù le cose come secondo te sono e non accettare nessun parere contro, a tua volta ribatterai se senti che è il caso o ne farai a meno se non ne vale la pena, però se ti chiudi perdi l'occasione di un confronto... forse non ti interessa realmente.

Adesso anche se ti arrabbi o ci rimani male (e so perchè... ma non posso farci nulla... mi dispiace) ti dico che puoi entrare in comunicazione solo con la memoria della persona finchè questa ha energia per esistere, del resto sappiamo bene che la persona e personalità sono strutture che creiamo noi qui per relazionarci con gli altri, voler credere che esse abbiano un senso oltre questa terrena vita (a dire il vero anche qui sono senza senso, un giorno parleremo di come è nata la personalità.. anzi di chi l'ha inventata) è uguale a dire che Dio ha la barba bianca. Di certo lo Spirito che sia quello monade da cui proveniamo (e generalemente torniamo) o un nuovo involucro creato grazie a duro lavoro (o tutte le possibiltà che puoi accettare mentalmente, è uguale) non ha bisogno di personalità, e se volesse comunicare con noi -farebbe prima/dovrebbe prima- ricreare un corpo materiale... il discorso è lungo ed articolato e non può essere affrontato senza voglia di confronto.
Tutto questo preambolo per dirti che esistono cose chiamate larve eteriche... e non vado oltre per adesso, so già di farti male

Ahiii... che male!!... hahahahahaha
UNO... semplicemente... non m'interessa... hahahahaha
Grey Owl non è connesso  
Vecchio 18-04-2006, 12.30.38   #10
Kael
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Kael
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 3,153
Predefinito

Sarebbe interessante parlarne, invece.
E cercare di capire quali siano le cause di certi fenomeni.

Riporto un'esperienza, che dato il carattere personale di chi la visse terrò su linee generali.
Un uomo un giorno venne avvicinato da una pulitrice che prestava servizio nella sua azienda. La donna, che a malapena conosceva, gli consegnò un foglietto piegato, dicendo che era caduta in trance e aveva iniziato a scrivere automaticamente, posseduta da uno spirito.
Poi, quello stesso spirito le disse di consegnare la lettere a lui.

L'uomo, sbalordito da ciò che stava leggendo, corse dalla sua famiglia a mostrare a tutti quella specie di "miracolo". Il nipotino allora lesse la lettera, e riconobbe le parole del nonno, deceduto da poco. Non solo le frasi e i modi di dire erano gli stessi, ma pure la calligrafia, personalissima e incorretta, visto che il nonno era poco più che analfabeta, era identica. E la donna delle pulizie non l'aveva mai conosciuto.
In quella famiglia ci fu stupore, sgomento... Era davvero possibile che quello fosse realmente il nonno? E che motivo aveva di comunicare con loro, per dire oltretutto una serie di banalità che non avevano ne capo ne coda? Cosa voleva dire?

Il nipotino conosceva bene suo nonno. Sapeva che era un uomo austero, di poche parole, ma dal cuore tenero, che non si sarebbe mai sognato di sprecare fiato per dire quelle cose "poco importanti".
In quella famiglia, il nipotino fu l'unico a non essere ingannato. Sebbene era tutto uguale nella forma, non lo era nella "sostanza". Il nipotino allora intuì che quello non era suo nonno... ma solamente un qualcosa che gli somigliava terribilmente.
In quella lettera, non sentiva l'anima del nonno... e si sa che i bambini sono molto sensibili a queste cose. Disse così ai suoi genitori di buttare via la lettera e pensare al nonno solo per come essi lo ricordavano dentro di se... per come era... e per come E' ancora.
Quella lettera l'aveva scritto un Morto!
Mentre il nonno, da qualche parte, era ancora Vivo...

