Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Piazza > Manifestazione pacifica del nostro volere

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 01-03-2008, 19.24.32   #1
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,478
Predefinito Canone rai

Il canone rai nasceva come contributo alla tv pubblica perchè potesse fornire un servizio di informazione a favore della comunità. Una tassa quindi che presupponeva che ciò che passava in rai dovesse essere sempre utile all'italiano. E' oltremodo evidente che l'utilità della tv di stato è ormai decaduta sotto diversi aspetti, superficialità, giochini stupidi, illusioni, telefilm conpochi contenuti ecc ecc. Son, pochissime e rare le trasmissioni interessanti di informazione non dico equo ma almeno informazione, poco utile. E' decaduta la sua ragione d'essere. Inoltre se è una tv pubblica il popolo dovrebbe fare la programmazione, invece no la fa un consiglio di amministrazione strapagato che non rende affatto un buon servizio visto e considerato che necessitano di altri introiti come la pubblicità. Ora, se necessitano di altri introiti enormemente più grandi del solo canone rai e se la trasmissione pubblica non rende affatto un servizio ottimale al popolo va da se che si deve poter decidere di non usufruire più della tassa, che in quanto tassa per sua natura si paga SOLO se si aderisce ad un servizio e se si ha indietro immediatamente il risultato. Invece non è così ma chiamano tassa ivece è un'imposta dello stato.
Inoltre se la tv è pubblica non dovrebbe dare stipendi a se stessa. Invece li da con i soldi dei canoni.. c'è qualcosa che non funziona.
E' facile fare i conti, il canone rai è intorno ai 100. euro per 50.000 di italiani fa? Fa tanto ma non gli basta, non gli basta mai perchè pagano cose che a noi NON INTERESSANO anche se poi è rivolta a noi. E' assurdo, è vergognoso, è completamente illegittimo ed iniquo.
Ad esempio, so che è molto seguita "L'isola dei famosi" ma a me può dare un pò di fastidio pagare il canone rai per rimettere sulla cresta dell'onda falliti nomi ex famosi che oltrettutto si prendono un bel premio finale con 5 o 6 zeri e a me non me ne viene culturalmente niente??? Si può darmi fastidio e ho diritto di riavere i miei soldi indietro! Ho diritto di PRETENDERE dallo stato qualità e resa. Non mi dicano sciocchezze che le trasmissioni rappresentano ciò che l'italiano medio vuole, non è vero. Le trasmissioni rappresentano ciò che vogliono che l'italiano medio voglia, e spesso ci si casca.

Ora siccome non gli basta, siccome non son contenti, siccome non gli piace che ci sia libertà hanno proposto una legge che chiede che tutti i possessori di un PC paghino il canone rai e questo perchè con un abbonamento a certe network è possibile vedere la tv via satellite o via etere con il pc. Ma accidenti.... io ho GIA pagato un abbonamento a chi mi fornisce il servizio per poter vedere sul mio pc le trasmissioni che a sua volta paga probabilmente un canone a chi gli fornisce le frequenze per trasmettere. Insomma quante volte li vogliono gli stessi soldi? Due, tre mille volte?
E' vergognoso solo pensare di poter ingannare il popolo in questa maniera.
Dovrebbe esserci un canone Vero dove se pago mi forniscono il servizio, se non pago non l'ho, questo si chiama tassa. Visto e considerato che ora sarebbe possibile farlo con il digitale terrestre ad esempio, o chiudendo le trasmissioni per vie normali e tenendole solo sul satellite, chi non paga non vede ch paga vede e fine! Non vi sembra più giusto? Non esiste da nessuna parte del mondo sta roba. Serve solo a pagare un consiglio di amministrazione che a dirla tutta.. non sa fare per niente il suo lavoro.
Purtroppo temo che questa cosa andrà in porto.
Chi non ha un pc oggi? Cominci a pensare che oltre la spesa dell'aquisto e di internet dovrà provvedere anche se non lo userà mai a pagare il canone rai.

