Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Piazza > Manifestazione pacifica del nostro volere

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 13-01-2008, 14.28.18   #1
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,171
Predefinito C'era una volta l'evasione fiscale

Il c'era non è esatto, c'è ancora, ma volevo dare l'idea della favola che ci raccontano, perchè inizio ad essere stufo delle propagande.
La persona comune nella società, che sia il piccolo imprenditore, commerciante, libero professionista oppure operaio, impiegato etc è onesta.
Per comune intendo che tira a campare, che se va bene si fa un mutuo per una casa dove abita e se va bene riesce a pagarlo fino alla fine, che ha un'automobile media e che la cambia quando è necessario se in quell'anno non ha dovuto fare altri debiti per pagare altra cose.... etc etc..

Cosa mi ha ispirato questo 3d?
Quello che continuo a sentire in tv, proprio ieri (o l'altro ieri) la sparata:
"dai controlli della guardia di finanza 7 su 10 sono evasori".

Poi però nello stesso servizio in seconda battuta (e vorrei vedere quanti vi hanno fatto caso o infervorati dalla prima battuta erano che si lanciavano nei soliti: "sono tutti ladri") altre due info:
"solo 1000 (e qualcosa) esercizi commerciali in tutta Italia sono stati colpiti da provvedimento di chiusura dello stesso esercizio, per essere stati trovati 3 volte con scontrini mancanti"
"dopo i controlli fiscali gli esercizi mostrano di aumentare i fatturati del 20%"

Qualcosa non quadra.
Primo, in tutta Italia dopo quel provvedimento dei tre scontrini mancanti, sono state fatte solo 4/5000 verifiche fiscali ad esercizi commerciali?
Come arrivo a questo numero? calcolando che quelli chiusi sono stati verificati almeno 3 volte (1000x3=3000), e il 70% è evasore i conti sono fatti (anche se a braccio).
Il 20% poi mi sembra estremamente sintomatico, non è gente che si arricchisce, è gente che sopravvive.


Di contro, c'è un sommerso incredibile nelle proprietà immobiliare per esempio, la cronaca recente ci racconta di una famiglia che aveva 1000 proprietà immobiliari che affittava completamente in nero, con un reddito (stimato, ma è da vedere) di 40 milioni di euro in circa 40 anni.... valutando il prelievo fiscale che viene fatto a me che in maniera evidente (ma non è tutto evidente) si aggira sul 50% molto abbondante... moltiplichiamo per quante di queste famiglie esistono (e ne esistono) e vediamo che cifre vengono fuori.

Altro suggerimento che darei, in questi ultimi anni si stanno controllando, ma non abbastanza a mio avviso: i residenti esteri per modo di dire.
Non accetto che uno solo perchè guadagna cifrone possa dire che è residente chissà dove, pagare la le tasse e poi usufruire di tutti i servizi che pago invece io con le mie misere entrate.
Non usufruisce di nulla? Fosse solo circolare sulle strade asfaltate a nostre spese.... ma invece spesso sono persone che incassano qua in Italia, solo qua in Italia e che vivono solo qui in Italia, cosa mi interessa che hanno un appartamento chissà dove?


Il discorso è lungo, lo continuerò se non interviene qualcun'altro, non voglio santificare chi lavora in proprio e anche poi vorrei evidenziare i problemi dei dipendenti... ma non limitare il tutto al solito" ah loro evadono e noi no!" che è riduttivo come discorso e distoglie dai veri problemi di cui ho dato per ora solo due esempi molto concreti.
Vorrei che la gente comune da qualsiasi predisposizione provenga (essere dipendente o indipendente è una predisposizione caratteriale) possa vedere la realtà dei fatti senza farsi fregare dalle propagande.
Uno non è connesso  
Vecchio 22-09-2011, 23.17.20   #2
luke
Organizza eventi
 
L'avatar di luke
 
Data registrazione: 27-03-2009
Messaggi: 2,003
Predefinito

Ehm non sono un esperto in materia, ma ho sentito che con le recenti manovre, si sono abbassate tantissimo le soglie di punibilità in caso di evasione o presunta tale e che violazioni sanzionabili fino ad ora solo in via amministrativa, potrebbero diventare adesso perseguibili anche penalmente, per esempio con denunce alla Procura della Repubblica, anche in casi di scostamenti dovuti ad erroti, divergenze di interpretazione della legge o scostamenti, anche minimi , dagli studi di settore, quindi anche dove non vi sia un intento esplicito di evadere
Sapete qualcosa al riguardo? In ogni caso è da starci attenti...
__________________
...cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio.