Quella lettera fu poi visionata anche da un prete. Un prete esperto in esorcismi. Dopo poche righe, tornò la lettera alla famiglia dicendo di bruciarla... Il fuoco avrebbe purificato le ultime impurità che erano ancora presenti. Facendogli molto male, ma dicendo quello che pensava anche il nipotino, disse: "questo non è vostro nonno... questo è un involucro morto che però per un certo tempo crederà di essere vivo, così come lo ha creduto finora..."

La lettera fu bruciata e di questa storia si evita di parlarne in quella famiglia. Ma cosa era successo realmente? Chi o cosa si era impossessato della pulitrice per farle copiare sul foglio la personalissima scrittura del nonno e i suoi classici modi di dire?
Questo resta un mistero.
__________________

Kael non è connesso  
Vecchio 18-04-2006, 13.08.40   #11
Grey Owl
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Grey Owl
 
Data registrazione: 24-01-2006
Messaggi: 2,100
Predefinito Contatti

Pratico la medianita' da circa 10 anni... possiamo parlarne... dal mio punto di vista... la pulitrice ha avuto un'esperienza di scrittura automatica... e' il modo piu' "intuitivo" di fare un contatto... In genere si "sente" di voler scrivere qualcosa... poi la mano comincia a scrivere... scrive cose che non hanno senso... oppure no... a volte si fanno disegni... la sensazione e' quella di dare "sfogo" ad un qualcosa che si sente dentro... poi nasce come la convinzione che il messaggio e' per qualcuno... tutto questo ha poco a che vedere con la razionalita'...
Poco alla volta lo strumento "sentire" si perfeziona e si diventa piu' consapevoli di cio' che accade...
Per fare un'analogia... si e' come la sintonia della radio... ci si sintonizza su una frequenza radio... che sia un'entita' della natura... uno spirito... un quancosa che invia messaggi...
Si entra in un mondo sottile... fatto di immagini, suoni, voci... e' differente la propria voce interiore dalle voci che arrivano... certo e' che il contatto intenzionale avviene meglio alla presenza della persona che ne fa' richiesta... ma in genere... faccio contatti con lo spirito guida della persona che ne fa' richiesta mediante una foto di questa ed il suo nome...
Non perdo mai "coscenza"... non entro in trance... non sono posseduto... i demoni lasciamoli al retaggio della religione cristiana... anche se vi sono entita' di cui avere timore... come in tutte le cose... bisogna sapere che il fuoco brucia e l'acqua alta e' pericolosa per chi non sa' nuotare...
Chi perde coscenza di se' mentre fa' un contatto in qualche modo non ottiene il messaggio vero... importante in questo ambito sono i riti... la forma del procedere... l'intento e' tutto... e' facile perdersi...
Grey Owl non è connesso  
Vecchio 18-04-2006, 13.21.47   #12
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,630
Predefinito

Il mare mosso è pericoloso anche per chi sa nuotare.... ma al di la di questo...
Che cosa sono i messaggi che arrivano? E di chi o cosa sono?
Se tolgo un quadro dal muro dopo che c'è stato per molti anni e vedo l'ombra... la macchia che ha lasciato sul muro, posso dire di aver visto il quadro?
Uno non è connesso  
Vecchio 18-04-2006, 14.54.56   #13
Grey Owl
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Grey Owl
 
Data registrazione: 24-01-2006
Messaggi: 2,100
Predefinito Guide

L'intento e' tutto... ci si puo' perdere nel dedalo delle illusioni... non e' facile distinguere i messaggi dal subconscio... dal non conscio... di chi sono? cosa sono? ti posso dire che non e' solo l'informazione che porta il messaggio ma anche l'energia ad esso associata... noi siamo fatti di un corpo fisico, energetico , emozionale, eterico... vi sono entita' senzienti che hanno una energia residua... attingono da noi questa piccola parte di energia...
Ma vorrei parlare dello spirito guida... mi piace pensare che questa entita' ci accompagna in questo nostro viaggio dall'inizio sino alla fine dei nostri giorni su questa terra... questa entita' ci consiglia nei momenti in cui noi abbiamo bisogno di una guida superiore... nelle nostre scelte... a volte vedo che alcune persone ne hanno anche due... alcune guide sono di notevole carattere... altre sono molto dolci e comprensive... A seconda che la persona sia un'anima antica oppure no... la sua guida sara' di livello superiore... oppure potrebbe essere un parente o un conoscente di una vita precente... mi e' capitato di conoscere una guida che e' stata la nonna di questa persona nella sua vita attuale... in questo caso le possibilita' di riscontri su quello che dice la guida sono possibili... ma generalmente non e' cosi'... non e' importante cosa sono state in passato... anche se a volte mi raccontano della loro vita... ma il messaggio che portano... se questo messaggio ha un valore... questo importa...
Grey Owl non è connesso  
Vecchio 18-04-2006, 15.14.33   #14
Era
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Era
 
