Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Tempio > Psicologia moderna e antica > Sogni

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 22-04-2011, 09.41.57   #1
Edera
Bannato/a
 
Data registrazione: 28-04-2009
Messaggi: 1,834
Predefinito Africa

Stamattina sogno colorito, l'ho diviso in 4
Mi trovo sulla costa africana, al tramonto. Lo spiaggione è enorme, il posto dove sono è attrezzato ma si scorgono ampi tratti di sabbia libera e selavaggia. Davanti a me l'oceano con le sue onde che vanno su e giù in maniera impetuosa ma non troppo, ciò che fa impressione è piuttosto la vastità della distesa d'acqua che l'occhio riesce a cogliere.
Lo guardo, vengo rapita dai colori all'orizzonte c'è qualcosa di bellissimno e selvaggio che mi spinge a provare il bagno. L'acqua è tiepida e sto abbastanza a vicino alla riva, il buon senso mi suggerisce di non spingermi lontano, è una sensazione stupenda.

Riemergo e sulla spiaggia trovo le due amiche con quali facevo branco in adolescenza, sapevo che erano in giro anche all'inizio del sogno ma le incontro solo ora. Ho scritto 'branco' apposta perchè il nostro sodalizio era qualcosa di più di una semplice amicizia, eravamo tutte un po' discole e difficilmente qualcuno da fuori sarebbe riuscito a penetrare nel nostro legame. Dopo aver girato un po' per gli ombrelloni, battibeccato come facevamo allora, incontriamo un gruppo di giovani ragazzi di colore, ci aggreghiamo a loro e facciamo una specie di festa allegrissima, senza alcuna implicazione sessuale. Poi li perdiamo di vista e decidiamo di entrare tutte e tre in acqua ma appena ci stiamo avvicinando alla riva il cielo si fa rosso viola, rosso e nero annunciano tempesta, non ci facciamo intimorire e proseguiamo ma non appena tocchiamo l'acqua siamo costrette a rinunciare perchè il cielo peggiora al punto di spaventarci e farci decidere di prendere le nostre cose per tornare verso il paese.
Stranamente appena torniamo sulla sabbia verso gli ombrelloni, il cielo lentamente migliora e della tempesta nessuna traccia. Ci guardiamo stranite e decidiamo in ogni caso di tornare.

Nel villaggio africano sono sola, senza amiche e sto andando in una biblioteca. E' un posto strano, labirintico a volte sereno altre volte sinistro, riesco a trovare un banchetto per studiare.. Non so cosa sto leggendo ma alle mie spalle c'è una porta socchiusa e subito dietro un cane nero che sembra dormire. Nel mezzo del mio studio il cane parlante si sveglia e mi aggredisce dicendomi di andare via perchè gli dò fastidio. Riesco a chiudere la porta che ci separa a chiave in modo da dividerci e me la squaglio.

Ora mi sto dirigendo verso una cappella per una specie di messa, incontro di nuovo le due amiche, quello che sembra un pastore ebraico, ci riprende dicendoci che siamo in ritardo. Dobbiamo attraversare una specie di scaletta di legno che ci crea difficoltà per entrare nel luogo della cerimonia, il pastore scocciato come per magia abbassa la scaletta di qualche scalino, rendendoci l'accesso più agevole. Entriamo in questa sala gremita per la funzione, tutto si confonde e io mi sveglio.
Edera non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Africa contro le celebrità Sole Ecologia, Altro consumo, Dietrologia etc etc 0 01-06-2009 12.32.57
Gaia -Africa feconda- Grey Owl Arte 3 20-10-2006 10.26.35


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 04.16.38.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271