Io non la voglio una italia così marcia dentro.
__________________
Se non sarò me stesso chi lo sarà per me? E se non ora, quando?
Sole non è connesso  
Vecchio 01-03-2008, 20.39.59   #2
jezebelius
Organizza eventi
 
L'avatar di jezebelius
 
Data registrazione: 27-02-2005
Messaggi: 1,865
Predefinito

In effetti la legge che impone la " tassa " sotto forma di abbonamento Rai dovrebbe secondo me essere rivista o addirittura, meglio, abrogata!
Non solo per le ragioni che hai esposto Sole, in quanto è evidente che la situazione non è del tutto, come dire, " sana " soprattutto per la qualità dei programmi e tutto quel che ne consegue. C'è da dire che l'hanno sempre pubblicizzata, come " abbonamento Rai " per cui molti si ponevano la domanda, giustamente, se potevano esimersi dal pagarla visto che il servizio sicuramente, ma pure in riferimento alla programmazione televisiva oggi, a parte qualche format serio, in generale direi, non è dei migliori.
Dicevo, le altre ragioni oltre a quelle ben esposte, sono da individuarsi nel cambiamento e nel progresso della comunicazione. Da un lato credo che la legge ( del 1938 ! ) che impone la tassa sia stata lungimirante; come per chissà quale magia si è previsto un pagamento anche per quegli apparecchi che risultassero " adattabili ". A sto punto qualsiasi cosa lo sarebbe. Volendo dal cellulare di ultima generazione ( il quale rientrerebbe, per questo motivo, quale apparecchio, se vogliamo, gia adattato ) o anche una lavatrice che, per altro verso, abbisogna di una piccola spesa per l'adattabilità . Fatto è che per esempio il pc che gia di suo, diciamo, è predisposto ad essere modificato in quanto ha una una scheda video e poche altre cose, vi rientra, se consideriamo una interpretazione estensiva del " canone ". Mi sa comunque che non posso assolutamente dire che questa " richiesta " a pagare sia condivisibile. Gia siamo pieni di tasse e per usare un eufemismo" ne abbiamo gia piene le tasche "!
__________________
Dr. Marc Haven
“Non deve essere l’alba di luce che deve iniziare ad avvisare la tua anima di tali doveri giornalieri e dell’ora in cui gli incensi devono bruciare sui fornelli; è la tua voce, solo lei che deve chiamare l’alba di luce e farla brillare sulla tua opera, alfine che tu possa dall’alto di questo Oriente, riversarla sulle nazioni addormentate nella loro inattività e sradicarle dalle tenebre in cui versano.”
jezebelius non è connesso  
Vecchio 02-03-2008, 11.21.12   #3
RedWitch
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di RedWitch
 
Data registrazione: 20-12-2004
Messaggi: 3,377
Predefinito

Già, concordo con quanto avete detto, il canone ormai è considerato se non sbaglio una "tassa di possesso", ovvero se ho un televisore (e adesso anche un pc, in pratica sembra che avere un monitor in casa, dia il via a questa tassazione, è pazzesco) devo pagare, punto, anche se la Rai passa programmi di livello discutibile e non vedo mai quei canali. Inoltre, se non sbaglio,il discorso canone, doveva eliminare completamente la pubblicità dai programmi, cosa che non è, anni fa si vedeva la pubblicità prima e dopo la trasmissione (e poi c'erano i caroselli), ora non è più così. Quindi a me sta cosa fa pensare che si sostengano eccome con la pubblicità altro che no..

Poi altro discorso sul canone. Era stato stabilito che da quest'anno le persone che hanno compiuto 75 anni , con la pensione minima (parliamo di 516 euro, non scordiamolo), e con nessun convivente producente reddito, non avrebbero pagato il canone rai. Già così , l'agevolazione era rivolta ad una fascia particolare di persone, pero' quando lo avevo sentito, mi era parsa una buona cosa, su 516 euro, 100 sono un risparmio.. anche se solo una tantum, meglio di niente. Alla fine, non è stato fatto nemmeno questo da quanto ne so.Bella roba sì.
RedWitch non è connesso  
Vecchio 02-03-2008, 13.36.34   #4
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,171
Predefinito

Provocazione:

E io me ne vado ad abitare in Kukulaztestistiworfagakzatinstan e dal satellite mi vedo tranquillamente la rai senza pagare un fischio....
Anzi no, basta che ci prendo la residenza, così non pago neanche altre tasse... poi sto comodo qui lo stesso.
Com'è sta cosa?

