Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Giardino Filosofico > Aforismi, Proverbi, Modi di dire

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 15-04-2010, 10.24.45   #1
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 7,629
Predefinito Degradazione del corpo

"Non vi è una sola degradazione del corpo che non debba contribuire a spiritualizzare l'anima."
Oscar Wilde

Passando dalla Home mi piace soffermarmi a leggere l'aforima che mi si presenta davanti ogni giorno.
Beh questo mi ha colpita anche perchè non credo di capire cosa voglia dire degradare il corpo per spiritualizare l'anima.
Vorrei scrivere cosa significa per me ma non lo so proprio chi mi da una mano ad iniziare a ragionarci?
__________________
------------------------

ORDINE RITMO ARMONIA
griselda non è connesso  
Vecchio 15-04-2010, 10.28.42   #2
'ayn soph
Bannato/a
 
Data registrazione: 14-12-2006
Messaggi: 1,893
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da griselda Visualizza messaggio
"Non vi è una sola degradazione del corpo che non debba contribuire a spiritualizzare l'anima."
Oscar Wilde

Passando dalla Home mi piace soffermarmi a leggere l'aforima che mi si presenta davanti ogni giorno.
Beh questo mi ha colpita anche perchè non credo di capire cosa voglia dire degradare il corpo per spiritualizare l'anima.
Vorrei scrivere cosa significa per me ma non lo so proprio chi mi da una mano ad iniziare a ragionarci?
Etimo è scemare di altezza.
come a dire che dovremmo procedere (in gergo musicale) a un graduale diminuendo, inteso come importanza quindi in musica è inteso come potenza sonora dal forte verso il piano o cmq qualcosa che verso il nulla (addirittura, il concetto di suono che viene dal nulla e vi ritorna). Si dice "datti una ridimensionata" mi sembra che si alluda a qualcosa del genere.


Edit: ho corretto e integrato

Ultima modifica di 'ayn soph : 15-04-2010 alle ore 10.39.05.
'ayn soph non è connesso  
Vecchio 15-04-2010, 10.37.37   #3
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 7,629
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da 'ayn soph Visualizza messaggio
Etimo è scemare di altezza.
come a dire che dovremmo procedere (in gergo musicale) a un graduale diminuendo, inteso come importanza, in musica è invece inteso come potenza sonora, ma rende anche qui bene l'idea. Si dice "datti una ridimensionata" mi sembra che si alluda a qualcosa del genere.
Eggià, non ci avevo pensato di partire dalla parola cercandone il significato e l'applicazione pratica, grazie.
Quindi dare meno importanza al corpo e alle sue richieste?
Urka però non va d'accordo con il discorso che si fa altrove di dare ascolto al corpo.
Ho fatto un passo avanti con il significato della parola ma non con il senso della frase dove è inserita e il Lavoro su di sè.
Cos'è che non vedo?
E' la mente che dovremmo degradare non il corpo, o per corpo si intendono i sensi che colpiscono la mente e che poi di riflesso sembrano il corpo ma sono la mente?
__________________
------------------------

ORDINE RITMO ARMONIA
griselda non è connesso  
Vecchio 15-04-2010, 10.44.49   #4
'ayn soph
Bannato/a
 
Data registrazione: 14-12-2006
Messaggi: 1,893
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da griselda Visualizza messaggio
Eggià, non ci avevo pensato di partire dalla parola cercandone il significato e l'applicazione pratica, grazie.
Quindi dare meno importanza al corpo e alle sue richieste?
Urka però non va d'accordo con il discorso che si fa altrove di dare ascolto al corpo.
Ho fatto un passo avanti con il significato della parola ma non con il senso della frase dove è inserita e il Lavoro su di sè.
Cos'è che non vedo?
E' la mente che dovremmo degradare non il corpo, o per corpo si intendono i sensi che colpiscono la mente e che poi di riflesso sembrano il corpo ma sono la mente?
Detta così non so rispondere ma il senso era quello di sopra.
A meno che al corpo non voleva intendere anche l'ego.
Però a senso mi sembrava che dicesse di spiritualizzarsi e quindi di dare meno importanza al materico, non di metterlo a tacere. Sempre in musica si passa da un forte con 4 f,3f,2f,1f,mf,mp,1p,2p,3p,4p
con 10 gradazioni di potenza o volume non mi sembra che si possa parlare di annichilimento del corpo. un Mf è al centro, ma un fortissimo con 4 f è eccessivo. Riguarda anche i rapporti con gli altri, se uno "strilla", rispetto all'altro che parla normale si dice che sta fuori luogo, infatti sta 3/4 livelli sopra, materialmente e quindi con il corpo pure.
Ma sono mie deduzioni che non stanno scritti da qualche parte.
'ayn soph non è connesso  
Vecchio 15-04-2010, 11.18.23   #5
stefano
Richiesta Cancellazione
 