Data registrazione: 29-05-2004
Messaggi: 2,671
Predefinito

seguo con attenzione....
conosco questa possibilità...
e sono infinitamente cauta.....
__________________
Dio mi conceda
la serenità di accettare
le cose che non posso cambiare
il coraggio di cambiare
quelle che posso cambiare
e la saggezza
di distinguere tra le une e le altre
Era non è connesso  
Vecchio 18-04-2006, 15.18.47   #15
Grey Owl
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Grey Owl
 
Data registrazione: 24-01-2006
Messaggi: 2,100
Predefinito ?

Citazione:
Originalmente inviato da Era
seguo con attenzione....
conosco questa possibilità...
e sono infinitamente cauta.....
Era... perche' affermi di essere infinitamente cauta?
Grey Owl non è connesso  
Vecchio 18-04-2006, 15.28.34   #16
jezebelius
Organizza eventi
 
L'avatar di jezebelius
 
Data registrazione: 27-02-2005
Messaggi: 1,865
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Grey Owl
Era... perche' affermi di essere infinitamente cauta?
Perchè probabilmente a mio avviso tutto ciò che si vede, si sente o addirittura si tocca deve avere un margine di " incertezza " la quale mi pare che dalle parole che dici non traspare...ma posso sbagliarmi...chissà
__________________
Dr. Marc Haven
“Non deve essere l’alba di luce che deve iniziare ad avvisare la tua anima di tali doveri giornalieri e dell’ora in cui gli incensi devono bruciare sui fornelli; è la tua voce, solo lei che deve chiamare l’alba di luce e farla brillare sulla tua opera, alfine che tu possa dall’alto di questo Oriente, riversarla sulle nazioni addormentate nella loro inattività e sradicarle dalle tenebre in cui versano.”
jezebelius non è connesso  
Vecchio 18-04-2006, 17.30.21   #17
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,630
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Grey Owl
L'intento e' tutto... ci si puo' perdere nel dedalo delle illusioni... non e' facile distinguere i messaggi dal subconscio... dal non conscio... di chi sono? cosa sono? ti posso dire che non e' solo l'informazione che porta il messaggio ma anche l'energia ad esso associata... noi siamo fatti di un corpo fisico, energetico , emozionale, eterico... vi sono entita' senzienti che hanno una energia residua... attingono da noi questa piccola parte di energia...
Ma vorrei parlare dello spirito guida... mi piace pensare che questa entita' ci accompagna in questo nostro viaggio dall'inizio sino alla fine dei nostri giorni su questa terra... questa entita' ci consiglia nei momenti in cui noi abbiamo bisogno di una guida superiore... nelle nostre scelte... a volte vedo che alcune persone ne hanno anche due... alcune guide sono di notevole carattere... altre sono molto dolci e comprensive... A seconda che la persona sia un'anima antica oppure no... la sua guida sara' di livello superiore... oppure potrebbe essere un parente o un conoscente di una vita precente... mi e' capitato di conoscere una guida che e' stata la nonna di questa persona nella sua vita attuale... in questo caso le possibilita' di riscontri su quello che dice la guida sono possibili... ma generalmente non e' cosi'... non e' importante cosa sono state in passato... anche se a volte mi raccontano della loro vita... ma il messaggio che portano... se questo messaggio ha un valore... questo importa...
Il thread verteva sul parlare con i defunti... gli spiriti guida non sono defunti... e comunque ognuno "parla" con il suo...
è un'altro discorso quelle che tu chiami entità senzienti... se ti va male puoi farti male... e soprattutto non vedo l'utilità di "parlare" con disco....
Poi se a te sembra di averne vantaggi va bene...
Uno non è connesso  
Vecchio 18-04-2006, 17.42.11   #18
Grey Owl
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Grey Owl
 