Quella del monitor è una bella beffa, se non uso schede apposite ma solo internet mi dimostrino che con una connessione analogica (visto che io non sono degno di avere l'adsl a casa) possa vedere la tv.


A quando la tassa sulla deambulazione per chi possiede le gambe ma anche una sedia a rotelle?
Uno non è connesso  
Vecchio 02-03-2008, 21.19.56   #5
jezebelius
Organizza eventi
 
L'avatar di jezebelius
 
Data registrazione: 27-02-2005
Messaggi: 1,865
Predefinito

Già, però credo che manchi poco .
Sono sempre più convinto che questa " legge " abbia fatto il suo tempo. E' proprio insopportabile che a momenti possa arrivare una qualche comunicazione dalla Agenzia delle Entrate, per " chiedere " il pagamento di questo, fantomatico, canone anche se non hai la Tv a casa.
Da più parti e spesso s'è levato il grido di una riforma o anche di un'abrogazione di questa Legge che ormai non ha più motivo di esistere. Quando insomma questa " mamma " pubblica la smetterà di farsi portare il pane, togliendolo quasi a forza anche se è previsto che lo faccia, a chi presumibilmente la segue?
E' vero che, si potrebbe obiettare, è una Legge dello Stato ma figurarsi se questo non possa dare ascolto a chi ne chiede l'abrogazione, anche quindi da parte della mamma su citata.
O non si chiede perchè ci son troppi interessi?
__________________
Dr. Marc Haven
“Non deve essere l’alba di luce che deve iniziare ad avvisare la tua anima di tali doveri giornalieri e dell’ora in cui gli incensi devono bruciare sui fornelli; è la tua voce, solo lei che deve chiamare l’alba di luce e farla brillare sulla tua opera, alfine che tu possa dall’alto di questo Oriente, riversarla sulle nazioni addormentate nella loro inattività e sradicarle dalle tenebre in cui versano.”
jezebelius non è connesso  
Vecchio 03-03-2008, 12.16.15   #6
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,478
Predefinito

L'altra sera guardavo una trasmissione in cui interveniva Di Pietro al quale veniva chiesto se avrebbe portato avanti con Veltroni la battaglia sul canone RAI .. infatti aveva detto in parlamento che avrebbe ritenuto giusto che non ci fosse più pubblicità sulla rai proprio perchè la popolazione paga il canone atto a sostituire gli introiti della pubblicità. Ora a parte che ha fatto lo gnorri e ha rigirato ben bene la questione soffermandosi poi su altro. In buona sostanza i suoi compari lo hanno cazziato tantissimo per aver detto e proposto sta cosa, gli hanno chiesto di ritrattate come poi ha fatto successivamente sull'intenzione di portare al varo del parlamentoi una simile proposta. Se voleva la coalizione con il signor Veltroni doveva smentire che aveva queste intenzioni. Lo ha fatto..

Che robe ragazzi, uno propone cose per l'italiano che paga e gli dicono: oh, ma che sei matto, ritratta subito!!!

__________________
Se non sarò me stesso chi lo sarà per me? E se non ora, quando?
Sole non è connesso  
Vecchio 03-03-2008, 12.39.09   #7
jezebelius
Organizza eventi
 