C'è una pace che si trova soltanto al di là della guerra. Se quella battaglia deve arrivare, io la combatterò.

Flectere si nequeo superos, Acheronta movebo

Ultima modifica di luke : 22-09-2011 alle ore 23.22.20.
luke non è connesso  
Vecchio 23-09-2011, 08.33.59   #3
Astral
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Astral
 
Data registrazione: 01-08-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 3,424
Predefinito

In Italia contrariamente in altri paesi, l'evasione non è un reato ma è una legittima difesa. L'imprenditore si trova spesso a dover dare più di metà del suo fatturato allo stato e considerando spesette varie, chi non evade, o ha degli introiti allucinati, oppure fa lo spacciatore.

Nella mia città nessuno fa lo scontrino, commercialisti, avvocati, psicologi, dottori, non fanno fatture.
Stessa cosa degli affitti, quelli che non sono in nero, si aggirano intorno ai 1000 euro.
In Germania il proprietario che affita casa non paga tasse allo stato e se deve sbattere fuori qualcuno che paga, non passano certi i tempi della giustizia italiana.

Le tasse è giusto e doveroso pagarle, ma immaginate chi senza quei soldi evasi (piccole cifre) dovesse campare dignitosamente, come farebbe.
Poi ad uno gli rode che magari tanti sacrifici in tasse, non vengono mai usati per risanare nulla, ma vengono spesi per ponti inutili o Tav, oppure ancora mangiati dai politici di turno.
E nemmeno se sei disoccupato, sei esente in tasse. L'acqua, la luce, la tassa sulla macchina, il gas, sono già tassati e comunque tutti in qualche modo pagano le tasse.

La legge dovrebbe essere severa, ma manca quella parte femminile, più umana, che dovrebbe verificare se con l'evasione un poraccio sta cercando si sopravvivere, oppure sta godendo di privilegi assurdi.
Lo stato ad oggi, non offre lavoro e possibilità economiche ai giovani che non avranno una pensione, e che probabilmente dovranno aprirsi un assicurazione, o qualcosa del genere.
Se non si lavora in nero, come campano certe persone?
Luke, io non ho sentito nulla di penale sull'evasione, soltanto che mi pare c'è l'arresto oltre i 2 milioni di euro per l'evasione, ma chi arriva a quelle cifre, apparte alcuni politici?

In Italia falliscono 30 aziende al giorno, questo dovrebbe dirci tutto.

Il dipendente non evade? Beh se accetta di alloggiare in nero in teoria è complice pure lui, se lavoro in nero è complice pure lui, non ha le responsabilità dell'imprenditore.
Perchè pure c'è tanta disoccupazione? molti miei amici rispondono che vogliono fare i dipendenti, perchè aprire un attività, chi te lo fa fare, e poi si rimane a casa...
__________________
Astral
Astral non è connesso  
Vecchio 23-09-2011, 09.50.21   #4
luke
Organizza eventi
 
L'avatar di luke
 
Data registrazione: 27-03-2009
Messaggi: 2,003
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Astral Visualizza messaggio
Luke, io non ho sentito nulla di penale sull'evasione, soltanto che mi pare c'è l'arresto oltre i 2 milioni di euro per l'evasione, ma chi arriva a quelle cifre, apparte alcuni politici?
Infatti questo è quello che si è messo in risalto, forse sono 3 i milioni di euro, ma in totale quanto contribuenti possono stare a questi livelli di evasione e non essere tanto "svegli" da non farsi scoprire?
Quello di cui parlavo invece potrebbe riguardare molte più persone, che non hanno intenzione di evadere fraudolentemente.
__________________
...cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio.

C'è una pace che si trova soltanto al di là della guerra. Se quella battaglia deve arrivare, io la combatterò.

