Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Piazza > Manifestazione pacifica del nostro volere

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 07-10-2010, 16.13.01   #1
RedWitch
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di RedWitch
 
Data registrazione: 20-12-2004
Messaggi: 3,377
Predefinito Violenza in famiglia

Avrete sentito tutti, la notizia dell'uccisione e della violenza su Sarah, la ragazzina scomparsa a fine agosto a due passi da casa.
L'ennesimo caso di una vita rubata, da una persona vicina alla vittima, un appartenente all'ambiente in cui un bambino dovrebbe essere al sicuro, protetto, la famiglia.
Purtroppo le statistiche dicono che le violenze avvengono per la maggior parte dei casi in famiglia, da parenti stretti, e anche se è inquietante, purtroppo credo che la cosa sia vera.

Per quanto possa essere difficile, e possa fare paura, l'unico modo per fare terminare queste violenze è parlarne... e denunciare. Una piccola molestia, puo' diventare qualcosa di molto peggiore, a qualcuno, va bene e la cosa si ferma alla molestia, a qualcuno va male e ne rimane segnato, sempre che lo stupratore non sia anche un assassino.

Forse trovando il coraggio di denunciare, qualcosa cambierà, qualcuno verrà fermato e non farà ulteriore male ad altre persone...
RedWitch non è connesso  
Vecchio 07-10-2010, 16.24.15   #2
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,171
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da RedWitch Visualizza messaggio
Purtroppo le statistiche dicono che le violenze avvengono per la maggior parte dei casi in famiglia, da parenti stretti, e anche se è inquietante, purtroppo credo che la cosa sia vera.
Succede quello che dicevo (se non ricordo male) in altro post, si dice sempre:" non prendere le caramelle dagli sconosciuti"," non parlare con gli sconosciuti" e poi i mostri sono in casa ed i bambini non sono preparati a riconoscerli... o peggio quando li riconoscono i genitori non vogliono accettare la cosa ed ascoltare il grido di allarme, anche se spesso silenzioso.
Uno non è connesso  
Vecchio 07-10-2010, 17.15.51   #3
Edera
Bannato/a
 
Data registrazione: 28-04-2009
Messaggi: 1,834
Predefinito

Il giorno in cui si acceterà di aprire gli occhi sui 'familiari' sarà un mondo migliore, purtroppo credo sia ancora un giorno lontano. Ho tanta e inutile tristezza per quella ragazzina.
Edera non è connesso  
Vecchio 07-10-2010, 17.53.55   #4
diamantea
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di diamantea
 
Data registrazione: 29-03-2010
Messaggi: 2,696
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Edera Visualizza messaggio
Il giorno in cui si acceterà di aprire gli occhi sui 'familiari' sarà un mondo migliore, purtroppo credo sia ancora un giorno lontano. Ho tanta e inutile tristezza per quella ragazzina.
Perchè inutile Edera? E' proprio attraverso la tristezza che allontaniamo l'indifferenza dalla nostra coscienza e dai nostri cuori.
Forse vorresti dire che ormai è morta e non possiamo fare più niente per lei ma i sentimenti di sdegno e di allarme sociale ci portano ad una maggiore presa di coscienza verso un problema vecchio come il mondo che dovrebbe servire a proteggerci meglio da questi mostri, serpi che nutriamo nel nostro seno.
Queste cose sono sempre accadute e sempre accadranno finchè esisterà la specie umana.
Prima non si sapevano perchè non c'era la tv, ma atti così ne accadono in ogni luogo ed in ogni momento e non tutti li veniamo a sapere.

Spero un giorno l'umanità possa elevarsi a tal punto da non commettere più crimini di questo ma anche di ogni genere.
diamantea non è connesso  
Vecchio 07-10-2010, 18.07.11   #5
Edera
Bannato/a
 
Data registrazione: 28-04-2009
Messaggi: 1,834
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da diamantea Visualizza messaggio
Forse vorresti dire che ormai è morta e non possiamo fare più niente per lei
Sì Diamantea, volevo dire solo questo. Condivido tutto il resto che hai scritto.
Edera non è connesso  
Vecchio 07-10-2010, 18.12.25   #6
diamantea
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di diamantea
 
Data registrazione: 29-03-2010
Messaggi: 2,696
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Edera Visualizza messaggio
Sì Diamantea, volevo dire solo questo. Condivido tutto il resto che hai scritto.
Una cosa possiamo farla per lei, non dimenticarla e attraverso di lei sensibilizzarci sempre di più per non farlo succedere ad altri o noi stessi.