L'avatar di jezebelius
 
Data registrazione: 27-02-2005
Messaggi: 1,865
Predefinito

Il canone Rai è solo " una " delle tante che accadono nel nostro bel paese ( non me ne vogliano quelli dei formaggi ).
La mancanza di coerenza insomma, non si vede solo da questo episodio ma se vado avanti poi vado pure OT.
Insomma sto canone...che poi abbiamo detto che è una tassa più che abbonamento, c'è l'ha ancora la sua ragion d'essere?
Cioè, secondo me, una legge è tale sia perchè vuole regolare, in un settore, la società e le sue interazioni e quindi le conseguenze, dovrebbe però anche essere vero che se quelle situazioni son cambiate, come ad esempio in questo caso facilitate dal progresso tecnologico, quella legge non rispecchia più, o meglio, non è più adatta e quindi quanto meno dovrebbe essere rivista.
Però mi rendo conto che questo Regio decreto " muove " tanti interessi - soprattutto economici - e che alla fine son questi che muovono le leggi ( apposta con " l " minuscola ! ) e non il contrario.
__________________
Dr. Marc Haven
“Non deve essere l’alba di luce che deve iniziare ad avvisare la tua anima di tali doveri giornalieri e dell’ora in cui gli incensi devono bruciare sui fornelli; è la tua voce, solo lei che deve chiamare l’alba di luce e farla brillare sulla tua opera, alfine che tu possa dall’alto di questo Oriente, riversarla sulle nazioni addormentate nella loro inattività e sradicarle dalle tenebre in cui versano.”
jezebelius non è connesso  
Vecchio 03-03-2008, 15.38.42   #8
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,478
Predefinito

Appunto, va rivista, ma cosa rivedono? Il fatto che ora molti tendono a non avere un tv ma un monitor per cui lo si tassa. Anacronistica è anche l'Accise sulla benzina, assurda, iniqua, inutile tassa visto che ha esaurito dagli anni 40 la sua ragion d'essere. Per chi non lo sa l'accise è un imposta sulla benzian che era stata messa da Mussolini per finanziare la guerra... non so se ci rendiamo conto.. ha senso che ci sia?? Sapete che da problemi con gli scambi internazionali per cui chi va a fare benzina al confine ha poi problemi a scaricarla per via di sta imposta che non deve più esserci? Così il canone RAI non ha più ragione di esistere. Visto che la tv ora è strutturata su abbonamento anche la rai facesse così.

Non è giusto che il mondo dica che non dobbiamo pagare il canone rai e noi lo paghiamo tutti. Non c'è coesione e unità nelle strutture che tuelano il cittadino e quindi siamo succubi di ogni illegittimità (tale è stato definito il canone della RAI) che decidono di sottoporci. Poi dopo come dice Uno se la gente comincia a pensare a come giustamente evadere dall'ingiustizia pubblica non si lamentino e non tentino di far passare per delinquenti chi è costretto ad averla sulla frequenza.

Una curiosità mia è come mai che se NON è una tassa ma un abbonamento poi si rifanno con la guardia di finanza (che ha cose ben più importanti a cui pensare) per riavere i soldi? MIca che le tv private mi piombano in casa con una cartella esattoriale.. sarà mica abuso di potere??? Curiosità eh!

Ci sarà prima o poi un punto di non ritorno...
__________________
Se non sarò me stesso chi lo sarà per me? E se non ora, quando?
Sole non è connesso  
Vecchio 03-03-2008, 16.09.54   #9
jezebelius
Organizza eventi
 
L'avatar di jezebelius
 
Data registrazione: 27-02-2005
Messaggi: 1,865
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Sole Visualizza messaggio
Appunto, va rivista, ma cosa rivedono? Il fatto che ora molti tendono a non avere un tv ma un monitor per cui lo si tassa. Anacronistica è anche l'Accise sulla benzina, assurda, iniqua, inutile tassa visto che ha esaurito dagli anni 40 la sua ragion d'essere. Per chi non lo sa l'accise è un imposta sulla benzian che era stata messa da Mussolini per finanziare la guerra... non so se ci rendiamo conto.. ha senso che ci sia?? Sapete che da problemi con gli scambi internazionali per cui chi va a fare benzina al confine ha poi problemi a scaricarla per via di sta imposta che non deve più esserci? Così il canone RAI non ha più ragione di esistere. Visto che la tv ora è strutturata su abbonamento anche la rai facesse così.

