Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Piazza > Manifestazione pacifica del nostro volere

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 10-01-2012, 19.11.11   #1
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,171
Predefinito Ancora sulle liberalizzazioni e altri provvedimenti del governo Monti

Non lo metto in gogna ma sono contrario alla liberalizzazione selvaggia.
Primo non porteranno più lavoro ma aumenteranno le guerre, soprattutto in alcune categorie, tra i poveri. Secondo in alcuni settori diminuiranno il livello della qualità.

Ci sono dei settori in cui aumentare il numero degli addetti sarebbe auspicabile, per esempio i Notai, ma non sarebbe un bene eliminare ogni tipo di verifica o il minimo di garanzia che l'albo da ai cittadini.
Già così a volte capita che qualche casotto lo combinano, figuriamoci se chiunque con un titolo di studio preso chissà come si può aprire lo studio notarile. Sarò cattivo e non corretto politicamente (detto all'italiana), ma immagino già lo studio cinese che con un laureato organizza un mega studio a timbri e moduli in catena di montaggio, dove il 99% degli impiegati non sa quello che fa e non sa neanche leggere l'italiano. Poi compro una casa, dopo venti anni mi accorgo che c'è qualcosa che non va e lo studio non esiste più o chissà che.

Altra bella mossa sarebbe l'idea di permettere i distributori di benzina multimarca. Da premettere che se su 1 euro e 7 o e 8 ci saranno 1 e 5 (o di più?) di tasse dubito che si possa far scendere il prezzo facendo litigare i benzinai tra loro. Però, se vado da "Gino" dietro casa, chi se ne importa di quale marca di benzina ha sull'insegna, ci vado da 20 anni e anche se decide lui come e dove rifornirsi lo conosco e mi fido, ma se parto (o sono anche solo a 30km da casa) mica posso portarmi dietro le taniche come nel deserto oppure rischiare di capitare in un distributore che prende chissà che benzina chissà dove, me la fa pagare per normale e poi mi lascia per strada.

Possiamo continuare con i giornalai, che oltre a non vendere più come una volta (tra internet, tv e distribuzione nei supermercati) hanno delle percentuali veramente ridicole e turni non indifferenti. Dei tassisti ho già scritto tempo fa.... e possiamo continuare a lungo.
Forse solo quella delle farmacie la vedo giusta, non apertura di nuove farmacie selvaggia, ma qualche farmacia (con farmacista competente e non in mezzo ai legumi o ai detersivi) in più non sarebbe male.

Ma perchè invece non cominciamo a liberalizzare la carriera politica?

Non sono contro la libertà, si dovrebbero snellire le procedure ed alzare certi numeri chiusi ma non facendoli diventare infiniti e senza nessun controllo. Se uno ha i requisiti (e intendo necessario anche il ripristino di apprendistato o tirocinio fatto bene) deve poter entrare facilmente in qualsiasi settore dove vi sia richiesta, ma questo dovrebbe valere anche nei posti come dipendenti, dove i concorsi fanno entrare sempre e solo i soliti noti.
Uno non è connesso  
Vecchio 10-01-2012, 21.08.02   #2
Astral
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Astral
 
Data registrazione: 01-08-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 3,424
Predefinito

Il problema è che siamo un paese libero, quando dico che dovremmo chiudere le frontiere agli stranieri per il momento, quando dico che comunque si, concordo con Uno, l'illusione di avere piu posti, la gente lavora meno e devo aprire 24 ore su 24 assurdo.

Girano meno soldi, e molte aziende chiudono, creare nuovi posti di lavoro non è affatto semplice, se non si liberizza altro.

Io sto vedendo che le forze politiche in questo periodo si guardano bene a prendersi delle responsabilità, perchè tutte hanno paura di essere accusate del fallimento di qualcosa.
Quanti brillanti giovani in politica ci sono ma che non ti ci fanno arrivare.

Sul tirocino e apprendistato direi che non deve essere ripristinato, perchè c'è, ma deve essere regolamentato meglio, ovvero più agevolazioni aziende, e meno caffè e fotocopie per i dipendenti e più esperienza.

Ricordiamoci però che il tirocinio ha una fascia di età ridotta 18 29 anni, e che la maggiorparte dei disoccupati non è soltanto giovane, ma non di rado gente che ha perso il lavoro, e visto che in pensione ci si va molto tardi, come rinserisci chi ha perso il lavoro dai 30 ai 55 anni per esempio?

In italia per trovare un professionista ne devi cambiare prima 5, ora con la liberazioni ne dovrai provare prima 9 e forse il decimo è un professionista.
__________________
Astral
Astral non è connesso  
Vecchio 11-01-2012, 09.51.11   #3
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,171
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Astral Visualizza messaggio
Sul tirocino e apprendistato direi che non deve essere ripristinato, perchè c'è, ma deve essere regolamentato meglio, ovvero più agevolazioni aziende, e meno caffè e fotocopie per i dipendenti e più esperienza.
Diciamo la stessa cosa ripristinato quello fatto bene e con un senso.


Citazione:
In italia per trovare un professionista ne devi cambiare prima 5, ora con la liberazioni ne dovrai provare prima 9 e forse il decimo è un professionista.
Sembrerò pessimista ma già oggi è un terno al lotto trovare un vero professionista, un buon artigiano, un capace e volenteroso impiegato, un bravo commesso etc.....

