Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Giardino Filosofico > Esperienze

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 18-05-2007, 21.44.38   #1
Kael
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Kael
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 3,153
Predefinito Dove va l'amore?

Questo non vuole essere uno sfogo personale anche se devo dire che, se mi concentro, provo molta sofferenza nel vedere come va il mondo sotto un certo punto di vista...

Dove va l'amore?
Mi guardo in giro e vedo coppie che oggi si sposano e dopo due mesi si lasciano, vedo persone che iniziano a coltivare un hobby e dopo due mesi non gliene frega più niente, vedo uomini che adottano un cane e alle prime vacanze lo abbandonano... Vedo ragazzi che iniziano gli studi e non li finiscono, vedo lo stato che costruisce ospedali e abbandona i lavori a metà, vedo persone di talento cimentarsi in un lavoro e non portarlo a termine...

Vedo tanti, tantissimi inizi... Vedo pochissime conclusioni.

Dove va tutto il resto?
Di tanto amore che parte, di tanto entusiasmo e tanta voglia di fare che contraddistingue ogni inizio, non ne arriva che un millesimo (volendo essere generoso..) a destinazione, quelllo che porta frutti... Il resto si perde strada facendo, come la pecorella smarrita perde la guida del padrone, la sua protezione e le sue cure... Si perde e diventa selvatica, diventa odio, rancore e tanto altro...

E' un peccato vedere come viene sprecato tutto questo, tutto quell'amore sincero che parte con tutti i più buoni propositi del mondo ma che non riesce a maturare.

Dove va l'amore, quello che non portiamo a termine?
Perchè, con un piccolo sforzo, non cercare di fargli mantenere la direzione originaria?
E poi ci lamentiamo che il mondo va male e che è pieno di guerre e di odio...
Kael non è connesso  
Vecchio 18-05-2007, 21.57.04   #2
'ayn soph
Bannato/a
 
Data registrazione: 14-12-2006
Messaggi: 1,893
Predefinito

Cosa è conclusione?
'ayn soph non è connesso  
Vecchio 18-05-2007, 23.51.14   #3
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 7,149
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da 'ayn soph Visualizza messaggio
Cosa è conclusione?
Una raccolta.
Ray non è connesso  
Vecchio 18-05-2007, 23.54.27   #4
'ayn soph
Bannato/a
 
Data registrazione: 14-12-2006
Messaggi: 1,893
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Ray Visualizza messaggio
Una raccolta.
Di cosa?
'ayn soph non è connesso  
Vecchio 18-05-2007, 23.59.51   #5
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 7,149
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da 'ayn soph Visualizza messaggio
Di cosa?
Domanda accademica. O stai provocando oppure non hai mai raccolto.

In ogni caso "di frutti". E' evidente che dipende da cosa hai seminato. La raccolta tuttavia è possibile solo se il seminato ha raggiunto maturazione, quindi se c'è stata alimentazione sufficiente e per sufficiente tempo.
E, alla fin fine, è il calore dell'amore a produrre frutti che si possano raccogliere per nutrirsi.
Ray non è connesso  
Vecchio 19-05-2007, 00.05.20   #6
'ayn soph
Bannato/a
 
Data registrazione: 14-12-2006
Messaggi: 1,893
Predefinito

Allora, è solo voglia di capire. (dato che non provoco sarà che non ho mai raccolto, ma è importante se fosse così? Spiegalo)
Cmq è forse possibile raccogliere il frutto dell'amore?
E se era vero amore è giusto raccogliere qualcosa?
Non è forse un abbraccio l'amore?
Ma questo amore quando nasce è lo stesso a quando muore?
Oppure si trasforma?
'ayn soph non è connesso  
Vecchio 19-05-2007, 00.12.07   #7
Kael
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Kael
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 3,153
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da 'ayn soph Visualizza messaggio
Cosa è conclusione?
Oltre a quello che ti ha detto Ray (che condivido) lo si potrebbe anche vedere come la famosa freccia che colpisce il bersaglio. I bersagli li fissiamo noi. Ci sono bersagli che possiamo colpire entro un certo tempo (esempio gli studi, un lavoro, etc..) mentre per altri bersagli non c'è una vera e propria fine e quindi non può che concludersi con la morte (esempio un rapporto di coppia, un amicizia, etc..)