Data registrazione: 24-01-2006
Messaggi: 2,100
Predefinito Utilita' e futilita'

Cosa e' utile e cosa e' futile?...
Sperimentare e' utile... sempre con il giusto intento... in questo mondo fare e' il non fare... poi si entra in contatto con tante "realta'"... tutte utili e tutte futili... anche il disco suona la sua musica...
Sui defunti provo un "pudore" che mi blocca... non e' il momento per me...
Grey Owl non è connesso  
Vecchio 18-04-2006, 18.46.51   #19
jezebelius
Organizza eventi
 
L'avatar di jezebelius
 
Data registrazione: 27-02-2005
Messaggi: 1,865
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Kael
Sarebbe interessante parlarne, invece.
E cercare di capire quali siano le cause di certi fenomeni.

Riporto un'esperienza, che dato il carattere personale di chi la visse terrò su linee generali.
Un uomo un giorno venne avvicinato da una pulitrice che prestava servizio nella sua azienda. La donna, che a malapena conosceva, gli consegnò un foglietto piegato, dicendo che era caduta in trance e aveva iniziato a scrivere automaticamente, posseduta da uno spirito.
Poi, quello stesso spirito le disse di consegnare la lettere a lui.

L'uomo, sbalordito da ciò che stava leggendo, corse dalla sua famiglia a mostrare a tutti quella specie di "miracolo". Il nipotino allora lesse la lettera, e riconobbe le parole del nonno, deceduto da poco. Non solo le frasi e i modi di dire erano gli stessi, ma pure la calligrafia, personalissima e incorretta, visto che il nonno era poco più che analfabeta, era identica. E la donna delle pulizie non l'aveva mai conosciuto.
In quella famiglia ci fu stupore, sgomento... Era davvero possibile che quello fosse realmente il nonno? E che motivo aveva di comunicare con loro, per dire oltretutto una serie di banalità che non avevano ne capo ne coda? Cosa voleva dire?

Il nipotino conosceva bene suo nonno. Sapeva che era un uomo austero, di poche parole, ma dal cuore tenero, che non si sarebbe mai sognato di sprecare fiato per dire quelle cose "poco importanti".
In quella famiglia, il nipotino fu l'unico a non essere ingannato. Sebbene era tutto uguale nella forma, non lo era nella "sostanza". Il nipotino allora intuì che quello non era suo nonno... ma solamente un qualcosa che gli somigliava terribilmente.
In quella lettera, non sentiva l'anima del nonno... e si sa che i bambini sono molto sensibili a queste cose. Disse così ai suoi genitori di buttare via la lettera e pensare al nonno solo per come essi lo ricordavano dentro di se... per come era... e per come E' ancora.
Quella lettera l'aveva scritto un Morto!
Mentre il nonno, da qualche parte, era ancora Vivo...

Quella lettera fu poi visionata anche da un prete. Un prete esperto in esorcismi. Dopo poche righe, tornò la lettera alla famiglia dicendo di bruciarla... Il fuoco avrebbe purificato le ultime impurità che erano ancora presenti. Facendogli molto male, ma dicendo quello che pensava anche il nipotino, disse: "questo non è vostro nonno... questo è un involucro morto che però per un certo tempo crederà di essere vivo, così come lo ha creduto finora..."