Flectere si nequeo superos, Acheronta movebo
luke non è connesso  
Vecchio 23-09-2011, 11.25.00   #5
Astral
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Astral
 
Data registrazione: 01-08-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 3,424
Predefinito

Non credo che con le carceri piene e affolate, metteranno altri reati penali. E comunque Luke, se non si hanno dati alla mano, è meglio evitare allarmismi, sicuramente rimangono le sanzioni amministrative.
__________________
Astral
Astral non è connesso  
Vecchio 23-09-2011, 12.11.16   #6
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,478
Predefinito

Non ho riletto da principio il thread ma vorrei prendere un attimo il discorso di Astral, non sono d'accordo su alcuni punti.
Evadere non è mai una legittima difesa. Non è legittimabile imbrogliare non solo lo stato ma anche il cittadino ed il prossimo.
Ogni volta che qualcuno evade le tasse, un altro ci rimette. E' spesso stato proprio questo guardare il proprio orticello che ha portato a soluzioni drastiche dove per pochi "furbetti" ci va a rimettere tutta una categoria di persone che si vanno poi a trovare sotto masse e caterbe di carte e burocrazia.
Non ti fanno lo scontrino? E' tuo dovere e diritto chiederglielo, non fosse altro perchè se fuori ci sono i vigili la multa la prendi salata pure tu consumatore.
Se ognuno pagasse il suo forse.... molto forse... le tasse sarebbero inferiori.Guarda Norvegia e Danimarca. Capisco il tuo discorso che sono i grossi ad evadere e i piccoli pagano.. ma appunto torno al discorso che ognuno faccia il suo, lo so che è pesante... lo so che spesso le tasse tolgono l'aria, ma un dipendente nemmeno se ne accorge, pensa ad un libero preofessionista o un imprenditore. Se tutti evadono, e spesso le varie finanziarie invitano a farlo per la morsa e l'assurdità di certe posizioni prese, perchè il rientro del nero è maggiore delle tasse regolari, ma questa è una mia opinione in merito... , la situazione non si regolarizzerà mai.

Ti potrei portare esempi di evasione che appaiono innocenti ma che poi incidono pesantemetne sullo sviluppo di certe economie. Un'evasione tipica? Quella dell'INPS e guarda come siamo combinati.
Attenzione che non sto dicendo che se chiedono il 205% per cento di quel che si guadagna sia giusto... io farei sitin per abbattere la struttura dell'INPS ma mi rendo conto che il lavoro in nero fa si che alla pubblica impiegata sia alzata l'età pensionabile.
E' tutto collegato non si può scindere.
La tendenza è sempre stata quella di mettere tutti contro tutti, ricchi contro poveri, operai contro imprenditore, a ben guardare, siamo tutti nella stessa barca. Non parlo di crisi o non crisi ma di atteggiamento mentale.
__________________
Se non sarò me stesso chi lo sarà per me? E se non ora, quando?
Sole non è connesso  
Vecchio 23-09-2011, 13.00.31   #7
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,478
Predefinito

Volevo aggiungere una cosa contraria al teorico che ho detto sopra.
Eì vero che ognuno dovrebbe pagare il proprio però è pure vero che spesso l'evasione del piccolo non è per arricchirsi.
__________________
Se non sarò me stesso chi lo sarà per me? E se non ora, quando?
Sole non è connesso  
Vecchio 23-09-2011, 13.00.51   #8
Astral
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Astral
 
Data registrazione: 01-08-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 3,424
Predefinito

Non volevo certo difendere l'evasione fiscale, ma cosa succede se quei soldi delle tasse, vengono mangiati invece che utilizzati appunto per il debito dello stato?

Se si è arrivati a questo punto è perchè non c'è stato modo di abbassare le tasse, se mi lamento perchè pago troppo, allo stato non interessa, nemmeno se siamo a farlo tutti.
Viceversa il piccolo evasore a mio avviso, è quello che fa girare l'economia, perchè con i soldi che avanzano, ci compra gli alimenti, i vestiti, ci paga il medico privato, che magari gli offre un servizio migliore, e non rischia di morire di qualcosa, che la sanità pubblica gli offre dopo rinvii e rinvvi di 6 mesi.