Non è giusto che il mondo dica che non dobbiamo pagare il canone rai e noi lo paghiamo tutti. Non c'è coesione e unità nelle strutture che tuelano il cittadino e quindi siamo succubi di ogni illegittimità (tale è stato definito il canone della RAI) che decidono di sottoporci. Poi dopo come dice Uno se la gente comincia a pensare a come giustamente evadere dall'ingiustizia pubblica non si lamentino e non tentino di far passare per delinquenti chi è costretto ad averla sulla frequenza.

Una curiosità mia è come mai che se NON è una tassa ma un abbonamento poi si rifanno con la guardia di finanza (che ha cose ben più importanti a cui pensare) per riavere i soldi? MIca che le tv private mi piombano in casa con una cartella esattoriale.. sarà mica abuso di potere??? Curiosità eh!

Ci sarà prima o poi un punto di non ritorno...
Alla fine sono certo che il punto di non ritorno è li li per essere raggiunto. Aggiungo, apportando ulteriori dati forse anche superflui, che la tassa che, sotto mentite spoglie, viene fatta passare per abbonamento aveva sicuramente un fine. Come hai detto anche quel che si paga, attraverso la benzina, è una tassa di " matrice " fascista la quale, ovviamente, se per quei tempi andava bene avendo per fine quello di raccogliere fondi per la macchina propagandistica, oggi, sia una che l'altra possono, secondo me, rientrare in quella categoria di leggi inutili di cui il nostro paese è pieno; a volte anche contraddittoriamente le une con le altre cozzano- anche se non mi pare sia questo il caso visto che il fine è raccogliere soldi- creando disagio per il cittadino.
Va da se che sono per l'abrogazione della legge anche perchè non mi pare sia corretto nei confronti di un libero mercato, visto che oggi se ne parla tantissimo e molti solo per propagandare il loro pensiero ideologico....vabbè..!
Ad ogni modo, continuando sulla inutilità di questo peso, il cittadino normale, diciamo così, è condannato - nel senso che paga le tasse poichè la legge lo impone, non sia mai che voglia spronare a non pagarle ci mancherebbe! - al pagamento di questo " canone ". Spesso però, poichè come dicevamo, nel Regio decreto si fa riferimento agli apparecchi pure " adattabili ", anche uffici pubblici, dunque pure rientranti nell'amministrazione dello Stato, dovrebbero essere soggetti a questo pagamento all'Erario.
Non mi pare, ad esempio, che uffici come Poste Italiane o anche banche, uscendo fuori di un pelo per quel che riguarda l'amministrazione pubblica, paghino questa tassa.
Alchè se ne dovrebbe dedurre che sia gli uni che gli altri sono, assieme anche a chi si trova nella stessa posizione, evasori!
Insomma una farsa che tra l'altro vale, essendo viva e vegeta, per il cittadino normale mentre per altri apparati viene tranquillamente elusa.
L'Italia nella sua contraddizione fa ancora, come sempre, la sua bella figura. Mi sa che più che " bel paese " siamo in presenza di Groviera ( come sempre non me ne vogliano quelli dei formaggi ! )
__________________
Dr. Marc Haven
“Non deve essere l’alba di luce che deve iniziare ad avvisare la tua anima di tali doveri giornalieri e dell’ora in cui gli incensi devono bruciare sui fornelli; è la tua voce, solo lei che deve chiamare l’alba di luce e farla brillare sulla tua opera, alfine che tu possa dall’alto di questo Oriente, riversarla sulle nazioni addormentate nella loro inattività e sradicarle dalle tenebre in cui versano.”

