Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Botteghe > Arte > Letteratura & Poesia

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 05-07-2007, 12.51.44   #26
turaz
Richiesta Cancellazione
 
Data registrazione: 27-06-2007
Messaggi: 2,098
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da RedWitch Visualizza messaggio
Qui trascendiamo il senso del post e andiamo OT
Sì ci sono cose che è difficile spiegare a parole, ma non credo si possano trascendere aspetti "negativi" privilegiando quelli "positivi"..
Non capisco bene il senso del tuo post Turaz, da parte mia, posso dire che forse ho avuto qualche barlume di unione*.. trascendi caratteristiche negative comprendendo cosa?

ps:*(sempre se ho capito cosa intendi..)

comprendendo che il "negativo" è l'altra faccia della medaglia del positivo.
quando vivi nello spirito in "pienezza" la dualità perde totalmente di significato.
ti accorgi che sono solo "parole".
ti accorgi di "colpo" che sono termini vacui, fuggevoli e che cambiano con il tempo
tutto è semplicemente. tutto è sacro e puro in Amore.
non so dirti è come se tu facessi in ogni istante la cosa giusta al momento giusto (volendo usare termini "duali")
quando vivi lo spirito sei totalmente "ispirato", "pieno" e manifesti Amore.
turaz non è connesso  
Vecchio 05-07-2007, 12.53.48   #27
turaz
Richiesta Cancellazione
 
Data registrazione: 27-06-2007
Messaggi: 2,098
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da turaz Visualizza messaggio
comprendendo che il "negativo" è l'altra faccia della medaglia del positivo.
quando vivi nello spirito in "pienezza" la dualità perde totalmente di significato.
ti accorgi che sono solo "parole".
ti accorgi di "colpo" che sono termini vacui, fuggevoli e che cambiano con il tempo
tutto è semplicemente. tutto è sacro e puro in Amore.
non so dirti è come se tu facessi in ogni istante la cosa giusta al momento giusto (volendo usare termini "duali")
quando vivi lo spirito sei totalmente "ispirato", "pieno" e manifesti Amore.

quando sei "pieno" di spirito ti accorgi che la dualità nasce dal tuo essere "mezzo pieno-mezzo vuoto"
meglio di così non mi viene a parole.
scusatemi
turaz non è connesso  
Vecchio 05-07-2007, 23.58.10   #28
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 7,149
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da turaz Visualizza messaggio
Trascendi la dualità ed esprimi pienamente le tue potenzialità equilibrando i chakras
Non sono certo di concordare. Forse è solo una questione di termini e non ci intendiamo però...

per esprimere pienamente, o anche solo maggiormente, certe qualità, più che equilibrare (stesso peso) si tratta di potenziare e anche di fare funzionare in modo completamente diverso. Certo, ci sta anche l'equilibrare, ma se ci si limitasse ad equilibrare i nani così come sono non ci sarebbe "espressione piena" (espressione migliore magari si ma non piena, se mi capisci).

Ok, hai avuto delle espeirenze che non riesci a veicolare con le parole... bon, ma questo è uno dei motivi per cui parlare per esempio di Biancaneve può aiutare. Può aiutare a capire, a far capire, e a veicolare. Il linguaggio simbolico tradizionalmente arriva dove non può arrivare quello dialettico.

I nomi dei nani e il numero dei nani descrivono la situazione quando arriva Biancaneve, come dice Grey (interessante anche la chiave dei piccoli io e dell'amministratore delegato... unibile a quell'altra). Ma il Lavoro porta a modificare la situazione... il principe azzurro non arriva nella casa dei nani com'è nella situazione pre-Biancaneve (sporca ecc.) e se ci arriva non si ferma...
Ray non è connesso  
Vecchio 06-07-2007, 08.50.32   #29
Grey Owl
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Grey Owl
 
Data registrazione: 24-01-2006
Messaggi: 2,100
Predefinito

La matrigna e' nera... che nella simbologia alchemica e' la fase al nero... Binacaneve e' bianca ... in alchimia la fase al bianco... la fuga attraverso il bosco lo vedo come l'allontanarsi dal nero (calcinazione e lavaggi)... trova i 7 nani sporchi e trasandati... li pulisce... ottiene collaborazione... ne diventa l'amministratore delegato... ma la matrigna (identificazione) la cerca per ucciderla.

