Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Articoli > Esoterismo

Closed Article
 
Utilità Articolo Cerca in questo Articolo
Il Risveglio, oggi viene erroneamente chiamato Illuminazione
 Il Risveglio, oggi viene erroneamente chiamato Illuminazione


Inviato da  Uno
  08-12-2007
Predefinito Page 1

Oggi sento spesso parlare in ambienti spirituali di Illuminazione riferendosi invece a situazioni, processi ed un non comune modo di essere che è tipico, e quindi meglio definibile con la parola Risveglio. Volendo definire sinteticamente e non esaustivamente i due concetti possiamo dire che il Risveglio è la condizione in cui iniziamo a vivere in piena coscienza umana, l'Illuminazione è l'accesso alla Coscienza Divina, la coscienza umana è una scintilla della Coscienza Divina.

 Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  meditazione.jpg
Visite: 834
Dimensione:  58.7 KB 
Questo rimanendo nel filosofeggiare, ma la cosa sebbene oggi abbandonata dal comune pensiero "spirituale" ha un risvolto squisitamente pratico. Il corpo umano, in tutte le sua accezioni, è già attrezzato per ospitare e nutrire la coscienza umana, ma per diversi motivi termina di farlo pressochè completamente ad una certa età, più o meno variabile, ma che per la maggior parte delle persone è situata nella fanciullezza.

La coscienza ha bisogno di espandersi ma anche di organizzarsi, accumulare percezioni e sensazioni in maniera compulsiva senza meta può per certi versi arricchire l'animo umano, ma al pari del ricco annoiato che senza scopi conduce una vita che lo porta all'autodistruzione, la coscienza quando arriva ad un punto di saturazione senza ordine e scopo si ribella e decide che non vuole più stare costretta in un posto senza avere in cambio il vantaggio di poter creare.

Stesso discorso anche qualora finisca l'espansione senza iniziare l'ordinamento.
Vista dall'altro lato il corpo (sempre in tutte le sue accezioni, ricordatelo, intendo dalle più dense alle più sottili) non ordinandola e/o non espandendola piano piano perde la capacità di attrarre la Coscienza... di essere il punto focale nel qui e ora, un luogo nella tridimensionalità per qualcosa che non ha tempo e luogo come la Coscienza, umana o Divina che sia... tra l'altro ovviamente non esiste una delimitazione nette tra le due.

Risveglio significa da umano di diritto e di nascita diventare Uomo (in senso di genere, non maschile o femminile), significa staccarsi dalla massa ed iniziare a Volere, significa iniziare a vedere uno scopo per la propria vita che poi è strettamente interconnesso con lo Scopo di tutte le vite. In termini pratici significa trovare una lucidità di pensiero che si crede di avere ma ripeto (noiosamente, scusate) si perde quasi sempre, tranne rare eccezioni da bambini ("dovete tornare come bambini" non uguali, come), significa essere presenti a se stessi e agire in base alle circostanze e non ai ricordi.

La parola stessa, Ri-sveglio, ci dice che è una condizione che già conosciamo, che abbiamo già sperimentato almeno una volta e al contrario dell'Illuminazione che quando arriva è nuova e stabile (almeno entro certi parametri) da Ri-svegliati ci si può sempre riaddormentare, teoricamente basterebbe ricordarci che in quanto umani siamo così per rimanere Svegli, nella pratica invece la cosa è più complessa. Il Risvegliato può avere un grado diverso di con-sape-volezza, dipende da quanto a fondo si Sveglia e agisce invece che essere agito.


  #1  
By Uno on 08-12-2007, 16.48.56
Predefinito

Se desideri commentare e/o discutere su questo articolo apri una discussione nel forum di esoterismo http://www.ermopoli.it/portale/forumdisplay.php?f=21
Closed Article


Utilità Articolo Cerca in questo Articolo
Cerca in questo Articolo:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
You may non post new articles
You may non post comments
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 22.56.08.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271