Data registrazione: 11-05-2009
Messaggi: 1,322
Predefinito

"è giusto che che Lui cresca e io diminuisca".
é una frase evangelica che a mio parere si lega al discorso, anche se Oscar Wilde non intendeva proprio questo
stefano non è connesso  
Vecchio 15-04-2010, 12.00.51   #6
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 7,629
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da 'ayn soph Visualizza messaggio
Detta così non so rispondere ma il senso era quello di sopra.
A meno che al corpo non voleva intendere anche l'ego.
Però a senso mi sembrava che dicesse di spiritualizzarsi e quindi di dare meno importanza al materico, non di metterlo a tacere. Sempre in musica si passa da un forte con 4 f,3f,2f,1f,mf,mp,1p,2p,3p,4p
con 10 gradazioni di potenza o volume non mi sembra che si possa parlare di annichilimento del corpo. un Mf è al centro, ma un fortissimo con 4 f è eccessivo. Riguarda anche i rapporti con gli altri, se uno "strilla", rispetto all'altro che parla normale si dice che sta fuori luogo, infatti sta 3/4 livelli sopra, materialmente e quindi con il corpo pure.
Ma sono mie deduzioni che non stanno scritti da qualche parte.
Ma se il corpo è la parte più saggia di noi, perchè la più antica, non vedo perchè degradarlo? Non so non mi torna, forse mi perdo qualcosa per strada.
Degradare è anche un termine dispregiativo nel gergo militare che sta a significare togliere i gradi e di conseguenza il potere ad essi attribuiti oltre ad essere una retrocessione.
Ma se il corpo è saggio di suo perchè degradarlo, ovvero togliergli potere? Ad esempio se noi ascoltassimo il corpo e non la mente per mangiare o fare sesso non staremmo male, invece ascoltiamo la mente che distorce tramite l'ego il segnale anzi è come un'interferenza che non ci permette si ascoltare più il corpo.
Tanto che qui cerchiamo con il T.A. la coscienza corporea.
A meno che siamo ad un passaggio superiore
Poi vabbeh mi viene in mente il cilicio che era un modo di far patire il corpo ma non ne ho ancora compreso il senso per cui...
Mettendo il corpo sotto sforzo si ottiene però di avere ad esempio il dimagrimento fisico che fa bene al corpo perchè mangiamo con la mente, quindi forse è questo il senso? Con sacrifici fisici tipo il digiuno pare di degradare il corpo perchè si ottengono dei benefici ma è solo apparenza perchè l'abbuffarsi dovuto alla mente fa soffrire il corpo e facendolo soffrire di proposito si riottiene l'equlibrio perso? Mi sa che mi sono persa nella scatole cinesi chi mi tira fuori?
__________________
------------------------

ORDINE RITMO ARMONIA
griselda non è connesso  
Vecchio 15-04-2010, 12.09.20   #7
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 7,629
Predefinito

Il vino e quindi lo spirito in generale lo misuriamo in gradi quindi de-gradare togliere i gradi ci leggo addirittura che toglierdo lo spirito dal corpo lo si da all'anima.
__________________
------------------------

ORDINE RITMO ARMONIA
griselda non è connesso  
Vecchio 15-04-2010, 12.13.49   #8
'ayn soph
Bannato/a
 
Data registrazione: 14-12-2006
Messaggi: 1,893
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da griselda Visualizza messaggio
Il vino e quindi lo spirito in generale lo misuriamo in gradi quindi de-gradare togliere i gradi ci leggo addirittura che toglierdo lo spirito dal corpo lo si da all'anima.
Forse si può ricollegare al concetto di Forza Tellurgica o cmq un corpo che sta alle leggi tellurgiche o elementari, quindi degradare il corpo significa togliersi dal laccio dei vizi o se vogliamo dei demoni o elementari o forze tullurgiche?
'ayn soph non è connesso  
Vecchio 15-04-2010, 13.01.30   #9
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 7,629
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da 'ayn soph Visualizza messaggio
Forse si può ricollegare al concetto di Forza Tellurgica o cmq un corpo che sta alle leggi tellurgiche o elementari, quindi degradare il corpo significa togliersi dal laccio dei vizi o se vogliamo dei demoni o elementari o forze tullurgiche?
La cosa giusta da fare è questa ma non la lego alla frase.
Credo voglia dire che la sofferenza del corpo porti alla spiritualizzazione dell'anima. Degradazione come comportamento inumano sofferto da chi magari è stato seviziato o torturato nel corpo o ha comunque subito un trattamento che ha portato lui/lei sofferenza. Sensibilizza l'anima della persona.
__________________
------------------------