Il discorso poi a livello legale e burocratico, è che l'evasione è reato, su questo sono daccordo, io facendo un discorso preso da un altro punto di vista.

Prendiamo gli affitti in nero per esempio: chi lo dice che lo stato dovrebbe mettere bocca su ciò che faccio con una mia proprietà, dopo che ho pagato le relative bollette, e oltretutto l'ICI ( bene che mi tassi, dopo che ci ho speso i soldi).

Lo stato mi tutela se l'inquilino non paga? No

Lo stato tutela l'inquino? Quasi mai

Lo stato si preoccupa della ristrutturazione?

In teoria tutti siamo evasiori fiscali. Se io faccio le ripetizioni ad un bambino e mi faccio pagare 15 l'euro l'ora, in teoria dovrei dichiarare anche quello.

Gli immigrati consumano risorse, ma non pagano tasse.

Il Vaticano non paga le tasse, e dovrebbe, visto che poi tanti viaggi sono pure sovvenzionati.
Dunque io la vedo cosi, stiamo pagando noi le tasse di chi non paga, ma non sono di certo i commercialisti, l'affittuario o l'imprenditore il problema (almeno parlo di piccoli livelli).

Rispettare la legge non è sempre forma di evoluzione spirituale, tutt'altro.
Ci sono popoli che si sono dovuti ribellare. E la storia ci insegna che i governi se ne sono sempre approfittati, spesso soltanto per fare lussuosi banchetti o finanziare guerre.
Quante storie troviamo, di contadini che morivano di fame, e che se non pagavano le tasse, gli veniva bruciata casa, o venivano uccisi dai soldati?

Noi facciamo già del nostro, anche troppo, come sopportare prezzi della benzina (tasse) che solo qui si vedono.
Paghiamo stipendi e pensione da divinità ad una classe politica che è la più pagata e ha un numero maggiore di tutta europa (come se l'Italia fosse l'America).
La gente questo lo sa, quindi rimangono due cose, o pagare meno tasse, o cambiare sistema.

Ma tu continueresti a pagare un medico, un avvocato, che non fa il proprio dovere?

E come disse qualcuno: E io pago!
__________________
Astral
Astral non è connesso  
Vecchio 23-09-2011, 13.05.44   #9
Faltea
Partecipa agli eventi
 
Data registrazione: 18-03-2007
Messaggi: 1,164
Predefinito

Concordo con quello che dici Sole ma purtroppo so che, come dice Astral, se non trovi delle scappatoie per far tornare il bilancio a fine mese ti mettono in ginocchio. (non parlo di ditte grosse con dipendenti, ma di bar, artigiani, tabaccherie.. piccole realtà)

E' scorretto ma è l'unica maniera per sopravvivere.
Sia chiaro, allo stato non pesa l'evasione del piccolo imprenditore/artigiano o gestore del bar che fa un po' di nero, allo stato pesa chi lavora in nero dichiarando nulla.
L'evasore al 100%.

Tornando a Luke, nella nuova manovra vengono attenuate le sanzioni per gli evasori fiscali forse perché si pensa che così facendo ci siano più confessioni? (seeee marameo!).
Comunque per lavoro l'ho scaricata ed archiviata e l'ho provata a leggere, riporta tutti stralci di articoli bis ter che verranno modificati in .... nell'articolo n. ter bis verrà aggiunta la frase...
Insomma una confusione tale che per il comune mortale come noi è indecifrabile.
Che str...
Ma non si parla di penale, in nessun bis ter azz uff
__________________
Non ho bisogno di chi la pensa come me, ma di crescere aprendo la mente a diversi modi di vedere e di pensare.
Faltea non è connesso  
Vecchio 23-09-2011, 13.18.33   #10
Astral
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Astral
 
Data registrazione: 01-08-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 3,424
Predefinito

Poi c'è anche il fatto che molto spesso ci si prova, ad una signora che conoscono le volevano fare la multa, perchè secondo lei aveva guadagnato troppo poco.

Daccordo con il lavoro in nero, ma lo stato che sta facendo contro il 30% di disoccupazione? Chi lavora in nero spesso è pagato male e mal sfruttato, poi c'è il discorso che si potrebbe denunciare l'unica persona che in quel momento ti da un modo di vivere.

