Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Piazza > Discorsi da Comari

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 16-03-2008, 23.30.22   #1
Kael
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Kael
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 3,131
Predefinito Allarme droga?

Notizia di oggi: dal 1990 ad oggi c'è stato un incremento esponenziale nell'uso di droghe, sia leggere che pesanti, tanto a passare da 2 a 8 milioni nei consumatori di eroina, da 5 a 13 di cocaina, e da 20 milioni a più di 100 milioni per quelli che si fanno i normali spinelli (le cifre non sono esatte, vado a memoria di quello che ho sentito alla tv)
Tutto bene, sono d'accordo che oggi probabilmente si consuma più droga che in passato. Mi viene solo un dubbio: come fanno ad avere in mano dati del genere se la droga è illegale? Chi le stilla queste classifiche? Vanno dai pusher a chiedere informazioni?
Mi sa tanto del solito terrorismo psicologico...
Kael non è connesso  
Vecchio 17-03-2008, 00.13.39   #2
RedWitch
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di RedWitch
 
Data registrazione: 20-12-2004
Messaggi: 3,377
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Kael Visualizza messaggio
Notizia di oggi: dal 1990 ad oggi c'è stato un incremento esponenziale nell'uso di droghe, sia leggere che pesanti, tanto a passare da 2 a 8 milioni nei consumatori di eroina, da 5 a 13 di cocaina, e da 20 milioni a più di 100 milioni per quelli che si fanno i normali spinelli (le cifre non sono esatte, vado a memoria di quello che ho sentito alla tv)
Tutto bene, sono d'accordo che oggi probabilmente si consuma più droga che in passato. Mi viene solo un dubbio: come fanno ad avere in mano dati del genere se la droga è illegale? Chi le stilla queste classifiche? Vanno dai pusher a chiedere informazioni?
Mi sa tanto del solito terrorismo psicologico...
Mah non so Kael se sia terrorismo psicologico..
tempo fa ho visto un servizio sui "nasi d'argento", gente che è costretta a rifarsi le pareti del naso perchè bruciate dalla coca. In quel caso l'incremento era stato calcolato in base all'aumento sproporzionato della richiesta di rifarsi il naso.. (credo che dati precisi non se ne possano avere con questi sistemi, ma dicevano che prima un caso su 100 era dovuto all'uso della coca, negli ultimi anni pare che ci siano liste di attesa di mesi per poter eseguire questa operazione).
Sono statistiche.. non so quanto possano avvicinarsi alla realtà, ma anche solo i dati del "doping" sono allarmanti..
RedWitch non è connesso  
Vecchio 17-03-2008, 01.33.44   #3
jezebelius
Organizza eventi
 
L'avatar di jezebelius
 
Data registrazione: 27-02-2005
Messaggi: 1,865
Predefinito

Per quanto mi riguarda, il terrorismo psicologico ci potrebbe pure stare però non escluderei, come ha detto Red, che da questi dati si possa ricavare qualcosa che si avvicina, bene o male pure se è su base statistica, alla realtà.
Ad esempio ciò che potrebbe tornare rilevante è l'arresto per questo tipo di reati e quindi, per conseguenza, l'aumento di questi.
Non credo che sia da escludere, poi, la condizione di " perdizione " in cui, in questo periodo, si trova la società per evidenti mancanze nella sua struttura. In questo, allora, non mi meraviglia che il dato di un consumo di droga che cresce col passare del tempo si pone con maggiore evidenza, proprio per rilevarne la negatività.
Insomma è vero che molti fanno uso ed abuso di queste sostanze ed è altrettanto vero che questo, col passare del tempo, diviene sempre più un fenomeno di massa e meno ristretto - si fa per dire - rispetto a prima.
Lo si vede, tanto per fare un esempio, facendo una stima tra coloro che, prima, erano abituali consumatori di sostanze " particolari " ed anche costose come la cocaina, mentre oggi, il prezzo si è notevolmente abbassato con possibilità anche di chi, tempo fa, non avrebbe potuto permettersela. Insomma la " dinamica " che si vede con i prodotti tecnologici, dispositivi cellulari in testa: rendere accessibile a tutti, tutto. Aumentare il pacchetto clienti!
__________________
Dr. Marc Haven
“Non deve essere l’alba di luce che deve iniziare ad avvisare la tua anima di tali doveri giornalieri e dell’ora in cui gli incensi devono bruciare sui fornelli; è la tua voce, solo lei che deve chiamare l’alba di luce e farla brillare sulla tua opera, alfine che tu possa dall’alto di questo Oriente, riversarla sulle nazioni addormentate nella loro inattività e sradicarle dalle tenebre in cui versano.”
jezebelius non è connesso  
Vecchio 17-03-2008, 10.36.47   #4
Kael
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Kael
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 3,131
Predefinito

