Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Piazza > Discorsi da Comari

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 11-11-2007, 20.16.39   #1
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,312
Predefinito Tendenza dei cantanti, ma anche di altro: il meglio di...

Da parecchio tempo osservo la tendenza.
Parlo del fatto che attività piuttosto proficue riciclano il successo facendolo pagare come nuovo, se parliamo del singolo artista diventando famoso (anche non tanto) pretende di vivere di rendita.
Mi riferisco per esempio ai cantanti che stanno propinando di continuo "nuovi" dischi che contengono solo vecchie canzoni e quando va bene (ma ultimamente neanche) una nuova.
Ma penso anche alla trasmissione di successo che una volta finita propina altre due puntate "con il meglio di", che poi non so chi vedrà...
Solo due esempi ma ce ne sono altri.
Nel primo caso posso capire come era iniziato il fenomeno, ogni tanto durante la carriera di tale artista usciva un'edizione economica dei migliori brani, un pò come ancora oggi si vendono i film più vecchi. l'appassionato che desiderava avere in unica confezione una parte della produzione del suo artista preferito poteva farlo... ma oggi vedo cantanti che avranno all'attivo 20 canzoni, che non sono tutta questa bravura e che di colpo mettono fuori il cd a prezzo pieno !!
Nel secondo caso la tv è di due tipi, una privata quindi la pago sotto forma di pubblicità, ma se non la vedo non la pago, la seconda (o meglio la prima, visto che è obbligatoria se possiedo un apparecchio televisivo) sono costretto a pagarla e non mi sta bene che si utilizzino i miei soldi (anche) per pagare compensi mostruosi a divi e divetti (non parliamo se sono stranieri poi... soldi regalati per una presenza) e poi mi riempiono buchi con il meglio di? Questo devo dire che mi sembra che sia sfumato come fenomeno, forse si è visto che non paga... e meno male, ma quella dei cantanti è bella porcheria.
Ok posso fare a meno di comprarli ( e infatti non ci penso nemmeno , sto parlando per amor del discorrere e su qualcosa che troppo spesso non si vede) ma il principio è sintomo di come certe cose stanno andando.
Uno non è connesso  
Vecchio 12-11-2007, 09.45.32   #2
turaz
Richiesta Cancellazione
 
Data registrazione: 27-06-2007
Messaggi: 2,098
Predefinito

eh si.
anch'io è da tempo che lo osservo.
qualche anno fa era meno evidente di ora.
diciamo che a un certo punto il lato "creativo" finisce logorato da altro... e si tenta di rimanere "aggrappati" al cadreghino del successo riciclando.

ciauzz
turaz non è connesso  
Vecchio 12-11-2007, 11.35.49   #3
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 7,742
Predefinito

In effetti non lo trovo molto corretto, Specialmente quando magari editano due nuovi brani li attaccano al precedente album e obbligano in questo modo a comprare un doppione. Beh se aspettano che li compri io faranno la fame Una volta si è vero c'era la linea economica, dopo qualche anno dall'uscita del disco vinilico li potevi acquistare a prezzo basso. Quando ancora facevo collezione di dischi. Lo hanno fatto anche con i film inizialmente i primi dvd aggiungevano un pezzo inedito del film come per Blade runner e ti spingevano a ricomprarlo. Con una piccola modifica ti spingono a comprare due volte una cosa che già possiedi. Meno faticoso che mandare sul mercato un prodotto nuovo o crearne uno exnovo.
Già puoi vivere di rendita non capisco perchè devi farmelo pagare come se fosse uscito oggi. Persino i libri entrano nella serie economica.
Adesso scrivendo però mi viene in mente che alcuni libri rimangono a prezzo immutato nel tempo anche se di vecchia data. Quindi mi domando libri film che siano dichiarati cult o must hanno il diritto di rimanere a prezzo pieno nonostante il tempo? E chi è demandato a stabilire questo? Forse è la richiesta che fa si che questo accada.
Si ho spostato un pochino
__________________
------------------------

ORDINE RITMO ARMONIA
griselda non è connesso  
Vecchio 12-11-2007, 20.35.22   #4
jezebelius
Organizza eventi
 