Un pò O.T. ma non mi va di aprire l'altro thread.
Sta uscendo quello che si sapeva già: ai deputati e senatori oltre allo stipendio e a tutto il resto viene corrisposta una certa cifra per i famosi portaborse. Per chi non lo sa i portaborse sono praticamente dei segretari personali. Ok se i politici facessero bene il loro lavoro ci sta. La cifra adesso non la conosco, l'ultima volta avevo sentito 3/4000 euro al mese, ma non so se è vera.
Orbene o piuttosto ormale, in realtà quei soldi se li tengono (e ci sta se uno fa a meno del portaborse e si lavora di più) per una buona parte e assumono i portaborse in nero a 700 euro al mese!!!!
E poi tanto bla bla per il nero?

In un ufficio dell'Equitalia, dove il pubblico (leggi persone che aspettavano di pagare qualcosa per lo più) si è lamentato di non sopportare (vestiti come si conviene per l'inverno) quella calura ci sono 27 gradi. Il direttore messo alle corde ha detto che farà controllare l'impianto. Non potranno più andare a lavoro con le maniche corte o le camicine leggere....

E poi le liberalizzazioni sono la panacea?
Quanti sprechi ci sono da eliminare, molti come il riscaldamento eccessivo degli uffici pubblici non andrebbero neanche a toccare nessun posto di lavoro ma ci farebbero risparmiare veramente tanto. Chiunque paghi il riscaldamento in casa sa che significa sulla bolletta tenere solo pochi gradi in più, provate a pensare 6/7 e più gradi in uffici di centinaia di mq e moltiplicate per tutti gli uffici pubblici almeno del nord.
Uno non è connesso  
Vecchio 11-01-2012, 10.22.06   #4
webetina
Partecipa agli eventi
 
Data registrazione: 18-07-2009
Messaggi: 1,452
Predefinito

Ci riuniamo già i commercianti della mia cittadina, e sicuramente perdiamo solo tempo.
Ci si chiede se per esempio, se gli ipermercati della zona decidessero man mano di fare anche orari notturni, noi piccoli commercianti come potremo evitare la concorrenza? teniamo aperti fino a mezzanotte? ci potebbe stare, e chi vigilerà nelle nostre strade? e poi, se abbiamo un dipendente ne prendiamo un altro per aumentare i problemi visto l'andazzo delle vendite oppure distruggiamo il tempo personale da dedicare al riposo o alla famiglia? Io non subisco la concorrenza diretta dalle grandi strutture, sia per la tipologia di merce e di lavoro anche artigianale, ma la subisco già e sarebbe peggio poichè gli ipermercati tolgono comunque soldi dalle tasche dei miei clienti che poi rinunciano a venire da me; me, come esempio di piccola struttura.

Si aggiustano certe cose pensando di sistemarne altre? Qualcuno dice che il sistema capitalistico è diventato troppo complesso e sia alla frutta, ed è sempre più difficile trovare le pezze per mantenerlo ancora, che sia un presidente o un altro a governare. Temo molto sconvolgimenti duri per parecchi di noi che abbiamo goduto economicamente di questo sistema.
__________________
"Le cose non sono sempre come sembrano...
Le cose sono esattamente come sembrano!"
webetina non è connesso  
Vecchio 11-01-2012, 11.03.43   #5
Astral
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Astral
 
Data registrazione: 01-08-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 3,424
Predefinito

Anche se certe caste come quelle dei notai andrebbero un po' riviste, soltanto in Italia per vendere casa mi risulta che ci vuole il notaio.
__________________
Astral
Astral non è connesso  
Vecchio 12-01-2012, 15.50.16   #6
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,171
Predefinito

Ho sentito di striscio, quindi non sono a conoscenza di particolari precisi e certi.
In sostanza c'era stata la richiesta di una compagnia aerea asiatica (Indonesiana? Filippina? Booh) per poter utilizzare Malpensa e l'aeroporto di Roma in un certo modo e così creare uno scalo punto di partenza tra loro noi e l'America.
Tariffe vantaggiose per noi italiani che prendessimo tali aerei, ma soprattutto la creazione di 1000 posti di lavoro.
Bene il governo ha detto NIET per non sfavorire l'Alitalia che di fatto è ormai italiana solo nel nome ma controllata dai boss della finanza. (sull'Alitalia avevo già detto la mia all'epoca).

Nike, sei ancora convinto che iniziano a massacrare i poveri e poi un domani toccheranno anche i ricchi? O li lasceranno al prossimo governo come fanno sempre?
Uno non è connesso  
Vecchio 13-01-2012, 09.37.29   #7
nikelise
Organizza eventi
 
L'avatar di nikelise
 
Data registrazione: 29-09-2007
Messaggi: 2,329
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
Ho sentito di striscio, quindi non sono a conoscenza di particolari precisi e certi.
In sostanza c'era stata la richiesta di una compagnia aerea asiatica (Indonesiana? Filippina? Booh) per poter utilizzare Malpensa e l'aeroporto di Roma in un certo modo e così creare uno scalo punto di partenza tra loro noi e l'America.
Tariffe vantaggiose per noi italiani che prendessimo tali aerei, ma soprattutto la creazione di 1000 posti di lavoro.
Bene il governo ha detto NIET per non sfavorire l'Alitalia che di fatto è ormai italiana solo nel nome ma controllata dai boss della finanza. (sull'Alitalia avevo già detto la mia all'epoca).

Nike, sei ancora convinto che iniziano a massacrare i poveri e poi un domani toccheranno anche i ricchi? O li lasceranno al prossimo governo come fanno sempre?
Ti rispondo : perche' credi che abbiano chiesto all'Italia ?
Perche' Francia Germania Inghilterrra ,averebbero detto sicuramente NO !!!
Provi una nostra impresa ad entrare in quei mercati e vedra' quanto chiusi ed arroccati ai loro interessi sono .
Noi anzi abbiamo i francesi ovunque nel nostro paese vedi Mediobanca Generali Banca Intesa ed abbiamo pernesso che BNL se la prendesse ABM AMRO che e' olandese se non ricordo male .
E' probabile che quelle linee Alitalia le voglia per se' o che l'arrivo di una compagnia la possa danneggiare .

