Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Piazza > Manifestazione pacifica del nostro volere

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 10-10-2008, 10.02.51   #26
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,171
Predefinito

Che vi devo dire?
Ripeterei sempre le stesse cose, il rischio che gli sfuggano completamente le cose di mano c'è e allora su altre ghigliottine (reali o di altro tipo), ma per ora vedo che i dirigenti licenziati continuano ad andarsene con dei lauti bonus... meditiamo gente
Uno non è connesso  
Vecchio 10-10-2008, 12.26.31   #27
Faltea
Partecipa agli eventi
 
Data registrazione: 18-03-2007
Messaggi: 1,164
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
Che vi devo dire?
Ripeterei sempre le stesse cose, il rischio che gli sfuggano completamente le cose di mano c'è e allora su altre ghigliottine (reali o di altro tipo), ma per ora vedo che i dirigenti licenziati continuano ad andarsene con dei lauti bonus... meditiamo gente
Già... stranamente cadono sempre in piedi e dietro l'angolo trovano un'altro impiego...

Ma se non erro, già ai tempi del crollo parmalat si parlava di inizio crisi (per ricollegarmi a ciò che diceva nickelise qualche post fa sul fatto che la tv non ci ha informati della crisi imminente..)
Faltea non è connesso  
Vecchio 10-10-2008, 16.35.07   #28
Grey Owl
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Grey Owl
 
Data registrazione: 24-01-2006
Messaggi: 2,100
Predefinito

Si parla di crisi economica mondiale, si ricorda lo spettro della crisi del '29, le banche falliscono, pure le assicurazioni, i governi corrono ai ripari, si continua a dire che in Italia che il risparmiatore non corre alcun rischio.
I media battono notizie su notizie a riguardo e gia' si parla di un'aumento delle richiesta di cassa integrazione da parte degli imprenditori italiani.
Allora faccio una domanda a chi conosce meglio gli scenari di questa situazione, esiste un punto di non ritorno dell'economia?
L'economia reale potrebbe fermarsi sotto il peso di queste insovenze (catene di s.antonio)?
Grey Owl non è connesso  
Vecchio 10-10-2008, 16.45.47   #29
Grey Owl
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Grey Owl
 
Data registrazione: 24-01-2006
Messaggi: 2,100
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
Che vi devo dire?
Ripeterei sempre le stesse cose, il rischio che gli sfuggano completamente le cose di mano c'è e allora su altre ghigliottine (reali o di altro tipo), ma per ora vedo che i dirigenti licenziati continuano ad andarsene con dei lauti bonus... meditiamo gente
Ho sentito che Tremonti ha minacciato le dimissioni se la norma salva manager dell'alitalia (inserita di straforo) non veniva eliminata.

Questo scandalo lo ha scoperto Milena Gabanelli (report su rai3) ma se non lo scopriva che succedeva? Tutto andava per il meglio per tutti i furbetti del quartierone (oramai e' un quartierone). Quello che scandalizza e' la morale azzerata per tutte quelle figure che dovrebbero governare questa povera italia.
Grey Owl non è connesso  
Vecchio 10-10-2008, 17.08.47   #30
nikelise
Organizza eventi
 