In ogni caso, troppe frecce vengono scagliate e pochissime giungono a destinazione (anche se l'esempio freccia non calza bene perchè è immediato mentre qui appunto si parla di costanza e di mantenere la direzione originaria che si imprime alle proprie forze, e di non lasciare che invece se ne vadano a "zonzo" subito dopo averle scagliate...)
Kael non è connesso  
Vecchio 19-05-2007, 00.30.58   #8
MaxFuryu
Cittadino/a Stabile
 
L'avatar di MaxFuryu
 
Data registrazione: 03-04-2005
Messaggi: 425
Predefinito

Personalmente ho notato una cosa, ci sono persone che hanno delle passioni e che poi le perdono nel momento in cui le devono circoscrivere in qualcosa, che sia un lavoro ad esempio, quelli che continuano sono quelli che hanno la possibilità di espanderle, lasciandone il loro naturale corso, è come se l'amore per una cosa ci da una spinta e se la blocchiamo non ci fa proseguire.
Nella maggior parte dei casi, ci sono persone che non amano nulla e appena trovano una cosa che possono fare, una cosa che vista da qualcuno che l'ha amata veramente diventa facile, ci si aggrappano e queste sono le persone che fanno più strada alla fine
MaxFuryu non è connesso  
Vecchio 19-05-2007, 00.33.54   #9
'ayn soph
Bannato/a
 
Data registrazione: 14-12-2006
Messaggi: 1,893
Predefinito

Il concetto di raccolta e di bersaglio che noi abbiamo sono e restano del tutto convenzioni, niente di più.
Es., è meglio portare avanti un rapporto fino alla morte per poi constatare che era tutto una farsa, oppure interromperlo poichè due persone sono ormai così distanti (e il raccolto si fa da vicino) che non basterebbe la massa di una montagna per avvicinarli?
Chi decide cosa è bene (raccolto) per chi?
'ayn soph non è connesso  
Vecchio 19-05-2007, 00.35.50   #10
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 7,149
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da 'ayn soph Visualizza messaggio
Allora, è solo voglia di capire. (dato che non provoco sarà che non ho mai raccolto, ma è importante se fosse così? Spiegalo)
Cmq è forse possibile raccogliere il frutto dell'amore?
E se era vero amore è giusto raccogliere qualcosa?
Non è forse un abbraccio l'amore?
Ma questo amore quando nasce è lo stesso a quando muore?
Oppure si trasforma?
No, non credo che ci sia solo voglia di capire. C'è anche quella certo, ma se ci fosse solo quella ti prenderesti più tempo per cercare di capire invece di sparare domande di reazione. Ovvero saresti andato in te a considerare le volte che hai raccolto invece di rimandare e chiedere subito cosa. Forse ti saresti risposto da solo.

Non intendevo i frutti dell'amore. Qui si parlava dell'amore come benzina, che alimenta le attività che si imprendono e dalle quali si possono raccogliare i frutti, se l'amore è stato sufficiente e sufficientemente costante da permettere ai semi di arrivare a maturazione, come dice Kael.
Ray non è connesso  
Vecchio 19-05-2007, 00.39.16   #11
'ayn soph
Bannato/a
 
Data registrazione: 14-12-2006
Messaggi: 1,893
Predefinito

Questo lo chiami amore?
E cmq i frutti non sono uguali per tutti.
Non giungono a maturazione per tutti uguali.
Non hanno un valore assoluto.




P.S.: Adesso ci sono pure tipi diversi di amore?

Ultima modifica di 'ayn soph : 19-05-2007 alle ore 00.50.18.
'ayn soph non è connesso  
Vecchio 19-05-2007, 00.50.07   #12
Kael
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Kael
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 3,153
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da 'ayn soph Visualizza messaggio
Il concetto di raccolta e di bersaglio che noi abbiamo sono e restano del tutto convenzioni, niente di più.
Es., è meglio portare avanti un rapporto fino alla morte per poi constatare che era tutto una farsa, oppure interromperlo poichè due persone sono ormai così distanti (e il raccolto si fa da vicino) che non basterebbe la massa di una montagna per avvicinarli?
Chi decide cosa è bene (raccolto) per chi?
Dai Ayn, se vuoi fare il bastian contrario dillo che non interveniamo più

Se la gente impianta i semi che ha e poi se ne dimentica, o non gliene frega più nulla e li lascia marcire nella terra senza dargli le cure necessarie, o ancora non ricorda più in che terreni ha seminato... non è uno spreco questo? non è un peccato? Poi ti credo che il rapporto muore... è già morto... e a quel punto effettivamente non ha più senso coltivarlo, se mai lo si è fatto...

La cosa che mi fa soffrire è che non ne abbiamo in dotazione infiniti di questi semi...
Se semini fregandotene altamente, gettando a vanvera i tuoi semi e invece di bagnare l'orto vai a ballare in discoteca o nel paese delle banane, arriverà il giorno che quando ti metti veramente d'impegno (se mai arriverà) ti renderai conto di non aver più semenza... E allora perchè non cercare di far fruttare al meglio da subito i semi che abbiamo avuto la fortuna di avere in dotazione?