Penso che comunque sta cosa dell'evasione ha radici storiche: quando tutti i cittadini pagavano le tasse e i poltici coi soldi ci si sono fatti i lingotti d'oro.
Dopo quello che successe con la democrazia cristiana, la fiducia dell'italiano è vacillata.
Senza contare poi l'altra faccia della medaglia, sento più spesso nei pressi di negozi, che passa anche il pizzo a ritirare le sue di tasse.
E' una faccenda spinosa, che non si risolve ne continuando ad evadere, ne continuando a pagare se poi non viene documentato pubblicamente che fine fanno questi soldi.

Comunque è un ottimo modo, per tenere la coscienza spirituale bassa, farle dimorare nella paura del domani, e nel fatto che a mala pena si sopravvive.
__________________
Astral
Astral non è connesso  
Vecchio 23-09-2011, 13.21.21   #11
luke
Organizza eventi
 
L'avatar di luke
 
Data registrazione: 27-03-2009
Messaggi: 2,003
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Faltea Visualizza messaggio

Tornando a Luke, nella nuova manovra vengono attenuate le sanzioni per gli evasori fiscali forse perché si pensa che così facendo ci siano più confessioni? (seeee marameo!).
Comunque per lavoro l'ho scaricata ed archiviata e l'ho provata a leggere, riporta tutti stralci di articoli bis ter che verranno modificati in .... nell'articolo n. ter bis verrà aggiunta la frase...
Insomma una confusione tale che per il comune mortale come noi è indecifrabile.
Che str...
Ma non si parla di penale, in nessun bis ter azz uff
Controllerò meglio allora, io avevo sentito il contrario.... ma potrei anche sbagliarmi (...qualche volta )
__________________
...cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio.

C'è una pace che si trova soltanto al di là della guerra. Se quella battaglia deve arrivare, io la combatterò.

Flectere si nequeo superos, Acheronta movebo
luke non è connesso  
Vecchio 23-09-2011, 14.28.49   #12
Edera
Bannato/a
 
Data registrazione: 28-04-2009
Messaggi: 1,834
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Astral Visualizza messaggio
Viceversa il piccolo evasore a mio avviso, è quello che fa girare l'economia, perchè con i soldi che avanzano, ci compra gli alimenti, i vestiti, ci paga il medico privato, che magari gli offre un servizio migliore, e non rischia di morire di qualcosa, che la sanità pubblica gli offre dopo rinvii e rinvvi di 6 mesi.
Sì ecco, a volte non ci arriva neanche al medico privato, si accontenta di alimenti e vestiti
Edera non è connesso  
Vecchio 24-09-2011, 14.47.17   #13
gibbi
Partecipa agli eventi
 
L'avatar di gibbi
 
Data registrazione: 15-05-2007
Messaggi: 764
Predefinito

Non c'è più la sanzione per l'utente privo di scontrino , è stata abolita quella parte della norma e non mi è ancora chiaro il perchè.

Concordo con Uno , la gente comune è onesta .
Non mi ritrovo per nulla nell'esperienza di Astral , evidentemente ci sono più Italie .
Nella città dove vivo, i bar , anche quello dove prendo il caffè ogni mattina , rilasciano sempre lo scontrino e così pure i supermercati. Il fruttivendolo sotto casa che consegna la spesa a domicilio , spilla lo scontrino sulla borsa.
La mia parrucchiera lo emette regolarmente , lo posso dire perchè ci vanno molte mie amiche e altre persone che conosco. Ultimamente però la sento lamentarsi , a 100 metri è stato aperto , qualche mese fa , un nuovo salone ... la messa in piega costa la metà e parecchie clienti non si fanno più vedere , ma lei non può abbassare i prezzi perchè a fatica riesce a pagare l'affitto e deve garantire lo stipendio alle due lavoranti che sono con lei da anni.
Il nuovo salone fa orario continuato sino alle 8 di sera e vi lavorano 6 cinesi .