L'avatar di nikelise
 
Data registrazione: 29-09-2007
Messaggi: 2,329
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Grey Owl Visualizza messaggio
Si parla di crisi economica mondiale, si ricorda lo spettro della crisi del '29, le banche falliscono, pure le assicurazioni, i governi corrono ai ripari, si continua a dire che in Italia che il risparmiatore non corre alcun rischio.
I media battono notizie su notizie a riguardo e gia' si parla di un'aumento delle richiesta di cassa integrazione da parte degli imprenditori italiani.
Allora faccio una domanda a chi conosce meglio gli scenari di questa situazione, esiste un punto di non ritorno dell'economia?
L'economia reale potrebbe fermarsi sotto il peso di queste insovenze (catene di s.antonio)?
Grey nessuno sa nulla bisogna navigare a vista con le maggiori informazioni possibili , tutte le informazioni ce le hanno pochi .
Oggi ne ho saputa una che ti fa rendere l'idea :
una grande compagnia assicurativa italiana deve rimborsare delle obbligazioni in scadenza , normalmente avrebbe venduto sul mercato altri titoli non in scadenza per creare liquidita' ma poiche' oggi il mercato delle obbligazioni non esiste piu' per mancanza di acquirenti ( che non si fidano del prodotto che dovrebbero comprare) devono vendere azioni che sono l'unico mercato mobiliare che funziona da qui i crolli dei listini .
Da cio' deriva la mancanza di liquidita' nel sistema .
Putin ha fatto peggio ha chiuso a tempo indeterminato la borsa di Mosca .
In fondo e' una crisi della fiducia tra operatori ma motivata dalla mancanza di liquidita' nel sistema .
Ci vorra' tempo perche' gli operatori si fidino l'uno dell'altro e nel frattempo nessuno sa cosa accadra'.
nikelise non è connesso  
Vecchio 10-10-2008, 17.18.52   #31
RedWitch
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di RedWitch
 
Data registrazione: 20-12-2004
Messaggi: 3,377
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Grey Owl Visualizza messaggio
Ho sentito che Tremonti ha minacciato le dimissioni se la norma salva manager dell'alitalia (inserita di straforo) non veniva eliminata.

Questo scandalo lo ha scoperto Milena Gabanelli (report su rai3) ma se non lo scopriva che succedeva? Tutto andava per il meglio per tutti i furbetti del quartierone (oramai e' un quartierone). Quello che scandalizza e' la morale azzerata per tutte quelle figure che dovrebbero governare questa povera italia.
Gia' la norma salva manager.. poi ci chiediamo chi fara' le spese di questa crisi, a me pare che noi comuni "mortali" abbiamo gia' iniziato da parecchio a dover stringere la cinghia, e che le cose vadano sempre peggio. Pero' pensiamo a salvare i manager...

Ultima modifica di RedWitch : 10-10-2008 alle ore 17.19.22. Motivo: non ho letto Nike ancora
RedWitch non è connesso  
Vecchio 10-10-2008, 17.24.31   #32
turaz
Richiesta Cancellazione
 
Data registrazione: 27-06-2007
Messaggi: 2,098
Predefinito

pensano loro a salvarsi... non noi
turaz non è connesso  
Vecchio 10-10-2008, 20.29.22   #33
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,171
Predefinito

Tutto sommato i dirigenti dell'alitalia a parte essere uno scandalo non significa nulla per il discorso, io mi riferivo a dirigenti e funzionari delle banche fallite.
Quello che volevo dire, se c'è questo scatafascio, i soldi non valgono più nulla e queste banche muoiono come e perchè trovano ancora capitali per dare buone uscite a dirigenti e non solo... pure a funzionari di un certo livello?
E lo so che è dietrologia da due lire (l'euro lasciamolo stare ) ma non è che così si evita che raccontino qualcosa che è meglio che rimanga sommersa?
Sia chiaro, ci sono aziende, istituti di credito, compagnie assicurative, di livello più basso che falliscono sul serio perchè vanno in crisi, però i grandi falliscono sempre per qualche motivo, altrimenti con le maniglie che hanno avrebbero trovato il modo di farsi dare altri soldi dal governo.
Il discorso di Nike è corretto, adesso tutti hanno paura di muoversi, perfino un mutuo per una casa diventerà affare di stato per un pò.... poi appena rifaranno le spartizioni delle nuove torte (belle fettazze a cui potranno aggiungere più panna sopra) tornerà tutto come prima.
Uno non è connesso  
Vecchio 10-10-2008, 22.25.47   #34
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,478
Predefinito

Purtroppo per chi avrà la pazienza di leggere sarò molto lunga.