Kael non è connesso  
Vecchio 19-05-2007, 00.54.16   #13
'ayn soph
Bannato/a
 
Data registrazione: 14-12-2006
Messaggi: 1,893
Predefinito

Ma pensi che noi potremmo essere mai dei giudici giusti con gli altri se prima non ci giudichiamo?
Che ne so io di Tizio che fa così e colà, che sono entrato forse nei suoi pensieri e nella sua vita, mi sono messo i suoi vestiti e fatto il suo lavoro, oppure ho rapporti con sua moglie?



P.S.: casomai se sono limitato nella libertà di scrittura sarà il contrario.
'ayn soph non è connesso  
Vecchio 19-05-2007, 00.58.22   #14
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 7,149
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da 'ayn soph Visualizza messaggio
Questo lo chiami amore?
Questo quale? (spiegalo)

Citazione:
Originalmente inviato da 'ayn soph Visualizza messaggio
E cmq i frutti non sono uguali per tutti.
E perchè dovrebberlo esserlo?

Citazione:
Originalmente inviato da 'ayn soph Visualizza messaggio
Non giungono a maturazione per tutti uguali.
Da cosa dipende?

Citazione:
Originalmente inviato da 'ayn soph Visualizza messaggio
Non hanno un valore assoluto.
Cos'è "valore assoluto"?


Quanto ti sono sembrato arrogante? (queta è l'unica che mi interessa davvero)
Ray non è connesso  
Vecchio 19-05-2007, 01.10.17   #15
Kael
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Kael
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 3,153
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da 'ayn soph Visualizza messaggio
Ma pensi che noi potremmo essere mai dei giudici giusti con gli altri se prima non ci giudichiamo?
Che ne so io di Tizio che fa così e colà, che sono entrato forse nei suoi pensieri e nella sua vita, mi sono messo i suoi vestiti e fatto il suo lavoro, oppure ho rapporti con sua moglie?
Sto parlando di onestà Ayn, di sacrificio, di amore... per quello che facciamo noi, non gli altri.
La stessa onestà, sacrificio e amore che dovrebbe avere chi mette al mondo dei figli ad esempio... e invece quanto dura? Guarda quanti sono abbandonati in tenera età, hanno genitori assenti, etc etc..

Questi bambini, nati dall' "amore", dopo breve vengono lasciati a se stessi... Il grande amore che li ha generati si perde, diventa menefreghismo, egoismo, etc... e sti bambini si perdono... magari diventano teppisti o peggio... Quell'impulso iniziale che li ha messi al mondo non viene mantenuto, si perde in altro, e l'amore si trasforma in odio...
Kael non è connesso  
Vecchio 19-05-2007, 08.37.03   #16
'ayn soph
Bannato/a
 
Data registrazione: 14-12-2006
Messaggi: 1,893
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Ray Visualizza messaggio
Questo quale? (spiegalo)


E perchè dovrebberlo esserlo?


Da cosa dipende?


Cos'è "valore assoluto"?


Quanto ti sono sembrato arrogante? (queta è l'unica che mi interessa davvero)
La prima e l'ultima sono legate in modo inversamente proporzionale

Quello per dire che ci sono diverse tipologie di persone e non tutti possiedono e/o capiscono un valore per quello che invece considerano altri.
Il valore assoluto non è la raccolta, come può essere chi è raccolta guardi nell'ottica di una raccolta?
'ayn soph non è connesso  
Vecchio 19-05-2007, 08.40.01   #17
'ayn soph
Bannato/a
 
Data registrazione: 14-12-2006
Messaggi: 1,893
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Kael Visualizza messaggio
Questi bambini, nati dall' "amore", dopo breve vengono lasciati a se stessi... Il grande amore che li ha generati si perde, diventa menefreghismo, egoismo, etc... e sti bambini si perdono... magari diventano teppisti o peggio... Quell'impulso iniziale che li ha messi al mondo non viene mantenuto, si perde in altro, e l'amore si trasforma in odio...
Prima cosa che ne sappiamo se fosse stato vero amore?

Poi cmq in generale non è detto che i figli si perdano a causa dei genitori. C'è una statistica in merito?
'ayn soph non è connesso  
Vecchio 19-05-2007, 11.05.11   #18
Kael
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Kael
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 3,153
Predefinito

Lascia perdere le statistiche Ayn, non era di questo che volevo parlare...