Dicessero "si stima, si calcola, si suppone, che all'incirca si drogano tot persone" sarei anche daccordo, ma come la mettono loro, dando per certi i loro dati, trovo non sia corretto. Ripeto che essendo illegale è impossibile stabilire quanti facciano uso di tali sostanze, soprattutto di quelle leggere come gli spinelli che non portano quasi mai a problemi gravi e "certificabili" (vedi arresti, ricoveri in ospedale, etc..)
Del resto nessuna statistica lo è, si basa sempre su un campione che per quanto grande non rappresenta mai la totalità...

Sono convinto sia giusto parlare di droga, sia ai genitori che ai figli, fare più informazione etc.. ma questo non significa mettere il panico fra le madri dicendo ad esempio che più del 50% dei ragazzini a scuola si drogano... E' scorretto oltre che infondato.
Se si vuole realmente mettere in allarme le persone non è questo il modo...
Kael non è connesso  
Vecchio 17-03-2008, 13.36.59   #5
Era
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Era
 
Data registrazione: 29-05-2004
Messaggi: 2,671
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Kael Visualizza messaggio
Sono convinto sia giusto parlare di droga, sia ai genitori che ai figli, fare più informazione etc.. ma questo non significa mettere il panico fra le madri dicendo ad esempio che più del 50% dei ragazzini a scuola si drogano... E' scorretto oltre che infondato.
Se si vuole realmente mettere in allarme le persone non è questo il modo...
Sono daccordo anche se a parer mio è meglio impanicare prima che i danni siano fatti...piuttosto che pentirsi dopo...l' attenzione dei genitori è fondamentale...non solo attenzione nel fare il cane da "tartufo" ma Attenzione reale...molti cominciano per sentirsi grandi...per imitazione o per attirare l' attenzione dei genitori in primis...
Quello che mi fa inc...are di più è il modo di reclutare...notizia di qualche giorno fa: un ragazzetto perseguita un coetaneo perchè spacci nella propria scuola...gli offre 2 dosi una è per la vendita..la seconda per se....questo rifiuta...finita li? assolutamente no...il ragazzino viene tormentato continuamente alla fine se non vuole più essere assillato deve pagare!!!! racconta ai genitori...che raccontano al preside che risponde che ciò che succede fuori dalle aule non è affar suo
l' ultima estorsione viene eseguita con carabinieri in borghese appostati nei paraggi...il tutto viene fotografato e forse...almeno per questo caso si è risolto...nel frattempo la "vittima" ha sborsato al piccolo boss almeno 500 €...

Ok non allarmiamo...ma informiamo e occhi aperti
__________________
Dio mi conceda
la serenità di accettare
le cose che non posso cambiare
il coraggio di cambiare
quelle che posso cambiare
e la saggezza
di distinguere tra le une e le altre
Era non è connesso  
Vecchio 17-03-2008, 14.35.23   #6
jezebelius
Organizza eventi
 
L'avatar di jezebelius
 
Data registrazione: 27-02-2005
Messaggi: 1,865
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Kael Visualizza messaggio
Dicessero "si stima, si calcola, si suppone, che all'incirca si drogano tot persone" sarei anche daccordo, ma come la mettono loro, dando per certi i loro dati, trovo non sia corretto. Ripeto che essendo illegale è impossibile stabilire quanti facciano uso di tali sostanze, soprattutto di quelle leggere come gli spinelli che non portano quasi mai a problemi gravi e "certificabili" (vedi arresti, ricoveri in ospedale, etc..)
Del resto nessuna statistica lo è, si basa sempre su un campione che per quanto grande non rappresenta mai la totalità...