L'avatar di jezebelius
 
Data registrazione: 27-02-2005
Messaggi: 1,865
Predefinito

Seguo questa impostazione dicendo che molto probabilmente, se da un lato la parte creativa è logorata o quanto meno scarica ( si fa per dire, anche se molti non l'hanno mai avuta ), a cui faceva riferimento Turi, dall'altro ci vedo una tendenza portata avanti dalla e per la massa, come in tutto del resto.
Mi riferisco al fatto che questi " revival " moderni ci sono perchè, quasi certamente, c'è il Tizio che è disposto a comprarli e a non pensare troppo al doppione essendo, al contario, portato ad investire per accaparrarsi i " nuovi".
Insomma forse per queste cose c'è mercato, altrimenti non credo che il cantante o la casa discografica sarebbero disposti ad investire in perdita.
Quindi se c'è chi è intenzionato ad acquistare il Cd, ci sarà pure chi è intenzionato, poichè facente parte del mercato, a mettersi davanti alla Tv per sorbirsi la puntata de " Il meglio di...". Non mi meraviglia sta cosa, come non mi meraviglia che si presenti come tendenza ormai generalizzata nonchè quale variabile su cui basare eventualmente una vendita e/o una promozione o una visione di un programma.
Credo che in fondo utilizzando questo metodo, pur basandosi sulla banalità dei contenuti, funzioni.
In sintesi il tutto, secondo me, dipende anche da quanto valore si attribuisce a quell'artista ( ed alle sue canzoni ) o ad un format televisivo e quanto questo valore è in grado di spingere al fine di costringere quasi, ad avere quel Cd o vedere " il meglio di...".
__________________
Dr. Marc Haven
“Non deve essere l’alba di luce che deve iniziare ad avvisare la tua anima di tali doveri giornalieri e dell’ora in cui gli incensi devono bruciare sui fornelli; è la tua voce, solo lei che deve chiamare l’alba di luce e farla brillare sulla tua opera, alfine che tu possa dall’alto di questo Oriente, riversarla sulle nazioni addormentate nella loro inattività e sradicarle dalle tenebre in cui versano.”
jezebelius non è connesso  
Vecchio 19-11-2007, 10.39.35   #5
RedWitch
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di RedWitch
 
Data registrazione: 20-12-2004
Messaggi: 3,421
Predefinito

Proprio qualche giorno fa, è uscito un cd "raccolta" di vecchi successi di un cantante che mi è sempre piaciuto. Credo che fino a qualche tempo fa, non ci avrei pensato due volte e lo avrei comprato, oggi ci ho un po' pensato e...ho tutti i cd precedenti di questo autore volendo, posso ascoltare quelle stesse canzoni senza comprare il cd.. che costa oltre i 20 euro (tanto i due inediti li passano in radio 5 volte al giorno )
Come dice Jez, se non si presta un po' di attenzione si finisce per acquistare tutti i cd di un determinato autore solo perchè il cd è suo. Anni fa, questo stesso cantante aveva inciso una raccolta, pero' quantomeno era un live e davano due musicassette al prezzo di una.. I cantanti spesso vendono la propria immagine, continuano a darci lo stesso prodotto trito e ritrito pretendendo pero' che lo paghiamo come fosse nuovo.
Mi viene in mente anche un cantante che ha proposto non lo stesso album addirittura la stessa unica canzone cantata in non so quante lingue diverse e in coppia con non so quante colleghe.
Il voler vivere di rendita lo vedo come un fenomeno applicabile anche a tanti altri ambiti oggi, pero' se chi canta ne fa una professione e fa successo, ha anche dei guadagni notevoli, solo che una volta c'era anche l'amore verso ciò che facevano a muoverli.. oggi di tutti i cantanti che ci sono in giro, di quanti si puo' dire che hanno una vera predisposizione vocale? Anche la musica è diventata una specie di fabbrica in cui il prodotto è sempre lo stesso, cambia solo l'etichetta...
RedWitch non è connesso  
Vecchio 19-11-2007, 23.41.33   #6
Shanti
Partecipa agli eventi
 
L'avatar di Shanti
 
Data registrazione: 18-12-2004
Messaggi: 1,350
Predefinito

Non farei di tutta l'erba un fascio, un conto è se si parla di cantanti che hanno inciso in tanti anni non più di una ventina di canzoni e ripropongono sempre le stesse. Un altro discorso è se a riproporre i successi è uno che non lo fa perchè ha bisogno di rilanciarsi, se in vent'anni è riuscito a farsi conoscere e amare per le sue canzoni in certi casi anche in giro per il mondo, ma forse anche perchè appunto dopo tutto questo tempo ci sono giovani che imparano a conoscerlo adesso, e allora a questo punto preferiscono prendere l'ultimo uscito che quello vecchio, dove tra l'altro ci potrebbero essere pezzi, oltre a quelli inediti, che in quello precedente ancora non ci sono.
Shanti non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
La Parita' Fra Uomini e Donne ... ESISTE? Red Discorsi da Comari 52 23-06-2011 01.07.32
sul fumo turaz Psicologia moderna e antica 113 09-12-2009 12.57.14
Luci ed ombre dell'Illuminazione -1° parte Uno Esoterismo 1 23-10-2007 16.04.39
Scuole esoteriche, iniziazioni, vie mano destra, secche e mano sinistra, umide Uno Esoterismo 1 05-03-2007 11.46.54


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 09.23.19.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271