Siamo tutti molto sensibili soprattutto se qualche volta ci siamo passati anche noi anche se per fortuna in modo non così grave ed estremo...
diamantea non è connesso  
Vecchio 07-10-2010, 18.28.58   #7
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 7,629
Predefinito

Concordo con quanto è stato detto sino ad ora.
Ma mi domando se questa è il massimo della violenza, che un bambino può subire in famiglia, perchè oltre non c'è almeno nel corpo

Ieri sera immaginare gli occhietti di quella creatura mi ha fatto versare tantissime lacrime nonostante volessi leggere il fatto con la mente senza lasciarmi coinvolgere emotivamente non ci sono riuscita.

Pensavo come si può fare male ad un bambino in quel modo e con scopi del genere. Cercare una spiegazione in un raptus oppure a qualcosa che non poteva essere celato agli occhi di chi fosse stato attento.

E a quanti innocenti dovranno ancora dare la vita per sensibilizzarci abbastanza da diventare più attenti, non solo ai mostri dentro alla famiglia ma anche a quelli dentro ognuno di noi ahimè
__________________
------------------------

ORDINE RITMO ARMONIA
griselda non è connesso  
Vecchio 07-10-2010, 20.26.08   #8
Grey Owl
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Grey Owl
 
Data registrazione: 24-01-2006
Messaggi: 2,100
Predefinito

Chi non è preparato a leggere cose dure è pregato di non continuare questo mio scritto.

Sarah Scazzi è morta per strangolamento. Le mani del mostro sul suo debole collo, l'aria gli manca e gli occhi lacrimanti osservano il suo assassino trasfigurato, il mostro che ha il volto dello zio. Il cuore batte impazzito di paura, il corpo esile di Sarah che si dimena e lo zio che non molla la presa se non dopo l'atto compiuto, Sarah è morta, a 15 anni in una cantina buia.

Aveva 15 anni e desiderava una vita migliore, in quel paesino dal nome sconosciuto, Avetrana. Nei filmati andati in tv, quel giorno del matrimonio era felice, una ragazzina carina col sorriso imbarazzato, ballava e sorrideva intimidita.

Lo Zio materno, Michele Misseri, è il mostro, padre della cugina di Sarah che l'aspettava quel giorno a casa sua. Un contadino con le mani callose, una vita spesa sui campi a lavorare la terra, la pelle coriacea di chi vive l'intera giornata al sole ed al vento. Un mostro dalle mani robuste e col demone padrone.

Lui sapeva che Sarah aveva appuntamento con la figlia e ha intercettato i suoi movimenti. Ha spettato la preda come la bestia aspetta il suo pasto, aspetta e rivive mille volte quell'amplesso privato, quella violenza immaginata.

L’ha strangolata nella cantina di casa e poi l’ha portata in campagna ed ha sotterrato il corpo. Quale orribile e dolorosa scena il trasporto di quella innocente vittima, il mostro che di nascosto si muove per nascondere l'orribile gesto. Ad ogni colpo di pala nel terreno il suono della morte, che miserabile scena di morte è mai questa?

Pare che sia stata violentata dopo la sua morte, mentre lo scrivo non riesco ad andare avanti con l'immedesimazione.

Si perchè mentre scrivo ho cercato di immedesimarmi in questa tragedia, ho cercato d'immaginare ma è troppo difficile continuare.

Ho di fronte l'immagine di Sarah, la stessa che gira in tutte le tv e sul web.

Ci vorranno 60 giorni per la relazione autoptica a causa dell'avanzato stato di decomposizione del cadavere.

Addio Sarah
Grey Owl non è connesso  
Vecchio 08-10-2010, 01.31.14   #9
RedWitch
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di RedWitch
 