Non e' vero che Alitalia e' in mano a boss della finanza e' in mano a Colaninno che e' un indistriale come altri ( ha anche la Piaggio .
Ricordo Alitalia quando nelle mani dello stato e' fallita anche a causa delle buonuscite date a manager di Stato che l'hanni impoverita fino allo stremo .
Oggi L'Italia ha una compagnia di bandiera che deve crescere e che qualcuno voleva svendere ai francesi .
Logico e dignitoso un pari protezionismo .

Infatti cosa diversa dalle liberalizzazioni interne e' l'apertura indiscriminata all'esterno che se non e' reciproca e veramente una fregatura .
E' ricchezza che se ne va .
Spero che Alitalia abbia detto no con motivi legati alla sua crescita .

Si spero che Monti colpisca pian piano tutti i centri di potere , se pero' glielo lasceranno fare .
Questo e' il punto a mio parere .
nikelise non è connesso  
Vecchio 13-01-2012, 09.41.35   #8
Astral
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Astral
 
Data registrazione: 01-08-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 3,424
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da nikelise Visualizza messaggio

Si spero che Monti colpisca pian piano tutti i centri di potere , se pero' glielo lasceranno fare .
Questo e' il punto a mio parere .

Quello più dannoso della politica non l'ha colpito però!
__________________
Astral
Astral non è connesso  
Vecchio 13-01-2012, 10.28.38   #9
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,171
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da nikelise Visualizza messaggio
T
Provi una nostra impresa ad entrare in quei mercati e vedra' quanto chiusi ed arroccati ai loro interessi sono .
Si lo sono come tutto il resto del mondo, ma se hai qualcosa che gli serve entri, io conosco (indirettamente) delle persone che lavorano ad Hong Kong e guadagnano anche bene pur non essendo chissà che specializzati, ma la ditta per cui lavorano ha creato un mercato necessario per loro.

Bisogna vedere cosa ti offrono questi stranieri, questi offrivano 1000 posti di lavoro e tariffe buone per chi si muove. Tutto a vantaggio della gente comune.
Diverso è il discorso dell'impresa cinese che arriva, fa concorrenza, usa solo manodopera che si porta dietro e per di più questa manodopera non spende neanche nulla qua in Italia.

A me sinceramente di certi campanilismi interessa poco, quello che ho pagato di tasse per una bandiera su una compagnia su cui non ho mai volato (e probabilmente mai volerò) non me lo ridarà mai nessuno. Un conto se pagassi per assistenzialismo a gente bisognosa, lo farei volentieri, ma per coprire i buchi di gente che adesso se la passa (spassa) bene no grazie, passerei volentieri.
La BNL? Chi se ne importa di chi è, se mi comoda ci lavoro, se non mi comoda per quello che mi riguarda può pure chiudere.


Non è questione se a Monti glielo lasceranno fare di colpire tutti, bisogna vedere se lo vuole fare. In apparenza è indipendente da politica e voti (a meno che non voglia presentarsi alle prossime elezioni) quindi perchè non dovrebbe poter fare le cose?
Lo farebbero cadere? Pazienza.... poi la gente potrebbe valutare come sono andate le cose. Altrimenti se non farà nulla in tal senso, come io sostengo, non c'è scusante che tenga. Se invece non fa nulla (anzi ha colpito chi non ha potere) per paura di perdere la poltrona prima del tempo allora che cambia?

Non difendiamo i prodotti di eccellenza italiani quali alimentari, moda, turismo ma ci scanniamo per gli aerei in cui se non siamo gli ultimi poco ci manca e mai potremmo erogare un servizio concorrenziale (i carburanti ci costano troppo a differenza di altri paesi).
Mi ricorda (alla lontana) la Fiat che era in passivo finchè riceveva fondi e aiuti di tutti i tipi e una volta chiusi è diventata brava all'estero.

Queste chiusure dovevamo farle sul latte, e su molti altri prodotti che per strane "convenzioni" siamo costretti ad importare pur non avendone l'esigenza.
Ma questi prodotti sono poco controllabili dalla finanza, un'azienda agricola per quanto grande sia ha sempre meno margini neri di una società di fuffa, una cittadina turistica distribuisce la ricchezza su più soggetti e non è controllabile (almeno per ora, ma piano piano ci stanno portando anche lì) da un singolo centro di potere economico.

E i tassisti, tanto per fare un esempio? Liberalizzando in maniera selvaggia non saranno assorbiti da grosse società che faranno lavorare extracomunitari a 4 soldi? (con tutte le conseguenze del caso). Che la società abbia un nome italiano o straniero poco cambia, anzi preferisco quella straniera se da lavoro agli italiani.

La Telecom non è italiana? (almeno in apparenza) Eppure sta spostando tutti call center in paesi dove con un italiano approssimativo una giornata di un dipendente costa poche decine di euro. Quindi, ripeto, chi se ne importa della bandiera, mi importa di quelli che dovrebbero reggerla questa bandiera, cioè gli italiani.
Uno non è connesso  
Vecchio 21-01-2012, 18.07.52   #10
nikelise
Organizza eventi
 
L'avatar di nikelise
 
Data registrazione: 29-09-2007
Messaggi: 2,329
Predefinito

Spero di non spendere calore emotivo per nulla ma devo ammettere di essere veramente emozionato .