La lettera fu bruciata e di questa storia si evita di parlarne in quella famiglia. Ma cosa era successo realmente? Chi o cosa si era impossessato della pulitrice per farle copiare sul foglio la personalissima scrittura del nonno e i suoi classici modi di dire?
Questo resta un mistero.
Continuerei da qui, chiedendo - visto che so ignorante - chi è un
" defunto "?
E' qualcosa che si presenta con una essenza o peggio un contenitore vuoto che " somiglia" al trapassato?
Ed in questo caso perchè la lettera è stata bruciata?Si sarebbe potuto verificare un evento dannoso?
__________________
Dr. Marc Haven
“Non deve essere l’alba di luce che deve iniziare ad avvisare la tua anima di tali doveri giornalieri e dell’ora in cui gli incensi devono bruciare sui fornelli; è la tua voce, solo lei che deve chiamare l’alba di luce e farla brillare sulla tua opera, alfine che tu possa dall’alto di questo Oriente, riversarla sulle nazioni addormentate nella loro inattività e sradicarle dalle tenebre in cui versano.”
jezebelius non è connesso  
Vecchio 18-04-2006, 23.19.32   #20
stella
Organizza eventi
 
L'avatar di stella
 
Data registrazione: 09-04-2006
Messaggi: 2,193
Predefinito

www.etimo.it/?term=defunto:

"1 della vita (v. Fungere). — Morto, Passato di questa vita. defunto dal lat. DEFÙNCTUS che propr. è il p. p. di DEFÙNGI sciogliersi dagli obblighi, liberarsi dagli impegni e poi morire, che è il mezzo più decisivo e solenne per liberarsi dagli uffici e dai travagli"

Da questa definizione si evince che defungere equivale a liberarsi...

Che i defunti possano comunicare con noi è un argomento molto delicato, quello che vorrei sapere è perchè, se queste comunicazioni avvengono in certi casi, perchè non direttamente agli interessati ma sempre tramite spiriti guida o medium che fanno da tramite... il che può determinare molti dubbi.

stella non è connesso  
Vecchio 19-04-2006, 00.20.24   #21
Shanti
Partecipa agli eventi
 
L'avatar di Shanti
 
Data registrazione: 19-12-2004
Messaggi: 1,350
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da stella
Che i defunti possano comunicare con noi è un argomento molto delicato, quello che vorrei sapere è perchè, se queste comunicazioni avvengono in certi casi, perchè non direttamente agli interessati ma sempre tramite spiriti guida o medium che fanno da tramite... il che può determinare molti dubbi.
Forse perchè ci vuole un certo tipo di predisposizione e "apertura" a questo tipo di contatti?
Quanto agli spiriti guida ho sempre immaginato che fossero in una realtà non fisica a un livello di più alta frequenza del nostro, entità diverse quindi da quelle che possono essere rappresentate da un parente "defunto". Che cosa sarebbero questi in definitiva? Soltanto involucri?
Shanti non è connesso  
Vecchio 19-04-2006, 09.16.39   #22
Grey Owl
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Grey Owl
 
Data registrazione: 24-01-2006
Messaggi: 2,100
Predefinito Personalmente.

Citazione:
Originalmente inviato da stella
www.etimo.it/?term=defunto:

"1 della vita (v. Fungere). — Morto, Passato di questa vita. defunto dal lat. DEFÙNCTUS che propr. è il p. p. di DEFÙNGI sciogliersi dagli obblighi, liberarsi dagli impegni e poi morire, che è il mezzo più decisivo e solenne per liberarsi dagli uffici e dai travagli"

Da questa definizione si evince che defungere equivale a liberarsi...

Che i defunti possano comunicare con noi è un argomento molto delicato, quello che vorrei sapere è perchè, se queste comunicazioni avvengono in certi casi, perchè non direttamente agli interessati ma sempre tramite spiriti guida o medium che fanno da tramite... il che può determinare molti dubbi.


