Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Piazza > Manifestazione pacifica del nostro volere

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 07-02-2009, 00.10.58   #76
filoumenanike
Organizza eventi
 
L'avatar di filoumenanike
 
Data registrazione: 05-12-2008
Messaggi: 1,712
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da dafne Visualizza messaggio
scusami ma mi sembra di avere risposto eccome stavolta, eppoi nel post successivo non ne vedo altre di domande...
mi sembra che ti abbiano risposto tutti più volte Filo, se posso permettermi di darti un suggerimento (che non vorrai perchè non li volevo neanch'io nonostante dicessi il contrario ) mi sembra che questo e un altro paio di discussioni stiano veicolando una certa dose di rabbia repressa, così passa a me perlomeno, rabbia che però non deriva strettamente da questo argomento.
Penso che questo post ti farà arrabbiare ancora di più ma ci devi passar temo, perlomeno questo è quanto credo io.

ho smesso di contare le domande a cui non ho ricevuto risposta Filo, questo mi ha permesso di leggere con più attenzione le poche che sono arrivate.
dafne scusami non avevo assolutamente intenzione di prendermela con te, mi hai risposto più volte
Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
Ma escludi che si possa leggere e non aver nulla da aggiungere su quello che hai scritto, o magari che qualcuno lo voglia fare domani o tra una settimana?
sì, sono abituata a dialogare dal vivo e gli altri mi rispondono sempre, tuttavia noto, e forse mi sbaglio, che spesso le mie idee non coincidono con le vostre sia perchè fondamentalmente sono diversa, sia perchè a volte parlate di cose che non conosco e non me ne rendo conto subito, di questo chiedo scusa. la rabbia è qualcosa che mi porto dentro ed affiora soprattutto quando mi sento offesa. in genere dico sempre quello che penso, anche di persona, chiedo comunque scusa se non riesco a stare alle regole
filoumenanike non è connesso  
Vecchio 07-02-2009, 00.27.12   #77
Grey Owl
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Grey Owl
 
Data registrazione: 24-01-2006
Messaggi: 2,100
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da filoumenanike Visualizza messaggio
che fate, non rispondete al mio post, mi ignorate del tutto perchè il silenzio è il miglior modo per trattare chi esprime un'idea, seppure folle, che non sia in sintonia, volete forse dirmi che il silenzio è la cosa migliore che meriti come risposta? ok
Scusa Filo ma la domanda qualè?
Grey Owl non è connesso  
Vecchio 07-02-2009, 01.11.18   #78
filoumenanike
Organizza eventi
 
L'avatar di filoumenanike
 
Data registrazione: 05-12-2008
Messaggi: 1,712
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Grey Owl Visualizza messaggio
Scusa Filo ma la domanda qualè?
non c'era una domanda precisa, formulavo semplicemente delle idee
filoumenanike non è connesso  
Vecchio 07-02-2009, 13.07.14   #79
Era
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Era
 
Data registrazione: 29-05-2004
Messaggi: 2,671
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Ray Visualizza messaggio
Io non so se qualche stupratore legge o leggerà mai questo tread o qualunque altro scritto che ne parli in termini che possano essere utili a qualcuno, in ogni caso ritengo che ci siano degli aspetti poco trattati e che invece andrebbero trattati di più.

Per capire un po' meglio il fenomeno (dico capire, non accettare o simili) si può per esempio tener conto del fatto che uno dei motivi che spinge lo stupratore a stuprare è l'impotenza.
Tutti gli stupratori sono impotenti, qualche che sia la loro forma di impotenza.

Se ci pensate un attimo non è cosa tanto astrusa. Sono perlomeno impotenti a produrre o reggere l'incontro con una partner sessuale consenziente. Hanno quindi un rapporto col loro femminile che è di dominazione subita... ne sono intimoriti, spaventati, dominati, sono incapaci di rapportarsi adeguatamente. Questi ovviamente sono tratti generali, ogni caso poi fa storia a se, ma si tratta sempre di persone con gravi problemi alle spalle.
L'impotenza spesso non è solo psicologica, quasi sempre presenta anche tratti fisici, ad esempio molti non sono in grado di avere un rapporto sessuale se non c'è violenza. Essendo impotenti usano il sesso per sentirsi potenti rispetto all'altro, non per goderne, far godere e condividere qualcosa, fosse anche solo fisico.