ORDINE RITMO ARMONIA
griselda non è connesso  
Vecchio 15-04-2010, 13.19.16   #10
luke
Organizza eventi
 
L'avatar di luke
 
Data registrazione: 27-03-2009
Messaggi: 2,003
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da griselda Visualizza messaggio
Ma se il corpo è la parte più saggia di noi, perchè la più antica, non vedo perchè degradarlo? Non so non mi torna, forse mi perdo qualcosa per strada.
Degradare è anche un termine dispregiativo nel gergo militare che sta a significare togliere i gradi e di conseguenza il potere ad essi attribuiti oltre ad essere una retrocessione.
Ma se il corpo è saggio di suo perchè degradarlo, ovvero togliergli potere? Ad esempio se noi ascoltassimo il corpo e non la mente per mangiare o fare sesso non staremmo male, invece ascoltiamo la mente che distorce tramite l'ego il segnale anzi è come un'interferenza che non ci permette si ascoltare più il corpo.
Tanto che qui cerchiamo con il T.A. la coscienza corporea.
A meno che siamo ad un passaggio superiore
Poi vabbeh mi viene in mente il cilicio che era un modo di far patire il corpo ma non ne ho ancora compreso il senso per cui...
Mettendo il corpo sotto sforzo si ottiene però di avere ad esempio il dimagrimento fisico che fa bene al corpo perchè mangiamo con la mente, quindi forse è questo il senso? Con sacrifici fisici tipo il digiuno pare di degradare il corpo perchè si ottengono dei benefici ma è solo apparenza perchè l'abbuffarsi dovuto alla mente fa soffrire il corpo e facendolo soffrire di proposito si riottiene l'equlibrio perso? Mi sa che mi sono persa nella scatole cinesi chi mi tira fuori?

Sono della tua stessa idea, spesso quelli che facciamo passare per esigenze del corpo sono in realtà esigenze e condizionamenti della mente, se avessimo una maggiore cosapevolezza corporea, imparassimo a conoscere ed ascoltare le reali esigenze del fisico staremmo senz'altro meglio e potremmo utilizzare il corpo in funzione evolutiva in modo più efficace.

Non sono mai stato un grande estimatore delle pratiche volte a mortificare il corpo, poi forse alcune cose, se fatte consapevolmente, sapendo cosa si sta facendo e perchè possono pure avere utilità, ma fatte tanto per fare non credo apportino molti benefici.

Per quanto riguarda la frase di Wilde, inoltre, non mi sembra che si debba cercare volontariamente una degradazione fisica, ma al limite suggerisce di sfruttare le occasioni in cui ciò accade, esempio malattie ecc, cercando di ricavarne comunque un'utilità in senso spirituale.
luke non è connesso  
Vecchio 15-04-2010, 13.41.56   #11
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 7,629
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da luke Visualizza messaggio
Per quanto riguarda la frase di Wilde, inoltre, non mi sembra che si debba cercare volontariamente una degradazione fisica, ma al limite suggerisce di sfruttare le occasioni in cui ciò accade, esempio malattie ecc, cercando di ricavarne comunque un'utilità in senso spirituale.
Oh, ecco, si condivido
__________________
------------------------

ORDINE RITMO ARMONIA
griselda non è connesso  
Vecchio 15-04-2010, 18.07.27   #12
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 7,149
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da griselda Visualizza messaggio
Ma se il corpo è la parte più saggia di noi, perchè la più antica, non vedo perchè degradarlo? Non so non mi torna, forse mi perdo qualcosa per strada.
Degradare è anche un termine dispregiativo nel gergo militare che sta a significare togliere i gradi e di conseguenza il potere ad essi attribuiti oltre ad essere una retrocessione.
Ma se il corpo è saggio di suo perchè degradarlo, ovvero togliergli potere? Ad esempio se noi ascoltassimo il corpo e non la mente per mangiare o fare sesso non staremmo male, invece ascoltiamo la mente che distorce tramite l'ego il segnale anzi è come un'interferenza che non ci permette si ascoltare più il corpo.
Tanto che qui cerchiamo con il T.A. la coscienza corporea.
A meno che siamo ad un passaggio superiore
Il corpo non è la parte più saggia di noi in assoluto, è spesso la parte più saggia di una persona comune, la quale ne ha, come dici, scarsa coscienza.
Ma se noi ci lasciassimo guidare esclusivamente dal corpo, ossia dagli istinti, anche se vivremmo meglio per certi versi di come vive la maggior parte della gente, combineremmo ben poco di altro che sopravvivere, magari con una certa agiatezza.