Vorrei fare un intermezzo per spiegare a zia Gina cosa sta accadendo nella finanza mondiale. Non sono un economista ne sono pratica di titoli, ma da brava ragioniera ho studiato alle superiori economia e tecnica bancaria e ho appena capito cosa sta accadendo, figuriamoci zia Gina che poretta si ritrova a far la spesa senza potersi comprare il prosciutto di marca che le piace tanto e ora le dicono che forse dovrebbe stringere la cinghia, lei che non ha risparmi... Se c'è qualcuno che ne sa più di me, e siete in tanti a quanto leggo, magari potreste correggere e/o ampliare quello che ho capito io e che sto per dire. Così potremmo fare di questa discussione, un servizio utile per chi vorrebbe capire, ma che guardando la tv in questi giorni è impossibile.... tutti ad usare terminoni e difficili conclusioni che zia Gina non capisce e si annoia convincendosi che hanno ragione, non c'è niente di drammatico, affari di alta finanza e basta, alei non succederà nulla. E di fatti la sua vita continuerà...

Dopo la lunga premessa provo, sperando in un buon risultato chiaro e veritiero, a spiegare cosa sta accadendo.

Le banche nascono come servizio al cittadino, ma nel corso dei tempi hanno acquisito sempre maggiore potere concedendo credito tanto da sviluppare un mercato del credito. Il problema è iniziato a nascere negli anni 90 quando questa concessione di credito iniziava ad essere sempre più facilmente accessibile da chiunque.
La banca per darti soldi (concessione di credito) deve avere delle riserve che accumula acquisendo sempre più risparmiatori, dove per risparmiatori si intendono noi, i depositi bancari, i conti correnti più o meno vincolati, i titoli ecc. Maggiore è la facilità di accedere al credito e maggiori devono essere i capitali liquidi della banca. Ma come fa se tutti i risparmiatori clienti della banca chiedono credito, mutui, liquidità, fidi, svincoli di capitali ecc ecc?
Se accade, se una banca si trova senza poter assolvere alla richiesta di concessione di credito, chiede essa stessa credito, indebitandosi, ad un'altra banca più grande, la banca più grande chiederà credito ad una più grande e così a seguire sempre più su, più su, più su fino ad arrivare che tutte le banche sono indebitate l'una con l'altra nell'impossibilità di muovere capitali Questo negli anni 90. Come potevano far fronte?
Beh, non ho nessuna paura a dirlo perchè è cronaca nota, Parmalat, Cirio, titoli si stato Argentini, l'ultima è la Lehman, oggi....
In poche parole hanno consigliato i risparmiatori di acquistare obbligazioni ( le obbligazioni sono titoli emessi dalle società per autofinanziarsi, circa), titoli vari, queste obbligazioni avevano un rendimento basso, per cui si ritenevano sicure perchè i grandi guadagni comportano grandi rischi per cui i piccoli risparmiatori, quelli che mettono in titoli il TFR per intenderci, vogliono solo assicurarsi la pensione e si accontentano di un 2 per cento annuo, bene loro hanno investito in titoli, ma la mia domanda è: come faceva alla grande finanza a sfuggire il fatto che fossero società fallimentari? E di fatti sono in causa ancora. Quei capitali investiti però hanno fatto si che si muovessero capitali e liquidità soprattutto. Così nuovo credito, nuovi finanziamenti, nuovi mutui pagati dal risparmiatore e dalle commissioni che aumentano ogni giorno. Non bisogna pensare che i pochi spiccioli che gli diamo ogni giorno non facciano capitale, siamo tantissimi ad avere un conto se non tutti nel mondo e se a tutti sotraggono un euro al giorno per spese varie ... immaginate quanti euro al giorno hanno?
Immagino di aver semplificato tantissimo e sicuramnte qualcosa mi sfugge, spero in qualcuno che chiarisca meglio anceh a me, altrimenti se dietro non c' è una ricerca della banca di autofinanziarsi.... non dico altro.

Prima o poi il gioco doveva finire, le famiglie con questo sistema del credito facile (che serviva per far guadagnare più soldi alla banche) e con l'entrata nel mercato delle grandi finanziarie che hanno poi distrutto il mercato del risparmio perchè l'accesso al credito è diventata una passeggiata che chiunque può fare, anche chi non ha un lavoro e non può mantenersi, quindi non pagare... dicevo, le famiglie si son ritrovate indebitate talmente tanto da non poter far fronte agli impegni e la fonte primaria di introiti si è bloccata. Se ci pensate bene così come in Marix l'uomo era la linfa delle macchine noi risparmiatori e gente comune siamo la linfa del sistema finanziario, in realtà abbiamo un grande potere ma ce lo tengono nascosto.