Come non ricordo piu' quanti anni fa , quando l'immobilismo della politica italiana si ruppe e pareva , dico pareva , che tutto potesse cambiare .
Qualcosa in effetti cambio' ma solo di facciata .
Sembrava che un'epoca fosse finita invece cambio solo l'esteriorita' delle cose , i nomi dei protagonisti o poco di piu' .

Oggi invece spero e mi pare sia cosi' che a cambiare sia la sostanza di un organismo assimilabile a quello di un individuo qual'e' la societa' italiana .

Premesso che chi fa sbaglia e chi non fa pare non sbagliare mai salvo finire agli inferi per ignavia ,
Monti sta toccando tutto e tutti , poteri forti compresi .
E con il decreto di ieri non e' finita' pare che entro venerdi' prossimo arrivi una serie di norme sulla semplificazione burocratica che simbolicamente si puo' rappresentare il provvedimento che consente di aprire una piccolissima impresa al costo di
1 EURO .

Ma veniamo all'oggi : Monti ha inciso su energia banche assicurazioni professionisti tassisti distributori di carburante farmacisti notai ecc.

Resta:da toccare :mercato del lavoro , scuola privata , ferrovie dello stato e gia ' si parla di coinvolgere i Presidenti delle Camere perche' si cominci a parlare di riduzione dei parlamentari e chissa' ancora quante cose .
Non entro nei particolari dei provvedimenti gia' presi ma credo proprio si sia sulla strada giusta pur con la possibilita che ci siano errori da correggere .
L'unica cosa e' che gli sforzi si chiedono ad una squadra che per 8/ 9 undicesimi e ormai stanca e priva di forze ma si sono superati momenti ben peggiori durante le due guerre mondiali , nessuno morira' di fame .

Una riflessione : la politica non e' in grado di porre in essere riforme straordinarie , strutturali .
La perdita del potere che si rischia e' piu' forte che non l'esigenza di cambiare .
La nostra societa' e' , era? ingessata con privilegi inestricabili .
Ci voleva essere sull'orlo dell'abisso per operare le grandi trasformazioni in atto .
Ma se e' cosi' a cosa serve la politica se non ad un uso degenerato del potere ?
C'e' da augurarsi che cambiate profondamente le regole del vivere civile la politica che prima o poi riprendera' il potere rimanga nel solco di questo nuova era e non imponga la restaurazione .

Vedremo .

Ultima modifica di nikelise : 21-01-2012 alle ore 18.14.31.
nikelise non è connesso  
Vecchio 21-01-2012, 19.11.44   #11
centomila
Ristruttura la casa
 
L'avatar di centomila
 
Data registrazione: 22-12-2007
Messaggi: 305
Predefinito

E' sorprendente come il fumo negli occhi che Monti sta spandendo a piene mani possa effettivamente ingannare qualcuno.

Ci vuole un bel coraggio a chiamare casta i tassisti! Ma che il tassinaro è un mestiere duro, durissimo lo può sapere solo chi l'ha fatto o chi conosce bene chi l'ha fatto. E che dire della casta degli edicolanti? Poveri cristi che si alzano alla 5 della mattina e stanno tutto il giorno al caldo torrido o al gelo per guadagnarsi la pagnotta. E gli orari dei negozi? Il solito favore ai grossi interessi (Ipermercati) e la solita fregatura ai piccoli negozianti.

Ci vuole ancor più coraggio ad affermare che aumentando la flessibilità (in uscita!) dei dipendenti si crea più lavoro! Vedremo se davvero favoriranno la stabilità dei precari o se cercheranno di aiutare i forti come fanno sempre.

Ma il coraggio più grande, quel coraggio che solo chi ha la faccia come il culo può avere è quello di affermare che sono stati toccati gl'interessi più potenti, veramente potenti rappresentati da banche, assicurazioni, notai, avvocati, e soprattutto i loro camerieri: I POLITICI. O no quelli non li tocca nessuno!

Abbassare il costo dei c/c? In che modo? Con una raccomandazione? Invece che tutelare i risparmiatori ripetutamente turlupinati dalle banche (Parmalat, Argentina, etc.), i piccoli azionisti, i debitori ridotti alla canna del gas; spendono parole al vento sui prelievi bancomat.........

E la scatola nera nell'automobile? Ce l'ho da diversi anni, non è una novità. Me l'ha raccomandato la mia stessa compagnia, segno che conviene anche a lei.............chiacchiere e chiacchiere..........
__________________
L'unico vero insuccesso nella lotta consiste nello smettere di combattere.
centomila non è connesso  
Vecchio 21-01-2012, 19.24.12   #12
nikelise
Organizza eventi
 
L'avatar di nikelise
 
Data registrazione: 29-09-2007
Messaggi: 2,329
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da centomila Visualizza messaggio
E' sorprendente come il fumo negli occhi che Monti sta spandendo a piene mani possa effettivamente ingannare qualcuno.

Ci vuole un bel coraggio a chiamare casta i tassisti! Ma che il tassinaro è un mestiere duro, durissimo lo può sapere solo chi l'ha fatto o chi conosce bene chi l'ha fatto. E che dire della casta degli edicolanti? Poveri cristi che si alzano alla 5 della mattina e stanno tutto il giorno al caldo torrido o al gelo per guadagnarsi la pagnotta. E gli orari dei negozi? Il solito favore ai grossi interessi (Ipermercati) e la solita fregatura ai piccoli negozianti.

Ci vuole ancor più coraggio ad affermare che aumentando la flessibilità (in uscita!) dei dipendenti si crea più lavoro! Vedremo se davvero favoriranno la stabilità dei precari o se cercheranno di aiutare i forti come fanno sempre.