Ultima modifica di jezebelius : 03-03-2008 alle ore 16.12.01.
jezebelius non è connesso  
Vecchio 03-03-2008, 19.39.09   #10
Shanti
Partecipa agli eventi
 
L'avatar di Shanti
 
Data registrazione: 18-12-2004
Messaggi: 1,350
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Sole
Così il canone RAI non ha più ragione di esistere. Visto che la tv ora è strutturata su abbonamento anche la rai facesse così.
Eppure il canone TV si paga in tutta Europa, la RAI si vanta di avere il più basso in Europa, quello che non dice logicamente è che se negli altri Paesi pagano dieci per avere venti (inteso come qualità) noi paghiamo cinque per avere cinque, non penso di meno perchè comunque ci sarà spazzatura ma i programmi di un certo spessore ci saranno pure. Con questo non voglio dire che sono felice di pagare il canone, anzi visto che non la guardo mai sarei d'accordo sul discorso degli abbonamenti: pago solo se vedo.
Tornando all'Europa mi sembra che soltanto in Spagna non si paghi più il canone, e da parecchi anni, ma solo perchè non lo pagava praticamente nessuno e questo mi sa che creava più danni, pensate tutte le scartoffie per cercare di recuperare i mancati pagamenti
Shanti non è connesso  
Vecchio 17-05-2008, 11.50.59   #11
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,171
Predefinito

Vedo poco la tv, o meglio ce l'ho accesa quando sono a casa mentre traffico al pc, ma la bado solo se c'è qualcosa di interessante... e ultimamente c'è sempre meno di interessante, sia nel pubblico che nel privato.
L'impressione è che ci obblighino alla tassa solo per possedere i mezzi tecnologici (come il canone del telefono, il bollo di circolazione dell'auto che in realtà è una tassa di possesso etc) ma ci stiano spingendo sempre più verso l'acquisto di abbonamenti extra per avere qualcosa (sulla carta, poi è da vedere) di decente.
Io rimango fedele ai dvd quando voglio vedere un film....
Uno non è connesso  
Vecchio 17-05-2008, 16.25.12   #12
jezebelius
Organizza eventi
 
L'avatar di jezebelius
 
Data registrazione: 27-02-2005
Messaggi: 1,865
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
Vedo poco la tv, o meglio ce l'ho accesa quando sono a casa mentre traffico al pc, ma la bado solo se c'è qualcosa di interessante... e ultimamente c'è sempre meno di interessante, sia nel pubblico che nel privato.
L'impressione è che ci obblighino alla tassa solo per possedere i mezzi tecnologici (come il canone del telefono, il bollo di circolazione dell'auto che in realtà è una tassa di possesso etc) ma ci stiano spingendo sempre più verso l'acquisto di abbonamenti extra per avere qualcosa (sulla carta, poi è da vedere) di decente.
Io rimango fedele ai dvd quando voglio vedere un film....
Credo che tu abbia ragione.
Il fine, anzi forse uno dei,sono d'accordo, è quello che hai detto ossia spronare, se vogliamo, a fare riferimento ad abbonamenti privati o reti ( spaziali ) satellitari, per accedere a " qualcosa " di decente.
Questo in riferimento, ovvio, dello svilimento della tv " pubblica" che è sempre meno lontana dalla configurazione, secondo me, di servizio.

Altro discorso, ma collegato, è sta tassa. Anche se ci si spostasse tutti, come fruitori di un servizio, alla parabola comunque rimarrebbe. Quindi ci troveremmo a pagare sia la tassa" sul canone " e sia sopportare, come si fa gia oggi per entrambi, anche il costo dell'abbonamento. Ma il risultato sarebbe, alla fine, quello di avere la tecnologia, la prima visione o che altro, ma a parte qualcosa, poco costruttivo. Televisivamente parlando, intendo.
__________________
Dr. Marc Haven
“Non deve essere l’alba di luce che deve iniziare ad avvisare la tua anima di tali doveri giornalieri e dell’ora in cui gli incensi devono bruciare sui fornelli; è la tua voce, solo lei che deve chiamare l’alba di luce e farla brillare sulla tua opera, alfine che tu possa dall’alto di questo Oriente, riversarla sulle nazioni addormentate nella loro inattività e sradicarle dalle tenebre in cui versano.”
jezebelius non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Come affittare appartamenti, case, uffici, box, magazzini eccetera Ray Avvocato e Commercialista 65 27-11-2011 19.32.56
Canone telecom Uno Palco delle Premiazioni 4 16-12-2006 01.51.06


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 18.52.31.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271