Data registrazione: 20-12-2004
Messaggi: 3,377
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
Succede quello che dicevo (se non ricordo male) in altro post, si dice sempre:" non prendere le caramelle dagli sconosciuti"," non parlare con gli sconosciuti" e poi i mostri sono in casa ed i bambini non sono preparati a riconoscerli... o peggio quando li riconoscono i genitori non vogliono accettare la cosa ed ascoltare il grido di allarme, anche se spesso silenzioso.
Si è vero, mi colpisce soprattutto la seconda parte, cioè questi genitori che non vogliono accettare la cosa, perchè la riconosco vera, pur se razionalmente credo che nessun genitore la ammetterebbe.. ma è proprio così, non si accetta forse di avere il mostro nella propria famiglia, o non si vogliono sconvolgere degli equilibri fittizi... non lo so.
Ma come preparare i bambini a riconoscere i mostri, anche in famiglia? (vado a cercarmi il post, magari lo riprendo li)
RedWitch non è connesso  
Vecchio 13-10-2010, 19.21.25   #10
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 7,629
Predefinito

Ho un'amica da tanti anni siamo cresciute insieme praticamente.
Beh qualche giorno fa mentre stiamo parlando di violenze che nascono in famiglie insospettabili, io le faccio la confidenza raccontando di un uomo zio di un'amica, che mi ha baciata con fare libidinoso... all'età di 11 anni al che lei mi dice, beh adesso te lo dico è capitato anche a me...avevo 10 anni lui era il fratello di mio padre entrambe ci siamo fatte la stessa domanda a vicenda:- ma l'hai mai detto ai tuoi?- La risposta è stata la medesima :- No!-
Perchè ho chiesto? proviamo a capire: entrambe abbiamo convenuto che ci vergognavamo.
Che ci sentivamo colpevoli di aver (pur non avendo fatto niente) permesso noi che avvenisse.
E che dirlo ci avrebbe portato solo una punizione perchè sicuramente noi eravamo la causa di quello che ci era capitato.
E anche perchè in quel momento sotto shock non avevamo fatto niente non avevamo avuto la presenza per reagire.

Oggi accendo la tv e sento di una ragazza che ha subito molestie sessuali in un cinema....
Mi domando però quante donne hanno subito questi episodi e ancora oggi a distanza di anni non ne hanno mai parlato?

Perchè lo scrivo?
Perchè penso che oggi vadano queste cose denunciate in continuazione, affinchè nulla vada messo in prescrizione per poi cadere nella dimenticanza.

Questi avvenimenti segnano profondamente, sono esperienze che le donne portano con se, senza parlarne, e questo non è giusto quindi per non dimenticare e far sì, senza creare la corsa al mostro che non c'è, che la giusta attenzione vada tenuta accesa magari raccontandosi e dimostrando così che purtroppo non è un avvenimento raro ma qualcosa che viene perpetrato più facilmente se si ha paura di parlarne. Sperando che si possa vincere la vergogna e la sofferenza che pare comporti raccontarli.
__________________
------------------------

ORDINE RITMO ARMONIA
griselda non è connesso  
Vecchio 14-10-2010, 09.35.19   #11
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,171
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da griselda Visualizza messaggio
Perchè ho chiesto? proviamo a capire: entrambe abbiamo convenuto che ci vergognavamo.
Che ci sentivamo colpevoli di aver (pur non avendo fatto niente) permesso noi che avvenisse.
E che dirlo ci avrebbe portato solo una punizione perchè sicuramente noi eravamo la causa di quello che ci era capitato.
Probabilmente anche no, probabilmente si sarebbe minimizzata la cosa, e vi sarebbe stato detto che avevate lavorato di fantasia o cose simili.
Lo zio, o il cugino, o il nonno ma anche l'amico di famiglia etc... non possono aver fatto quella cosa, altrimenti il genitore dovrebbe ammettere a se stesso di aver dato fiducia a qualcuno che non la meritava ed aver lasciato qualcosa di caro (se non altro per il possesso) alla mercè di queste persone.

E' brutto da dire ma è statisticamente così, poi per fortuna qualche genitore "illuminato" esiste ed oggi esistono anche quelli che al contrario se fai un sorriso a suo figlio ti denunciano.
Uno non è connesso  
Vecchio 14-10-2010, 10.26.40   #12
Edera
Bannato/a
 
Data registrazione: 28-04-2009
Messaggi: 1,834
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da griselda Visualizza messaggio
E che dirlo ci avrebbe portato solo una punizione perchè sicuramente noi eravamo la causa di quello che ci era capitato.
.
Forse no ma probabilmente sarebbe stato minimizzato come dice Uno.
Sono rari i casi in cui i genitori sono disposti ad aprire gli occhi sui membri della famiglia... La difendono fino alla fine
Edera non è connesso  
Vecchio 14-10-2010, 10.30.26   #13
dafne
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di dafne
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 3,528
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
Probabilmente anche no, probabilmente si sarebbe minimizzata la cosa, e vi sarebbe stato detto che avevate lavorato di fantasia o cose simili.
.
Eggià non sò cosa sia peggio se l'atto in sè o il sentirsi dire te la sei cercata o ancora peggio quel fetecchioso non è vero.