Degradare, come giustamente dici, può essere inteso come togliere potere. In effetti se gli istinti hanno potere su di me non è che posso dirmi granchè evoluto.
Ray non è connesso  
Vecchio 15-04-2010, 18.28.40   #13
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 7,629
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Ray Visualizza messaggio
Il corpo non è la parte più saggia di noi in assoluto, è spesso la parte più saggia di una persona comune, la quale ne ha, come dici, scarsa coscienza.
Ma se noi ci lasciassimo guidare esclusivamente dal corpo, ossia dagli istinti, anche se vivremmo meglio per certi versi di come vive la maggior parte della gente, combineremmo ben poco di altro che sopravvivere, magari con una certa agiatezza.

Degradare, come giustamente dici, può essere inteso come togliere potere. In effetti se gli istinti hanno potere su di me non è che posso dirmi granchè evoluto.
Oh bene ora ho il quadro completo mi incartavo sulla parte più saggia
__________________
------------------------

ORDINE RITMO ARMONIA
griselda non è connesso  
Vecchio 15-04-2010, 19.45.13   #14
'ayn soph
Bannato/a
 
Data registrazione: 14-12-2006
Messaggi: 1,893
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da griselda Visualizza messaggio
Oh bene ora ho il quadro completo mi incartavo sulla parte più saggia
SE ben ricordi se ne parlò sin dal 2 post, certamente con linguaggio forse inappropriato, ognuno ha un canale preferenziale. Non per nulla ma a volte l'attenzione ci manca e mi ci metto anche io
'ayn soph non è connesso  
Vecchio 15-04-2010, 20.51.42   #15
stefano
Richiesta Cancellazione
 
Data registrazione: 11-05-2009
Messaggi: 1,322
Predefinito

metto una pulce:
ma secondo voi l'uomo Oscar Wilde cosa intendeva con quella frase?
pensando a lui come uomo a me sa tanto di un bel raccontarsela su se stesso intendendo qualcosa d'altro rispetto a quanto da voi detto.
un qualcosa che si lega anche al ritratto di dorian gray (giusto per spunto e secondo me)
stefano non è connesso  
Vecchio 15-04-2010, 22.38.56   #16
'ayn soph
Bannato/a
 
Data registrazione: 14-12-2006
Messaggi: 1,893
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da stefano Visualizza messaggio
metto una pulce:
ma secondo voi l'uomo Oscar Wilde cosa intendeva con quella frase?
pensando a lui come uomo a me sa tanto di un bel raccontarsela su se stesso intendendo qualcosa d'altro rispetto a quanto da voi detto.
un qualcosa che si lega anche al ritratto di dorian gray (giusto per spunto e secondo me)
Potrebbe aver pensato che ogni degradazione del corpo dovrebbe essere mirata alla spiritualizzazione dell'anima, e non fine a se stessa.
'ayn soph non è connesso  
Vecchio 16-04-2010, 01.03.21   #17
stefano
Richiesta Cancellazione
 
Data registrazione: 11-05-2009
Messaggi: 1,322
Predefinito

invece secondo me quella sua riflessione è nata dai suoi vizi e dissolutezza raccontandosela sul fatto che pur degradando il corpo avrebbero spiritualizzato la sua anima.
insomma una grande balla su se stesso.
(che però sta dando notevoli spunti ad altri)
stefano non è connesso  
Vecchio 16-04-2010, 08.12.37   #18
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 7,629
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da stefano Visualizza messaggio
invece secondo me quella sua riflessione è nata dai suoi vizi e dissolutezza raccontandosela sul fatto che pur degradando il corpo avrebbero spiritualizzato la sua anima.
insomma una grande balla su se stesso.
(che però sta dando notevoli spunti ad altri)
Mah non so, bisognerebbe vedere in epoca ha scritto questa frase e in che contesto.
Però proprio perchè non riuscivo a lasciare l'idea che mi sono fatta di lui e della dissolutezza della sua vita che non riuscivo a dare un senso alla frase. Trovavo che ci fosse qualcosa che non mi tornava.
Se poi ci aggiungiamo anche il toccare il fondo per poi risalire ecco che potevamo trovarci dentro qualcosa che non avevamo preso in considerazione del suo pensiero.
__________________
------------------------