Ma il coraggio più grande, quel coraggio che solo chi ha la faccia come il culo può avere è quello di affermare che sono stati toccati gl'interessi più potenti, veramente potenti rappresentati da banche, assicurazioni, notai, avvocati, e soprattutto i loro camerieri: I POLITICI. O no quelli non li tocca nessuno!

Abbassare il costo dei c/c? In che modo? Con una raccomandazione? Invece che tutelare i risparmiatori ripetutamente turlupinati dalle banche (Parmalat, Argentina, etc.), i piccoli azionisti, i debitori ridotti alla canna del gas; spendono parole al vento sui prelievi bancomat.........

E la scatola nera nell'automobile? Ce l'ho da diversi anni, non è una novità. Me l'ha raccomandato la mia stessa compagnia, segno che conviene anche a lei.............chiacchiere e chiacchiere..........
Tanto peggio tanto meglio eh Cento ?
No , io col mio c...o non ti seguo ma se avrai ragione saro' pronto a dartela .
Conteranno solo i fatti : tariffe , prezzi e parcelle piu' basse , c/c piu' bassi , tassi di interessi inferiori , concorrenza e meritocrazia ,sperando che i servizi non scadano anche .......ma il mercato imporra' le sue leggi .
Peggio di come stavamo non puo' andare e merita credere in una persona che ha avuto gia' tutto dalla vita.
Io voglio crederci e ci credo : se paghero' di meno la rc auto faro' un post apposta per te .


PS se poi dovesse anche ridurre il numero dei parlamentari o anche solo chiederlo e non ottenerlo tocchera' a te fare qualcosa .

Ultima modifica di nikelise : 21-01-2012 alle ore 19.33.50.
nikelise non è connesso  
Vecchio 21-01-2012, 19.39.14   #13
gibbi
Partecipa agli eventi
 
L'avatar di gibbi
 
Data registrazione: 15-05-2007
Messaggi: 764
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da nikelise Visualizza messaggio
Tanto peggio tanto meglio eh Cento ?
No , io col mio c...o non ti seguo ma se avrai ragione saro' pronto a dartela .
Conteranno solo i fatti : tariffe , prezzi e parcelle piu' basse , c/c piu' bassi , tassi di interessi inferiori , concorrenza e meritocrazia ,sperando che i servizi non scadano anche .......ma il mercato imporra' le sue leggi .
Peggio di come stavamo non puo' andare e merita credere in una persona che ha avuto gia' tutto dalla vita.
Io voglio crederci e ci credo : se paghero' di meno la rc auto faro' un post apposta per te .


PS se poi dovesse anche ridurre il numero dei parlamentari o anche solo chiederlo e non ottenerlo tocchera' a te fare qualcosa .
Nike, ma credi veramente a quello che dici?
.... che vuol dire che "...merita credere ad una persona che ha avuto tutto dalla vita..."? Prova a spiegarmi il tuo ragionamento , per favore.
gibbi non è connesso  
Vecchio 21-01-2012, 19.44.34   #14
nikelise
Organizza eventi
 
L'avatar di nikelise
 
Data registrazione: 29-09-2007
Messaggi: 2,329
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da gibbi Visualizza messaggio
Nike, ma credi veramente a quello che dici?
.... che vuol dire che "...merita credere ad una persona che ha avuto tutto dalla vita..."? Prova a spiegarmi il tuo ragionamento , per favore.
Certo che credo a quello che dico .
Voglio dire che spero sia una persona che avendo gia' avuto tutto quello che poteva avere , ( hanno pubblicato il suo patrimonio immobiliare ) abbia raggiunto quell'indipendenza e quella volonta' di fare gli interessi dell'Italia che sembra avere .
Quello che sta facendo in Europa con Merkel e Sarkozi e Cameron lo dimostra .

Poi non credo che pensiate che stia parlando di realizzare un paese perfetto ma almeno con piu' concorrenza , piu' semplicita' nel fare le cose nell'intraprendere ecc.
nikelise non è connesso  
Vecchio 21-01-2012, 22.19.17   #15
Astral
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Astral
 
Data registrazione: 01-08-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 3,424
Predefinito

Mi piacerebbe che sia cosi, io vedo che Monti per i giovani non sta facendo nulla, continua imperterrita l'aumento della disoccupazione che è arrivata ormai al 30% di ragazzi dai 18 ai 29, per non parlare di quelli più grandi, e di chi è in cassa integrazione.
La soluzione sarebbe aumentare i posti di lavori con la liberalizzazione? Attenzione che è un arma a doppio taglio, se tutti potessero aprire negozi, attività, significa che il flusso dei clienti viene troppo diviso.

Prezzi più bassi non significa più qualità, sopratutto significa che ci saranno più persone che lavorano, ma meno che riusciranno ad arrivare a fine a mese.
Monti è un uomo del sistema, non è un uomo del popolo, sta salvando il sedere alle banche non all'Italia.

Per i tassisti penso a mio zio che gli hanno fatto mille storie, e ha dovuto fare 100 peripezie per prendere la licenza, ora si alza alle 4 di mattina per accompagnare i turisti. Il fatto che ora possono farlo tutti, significa che tutti guadagneranno di meno.

Avremo una società di qualunquisti, che per sopravvivere si metteranno a fare qualsiasi lavoro: cosi domani io magari che non sono specializzato mi metto a fare un giorno l'elettricista, un giorno il tassista, un giorno quello, rimarrò precario a vita e non avrò mai contribuiti per la pensione, mentre svalutero le professioni altrui. (è un esempio non parlo di me).