Si dice che la crisi sia partita dall'America perchè il capitalismo americano (non sono contro il capitalismo, anzi lo approvo, ovviamente quello sano) voleva tutti benestanti e quindi concedeva credito, case, possibilità a tutti tanto che poi non potevano più pagare, inoltre le varie guerre hanno indebitato le banche centrali americane, le stesse che nella piramide dei vari prestiti tra banche erano all'apice, piano piano anceh queste all'apice han dovuto smettere di erogare perchè non avevano piùù entroiti. L'unica è emettere moneta, ma la moneta in questo modo si svaluta, vuol dire che se oggi ho uno stipendio di 1000 e il suo valore di acquisto è 1000 tra un mese lo stipendio di 1000 potrebbe avere un potere di acquisto di 100.

Potrebbero convincerci ad usare solo carte di credito e tesserine varie, oppure noi potremmo impossessarci dell'economia ed iniziare ad usare solo contanti e solo quelli... inizierebbe la rivoluzione.


Perchè i manager non pagano ma anzi vengono liquidati con grandi stipendoni anche se con il disturbo di affrontare un processo per bancarotta o anche solo a dover render conto del proprio operato? Mah... forse perchè hanno solo eseguito le direttive dei presidenti delle società, ma è una mia illazione. Ma di certo fa pensare che l'amministratore delegato della Lehman sia stato lautamente liquidato invece che denunciato (la denuncia l'ha per bancarotta, era un modo di dire).


Chiedo scusa per la lunghezza e spero che zia Gina abbia capito qualcosa di quel che ho capito io, a volte mi sonm persa nelle considerazioni ma mi auguro che sia passato il meccanismo messo in moto.

Mi resta aperta la domanda del eprchè non può cadere dall'alto? Perchè sono lo ro che stamapano i soldi e perchè se non paghi ti tolgono la casa.

Quasi quasi chiudo il conto..
__________________
Se non sarò me stesso chi lo sarà per me? E se non ora, quando?
Sole non è connesso  
Vecchio 10-10-2008, 22.39.28   #35
Astral
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Astral
 
Data registrazione: 01-08-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 3,424
Predefinito

Io ho sentito un economista e mi ha detto che i risparmi nel conto corrente in banca, non subiranno modifiche, stessa cosa vale per i titoli di stato. Chi ha investito in obbligazioni ed azioni, in teoria non dovrebbe temere più di tanto, anche se la perdita la supererà.

Quindi non mi preoccuperei proprio del conto in banca, semmai il problema è che questo potrebbe avere altri effetti sull'inflazione, e l'aumento dei prezzi in generale.
Astral non è connesso  
Vecchio 10-10-2008, 22.48.07   #36
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,478
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Astral Visualizza messaggio
Io ho sentito un economista e mi ha detto che i risparmi nel conto corrente in banca, non subiranno modifiche, stessa cosa vale per i titoli di stato. Chi ha investito in obbligazioni ed azioni, in teoria non dovrebbe temere più di tanto, anche se la perdita la supererà.

Quindi non mi preoccuperei proprio del conto in banca, semmai il problema è che questo potrebbe avere altri effetti sull'inflazione, e l'aumento dei prezzi in generale.
Non mi preoccupo del conto, avrò 3 euro... mi preoccupo di non esser parte di un sistema che non voglio. Ma inevitabimente...
__________________
Se non sarò me stesso chi lo sarà per me? E se non ora, quando?
Sole non è connesso  
Vecchio 10-10-2008, 23.12.43   #37
Astral
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Astral
 
Data registrazione: 01-08-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 3,424
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Sole Visualizza messaggio
Non mi preoccupo del conto, avrò 3 euro... mi preoccupo di non esser parte di un sistema che non voglio. Ma inevitabimente...
Di quello pure io Sole, ma già da un pezzo e non soltanto a livello economico, ma anche a livello politico e sociale. Non mi piace come vengo gestito, sembra che le nostre vite siano guidate dall'alto e tutto gira intorno ai soldi, dai nostri desideri, alle nostre paure, e dobbiamo affanarci per questo, e secondo me toglie anche spazio per il contatto umano e per la spiritualità.