ORDINE RITMO ARMONIA
griselda non è connesso  
Vecchio 16-04-2010, 08.16.40   #19
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 7,629
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da 'ayn soph Visualizza messaggio
SE ben ricordi se ne parlò sin dal 2 post, certamente con linguaggio forse inappropriato, ognuno ha un canale preferenziale. Non per nulla ma a volte l'attenzione ci manca e mi ci metto anche io
Eh Ayn purtroppo te l'ho già anticipato che non sono mai sicura al cento per cento di aver capito quello che hai scritto, faccio un po' di fatica con il tuo modo di scrivere, ma penso che con il tempo magari mi risulterà meno complicato.
__________________
------------------------

ORDINE RITMO ARMONIA
griselda non è connesso  
Vecchio 16-04-2010, 12.59.10   #20
'ayn soph
Bannato/a
 
Data registrazione: 14-12-2006
Messaggi: 1,893
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da griselda Visualizza messaggio
Eh Ayn purtroppo te l'ho già anticipato che non sono mai sicura al cento per cento di aver capito quello che hai scritto, faccio un po' di fatica con il tuo modo di scrivere, ma penso che con il tempo magari mi risulterà meno complicato.
Ed io non è che ci faccio volutamente è un fluire del discorso in questo modo dando per scontato che il messaggio arrivi e non immedesimandomi (si diceva di la, mica è facile) nell'altro/a. C'è sempre da imparare in tutti fronti specialmente se si osserva bene.
'ayn soph non è connesso  
Vecchio 16-04-2010, 17.58.21   #21
Ombra
Cittadino/a
 
Data registrazione: 11-11-2009
Messaggi: 166
Predefinito

Beh Stefano, nel ritratto di dorian gray, avviene il contrario. Cioè i peccati dell'uomo si riversano sul suo corpo e non è che i peccati del corpo spiritualizzino l'anima. Comunque rimane questo legame profondo, tra ciò che si fa a livello di anima e ciò che traspare tramite bruttezze sul corpo.
Stando al libro, la bellezza del corpo per lui è un risultato della bellezza dell'anima. Evidentemente era talmente esteta che voleva collegare ciò che a lui piaceva con bellezza dell'anima.
In questo modo, ciò che era bello (secondo lui ovviamente) sarebbe stato anche buono, penso.

p.s. ayn credo che il problema sia di virgole. Ogni volta che ti fermi a prendere fiato, rileggendo ciò che scrivi, metti una virgola.
Ombra non è connesso  
Vecchio 16-04-2010, 19.26.41   #22
'ayn soph
Bannato/a
 
Data registrazione: 14-12-2006
Messaggi: 1,893
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Ombra Visualizza messaggio
Beh Stefano, nel ritratto di dorian gray, avviene il contrario. Cioè i peccati dell'uomo si riversano sul suo corpo e non è che i peccati del corpo spiritualizzino l'anima. Comunque rimane questo legame profondo, tra ciò che si fa a livello di anima e ciò che traspare tramite bruttezze sul corpo.
Stando al libro, la bellezza del corpo per lui è un risultato della bellezza dell'anima. Evidentemente era talmente esteta che voleva collegare ciò che a lui piaceva con bellezza dell'anima.
In questo modo, ciò che era bello (secondo lui ovviamente) sarebbe stato anche buono, penso.

p.s. ayn credo che il problema sia di virgole. Ogni volta che ti fermi a prendere fiato, rileggendo ciò che scrivi, metti una virgola.
Non mi fermo a rileggere anzi forse in questo caso sarebbe il contrario scrivo tutto troppo di getto e sono anche svantaggiato dal fatto che a volte le dite vanno quasi allo stesso tempo del pensiero che sta fluendo.
'ayn soph non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Forme Pensiero 'ayn soph Esoterismo 35 13-01-2010 11.17.10
Il corpo Ray Esoterismo 32 14-12-2008 14.18.34
Linguaggio del corpo e aspetti simbolici Era Benessere fisico 16 19-09-2007 14.53.50
Indipendenza corpo sentimenti e ragione MaxFuryu Psicologia moderna e antica 2 03-07-2007 23.02.35


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 03.04.55.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271