Sarebbe ora che si desse più attenzione a queste cose. Che si sapesse, che divenga luogo comune, noto anche agli ignoranti, ripetuto allo sfinimento dai giornali di tutte le categorie, rotocalchi compresi, che lo stupratore è impotente.
Che lo sappiano gli uomini, ma soprattutto le donne.
Condivido tutto cio che hai scritto compreso l'impotenza maschile vista e dal lato fisico e da quello mentale/psicologico...Donne (ma anche uomini ragazzi bambini ecc ecc) abusate mantrattate e stuprate ci sono sempre state..oggi con i mezzi di comunicazione è tutto amplificato ma che cosa si può fare? intanto parlarne è già una cosa tuttavia è fine a se stessa..sarebbe importante capire come scatta sta violenza...per cominciare non nascono bambini stupratori (ma anche forse se ci mettiamo la genetica ) nascono bambini e bambine e da subito (oggi meno?) vengono allevati ed educati in due modi diversi: "tu maschietto mica devi piangere...tu sei un ometto e sei forte! tu femminuccia ma si dai tu puoi piangere sei una femmina quindi fragile"..dimenticando spesso che maschio o femmina posseggono entrambi l' opposto del loro sesso..emm mi spiego un maschio ha in se la sua parte femminile così la femmina ha in se il suo lato maschile..
__________________
Dio mi conceda
la serenità di accettare
le cose che non posso cambiare
il coraggio di cambiare
quelle che posso cambiare
e la saggezza
di distinguere tra le une e le altre
Era non è connesso  
Vecchio 07-02-2009, 13.57.12   #80
Era
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Era
 
Data registrazione: 29-05-2004
Messaggi: 2,671
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Era Visualizza messaggio
Condivido tutto cio che hai scritto compreso l'impotenza maschile vista e dal lato fisico e da quello mentale/psicologico...Donne (ma anche uomini ragazzi bambini ecc ecc) abusate mantrattate e stuprate ci sono sempre state..oggi con i mezzi di comunicazione è tutto amplificato ma che cosa si può fare? intanto parlarne è già una cosa tuttavia ènon basta..sarebbe importante capire come scatta sta violenza...per cominciare non nascono bambini stupratori (ma anche forse se ci mettiamo la genetica ) nascono bambini e bambine e da subito (oggi meno?) vengono allevati ed educati in due modi diversi: "tu maschietto mica devi piangere...tu sei un ometto e sei forte! tu femminuccia ma si dai tu puoi piangere sei una femmina quindi fragile"..dimenticando spesso che maschio o femmina posseggono entrambi l' opposto del loro sesso..emm mi spiego un maschio ha in se la sua parte femminile così la femmina ha in se il suo lato maschile..
Scusate mi autocito perchè il pc mi ha mollato e si è spento (il mio pc vive di vita propria ) riprendo...un uomo o una donna equilibrati sono coloro che comprendono questo altro loro lato che li completa...quindi un uomo macho (maro che brutto termine) non si vergogna delle proprie sensibilità così come una donna prende atto che ha il suo lato maschile che la sostiene in certi ambiti.e la completa..e allora? perchè un personaggio sente il bisogno di affermare la sua forza bruta ..sostenuto il più delle volte da altri omuncoli come lui...nei confronti di una donna? forse perchè si è reso conto che non è poi così tanto superiore come ha creduto per secoli? Tuttavia la colpa..se di colpa si può parlare...ha radici in vari terreni..è stato detto la legge troppo lunga nei suoi corsi..ma anche una certa umanità ancora troppo maschilista nel peggiore dei termini (e in questo caso intendo avvocati che fanno sentire la vittima colpevole..la società che tanto parla ma spesso mette all' indice la donna per mille futili motivi) e ancora l' ipocrisia di chi si volta dall' altra parte..per poi gridare allo scandalo...ebbene si anche l' ingresso in massa di gente di ogni tipo compresi i delinquenti che comunque nel momento in cui son presi e messi in galera ci stanno giusto una notte e udite udite..una radichetta maligna sta anche nel terreno delle donne che dal femminismo in poi non hanno capito una mazza...alla faccia dell' uguaglianza!! hanno/abbiamo saputo uguagliare i peggiori difetti del maschio che tanto criticavavo...scordando che maschio e femmina sono diversi per questo si completano..Alla resa dei conti i colpevoli sono un pochetto ovunque...

va beh finito il polpettone
__________________
Dio mi conceda
la serenità di accettare
le cose che non posso cambiare
il coraggio di cambiare
quelle che posso cambiare
e la saggezza
di distinguere tra le une e le altre
Era non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Donne, mamme lavoratrici, solo mamme, solo lavoratrici? RedWitch Discorsi da Comari 5 15-04-2008 18.39.49
Donne Grey Owl Testi Canzoni 0 22-03-2008 19.12.07
le donne lasciano..gli uomini no? dafne Psicologia moderna e antica 11 15-02-2008 15.59.39
Pericolo intimo per le donne Uno Benessere fisico 14 01-02-2008 14.31.21
Storie di donne Era Letteratura & Poesia 6 19-07-2005 18.24.15


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 00.23.16.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271