Secondo il mio stomaco direi più la terza

Comunque condivido che bisogna parlarne ma non condivido per nulla il circo che hanno messo sù per la faccenda di Sarah, speciali su speciali, interrogatori mediatici, parenti perseguitai.
Eddai, essù credo che stiano esagerando e ottenendo in parte l'effetto opposto.
Ma magari è solo il mio lato privato che ne subisce il colpo
dafne non è connesso  
Vecchio 14-10-2010, 10.47.02   #14
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,171
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da dafne Visualizza messaggio

Comunque condivido che bisogna parlarne ma non condivido per nulla il circo che hanno messo sù per la faccenda di Sarah, speciali su speciali, interrogatori mediatici, parenti perseguitai.
Eddai, essù credo che stiano esagerando e ottenendo in parte l'effetto opposto.
Ma magari è solo il mio lato privato che ne subisce il colpo
No no.. condivido... c'è una morbosità assurda.
Dal mio punto di vista la cronaca ed il suo dovere si sono esauriti da un pezzo. Adesso dovrebbe tutto tornare una vicenda privata. Eventualmente potrebbe avere un senso a cosa fatte informare sulle condanne.
Uno non è connesso  
Vecchio 14-10-2010, 11.39.50   #15
Edera
Bannato/a
 
Data registrazione: 28-04-2009
Messaggi: 1,834
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da dafne Visualizza messaggio
Eddai, essù credo che stiano esagerando e ottenendo in parte l'effetto opposto.
Secondo me Dafne lo fanno solo per gli ascolti perchè sanno che la gente comune ci sguazza a sentire questo genere di notizie soprattutto se hanno come sfondo il sesso 'proibito', quello perpetetrato nei confronti di un famigliare, mostro che in varie forme e intensità giace all'interno di ognuno. Niente di più appetitoso quindi che andarlo a stuzzicare rimanendo al sicuro davanti alla tv, giudicando qualcosa che è successo ad altri, in cui non si è coinvolti. E lo share sale.
Edera non è connesso  
Vecchio 14-10-2010, 12.17.36   #16
dafne
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di dafne
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 3,528
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Edera Visualizza messaggio
Secondo me Dafne lo fanno solo per gli ascolti perchè sanno che la gente comune ci sguazza a sentire questo genere di notizie .......

.... giudicando qualcosa che è successo ad altri, in cui non si è coinvolti. E lo share sale.
Si lo sò Edera ma mi fà fastidio lo stesso capisco anche la necessità a volte di succhiare certe esperienze per nutrire una certa parte d'ombra ma sono poco affidabile in metri di questo genere.
A me, per dirla tutta, hanno dato un pò fastidio anche le parole di Grey più sù perchè non trovavo necessario mettersi a descrivere i fatti. (scusa eh Grey )

Di fatto mi immedesimo sempre troppo, per cambiare genere io non riesco neanche a reggere i promo dei film d'orrore quindi ....


Resta comunque che credo esista un confine di rispetto verso il mondo personale che è diventato quasi inesistente,tutto alla mercè di tutti, forse è uno dei motivi per cui il mondo si stà "aggressivizzando" così tanto.
dafne non è connesso  
Vecchio 14-10-2010, 13.53.00   #17
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 7,629
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Edera Visualizza messaggio
Forse no ma probabilmente sarebbe stato minimizzato come dice Uno.
Sono rari i casi in cui i genitori sono disposti ad aprire gli occhi sui membri della famiglia... [b]La difendono fino alla fine [b]
A me è capitato di osservare una cosa che avevo mancato nei confronti di mio figlio, niente a che vedere con l'argomento in questione, uno sbaglio fatto da me e di avere come una sensazione di voltastomaco che mi impediva di voler andare oltre. (idea che una mamma non possa sbagliare ma essere perfetta)
Osservare una mia mancanza mi portava istintivamente a proteggermi scappando dal problema.

Addirittura in certi frangenti cercando di scansare la responsabilità e di togliermi di torno il problema.