Non mi è mai capitato di uscire da un negozio di abbigliamento senza lo scontrino (che è tra altro indispensabile per un reso o un cambio merce ), i negozi di elettrodomestici lo rilasciano anche perchè ha funzione di garanzia della merce, la farmacia lo emette , io utilizzo la detrazione e così per le prestazioni mediche.
Come ho detto vivo in città , forse nei paesi qui intorno la gente si conosce di più e i rapporti sono meno formali, forse se in quel negozio di abbigliamento ci sta l' amica si potrà avere la merce a prezzo inferiore e senza scontrino ...ma dubito che vi sia la realtà descritta da Astral al quale chiedo: ma a fronte di questa totale assenza di scontrini , c'è uno sconto sul prezzo ? Se no , perchè non richiedere lo scontrino o la ricevuta?
Quest'estate ho richiesto un intervento per la pulizia dei filtri dei condizionatori e mi è stata regolarmente rilasciata la ricevuta e così pure dall'impiantista al quale ho fatto aggiungere un termosifone in casa . Non ho chiesto sconticini però, non ho domandato se quel prezzo fosse definitivo....Ho richiesto più preventivi e scelto quello che ho ritenuto più conveniente , poi pagamento a presentazione della ricevuta.. Io non ho richiesto nulla , ma nemmeno questi artigiani mi hanno proposto o imposto lavoro in nero...

L'evasione fiscale , quando c'è , è necessariamente frutto di collaborazione .

Se non sarà troppo OT mi piacerebbe anche discutere sul recente pressante invito alla delazione....

Ultima modifica di gibbi : 24-09-2011 alle ore 14.51.35.
gibbi non è connesso  
Vecchio 24-09-2011, 15.06.51   #14
Astral
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Astral
 
Data registrazione: 01-08-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 3,424
Predefinito

Visto che Gibbi mi chiama in causa rispondo:

Allora io farei distinzione tra scontini e ricevute fiscali. Gli scontrini la maggiorparte li fa anche qui, ma molto spesso si fanno prezzi più bassi, in alcuni casi capita che non lo fanno come i trattamenti estetici, i caffè al bar. In altri casi forse si chiama elusione, fanno un prezzo più basso.

Le ricevute fiscali, medici e avvocati te le rilasciano, ma soltanto se le richiedi, altrimenti non ti rilasciano nulla, oppure ti dicono che se vuoi la fattura, il prezzo sarà più alto.
Ovviamente le fatture mediche si possono detrarre, ma altri tipi di fatture (per esempio quelle sui corsi di formazione privati o anche quelle degli avvocati) non puoi detrartele, di conseguenza non conviene ne al professionista, ne al cliente.

Neanche io ho chiesto sconti, o pagamenti in nero, ma in genere se voglio le fatture devo specificatamente richiederle, senno fanno i vaghi.
Non è questione di Astral, o dei professionisti che sceglie, qui fanno tutti cosi.
Forse qualcuno definirla Roma ladrona ha esagerato, ma a quanto pare fino ad un certo punto.
E parlo sia dei paesi sperduti, che della grande città.
Se poi affrontiamo il tema degli affitti in nero, sono tutti cosi al 90%, oppure fanno affitti bassi, e prendeno il resto non dichiarato.
Gli unici che sempre emettono le fatture, sono le pizzerie, i pub e i parrucchieri. I negozi di abbigliamento rilasciano lo scontrino.

Io parlo della mia città, forse Sole potrà smentirmi o essere daccordo con me.
Quello che succede al sud o al nord non lo so.
Non c'è solo l'evasione fiscale, basta battere un prezzo più basso sullo scontrino e nella maggiorparte dei casi si può.
__________________
Astral
Astral non è connesso  
Vecchio 24-09-2011, 15.08.51   #15
diamantea
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di diamantea
 