Sinceramente non so come far finire tutto questo, col baratto?

Chissà forse non dovremmo preoccuparci più di tanto, e questo circolo vizioso avrà una fine naturale?

In ogni caso, forse sarò incosciente, ma mi dispiace leggere che ci concentriamo più su ciò che succederà, piuttosto su ciò che si può fare, quasi dovuto al fatto che dobbiamo rassegnarci, e questo in un certo senso significa che siamo passivi( proprio come gli interessi bancari), e quindi subiamo.
Astral non è connesso  
Vecchio 11-10-2008, 11.30.51   #38
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,171
Predefinito

Per la cronaca, in famiglia continuano ad arrivarci offerte di attivare carte di credito e per finanziamenti di vario tipo....
Si, potrebbero essere politiche commerciali studiate mesi fa... potrebbe essere che realmente eroghino questi piccoli crediti finchè non succederà il patatrac finale... eppure i conti secondo quello che stanno pompando mediaticamente continuano a non tornarmi.


Uhum... adesso la sparo grossa, ogni tanto potrò permettermi di rovinare un pò la mia reputazione di parlare sempre con dati inconfutabili in mano no ?

ipotizziamo uno scenario di paura incontrollata (che è molto vicino a quello in cui siamo) piccoli risparmiatori presi dal panico vendono tutto perdendo un 40% (queste sono le ultime stime in mio possesso su alcuni tipi di obbligazioni), tra l'altro poi non si sa per far cosa, se prendono i soldi poi che ci fanno? Dovrebbero quanto meno cercare di comprare immobili... che però non hanno un mercato tanto favorevole....

Quindi speculatori di grosse dimensioni potrebbero recuperare un 40% comprando la paura della gente e guadagnare altro vendendo immobili di un mercato che in realtà era fermo...
Troppo dietrologico?
Mica tanto irreale però
Uno non è connesso  
Vecchio 11-10-2008, 12.03.56   #39
nikelise
Organizza eventi
 
L'avatar di nikelise
 
Data registrazione: 29-09-2007
Messaggi: 2,329
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
Per la cronaca, in famiglia continuano ad arrivarci offerte di attivare carte di credito e per finanziamenti di vario tipo....
Si, potrebbero essere politiche commerciali studiate mesi fa... potrebbe essere che realmente eroghino questi piccoli crediti finchè non succederà il patatrac finale... eppure i conti secondo quello che stanno pompando mediaticamente continuano a non tornarmi.


Uhum... adesso la sparo grossa, ogni tanto potrò permettermi di rovinare un pò la mia reputazione di parlare sempre con dati inconfutabili in mano no ?

ipotizziamo uno scenario di paura incontrollata (che è molto vicino a quello in cui siamo) piccoli risparmiatori presi dal panico vendono tutto perdendo un 40% (queste sono le ultime stime in mio possesso su alcuni tipi di obbligazioni), tra l'altro poi non si sa per far cosa, se prendono i soldi poi che ci fanno? Dovrebbero quanto meno cercare di comprare immobili... che però non hanno un mercato tanto favorevole....

Quindi speculatori di grosse dimensioni potrebbero recuperare un 40% comprando la paura della gente e guadagnare altro vendendo immobili di un mercato che in realtà era fermo...
Troppo dietrologico?
Mica tanto irreale però
Che qualcuno ci guadagnera' e' certo pero' ,pero' e' gente che ne ha tanti ma tanti e ne rischiera' una piccola parte senza paura e diventera' ancora piu' ricca .
Warren Buffet pare gia' abbia guadagnato .
Non credo che questa cosa l'abbiano determinata loro apposta proprio perche' erano gia' a posto .
nikelise non è connesso  
Vecchio 11-10-2008, 12.10.27   #40
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,478
Predefinito

Si avevo pensato a questo scenario, ma qual'è il folle che vende ora? beh si c'è zia Gina che allarmata va dal suo consulente di fiducia che ha giostrato alle sue spalle che le dice che deve vendere per cercare di salvare il salvabile... vero, è uno scenario possibilissimo in cui avviene sotto altra forma quello che è avvenuto per le società fallite (Argentina).