L'italia è un paese piccolo, non ha bisogno di più concorrenza, abbiamo bisogno di riclassificare i nostri prodotti, partendo dall'agricoltura, eh si in questo sono un pochino tradizionalista, si dovrebbe incentivare il made in italy, ed agevolare l'agricoltura.
__________________
Astral
Astral non è connesso  
Vecchio 22-01-2012, 01.49.10   #16
gibbi
Partecipa agli eventi
 
L'avatar di gibbi
 
Data registrazione: 15-05-2007
Messaggi: 764
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da nikelise Visualizza messaggio
Certo che credo a quello che dico .
Voglio dire che spero sia una persona che avendo gia' avuto tutto quello che poteva avere , ( hanno pubblicato il suo patrimonio immobiliare ) abbia raggiunto quell'indipendenza e quella volonta' di fare gli interessi dell'Italia che sembra avere .
Quello che sta facendo in Europa con Merkel e Sarkozi e Cameron lo dimostra .

Poi non credo che pensiate che stia parlando di realizzare un paese perfetto ma almeno con piu' concorrenza , piu' semplicita' nel fare le cose nell'intraprendere ecc.
Perchè, al signore che lo ha preceduto gli mancava qualcosa?
Ma tu veramente credi che questo signore si è fatto il patrimonio immobiliare che ha dichiarato e pubbicato( e che sembra darti tanta fiducia nel pensare che agisca nell'esclusivo interesse di questo paese , leggi categorie più deboli) , con i sudore della fronte?
Vogliamo credere alla favoletta dell'eroe che ha rinunciato al compenso per quello che sta facendo......ma il biglietto da visita che questo ruolo gli regala... a lui figli nipoti .....
Nike , tu e io forse possiamo non conoscere a fondo la fatica del tassista o del giornalaio, , i pro e i contro di ogni lavoro sono valutabili solo da chi lo svolge quel lavoro, il tuo discorso mi lascia perplessa e mi ha spinta ad intervenire perchè ho la sensazione che tu non abbia colto appieno ciò che questa liberalizzazione selvaggia ha fatto alla nostra professione...libera concorrenza?.

Ultima modifica di gibbi : 22-01-2012 alle ore 01.54.58.
gibbi non è connesso  
Vecchio 22-01-2012, 02.35.01   #17
gibbi
Partecipa agli eventi
 
L'avatar di gibbi
 
Data registrazione: 15-05-2007
Messaggi: 764
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da nikelise Visualizza messaggio
E con il decreto di ieri non e' finita' pare che entro venerdi' prossimo arrivi una serie di norme sulla semplificazione burocratica che simbolicamente si puo' rappresentare il provvedimento che consente di aprire una piccolissima impresa al costo di
1 EURO .

.
Già fatto , se non erro, e non si tratta di una piccolissima impresa . Con il costo di 1 euro i giovani possono costituire una srl...una società a responsabilità limitata con capitale sociale un euro, saranno contenti i creditori.
Speriamo sia almeno con unico socio e con limiti di età ben fissati, , altrimenti sarà l'ennesima occasione per far costituire la società da un giovane , risparmiare sui costi e sul capitale e poi trovarsi soci genitori nonni zii amici...
gibbi non è connesso  
Vecchio 22-01-2012, 07.17.47   #18
nikelise
Organizza eventi
 
L'avatar di nikelise
 
Data registrazione: 29-09-2007
Messaggi: 2,329
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da gibbi Visualizza messaggio
Nike , tu e io forse possiamo non conoscere a fondo la fatica del tassista o del giornalaio, , i pro e i contro di ogni lavoro sono valutabili solo da chi lo svolge quel lavoro, il tuo discorso mi lascia perplessa e mi ha spinta ad intervenire perchè ho la sensazione che tu non abbia colto appieno ciò che questa liberalizzazione selvaggia ha fatto alla nostra professione...libera concorrenza?.
Avremo 2 anni difficili , molto difficili ma poi saremo in 200 e le tariffe si adegueranno ai meriti e non accadra' che i giovani non sapendo cos'altro fare si buttino , nel modo che sai , a fare il nostro lavoro .
Avranno la possibilita' di fare altro spero in ragione delle loro capacita' ed inclinazioni .
Oggi Monti deve togliere a tutti per poter agire su tutti , parlamentari compresi .....alla fine .
Ma ti pare che si possa andare a stare peggio di prima , ti pare che si potesse continuare nello stato in cui si stava prima e mi riferisco all'asfissia di un'economia che non crea posti di lavoro ?
Perche' di questo parliamo non di chi ormai ha gia' in qualche modo fatto il suo percorso cioe' di me e di te . Parliamo dei tuoi e dei miei figli .
Il discorso dell'srl e' semplice : ne vogliamo 1000 che lavorino e creino o 20 comunque in crisi e quandomai il capitale di una srl ha garantito qualche creditore solo per avere un capitale di 20000 euro ed essere costata 20000 euro solo per la sua costituzione tra notaio e altro?

Su quell'altro , che ho sempre votato , ti posso dire che ora , solo ora mi accorgo di quanto poteva fare e non ha fatto, di quanto fosse solo , ripeto , solo il meno peggio e di quanto fosse poco quel meno peggio e di quanto non basti piu' quel meno peggio degli altri e di quanto piu' capace sia Monti , di quanta competenza e astuzia in piu' ci voleva e di quanto inutile sia stata la classe politica fino ad oggi .

Monti non ha rinunciato al compenso : perche' credi che lo abbiano fatto il giorno prima di dargli l'incarico senatore a vita con 25000 euro al mese .
Ma se fara' quello che deve saranno i meglio pagati dall'inizio della Repubblica .