Data registrazione: 29-03-2010
Messaggi: 2,696
Predefinito

Io vivo in una cittadina e lo scontrino lo emettono tutti anche senza richiederlo, sono state fatte troppe multe per rischiare.
Ho notato tuttavia che è abitudine soprattutto di alcune macellerie che hanno confidenza con il cliente abituale ad emettere uno scontrino inferiore alla cifra pagata ma senza fare sconticini, anzì vogliono pure i pochi centesimi dispari e per giunta raccomandano di ricordarsi il prezzo risultante dallo scontrino.
Anche a me è capitato, all'inizio della conoscenza come cliente mi chiedono posso farle di meno? poi direttamente mi dicono di quanto mi hanno fatto lo scontrino, diventa abitudine. Io mi ritrovo a dire di si anche se non mi sembra giusto poi penso che tanto non ne ho nulla in cambio, una detrazione dell'IVA come si fa ad esempio in Danimarca, dove i cittadini conservano gli scontrini anche della spesa e poi hanno un rimborso annuo, non ricordo se totale o parziale, comunque questo mi sembra un buon incentivo per i consumatori a richiedere sempre e per intero lo scontrino.
Nel mio lavoro invece ogni bottone ha la sua asola. Io emetto fattura o ricevuta fiscale anche per una spesa minima ma in compenso ai fornitori richiedo sempre fattura per intero.
Quelli che invece proprio non hanno l'abitudine di emettere ricevuta fiscale sono i medici durante le visite private, sia in studio che a domicilio. A richiesta della ricevuta oltre la parcella chiedono in più l'IVA per cui chi non scarica non la richiede. Poi si scarica in minima parte rispetto l'IVA versata, a molti non conviene pagare tanto di più se non lo recuperano dalla dichiarazione dei redditi.

Ultima modifica di diamantea : 24-09-2011 alle ore 15.10.53.
diamantea è connesso ora  
Vecchio 24-09-2011, 16.14.48   #16
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,171
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da diamantea Visualizza messaggio
A richiesta della ricevuta oltre la parcella chiedono in più l'IVA per cui chi non scarica non la richiede. Poi si scarica in minima parte rispetto l'IVA versata, a molti non conviene pagare tanto di più se non lo recuperano dalla dichiarazione dei redditi.
Le prestazioni sanitarie sono esenti dall'iva. Se poi questi chiedono un 20% in più che pare l'iva non lo so, ma non è iva.
Uno non è connesso  
Vecchio 24-09-2011, 17.06.28   #17
diamantea
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di diamantea
 
Data registrazione: 29-03-2010
Messaggi: 2,696
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
Le prestazioni sanitarie sono esenti dall'iva. Se poi questi chiedono un 20% in più che pare l'iva non lo so, ma non è iva.

Ecco non ero proprio sicura di questa cosa ma ti posso assicurare che mettono una maggiorazione. Se stai a discutere ti dicono subito che non fanno la visita allo stesso prezzo.
Avevo già sollevato il problema nel 3d "certificati a pagamento", dove litigo con il mio medico curante che se voglio l'istanza, oggi obbligatoria on line, con ricevuta è 50 euro, senza è 30 euro.
Tutti gli altri medici di base invece la fanno a 30 euro con ricevuta ma ho visto che è prevista una specie di IVA. Il prezzo di base è infatti 26,oo euro e qualcosa più il 4% forse... devo guardare meglio.
diamantea è connesso ora  
Vecchio 24-09-2011, 17.11.46   #18
luke
Organizza eventi
 
L'avatar di luke
 
Data registrazione: 27-03-2009
Messaggi: 2,003
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da diamantea Visualizza messaggio
Ecco non ero proprio sicura di questa cosa ma ti posso assicurare che mettono una maggiorazione. Se stai a discutere ti dicono subito che non fanno la visita allo stesso prezzo.
Avevo già sollevato il problema nel 3d "certificati a pagamento", dove litigo con il mio medico curante che se voglio l'istanza, oggi obbligatoria on line, con ricevuta è 50 euro, senza è 30 euro.
Tutti gli altri medici di base invece la fanno a 30 euro con ricevuta ma ho visto che è prevista una specie di IVA. Il prezzo di base è infatti 26,oo euro e qualcosa più il 4% forse... devo guardare meglio.

Non so come funzioni, ma a volte c'è il 4% di cassa previdenziale ed il 20% di ritenuta d'acconto.
__________________
...cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio.

C'è una pace che si trova soltanto al di là della guerra. Se quella battaglia deve arrivare, io la combatterò.

