Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Piazza > Manifestazione pacifica del nostro volere > Gogna

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 30-08-2011, 21.36.28   #1
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 7,996
Predefinito Libertà di sparare ai randagi in svizzera


Se la notizia che ho letto è vera, faccio fatica ancora a crederlo.
Leggendolo un senso di nausea e smarrimento mi ha colto.
Capisco che i gatti randagi possano essere un problema e che se non sterilizzati e curati possono crearne ma per questo liberalizzare la caccia a questi randagi e aver il diritto di sparare loro mi pare un regresso piuttosto che un progresso.
A nome di tutti i felini insorgo!
Svizzeri vergognatevi!



Nel caso le cose non stessero così sono pronta a scusarmi.
__________________
------------------------

ORDINE RITMO ARMONIA
griselda è connesso ora  
Vecchio 31-08-2011, 00.11.23   #2
luke
Organizza eventi
 
L'avatar di luke
 
Data registrazione: 27-03-2009
Messaggi: 2,272
Predefinito

Da una ricerca veloce che ho fatto in rete sembra che purtroppo le cose siano davvero così, nel senso che già c'era questa legge che permetteva di sparare ai gatti vaganti per strada, col il rischio di colpire anche quelli domestici, per evitare il proliferarne.
Era stata presentata una petizione con raccolta di firme per chiedere l'abolizione della legge, ma la petizione è stata respinta dal Consiglio Federale svizzero.
__________________
in tenebris lux factus sum
luke non è connesso  
Vecchio 31-08-2011, 00.41.15   #3
RedWitch
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di RedWitch
 
Data registrazione: 20-12-2004
Messaggi: 3,529
Predefinito

Ma promuovere una campagna per la sterilizzazione piuttosto che liberalizzare il permesso di sparargli non sarebbe stato meglio?

Insorgo con Grii a nome di tutti i felini...

RedWitch non è connesso  
Vecchio 31-08-2011, 01.18.25   #4
Grey Owl
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Grey Owl
 
Data registrazione: 24-01-2006
Messaggi: 2,100
Predefinito

Mi domando perchè sparargli? Non fanno prima a tirargli il collo, una mazzata in testa col bastone, meglio ancora dargli fuoco?
L'importante è non spendere troppi soldi per una campagna di controllo e sterilizzazione, non deve essere che si spenda troppo.
Costa molto meno lo sterminio autorizzato, oggi i gatti e domani chissa?
Grey Owl non è connesso  
Vecchio 31-08-2011, 09.15.40   #5
Grey Owl
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Grey Owl
 
Data registrazione: 24-01-2006
Messaggi: 2,100
Predefinito

Spero si sia capita l'amara ironia nelle mie parole, sarà che è morta da dopo la mia adorata gatta Kyra e non riesco a comprendere fino in fondo l'inumana scelta di sparare ai gatti nel momento in cui la soluzione meno cruenta costa alla comunità elvetica un impegno economico. Si perchè vi sono altre soluzioni allo sterminio incontrollato, ho letto che si può sparare ad un gatto selvaggio o meno che sia senza limiti, l'unico vincolo è che si trovi entro 180 metri dalla propria abitazione. Ma poi, questi cacciatori di gatti cosa ne fanno dei poveri esseri inanimati e sanguinanti? Li sotterrano o ne fanno trofeo di caccia, magari sul cofano della jeep come

Sterilizzare è un costo ma lo sterminio è crudele.

Nella svizzera precisa e pacifica si permette questo scempio?
Grey Owl non è connesso  
Vecchio 31-08-2011, 10.12.01   #6
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,654
Predefinito

Più che precisa e pacifica userei altri termini.

Comunque anche quelli che pensano che i gatti randagi possano essere uccisi senza problemi dovrebbero considerare che oltre al già grave problema che potrebbero uccidere anche gatti domestici a spasso... potrebbero per sbaglio uccidere o ferire anche bambini ed adulti .
Da che mondo è mondo la caccia è regolamentata (almeno quello) da luoghi e stagioni appositi, non è sicuro per nulla sparare in centro città o paese.
Uno non è connesso  
Vecchio 31-08-2011, 10.37.28   #7
diamantea
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di diamantea
 
Data registrazione: 29-03-2010
Messaggi: 3,217
Predefinito

Mi spiace tanto per la tua Kyra Grey .

Mi pare che anche in Australia ci sono luoghi dopo si possono cacciare i canguri, essendo in sovranumero distruggono i raccolti.

Certo che il gatto essendo un animale domestico ci fa molto più impressione di altri animali, specialmente se lo scempio proviene dalla Svizzera che prendiamo come esempio di civiltà. Eppure io ho sempre pensato che tutta questa precisione sia a discapito di altri valori. Io la chiamo freddezza emotiva.
Alla fine anche l'uomo svizzero sta tirando fuori il suo istinto predatore, cacciatore, l'aggressività tanto controllata dai loro famosi orologi, ora sta armando il fucile e con tanto di svizzera autorizzazione fa quello che tutti gli uomini con bassi istinti fanno in ogni parte del mondo con la scusa dello sport e dell'amore per gli animali, corride comprese.
__________________
"Due è meglio di una, la felicità si raddoppia!"
diamantea non è connesso  
Vecchio 31-08-2011, 10.43.36   #8
nikelise
Organizza eventi
 
L'avatar di nikelise
 
Data registrazione: 29-09-2007
Messaggi: 2,329
Predefinito

Per non parlare della mattanza dei delfini ogni inizio di settembre in Giappone .
l'uomo e' proprio uguale ovunque .
Notizia di ieri sul tg
nikelise non è connesso  
Vecchio 31-08-2011, 10.50.22   #9
Astral
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Astral
 
Data registrazione: 01-08-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 3,424
Predefinito

La caccia vera ha un etica:

1) non bisogna sparare sui cuccioli
2) non bisogna sparare sulle femmine sopratutto gravide
3) non bisogna sparare sui giovani maschi
4) bisogna uccidere i maschi che hanno superato il ciclo di riproduzione.

Ovviamente la mancanza di controllo dei propri istinti e la mancanza di cervello hanno portato l'uomo a sparare per divertimento, crudeltà o incoscienza.
Dalle mie parti sai quanti merli sono morti che non centravano nulla colpiti dai piombini dei cacciatori, che erano sfuggiti a prede più grandi.
Astral non è connesso  
Vecchio 31-08-2011, 13.29.53   #10
Faltea
Partecipa agli eventi
 
Data registrazione: 18-03-2007
Messaggi: 1,164
Predefinito


PROTESTO... I GATTI NO!
Avete già detto tutto voi... le soluzioni ci sarebbero, da me i randagi vengono tutti sterilizzati e vaccinati, sono raggruppati in colonie, vengono controllati ciclicamente per evitare malattie contagiose.. insomma si prendono cura di loro.
Prima accoppano l'orso, ora i gatti... ma che gentaccia!!!
Se girovagando trovate qualche petizione o protesta da sottoscrivere fatemelo sapere.
__________________
Non ho bisogno di chi la pensa come me, ma di crescere aprendo la mente a diversi modi di vedere e di pensare.
Faltea non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Libertà di essere libera griselda Aforismi, Proverbi, Modi di dire 0 15-12-2009 15.13.15
Immagini di libertà dafne Arte 1 10-10-2009 00.05.49
Libertà in Internet: deve essere senza limiti? Uno Manifestazione pacifica del nostro volere 14 07-12-2008 15.12.01
Libertà vs Amore Uno Via dell'Arca di Noè 14 18-02-2008 01.08.39


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 22.27.00.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2023, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271