Ragazzi , mi sto esponendo non poco , state certi che se avrete ragione tra qualche mese saro' qui a chiedere venia per le cazzate che ho detto ......prometto che non scappero' alla Schettino !!!!!

Ultima modifica di nikelise : 22-01-2012 alle ore 07.51.25.
nikelise non è connesso  
Vecchio 22-01-2012, 07.28.42   #19
nikelise
Organizza eventi
 
L'avatar di nikelise
 
Data registrazione: 29-09-2007
Messaggi: 2,329
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Astral Visualizza messaggio
Mi piacerebbe che sia cosi, io vedo che Monti per i giovani non sta facendo nulla, continua imperterrita l'aumento della disoccupazione che è arrivata ormai al 30% di ragazzi dai 18 ai 29, per non parlare di quelli più grandi, e di chi è in cassa integrazione.
.
Astral non s'e' fatto niente per 20 anni e ora si comincia a fare qualcosa , devi aspettare .
Poi dobbiamo anche deciderci a guardare a qualche modello ,
perche' se continuiamo a lamentarci perche' vogliamo un'impossibile CITTA' DEL SOLE facciamo solo esercizi di aria espulsa dalla trachea .
La Germania cresce , l'America pur con 1000 problemi cresce , tutti hanno qualche o piu' di qualche problema ma non sono ingessati come noi e la loro disoccupazione sta calando , perche' ? questo dobbiamo chiederci , oppure dobbiamo aspettare una guerra che faccia fuori una decina di milioni di persone solo in ITALIA tra pensionati e giovani in armi e allora vedrete che crescita vigorosa avremo..... dopo .

Ultima modifica di nikelise : 22-01-2012 alle ore 07.45.41.
nikelise non è connesso  
Vecchio 22-01-2012, 09.26.03   #20
Astral
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Astral
 
Data registrazione: 01-08-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 3,424
Predefinito

Non mi sembra affatto che la disoccupazione aumenti anzi, e non mi riferisco solo ai giovani che non trovano lavoro, ma mi riferisco anche alle botteghe che chiudono alle piccole imprese al lastrico, ai pensionati che devono lavorare fino a 70 anni.

Mi spaventa poi il fattore crescita, infatti è stato dimostrato che la crescita toglie lavoro, non lo aumenta. Se pensi che una delle petroliere che fa tanto lavoro, è guidata da 10 persone ti fa capire che questo tipo di sistema lo toglie il lavoro, non lo aumenta. Da un lato potrebbe essere anche positivo se si ridistribuisse.

Sono daccordo con te sono una cosa però, la colpa non è solo sua, ma di chi abbiamo votato in questi 15 anni, di chi ha pensato ai suoi processi e ai suoi vari accordi con la mafia, e ha manipolato per anni le generazione con la televisione.

Ognuno può avere le sue idee politiche, ma difendere questa persona, equivale ad appoggiare il male che ha fatto.
Possiamo dire che forse il precedente governo è stato scelto più democraticamente (cosa dubbia visto la facilità in cui si possono comprare e truccare le elezioni).

Non difendo monti, ma non difendo neanche il suo predecessore, visto che tanti provvedimenti presi dall'Europa sono stati approvati appunto dal predecessore e non da Monti.

In ogni caso chiunque non denunci lo schifo politico, chiunque continui a nascondere i privilegi del Vaticano e dello ior, non facendo pagare una tassa a questi "ricchi" e affamando il popolo, lasciandolo senza speranze, un giorno dovranno rendere conto al giudizio di Dio.
Io personalmente li ho gia condannati, perchè di certo qualcuno li sopra non ti ci mette a caso.

Vuoi sapere qual'è il modello? Fonti di energia rinnovabile, visto che la fine del petrolio è stata stimata nel 2017, e sai quanti posti di lavoro si perderanno, sai le conseguenze?

Siamo di fronte alla più grande crisi non solo economica, ma anche climatica, e di valori morali. Più o meno come viene scritto in apocalisse. Il cambiamento ci sarà, ma sarà radicale.

La Germania cresce a spese nostre.

Parliamo di crescita e crescita, ma forse non abbiamo capito che non possiamo crescere all'infinito, ne democraficamente, ne economicamente, e che se in tanti anni siamo stati bene, è perchè qualcun'altro dall'altra parte del mondo ha pagato caro il prezzo.

Ma comunque non voglio andare OT, può essere un iniziativa lodevole agevolare chi apre un attività, ma si dovrebbe fare come in Svizzera (che chi assume a tempo indeterminato non paga tasse per 10 anni).

Ricordiamoci che poi qualcuno già si sta ripreparando per le elezioni del 2013...
Su una cosa però ti appoggio, peggio di prima non si poteva andare, tra un governo che faceva i cavoli suoi, e un opposizione praticamente inesistente e corrotta.

Potete parlare di tasse, di liberalizzazioni, finchè c'è quella gente corrotta che sono il 96% per il cittadino non cambierà nulla, se poi qui c'è qualcuno che ha interesse a difendere le caste allora si capisce tutto.

Io infatti non ho detto che bisogna lamentarsi, però sono contento che chi si è stufato sta cominciando a dare il buon esempio, e spero che tale esempio venga espresso non solo in una regione, ma nell'intera nazione.
__________________
Astral
Astral non è connesso  
Vecchio 22-01-2012, 10.45.05   #21
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,171
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Astral Visualizza messaggio
Sono daccordo con te sono una cosa però, la colpa non è solo sua, ma di chi abbiamo votato in questi 15 anni, di chi ha pensato ai suoi processi e ai suoi vari accordi con la mafia, e ha manipolato per anni le generazione con la televisione.