Ogni inizio, che sia un nuovo lavoro o la nascita di un figlio, parte dall'amore e non potrebbe essere diversamente. Poi che questo amore perda di intensità o venga lasciato a se stesso è un altro discorso... ma nessuno inizierebbe qualcosa se non sentisse un briciolo di amore che lo porta ad agire in quella direzione. Il problema poi è mantenerlo...

L'uomo inizia mille cose e non ne porta a termine quasi nessuna... Questo è menefreghismo o un semplice capire che non val la pena secondo te? Nel secondo caso mi vien da chiederti: e come puoi giudicare che non val la pena se, proprio perchè non finito, non sai come sarebbe venuto?

Io non sto parlando di giusto o sbagliato in questo thread, non sto parlando di morale. Parlo solo di avere il coraggio e la forza di finire ciò che si è iniziato, per poterlo così far maturare e allora, solo allora, poter avere un minimo giudizio se ne è valsa la pena oppure no. Ma se lascio sempre le cose a metà come posso capire che valga la pena abbandonarle per iniziare sempre altro?
Di questo passo inizierò mille cose e non ne finirò nessuna, di tanti "talenti" che mi sono stati dati non ne trarrò frutto e in più avrò pure buttato quelli che avevo...
Questo è un dormire bello e buono che con un minimo di sforzo, nel proprio piccolo, si potrebbe superare... Poi certo, i menefreghisti che mettono al mondo dei figli pensando di non aver la minima responsabilità ci saranno sempre, si racconteranno tante balle, in realtà non sanno mantenere fisso nella direzione originaria quell'amore che li ha spinti a concepirli e lasciano che salti di palo in frasca dove capita, oggi qua, domani la, etc..

Ultima modifica di Kael : 19-05-2007 alle ore 11.11.15.
Kael non è connesso  
Vecchio 19-05-2007, 11.16.44   #19
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,312
Predefinito

Scendendo in un discorso tecnico avete letto quasi tutti Gurdijeff e ci si perde al primo salto dell'ottava.... ma usando parole più vissute e collegandoci al thread Le condizioni per Lavorare (più precisamente al mio ultimo post http://ermopoli.it/portale/showpost....6&postcount=40) è che quasi sempre si iniziano cose che non sono un nostro bisogno reale.... compreso fare figli (lo so che adesso si potrebbe aprire una polemica ma non posso evitare di dirlo).
No?
Uno non è connesso  
Vecchio 19-05-2007, 13.29.53   #20
'ayn soph
Bannato/a
 
Data registrazione: 14-12-2006
Messaggi: 1,893
Predefinito

Quello che volevo dire è che spesso chi inizia a fare qualcosa che poi non prosegue sicuramente crede di farlo per amore, ma non è così, tanto è vero che poi abbandona. Secondo me non c'è la persona che prima aveva amore e poi lo ritira, non lo ha e basta.
'ayn soph non è connesso  
Vecchio 19-05-2007, 13.38.56   #21
Era
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Era
 
Data registrazione: 29-05-2004
Messaggi: 2,671
Predefinito

vabbè mettiamoci una nota femminile.....

Kael porta un suo modo di sentire....esempi che fanno
pensare...che ci si ponga delle domande.....

Ayn dissente quasi da tutto.....

e dov'è il problema?
Kael non vuole convincere nessuno....ha esposto....

ho pensato molto a questa frase....mi macina dentro:
La cosa che mi fa soffrire è che non ne abbiamo in dotazione infiniti di questi semi...
vero verissimo...e se pure li spreco...rimarrò senza inaridendomi.....
non siamo tutti uguali...i raccolti idem....uomini e donne pure.....
Kael però....non ne faceva un discorso personale....bensì
generale.....non si può negare che se semini a vanvera
e semini solo ortica...raccoglierai poco e quel poco
sarà ortica.....soprattutto se decidi di seminare
non guardare l' orto del vicino

ok ok potevo risparmiarmi la nota femminile
__________________
Dio mi conceda
la serenità di accettare
le cose che non posso cambiare
il coraggio di cambiare
quelle che posso cambiare
e la saggezza
di distinguere tra le une e le altre
Era non è connesso  
Vecchio 19-05-2007, 14.17.21   #22
'ayn soph
Bannato/a
 