Perchè se non decidi di immergerti nella cacca (si può dire?) sopportandone tutti gli olezzi e i fastidi non puoi attraversare il guado per poi ripulire o per lo meno tentare di farlo.
__________________
------------------------

ORDINE RITMO ARMONIA
griselda non è connesso  
Vecchio 14-10-2010, 14.34.34   #18
Edera
Bannato/a
 
Data registrazione: 28-04-2009
Messaggi: 1,834
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da griselda Visualizza messaggio
(idea che una mamma non possa sbagliare ma essere perfetta)
Eh Gri, io sono figlia di una mamma e di un papà 'perfetti'...
Tornando in tema la dovrebbero finire e basta con questa ragazzina, ma tanto ci sarà sempre un'altra Sara su cui fare soldi, e chi ha capito come farli continuerà a farli a meno che ogni singola persona non abbia un barlume di coscienza e cambi canale. A quel punto non ci sarebbe più motivo di dare la vicenda in pasto ai media.
Non guardo la tv, non compro giornali ma come migliaia di altri ragazzi sono ancora iscritta a facebook (per ora) . Ogni giorno trovo qualcuno che per un motivo o per l'altro ne parla, non se ne può più...
Edera non è connesso  
Vecchio 14-10-2010, 15.05.06   #19
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 7,629
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Edera Visualizza messaggio
Eh Gri, io sono figlia di una mamma e di un papà 'perfetti'...
Tornando in tema la dovrebbero finire e basta con questa ragazzina, ma tanto ci sarà sempre un'altra Sara su cui fare soldi, e chi ha capito come farli continuerà a farli a meno che ogni singola persona non abbia un barlume di coscienza e cambi canale. A quel punto non ci sarebbe più motivo di dare la vicenda in pasto ai media.
Non guardo la tv, non compro giornali ma come migliaia di altri ragazzi sono ancora iscritta a facebook (per ora) . Ogni giorno trovo qualcuno che per un motivo o per l'altro ne parla, non se ne può più...
La penso anche io come voi, è uno schifo si sfrutta l'ombra umana per lo shoow mediatico e per l'odience oltreppassano la misura senza poi tenere conto che chi ha vissuto in prima persona oltre alla sofferenza che vive ha necessità di ricominciare a vivere.
__________________
------------------------

ORDINE RITMO ARMONIA
griselda non è connesso  
Vecchio 14-10-2010, 17.44.00   #20
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,478
Predefinito

I familiari degli ultimi militari morti nei giorni scorsi, hanno appreso la notizia dai giornalisti e non come sarebbe stato giusto da un delegato nei modi e nei tempi corretti.
Sole non è connesso  
Vecchio 16-10-2010, 10.58.16   #21
Grey Owl
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Grey Owl
 
Data registrazione: 24-01-2006
Messaggi: 2,100
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da dafne Visualizza messaggio
A me, per dirla tutta, hanno dato un pò fastidio anche le parole di Grey più sù perchè non trovavo necessario mettersi a descrivere i fatti. (scusa eh Grey )
Hai ragione dafne dà fastido il mio scritto ma a mia discolpa posso dire di averlo premesso prima che avrei detto cose dure. Non ho costretto nessuno a leggere il mio scritto. E' anche vero che non si tratta di fatti ma di mera ricostruzione soggettiva determinata dalle letture e dai servizi che ci hanno bombardato in questo periodo. Non ho fatto un'attenta ricerca dei fatti.

Concludo col dire che, a distanza di tempo, trovo il mio tentativo di dare una impronta emotiva forte un fare goffo e poco produttivo. La mia intenzione era quella di portare valore emotivo a quella tragedia perchè spesso non si affonda la coscienza in queste tragedie per paura di soffrire e così Sarah è morta molte volte, tutte le volte che la nostra coscienza non si tormenta per queste assurde morti.

Per onor di cronaca la tragedia se possibile diventa grottesca ed assurda.
Secondo gli inquirenti, Sabrina Misseri avrebbe tenuto ferma la cugina Sarah mentre il padre la strangolava e l'avrebbe aiutato a caricare il cadavere sulla macchina. Sarebbe quindi stata la cugina ad attirare Sarah nel garage dov'è avvenuto l'omicidio.

Ma la cosa assurda è il (presunto) movente, pare per darle una lezione dopo un litigio avvenuto la sera prima a causa di Ivano, il ragazzo di cui Sarah si era invaghita e che Sabrina avrebbe voluto per sé.