Ognuno può avere le sue idee politiche, ma difendere questa persona, equivale ad appoggiare il male che ha fatto.
Possiamo dire che forse il precedente governo è stato scelto più democraticamente (cosa dubbia visto la facilità in cui si possono comprare e truccare le elezioni).

Non difendo monti, ma non difendo neanche il suo predecessore, visto che tanti provvedimenti presi dall'Europa sono stati approvati appunto dal predecessore e non da Monti.
Nessuno (almeno qui) sta difendendo il precedente governo, ma per favore continuiamo a parlare di Monti e di quello che sta facendo ora.
Uno non è connesso  
Vecchio 22-01-2012, 11.40.37   #22
Astral
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Astral
 
Data registrazione: 01-08-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 3,424
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da gibbi Visualizza messaggio
Perchè, al signore che lo ha preceduto gli mancava qualcosa?
.
OT
Scusa questa frase di Gibbi come la interpreti? Mi sembrava una certa difesa da parte del governo precedente.
Comunque il mio appello era generalizzato al mondo esterno, perchè ritengo che qualsiasi governo corrotto, di qualsiasi ideologia e che danneggia il cittadino non vada appoggiato.

Comunque si, si parla delle liberalizzazioni. Io in molti casi non sono favorevole alle liberalizzazioni, non credo creino piu posti di lavori... e credo che peggiorino gli esistenti. Ho forti dubbi su Monti, anche se è vero che sta lavorando solo da due mesi.

Anche la liberalizzazioni degli orari dei negozi e dei bar, non credo che aumentino l'introito economico, che possa derivare da queste attività.
Quello che mi sembra chiaro anche, è che difficile accontentare tutti, quando si fa una legge, troppo spesso si favorisce qualcuno a scapito di qualcun'altro.
Da queste liberalizzazioni c'è chi ci guadagna e chi ci rimette.
__________________
Astral

Ultima modifica di Astral : 22-01-2012 alle ore 11.45.39.
Astral non è connesso  
Vecchio 22-01-2012, 11.47.06   #23
nikelise
Organizza eventi
 
L'avatar di nikelise
 
Data registrazione: 29-09-2007
Messaggi: 2,329
Predefinito

La liberalizzazione ha due effetti : il primo di allargare l'accesso ed il secondo opposto di far desistere chi non e' in grado ed e' meglio che faccia altro .
Ecco perche' deve riguardare tutte le posizioni di privilegio : perche' se non ho le capacita' per fare il notaio o il chirurgo devo poter fare il tassista , il barista , lil pescatore , il pescivendolo ecc.
La transizione sara' dura perche' ci sara' un periodo in cui sembrera' che tutti possano fare tutto ed il servizio scadra' ma gia' adesso e' scaduto per cui ......
nikelise non è connesso  
Vecchio 22-01-2012, 11.54.35   #24
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,171
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Astral Visualizza messaggio
OT
Scusa questa frase di Gibbi come la interpreti? Mi sembrava una certa difesa da parte del governo precedente.
Era una semplice constatazione per dire che la situazione patrimoniale di un presidente del consiglio anche se buona non è indice di quanto verranno soddisfatte le aspettative delle persone, non era una difesa.
Sembra quasi una condanna invece.... in realtà Gibbi non voleva ne difendere ne condannare, voleva dire che non si può usare come parametro positivo quello che fino a due mesi fa è stato considerato un parametro se non negativo sicuramente non positivo.

Prova a rileggere tutto, poi se sei ancora convinto che sia una difesa, spieghi anche a me come e perchè e se concorderò chiederò a Gibbi di non difendere più una parte politica.
Uno non è connesso  
Vecchio 22-01-2012, 12.12.03   #25
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,171
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da nikelise Visualizza messaggio
La transizione sara' dura perche' ci sara' un periodo in cui sembrera' che tutti possano fare tutto e
invece solo chi avrà capitali occuperà tutti i posti possibili e immaginabili.

Che è successo con le banche? Il paese più minuscolo sulle mappe ha minimo 10 filiali di diversi istituti di credito. Hai banche italiane, banche straniere, banche online e non so che altro. Ma di fatto il costo delle commissioni è sceso? I rendimenti sono aumentati? E' più facile avere un prestito o un mutuo?
La mia esperienza dice il contrario. Inoltre con l'avvento di macchinette sempre più "intelligenti" (quelle che piacciono tanto a Elo) se prima in una filiale, per quanto piccola fosse, c'erano almeno 2 cassieri oggi ce n'è si e no uno e prende pure meno soldi nello stipendio perchè prima aveva un'indennità di rischio oggi la macchinetta, che ha anche in cassa, si "assume" tutte le responsabilità.

Con i tassisti sarà uguale, grosse aziende, tassisti che non ispireranno fiducia e poi alla fine saranno comunque tutti in centro, le tariffe non scenderanno e invece che guadagnarsi la pagnotta in un tot di persone si arricchiranno solo pochi, probabilmente i soliti noti.
C'erano pochi tassisti? Aumenta le licenze.... stabilisci un sistema per cui a turni debbano coprire anche le periferie o i centri più piccoli (da me il taxi lo puoi avere solo per telefono su appuntamento e quando ti va bene dopo mezz'ora e più) ma non rendere possibile a qualche capitalista di sommergere il mercato con un'orda di carcassoni arrugginiti e magari guidati da figuri loschi.
Si all'inizio abbasseranno le tariffe, poi una volta ottenuto il monopolio vedremo....
Quali liberalizzazioni? Quello che oggi è controllato ma diviso tra parecchi poi sarà controllato solo da alcuni e non più diviso.
Uno non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 12.22.38.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271