Beh adesso vendere è una follia. ma era anche una follia acquistare, ma ormai.

A parte il fatto che comincio a sospettare tantissimo che stiano pompando all'inverosimile la situazione proprio perchè se provo a chiedere credito me lo danno senza batter ciglio.... come?
Il sospetto che ho è che abbiano sia mandato in crisi il settore perchè già lo era ma anche vogliano spaventare la popolazione di modo da giustificare altre manovre che non ci dicono perchè siamo distratti dalla bomba mediatica, ci invoglino a coprirci le spalle a monetizzare i beni, cioè vendere sia i mobili che gli immobili... insomma muovere il mercato. Ma chi venderebbe ora? Sarebbe svendere... ma presi per il collo tutti svenderebbero. Che sia questo?
Lo vedo uno scenario possibile. Vedo che son vere entrambe le cose, sia che sono in fallimento sia che ci stanno portando ad un apnico generalizzato tanto da considerare che la ricchezza oggi sia monetizzare gli immobili (case, titoli, obbligazioni). Cioè posso salvarmi se ho contante, ma lo metto in banca perchè poi ho credito. Contorto ma lo vedo.

Io continuo a dire che bisogna fare noi il mercato, non attivando più carte di credito, non acquistando cose non strettamente necessario, non facendo finanziamenti per cose non utili o quantomeno che non possiamo pagare in contanti e che non ci cambiano la vita. Secondo me è questa la rivoluzione che dovremmo mettere in atto per riprendere potere sia d'acquisto che di parola. Insomma sacrifici utili a riprendere potere.



EDIT: rispondevo ad Uno
__________________
Se non sarò me stesso chi lo sarà per me? E se non ora, quando?

Ultima modifica di Sole : 11-10-2008 alle ore 12.12.37.
Sole non è connesso  
Vecchio 11-10-2008, 12.14.07   #41
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,478
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Sole Visualizza messaggio
Si avevo pensato a questo scenario, ma qual'è il folle che vende ora? beh si c'è zia Gina che allarmata va dal suo consulente di fiducia che ha giostrato alle sue spalle che le dice che deve vendere per cercare di salvare il salvabile... vero, è uno scenario possibilissimo in cui avviene sotto altra forma quello che è avvenuto per le società fallite (Argentina).

Forse il consulente finanziario non ha giostrato alle spalle di zia Gina ma come il pilota della bomba atomica ha solo eseguito gli ordini.
__________________
Se non sarò me stesso chi lo sarà per me? E se non ora, quando?
Sole non è connesso  
Vecchio 11-10-2008, 12.22.13   #42
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,171
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da nikelise Visualizza messaggio
Che qualcuno ci guadagnera' e' certo pero' ,pero' e' gente che ne ha tanti ma tanti e ne rischiera' una piccola parte senza paura e diventera' ancora piu' ricca .


Perchè di solito che è che guadagna?
Quote:

Non credo che questa cosa l'abbiano determinata loro apposta proprio perche' erano gia' a posto .
Di certo non l'ho determinata io che mi considero fortunato ad arrivare alla fine del mese


Tra l'altro, a parte qualche nome grosso (quelli i cui dirigenti sono usciti con laute buone uscite e rientreranno da qualche altra parte con laute buone entrate) verranno sconquassati piccoli istituti di credito, piccole assicurazioni (ove per piccolo intendo rispetto ai grandi-grandi anche se hanno numeri di riguardo) etc...
Questi alla fine per un tozzo di pane cederanno il parco clienti ai più grandi... anzi in molti casi continueranno a fare lo stesso lavoro e tutto il resto cambiando marchio.