Odio e amore, eros e thanatos, mostri e fantasmi... la vita è una grande cosa.
Grey Owl non è connesso  
Vecchio 23-10-2010, 18.10.49   #22
Grey Owl
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Grey Owl
 
Data registrazione: 24-01-2006
Messaggi: 2,100
Predefinito

Grottesca escalation in quel paesino della provincia di Taranto. Grottesca come quella critta comparsa su un muro del paesino di Avetrana "Qui non siamo ad Hollywood".

Il sindaco ha ordinato di bloccare il turismo dell’orrore, infatti sono comparse code di curiosi e turisti davanti alla casa dei Misseri, il pozzo in cui è stata nascosto il cadavere di Sarah, ecc...

Si parla persino di pullman prenotati, pieni di turisti pronti a visitare non musei o opere naturali, ma tristemente le scene in cui si compì il delitto.

Non c'è più religione...
Grey Owl non è connesso  
Vecchio 24-10-2010, 12.13.24   #23
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,478
Predefinito

Ho sentito ieri al tg questa notizia... è orribile solo pensare di poter organizzare e fomentare una cosa simile. Vampiri in cerca di sangue.. in questo caso il sangue è la sofferenza e il male.
Per cosa? Sentirsi più buoni di chi compie certi atti? Sentirsi migliori? Semplice curiosità? Noia quotidiana?

Non lo so ma certo è che non è cosa che appartiene solo a quelli che prendono il pulmann... ma appartiene a tutti noi. C'è una vecchissima discussione (fatti male che godo) che parlava di come ci nutriamo e trasferiamo nella tragedia, di come l'ombra sguazzi in certi avvenimenti . Molto cercano di opporsi a quel desiderio, altri lo ocntrollano, molti lo reprimono altri lo assecondano ma è lì...
Sole non è connesso  
Vecchio 24-10-2010, 14.54.46   #24
RedWitch
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di RedWitch
 
Data registrazione: 20-12-2004
Messaggi: 3,377
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Sole Visualizza messaggio
.........
Per cosa? Sentirsi più buoni di chi compie certi atti? Sentirsi migliori? Semplice curiosità? Noia quotidiana?

.....
Ho letto la notizia, sull'articolo c'era scritto che è la stessa cosa che scatta quando siamo in macchina e se dall'altro lato della strada c'è un incidente rallentiamo per vedere quel che è successo, e dicevano che tanto puù grave è l'incidente tanto più ne siamo attratti... ecco è come se l'incidente, o in questo caso il delitto, fungessero da magnete che ci attrae, ed è proprio vero che ci nutriamo di quel male seppur facciamo finta (più o meno inconsciamente) di esserne raggelati...
Penso che sia qualcosa in più della semplice curiosità.. è anche vero che in certi casi il clamore mediatico amplifica gli avvenimenti, se dopo aver detto come era andata a finire la sparizione di Sarah, avessero messo tutto a tacere e tra qualche tempo detto quali erano state le pene decise e per chi, secondo me nessuno o quasi si sarebbe sognato di andare sul posto.. che siano i pensieri dell'uomo a generare questi "magneti"? a me ricorda in qualche modo il discorso che facevamo sui pensieri e sul secchio... dovremmo essere noi pero' a decidere di cosa nutrirci invece che esserne risucchiati....
RedWitch non è connesso  
Vecchio 24-10-2010, 16.23.36   #25
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,478
Predefinito

Io credo che sia la nostra parte oscura che si nutre di queste cose... vedere e proiettare quello che moralmente o anche per carattere non faremmo. Quello che rifiutiamo di noi, o di cui abbiamo paura deve essere nutrito se on troviamo altro mezzo quello è un modo.
Sole non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
festa della famiglia dafne Sogni 9 25-12-2011 20.30.24
La vogliamo resuscitare sta famiglia? (utopia nascente) Ray Manifestazione pacifica del nostro volere 32 18-03-2009 18.40.55
Famiglia, qual'è il numero minimo di costituenti? Uno Manifestazione pacifica del nostro volere 11 18-11-2008 00.46.25
Ruoli difficili in famiglia stella Psicologia moderna e antica 21 17-01-2008 17.33.41
Giornata Internazionale contro la violenza alle Donne 2004 Hariagne Ecologia, Altro consumo, Dietrologia etc etc 4 18-11-2004 01.01.13


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 13.37.20.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271