Nella mia esperienza ho realizzato che il problema della comunicazione nasce esclusivamente da noi... le guide o le entita' in genere ci chiamano, ci inviano messaggi... sempre... siamo noi che... non siamo piu' abituati ad ascoltare questi messaggi... poi alcune persone "scoprono" di potere ascoltare questi messaggi... ma e' un mondo "sottile" fatto di tante cose belle e tante cose brutte... come qui' d'altronde... i molti dubbi nascono dalla mente... il primo grande... grosso ostacolo nel ricevere e' la mente... in verita' si diventa delle riceventi... senza interporre il giudizio... ascoltando il rumore di fondo di una stazione lontana... (analogia con la radio)... in questo fare c'e' della tecnica ma sopratutto c'e' l'intento positivo...
Grey Owl non è connesso  
Vecchio 19-04-2006, 12.54.47   #23
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,614
Predefinito

Ciao Gufo,

non sono esperta in materia ma ti dico solo quello che ho imparato.

(mai visto il "quinto elemento")

Ho imparato a non fidarmi di quelle voci ... io posso sentirmi pulita e buona e candida... ma lo sono!? E come può un elemento puro connettersi con chi non lo è!?

Ho imparato a non credere a ciò che vedo di "loro"...io posso sentirmi pulita e buona e candida... ma lo sono!? E come può una visione pura essere chiara agli occhi di non lo è!?

Ho imparato che ci sono più cose in cielo e in terra di quante io possa immaginarne .... (cito un mio Maestro)... e fintanto che non le ho ben chiare non posso definire con certezza cosa sento e vedo.

Per "costrizione" umana dobbiamo per forza dare un piano a certi elementi della Natura, per cui le chiamiamo "larve astrali" ... astrali ... e nel piano Astrale ci sono molti falsi maestri così come molte false voci.

Non è necessario, secondo me, e per esperienza, consumarci... connettendoci con Energie che non si conoscono. Si pensa di saperne molto (io per prima lo pensai ... ) perchè si hanno le prove visive ed uditive che esistono. Ma cosa esiste? .... di cosa si stanno nutrendo!? Di cosa ci si nutre!?

Comunque, ti riporto uno studio di qualche anno fà sull'accavallamento spazio temporale (...). Porto il discorso su un piano diverso rispetto al tuo, ma secondo me è utile per intravedere realtà diverse e nuovi modi di visualizzare il problema (scusa so che non è quello di cui volevi parlare).
Esisteva nel Galles se non ricordo male un Teatro molto antico che bruciò e nei primi del 900 e fù restaurato e inaugurato negli anni '70 ca. Divenne famoso perchè durante le prove e molto spesso anche durante gli spettacoli avvenivano delle apparizioni. Medium di ogni dove felici e contenti andarono a studiare a cosa era dovuto. Tanto era pieno di elementi da considerare.
Osservarono che le apparizioni raccontate dalle testimonianze vertevano tutte su un punto in comune e cioè che i 'fantasmi' camminavano ad un livello di molto inferiore rispetto al palco restaurato. Camminavano più avanti e più bassi. O meglio volavano .. Inoltre apparivano anche in un punto diverso rispetto all'entrata attuale del palco. Tutti avevano costumi d'epoca ed erano truccati.. e parlavano come recitassero.
A qualcuno venne in mente di prendere le vecchie piantine del teatro. Scoprirono così che il livello del vecchio palcoscenico era di molto inferiore ... e di molto in avanti.. l'entrata era spostata e altri particolari che confermavano la naturale posizione delle apparizioni.
Cosa vuol dire questo? Che è normale che tutti noi lasciamo qualcosa ovunque. Che in un posto dove si mette in scena un dramma, e si generano emozioni forti tra il pubblico e gli attori resti parecchio. Questo parecchio... vibrazioni ... vengono recepite dalla mente umana e trasformate in immagini. Accavallando così lo spazio e il tempo in un solo presente.
Tutto ciò per dire che l'illusione che l'illusione è facile anche quando si ascoltano voci o si è certi di parlare con qualcuno di famigliare.

Allora come fare a capire la 'verità' della cosa!? Mah ... sembra facile in fondo ma non lo è!