Mi domando... la matrigna ha ottenuto lo scopo... non aver trai piedi la bella Biancaneve... eppure la cerca in ogni dove per ucciderla... non le basta avere il controllo del regno... sapendo che in qualche luogo Biancaneve e' viva la vuole uccidere... e lo fa' di persona... non piu' intermediari (il cacciatore)... si trasforma... usa l'inganno...
La mela rossa avvelenata mi ricorda la mela dell'Eden... la conoscenza... l'identificazione(matrigna) attraverso la conoscenza(mela o pomo) addormenta in un sonno mortale l'anima(Biancaneve)... i piccoli io (7 nani) sono tristi non sono piu' quelli di prima... hanno conosciuto l'anima... la possono vedere... attraverso il vetro la piangono... l'anelano... ma non vi e' comunicazione... chi piange sulla teca e chi scava in miniera.

L'anima dorme all'interno di un contenitore di vetro (ricorda l'incubazione)... la matrigna e' morta... non piu' identificazione... l'anima ora e' pura... trapassata... la fase al nero e' conclusa... ora la fase al bianco attende la discesa nella teca dello spirito (principe azzurro)... con un bacio... il soffio dello spirito... risveglia l'anima dal sonno... lo spirito apre/rompe l'involucro... la teca... ora e' possibile l'unione... le nozze dell'anima con lo spirito...

Grey Owl non è connesso  
Vecchio 06-07-2007, 12.30.10   #30
turaz
Richiesta Cancellazione
 
Data registrazione: 27-06-2007
Messaggi: 2,098
Predefinito

già è proprio così che funziona.
ciao grey owl
turaz non è connesso  
Vecchio 08-07-2007, 12.58.59   #31
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,497
Predefinito

A.S.
Sono stata assente un pò, rieccomi.

Ho notato che alla favola originale si preferisce la versione "confezionata" di W.D. che per quanto massone, immagino che fosse avanti nella conoscenza, ha diverse cose che ha cambiato; obblighi cinematografici.
Ha elimintao completamente la parte iniziale, il concepimento dell'Anima. L'unione degli elementi.
Ha dato un nome ai nani che non lo hanno e questo limita e forma delle idee che, in un certo senso, non lasciano liberi. Ha cambiato il senso del risveglio di Biancaneve. Buttar fuori un tocco di qualcosa e ricevere un bacio lo trovo diverso.
La frase della regina è diversa: Dimmi specchietto, dimmelo schietto, ci son donne più belle di me?
La descrizione della matrigna non c'è. E non usa la stragoneria per trasformarsi, ma si veste lei stessa da contadina. Si trasforma non per magia, non era una strega.
La casa dei nani non era in disordine, anzi, c'era una bella tavola apparecchiata e B. ne mangia, riordina e poi si addormenta.
Il cacciatore non porta il cuore di un cervo al posto di quello di B. che non gli era stato nemmeno richiesto.
Insomma è chiaro che W.D doveva renderla più affascinante e certo ha simboli anche quella, ma un pò cambia, la tradizione la racconta diversa

L'anima nasce da un'unione sud/nord (caldo/freddo)dal dominio degli istinti dalle nozze dei figli/frutti dei due regni.

Al desiderio di Aurora di avere una figlia una goccia di sangue cade nelle neve e la regina sa che nome dare alla figlia che nascerà, BiancaNeve. Volendo: Acqua pura. Il desiderio di Aurora era puro esso stesso.

P.S.
mi piacerebbe rimanere sulla favola tradizionale anche e soprattutto per il finale che al posto del bacio sputa la mela.
Sole è connesso ora  
Vecchio 11-07-2007, 00.39.28   #32
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 7,679
Predefinito

Biancaneve nasce dal rosso e dal bianco uniti che se non sbaglio direi sono i principio femminile e maschile.
Come lo sono l'uva e il grano.
griselda non è connesso  
Vecchio 02-01-2012, 18.19.35   #33
RedWitch
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di RedWitch
 
Data registrazione: 20-12-2004
Messaggi: 3,390
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Ray Visualizza messaggio
Non c'è solo il bianco in Biancaneve... questa è una delle favole in cui la simbologia alchemica è più evidente.
.....
E' vero Ray, ho letto di recente una versione della fiaba di Biancaneve in cui c'è scritto, che la Regina, (la mamma di B.), desiderava una figlia con la pelle bianca come la neve, rossa come il sangue (stava cucendo e si era appena punta con l'ago) e i capelli neri come l'ebano. E, sempre nella stessa versione, la mela è avvelenata solo nella parte rossa, mentre quella bianca è commestibile.
Poi ad esempio nella fiaba narrata da Disney, il cuore che il cacciatore porta alla regina/strega cattiva è di cinghiale, mentre in quest'ultima versione , il cuore era quello di una giovane cerbiatta, e ancora nella versione che ci ha raccontato Sole il cacciatore racconta che Biancaneve sarebbe stata spinta in un burrone. Quindi niente cuore.
E ancora secondo i libro che ho letto, Biancaneve muore al terzo tentativo della regina (che si traveste e prima cerca di ucciderla stringendole alla vita una cintura strettissima, poi con il pettinino avvelenato ed infine con la mela). E anche in questa versione i nanetti non hanno nome ma vengono chiamati "primo nanetto, secondo nanetto etc "

La versione che ha raccontato Sole, diceva è l'originale, ma mi chiedo, se è possibile risalire alla versione originale di queste fiabe, che vengono raccontate da tempi lontani e , evidentemente modificate (addirittura qui si tratta di una prima parte mancante nella versione Disney, ma anche nel libro che ho letto, partiva da quando la Regina desidera la piccola Biancaneve).