Data registrazione: 14-12-2006
Messaggi: 1,893
Predefinito

Anche io non voglio convincere nessuno (caso mai ottengo un pò di avversione).
Solo che siamo noi quelli che vengono raccolti in base a quello che abbiamo maturato e questa maturazione può comprendere benissimo dei "fallimenti", ritenuti tali da altre persone che guardano dall'alto al basso e pronti a vedere la mancanza del momento.
'ayn soph non è connesso  
Vecchio 19-05-2007, 17.36.30   #23
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,529
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da 'ayn soph Visualizza messaggio
Quello che volevo dire è che spesso chi inizia a fare qualcosa che poi non prosegue sicuramente crede di farlo per amore, ma non è così, tanto è vero che poi abbandona. Secondo me non c'è la persona che prima aveva amore e poi lo ritira, non lo ha e basta.
Prendo me come esperienza, quando inizio a fare qualcosa lo comincio con tutta la spinta e l'intenzione che posso mettere, sono piena di entusiasmo, carica a mille. Metto tutto in un momento e il fuoco brucia all'istante l'ossigeno che avrei dovuto gestire fino alla fine dell'opera.
Credo che tutto ciò che facciamo lo iniziamo per amore, non faremmo nulla altrimenti, a meno che non ce lo rendano un dovere od un obbligo.
Ma allora perchè cala l'amore?
Probabilmente per le aspettive, per le distrazioni, per tutta una serie di condizioni che intervengono nel mentre che ci fanno allontanare dal momento/volontà piccola iniziale in cui abbiamo puntato la freccia, la quale non più sostenuta, subisce un urto da interferenze esterne (le distrazioni, le aspettative ecc ecc) e cambia direzione. Se ci sforziamo di mantenere il ricordo del momento iniziale e di non far interagire queste interferenze, può essere che invece la volontà/amore/interesse continui a vivere.

Sembra quasi un momento fermo nel tempo ma in mutamento verso l 'alto invece che in avanti o indietro.
Sole non è connesso  
Vecchio 19-05-2007, 18.05.33   #24
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 7,742
Predefinito

all'apertura si parla d'amore ma l'uomo comune che gira nella massa mica sa che vuol dire. Esso si muove convinto di amare ogni cosa che fa non rendendosi conto di agire sotto degli impulsi non riconosce la sua meccanicità, manco la vede.
Io per prima per molto tempo credevo di amare tutto ciò che facevo.... non capivo...non vedevo....non mi rendevo conto....c'era solo una sofferenza di base. ( e neppure ora, meglio chiarire)
Poi arriva qualcosa che ti stupisce o ti provoca qualcosa da quel momento scatta il desiderio di comprendere di capire diventa un bisogno a quel punto arriva anche il libro che ti spiega le ottave... o altre cose e le dinamiche del dormire...ed anche leggendole se non hai dentro di te quella spinta quel desiderio forte....non vai avanti oltre il libro...
Questa la premessa un po' lunghetta e magari inutile.
Quello che voglio dire è che prima di intraprendere qualsiasi cosa ci si dovrebbe domandare perchè lo si vuol fare se è davvero così importante, se siamo in grado di prenderci tutte le responsabilità del caso e non soltanto andare dietro a degli istinti. Ma se dormi tutto questo o ti è stato insegnato dai genitori e lo hai visto come esempio in loro oppure (ed è un buon punto di partenza) lo devi imparare. ( oppure qualcuno ci nasce, ma non so perchè non è il mio caso)
Si è un peccato tutto questo spreco ma nessuno è nato maestro si dice, o imparato. Quindi ci vuole buona volontà sia per imparare che praticare. Per imparare ad un amare in un modo che non sia frutto di un istinto fine a se stesso. E come per tutte le cose che scrivo parlo per me che non so cosa sia Amare ma che sto tentando di imparare ad amare ciò che già ho scelto smettendo di perdermi dietro ad altri amori per cose che poi finirebbero là dove nel tempo ne ho abbandonate altre.

Ultima modifica di griselda : 19-05-2007 alle ore 18.08.37. Motivo: non ho ancora letto il post di Sole
griselda non è connesso  
Vecchio 19-05-2007, 20.58.20   #25
'ayn soph
Bannato/a
 
Data registrazione: 14-12-2006
Messaggi: 1,893
Predefinito

Secondo la mia visione l'amore è qualcosa che è diverso da quello che scatta ad es. per una passione che ti prende e poi sparisce. Questo amore va sempre dritto verso la meta, non si scoraggia per gli insuccessi, non è egocentrico ma soprattutto è attaccamento verso tutti i progetti veri che si possano pensare.
Non si spegne dietro la pigrizia, non abbandona una famiglia per altre "occasioni" e se pure non riesce a vivere un bel rapporto non molla e aggiusta le situazioni dando sempre prospettive giuste, di indipendenza e autonomia e di libertà di chi sta intorno.
'ayn soph non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
L'amore è castigo Sole Aforismi, Proverbi, Modi di dire 20 30-01-2012 12.19.12
L'amore Conta griselda Testi Canzoni 0 19-02-2007 22.05.34


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 08.59.07.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271