Boh non so se serve questo intervento ... ma mi piace chiacchierare

Ultima modifica di Sole : 19-04-2006 alle ore 12.57.54.
Sole non è connesso  
Vecchio 19-04-2006, 15.21.47   #24
Grey Owl
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Grey Owl
 
Data registrazione: 24-01-2006
Messaggi: 2,100
Predefinito Facciamo due chiacchiere

Certo Sole... facciamo due chiacchiere... non sono "esperto" in materia neppure io... in fondo chi lo e'?...
Parli del film di Luc Besson?... si l'ho visto... mi e' piaciuto...
Non so' se sono buono e pulito come intendi tu... approposito cosa intendi per "...pulita e buona e candida"?
Ti faccio un'esempio: uso l'analogia della radio... io posso essere una radio supereterodina (a transistor per intenderci)... oppure una radio a galena... oppure una radio a valvole... ma riesco comunque a ricevere le stazioni radio... ora sta' a chi gira la manopola della sintonia cercare i canali radio che piu' gli "interessano"... radio 105... radio rai... radio maria... radio 101... se un canale lo trovo "noioso" cambio... se non m'interessa... cambio sintonia... se le cose che dicono mi danno fastidio... cambio... infine se non voglio ascoltare... spengo...
Non credo a nulla che non sento mio... quello che fa' vibrare le mie corde interiori... come il diapason di LA vibra solo con un suono analogo di LA... per intenderci...
Anche un certo William Shakespeare diceva le stesse cose del tuo maestro...
I "falsi maestri" in verita' non ci sono... eppoi chi e' il discepolo?...
Chi e' vero e chi e' falso?...

Un giorno di anni fa' andai a visitare l'abazia di Nonantola... ebbi un contatto... o meglio... ebbi un'incontro con un "fantasma" proprio davanti alla cripta... li' per li' non ho dato importanza alla cosa... ma questo antico monaco continuava ad imprecare e a dirmi che dovevo andare via... io cercai di dirgli che non volevo recargli disturbo... ma infine lui comincio' ad essere "pesante"... feci cio' che sentivo meglio per me...
L'altro giorno ero al castello di Vignola... esiste un luogo dove uno spirito "suggerisce" di gettarsi dalla torre piu' alta... gli ho parlato ma non sente ragioni... altre entita' si attaccano come stracci bagnati alla prorpia '"aura"... ci sono varie energie e varie entita'...
Questo per dire che io sono un gufo accecato dal sole... mi piace pensare che sono cose che sento e che vivo... ma non mi faccio "soggiogare" da queste cose... perche'?... perche' se l'intento e' forte nulla mi puo' toccare... le persone meno sensibili non avvertono queste energie ma non per questo ne sono meno infuenzate... anzi a volte queste "entita'" trovano riparo dove non c'e' la "consapevolezza" della loro presenza... a volte ho sentito l'esigenza di allontanarmi da zone "fredde"... o per meglio dire da luoghi che sentivo "negativi"... cammino sempre dove c'e' "luce"... abbastanza luce... l'intento e' tutto...
Tu dici: Come fare a capire la 'verità' della cosa!?
Semplicemente non mi pongo la domanda... di che verita' stai parlando... tutto quello che ti ho detto l'ho provato in prima persona... ma non mi chiedere verita'... non ne ho...
Io credo Sole che questo tuo intervento serve... se non altro a me...
in fondo anche a me piace chiacchierare
Grey Owl non è connesso  
Vecchio 19-04-2006, 15.44.19   #25
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,614
Predefinito

Citazione:
Anche un certo William Shakespeare diceva le stesse cose del tuo maestro...
Era proprio Lui!

scusa vado di corsa... ti rileggo con calma!
Sole non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Il potere vero o presunto Uno Psicologia moderna e antica 24 16-01-2006 15.24.25
angeli Papi Letteratura & Poesia 1 07-08-2004 21.27.42


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 21.07.00.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271