Nel film Disney, che è comunque molto bello, mi piace tantissimo come parla Dotto, che si incasina sulle parole e chiama la principassa Biancaneve prima Biancaspessa e poi Princineve... fortissimo!
RedWitch è connesso ora  
Vecchio 02-01-2012, 19.40.36   #34
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 7,149
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da RedWitch Visualizza messaggio
E ancora secondo i libro che ho letto, Biancaneve muore al terzo tentativo della regina (che si traveste e prima cerca di ucciderla stringendole alla vita una cintura strettissima, poi con il pettinino avvelenato ed infine con la mela).
Anche qui ci sono vari modi di vedere la cosa, ossia varie chiavi interpretative da tentare. Ad esempio la cintura potrebbe essere un tentativo di "bloccare le emozioni", il pettinino di "bloccare i sensi" e il successo viene ottenuto solo "bloccando i pensieri" (virgoletto bloccare perchè lo stimolo potrebbe fare anche l'opposto tramite compressione), volendo collegare i tre tentativi alle tre funzioni principali o ai tre centri gurdjeffiani. Ovviamente ci sono molte altre chiavi possibili, che non necessariamente si escludono a vicenda. Per altro esplorarle, anche quando poi non portano in una direzione certa, spesso è comunque foriero di spunti per la riflessione.

Ricordiamoci una cosa però: Biancaneve non muore veramente ma si "addormenta" di un sonno particolare da quale può uscire solo in un modo (o uno è quello che ci veicola la fiaba).

Citazione:
Originalmente inviato da RedWitch Visualizza messaggio
La versione che ha raccontato Sole, diceva è l'originale, ma mi chiedo, se è possibile risalire alla versione originale di queste fiabe,
Io non dispererei...

Come alcuni sanno è da vari anni che ho una bozza di progetto sulle fiabe (e altro connesso) da realizzare qui su Ermpoli. Per una serie di motivi non è mai partito, ma potrebbe darsi che questo sia l'anno buono. Dovesse partire si avrà ad un certo punto modo di disporre di molte versioni della stessa fiaba e, per come la vedo io, anche di un metodo per risalire alla versione originale anche se quello che intendo io per versione originale è forse un po' diverso da quel che ci si potrebbe comunemente aspettare.
__________________

Ray non è connesso  
Vecchio 03-01-2012, 17.34.47   #35
RedWitch
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di RedWitch
 
Data registrazione: 20-12-2004
Messaggi: 3,390
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Ray Visualizza messaggio
Ovviamente ci sono molte altre chiavi possibili, che non necessariamente si escludono a vicenda. Per altro esplorarle, anche quando poi non portano in una direzione certa, spesso è comunque foriero di spunti per la riflessione.
Sì su questo sono d'accordo e in effetti qualunque sia la versione della fiaba offre comunque spunti di riflessione che vale la pena esplorare. Non ho ben capito come hai associato la cintura alle emozioni (pancia?), il pettinino ai sensi, e i pensieri si bloccano mangiando la mela giusto? Che corrispondenza c'è?

Citazione:
Ricordiamoci una cosa però: Biancaneve non muore veramente ma si "addormenta" di un sonno particolare da quale può uscire solo in un modo (o uno è quello che ci veicola la fiaba).
Come dire che per il Risveglio esiste un modo?
Il sonno di Biancaneve, è paragonabile al sonno della Coscienza?

Citazione:
Io non dispererei...

Come alcuni sanno è da vari anni che ho una bozza di progetto sulle fiabe (e altro connesso) da realizzare qui su Ermpoli. Per una serie di motivi non è mai partito, ma potrebbe darsi che questo sia l'anno buono. Dovesse partire si avrà ad un certo punto modo di disporre di molte versioni della stessa fiaba e, per come la vedo io, anche di un metodo per risalire alla versione originale anche se quello che intendo io per versione originale è forse un po' diverso da quel che ci si potrebbe comunemente aspettare.

Sarebbe bello se questo fosse l'anno buono

Grazie per gli spunti Ray
RedWitch è connesso ora  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 18.55.20.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271