insomma quello che succede sempre, solo che stavolta (ed ogni tanto) è fatto più in grande stile. Il grosso del lavoro di un'azienda di qualsiasi tipo è crearsi un parco clienti, quindi va bene che ci sia libero mercato e che piccole realtà possano crescere fino ad un certo punto, cioè quando diventano appetibili... a quel punto i mezzi sono tanti e questo di questi giorni è uno di quelli per far parecchio sporco lavoro in pochi giorni (pochi giorni)
Uno non è connesso  
Vecchio 13-10-2008, 09.50.02   #43
turaz
Richiesta Cancellazione
 
Data registrazione: 27-06-2007
Messaggi: 2,098
Predefinito

ma non era di un paio di settimane fa la notizia che Tronchetti Provera e Marina B. erano entrati nel consiglio di amministrazione di Mediobanca?
cmq ora pare che "l'intervento statale nell'economia" verrà rilanciato... alè con altri finanziamenti (coi soldi dei cittadini) a chi ha speculato e furboneggiato per tutti questi anni
turaz non è connesso  
Vecchio 13-10-2008, 11.50.06   #44
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,171
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da turaz Visualizza messaggio
cmq ora pare che "l'intervento statale nell'economia" verrà rilanciato... alè con altri finanziamenti (coi soldi dei cittadini) a chi ha speculato e furboneggiato per tutti questi anni
Quante cose hanno ottenuto con una settimana di terrore eh?

Eliminata un pò di piccola concorrenza (e non parlo solo di banche, anche di aziende di qualsiasi tipo)
Assorbita la loro clientela
Possibilità di rialzare i tassi quando non se ne trovava più nessun tipo di giustificazione
Ottenere altri finanziamenti e fondi "neri" (sono pubblici, ma chi sa come e perchè vengono distribuiti?) che noi non potremo mai controllare,ma dovremo pagare per il "nostro bene"

Il "bello" è che oltre al danno anche le beffe, dalla settimana scorsa per avere un mutuo, noi italiani, che tutto sommato non abbiamo mai avuto/fatto mutui pazzi, dovremo farci un mazzo a cercare documentazioni e quant'altro... cose tra l'altro spesso assurde che mi danno l'dea siano fatte apposta per darci la sensazione dell'enorme favore che ci fanno, quest'ultima frase mi rendo conto che è dietrologia allo stato puro... eppure so per certo che gli istituti bancari e finanziari hanno dei metodi investigativi che sono in grado di radiografarci il portafoglio senza problemi.
Uno non è connesso  
Vecchio 13-10-2008, 12.22.43   #45
turaz
Richiesta Cancellazione
 
Data registrazione: 27-06-2007
Messaggi: 2,098
Predefinito

ovvio...
purtroppo è questa la situazione.
siamo in "mano" a persone che muovono il sistema come vogliono e incutendo paure e altro fanno in modo che si re-agisca di conseguenza rimanendo nell'ambito di quanto da loro già messo in preventivo a tavolino.
Inoltre sono talmente "furbetti" che danno apparenti contentini...
tipo "agevolazione per l'acquisto di tv con digitale terrestre integrato"... (e via con gli acquisti)
domanda:
chi è il detentore quasi assoluto della piattaforma digitale in Italia?
l'idea... è quella di arrivare un giorno a far pagare tutti i servizi televisivi...facendotela passare per altro...
turaz non è connesso  
Vecchio 13-10-2008, 13.12.48   #46
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,171
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da turaz Visualizza messaggio
l'idea... è quella di arrivare un giorno a far pagare tutti i servizi televisivi...facendotela passare per altro...
chi è il detentore quasi assoluto della piattaforma digitale in Italia?
Se vuoi vedere le cose come sono, punta più in alto, quelli che si sono riuniti al G8 e hanno deciso tutte quelle "belle robe" sono poco più che impiegatucci... che ovviamente cercano di portare a casa quello che possono, come fa perfino l'impiegato comune in qualsiasi azienda privata o pubblica... che sia portarsi a casa una penna o telefonare dall'ufficio ad un parente in America.
Uno non è connesso  
Vecchio 13-10-2008, 13.43.02   #47
nikelise
Organizza eventi
 