Sono convinto sia giusto parlare di droga, sia ai genitori che ai figli, fare più informazione etc.. ma questo non significa mettere il panico fra le madri dicendo ad esempio che più del 50% dei ragazzini a scuola si drogano... E' scorretto oltre che infondato.
Se si vuole realmente mettere in allarme le persone non è questo il modo...
E' vero Kael è come dici. In effetti una statistica, credo, non fa altro che indicare una certa probabilità per la realizzazione/concretizzazione di un fenomeno.
E' vero anche che la certezza su questi dati non l'abbiamo ma non mi stupisco quando si afferma che il dato probabilistico fornisce un numero X, mentre forse, nella realtà, è di molto superiore o almeno è possibile averlo come punto di riferimento base, a fini valutativi del fenomeno.
Che poi la " notizia " venga distrubuita ai media ed assorbita dall'utente finale/cittadino, in un determinato modo non serve ad escludere una certa punta di resposnsabilità, come darti torto. Del resto si tende sempre ad eccedere nella comunicazione di determinati dati, mentre non si eccede, casomai, in altri. L'allarmismo è stata sempre caratteristica peculiare di un certo modo di fare informazione.
__________________
Dr. Marc Haven
“Non deve essere l’alba di luce che deve iniziare ad avvisare la tua anima di tali doveri giornalieri e dell’ora in cui gli incensi devono bruciare sui fornelli; è la tua voce, solo lei che deve chiamare l’alba di luce e farla brillare sulla tua opera, alfine che tu possa dall’alto di questo Oriente, riversarla sulle nazioni addormentate nella loro inattività e sradicarle dalle tenebre in cui versano.”
jezebelius non è connesso  
Vecchio 17-03-2008, 15.19.42   #7
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,171
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Era Visualizza messaggio
Sono daccordo anche se a parer mio è meglio impanicare prima che i danni siano fatti...piuttosto che pentirsi dopo...
Sono d'accordo anche con te (oltre che con Kael), se serve per far prevenzione ben venga anche il gonfiare.... ma il fatto è che non sono così convinto che l'allarmismo sia per far prevenzione, ne che alla fine comunque sfoci in tale risultato anche se non cercato da chi ha messo su l'ambaradan mediatico.

Secondo voi a chi giova (perchè questa è sempre la domanda da farsi per ogni fenomeno sociale e non) che se ne parli tanto con terrore? Che se parli anche se poi non si fa nulla di concreto, anzi se lo si fa in nome di pretese liberalizzazioni si concedono più facilità nel trovare questa schifosa merce.
Uno non è connesso  
Vecchio 17-03-2008, 19.40.11   #8
Astral
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Astral
 
Data registrazione: 01-08-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 3,424
Predefinito

A volte si parla di droga, sembra quasi per incentivarne il consumo, infatti nessuno ha parlato di rischi e delle sanzioni ai consumatori, e si parla di consumo di droga quasi come consumo di sigarette.

Ma la cosa che secondo me mi fa capire e realizzare che siamo molto in superficie, è il fatto che nessuno indaga o meglio parla dei motivi psicologici che induce la gente a drogarsi.

Possibile che è soltanto un vizio? E' una moda? Uno status di certe categorie? Oppure un profondo disagio sociale ed anche un buon settore in cui la criminalità organizzata nel nostro paese investe.
Astral non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Togliere timore per la droga Uno Discorsi da Comari 11 30-05-2007 16.01.37


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 03.35.38.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271