L'avatar di nikelise
 
Data registrazione: 29-09-2007
Messaggi: 2,329
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
Se vuoi vedere le cose come sono, punta più in alto, quelli che si sono riuniti al G8 e hanno deciso tutte quelle "belle robe" sono poco più che impiegatucci... che ovviamente cercano di portare a casa quello che possono, come fa perfino l'impiegato comune in qualsiasi azienda privata o pubblica... che sia portarsi a casa una penna o telefonare dall'ufficio ad un parente in America.
Ma aig ad esempio era la piu' grande del mondo (4 volte Generali) ed allora chi c'era di piu' grande che l'ha messa in croce?
E' possibile che siano state espulse dall'organismo quelle strutture che erano compromesse insomma e' stata data l'ultima spallata ma il presupposto e' che erano aziende ''cotte'' altrimenti nulla potevano fare .
Ma io non credo al complotto credo alle concause forse forse favorite .
Anche perche' l'economia e' talmente legata che non potevano prevedere di non perdere tutto anche loro .
Oggi Soros ha detto: la crisi peggiore mai vista :
se e' stato lui poteva tacere se e' una vittima sapremmo da lui come stanno le cose. Forse
E cosi' comunque all'infinito.
nikelise non è connesso  
Vecchio 13-10-2008, 13.59.37   #48
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,171
Predefinito

Nike per più grande non guardare in termini di società, ma di quelli che le controllano, che, sono sicuro, ai massimi livelli sono più o meno sconosciuti sulla scena internazionale.
a quella gente non interessa nulla spappolare una società 4 volte le Generali, gli interessa far girare le cose come vogliono.
Spappolano da una parte e riprendono dall'altra, nel mezzo ci fanno un pò di speculazioni, eliminano anche minusaglie, ma a noi fanno vedere che la crisi è profonda e prende anche i grandi... danno qualche contentino a dirigenti e funzionari di alto livello in modo che fuori non trapeli nulla e via così.

Facile profezia dirti che fra 15/20 giorni di questa crisi rimarrà solo il fatto che alcuni terranno carta bianca nei cassetti delle scrivanie, i telegiornali torneranno agli ubriachi al volante, ai cani che mordono, al delitto di Garlasco e chissà cos'altro.
Uno non è connesso  
Vecchio 13-10-2008, 14.04.00   #49
nikelise
Organizza eventi
 
L'avatar di nikelise
 
Data registrazione: 29-09-2007
Messaggi: 2,329
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
Nike per più grande non guardare in termini di società, ma di quelli che le controllano, che, sono sicuro, ai massimi livelli sono più o meno sconosciuti sulla scena internazionale.
a quella gente non interessa nulla spappolare una società 4 volte le Generali, gli interessa far girare le cose come vogliono.
Spappolano da una parte e riprendono dall'altra, nel mezzo ci fanno un pò di speculazioni, eliminano anche minusaglie, ma a noi fanno vedere che la crisi è profonda e prende anche i grandi... danno qualche contentino a dirigenti e funzionari di alto livello in modo che fuori non trapeli nulla e via così.

Facile profezia dirti che fra 15/20 giorni di questa crisi rimarrà solo il fatto che alcuni terranno carta bianca nei cassetti delle scrivanie, i telegiornali torneranno agli ubriachi al volante, ai cani che mordono, al delitto di Garlasco e chissà cos'altro.
Allora compriamo Unicredit te la senti ?
nikelise non è connesso  
Vecchio 13-10-2008, 14.10.35   #50
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,171
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da nikelise Visualizza messaggio
Allora compriamo Unicredit te la senti ?
Se avessi soldi (parecchi) qualcosa comprerei, non so se Unicredit, ma qualcosa si.... è il momento buono per guadagnare (anche per trovarsi in mezzo ad una strada se non si conosce l'ambiente ) ma avendo capitale extra.


Edit: forse il momento buono al massimo è già passato, comprare le azioni della Zia Pina era il massimo
Uno non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Maggiorenni: fino a quando è obbligatorio mantenerli? AzzeccaGarbugli Punti di vista legali 1 05-10-2008 19.19.50


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 00.37.50.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271