Flectere si nequeo superos, Acheronta movebo
luke non è connesso  
Vecchio 26-09-2011, 20.24.09   #19
Astral
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Astral
 
Data registrazione: 01-08-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 3,424
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
Il cittadino modello e perfetto dovrebbe pretendere ovunque scontrini, fatture etc.... però siccome non siamo perfetti e modelli, siccome i tempi sono quelli che sono sinceramente se al bar non mi fanno lo scontrino me ne sbatto e lo lascio campare.

E' inutile che qualcuno mi faccia il discorso: " ma se lo chiedi e tutti pagano le tasse, ne paghiamo di meno tutti" sono panzane, lo stato incassa di più (come fa quando decide di dare giri di vite) e noi continuiamo a pagare lo stesso.

Quindi io per ripicca e principio non chiedo mai ricevuta, scontrino e fattura se non me la fanno... però... se ho la possibilità (e volontà) di scaricare, per quanto poco, o se sono cifre che vanno oltre la caramella, esigo la ricevuta o un prezzo ragionevole.

Tra l'altro visti i raffronti, può essere pure che te lo abbia fatto questo prezzo ragionevole no? Sarà brutta da dire, ma se ti chiedeva 70 euro e ti faceva fattura non avresti mai recuperato i 30 euro...e in caso dopo un anno.

Insomma le tasse hanno da calare... poi facciamo i cittadini modello
Questo discorso l'ha fatto Uno, nella discussione dei certificati medici, e per caso l'ho beccato.

Dice che le tasse devono calare e poi facciamo i cittadini, e scommetto che quando l'ha scritto, non erano ancora cosi alte.
Mi domando se si evadeva anni fa, cosa dovrebbe fare la gente, chiudere tutti i rubinetti allo stato.

Anche io sono diviso in due parti: moralmente vorrei che tutti pagassimo tutto, però mi sale anche un po' di rabbia, sapere che questi soldi, non so proprio che fine fanno, e vedere sempre più servizi pubblici scadenti come me, costringendomi a rivolgermi ai servizi privati, che non posso pagarmi però, perchè ho pagato tutte le tasse...

Di certo una nuova politica, ridarebbe speranza a tutti ed incoraggerebbe tutti, a pagare con volontà e col sorriso.
__________________
Astral
Astral non è connesso  
Vecchio 26-09-2011, 20.54.08   #20
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,478
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Astral Visualizza messaggio

Io parlo della mia città, forse Sole potrà smentirmi o essere daccordo con me.
Quello che succede al sud o al nord non lo so.
Mah, alla fin fine per la mia esperienza tutto il mondo è paese. A Roma al bar è difficile che non te lo facciano perchè per darti cornetto e capuccino il banchista ti chiede lo scontrino. Dove vivo ora, al nord est mi è capitato tante più volte di riceverlo che non. Mi è capitato qui al nord di un avvocato che prima mi ha detto un prezzo, poi mi ha fatto la pratica e al momento di pagare mi ha detto che la ricevuta non me la faceva perchè altrimenti il prezzo cambiava, di una scorrettezza esagerata.... a Roma non nmi è mai capitato nemmeno con chi conoscevo. Il dentista a Roma si dimentica il libretto delle ricevute a casa.... qui nemmeno si pongono il problema di non fartela. Ecc ecc... Insomma dipende dalla persona, dal contesto, dalle spese che ha, come sbarca il lunario. Non c'è una Italia onesta e una disonesta, magari direi che ci sono zone dove la vita e mantenere una struttura costa meno.
__________________
Se non sarò me stesso chi lo sarà per me? E se non ora, quando?
Sole non è connesso  
Vecchio 26-09-2011, 21.05.00   #21
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,478
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da gibbi Visualizza messaggio
L'evasione fiscale , quando c'è , è necessariamente frutto di collaborazione .
Sono d'accordo.
Quote:


Se non sarà troppo OT mi piacerebbe anche discutere sul recente pressante invito alla delazione....

Intendi l'invito a denunciare l'evasore?

Penso che denuncerei un evasore solo se avessi la certezza che è recitivo e non occasionale perchè magari gli affari vanno male un mese.
__________________
Se non sarò me stesso chi lo sarà per me? E se non ora, quando?
Sole non è connesso  
Vecchio 26-09-2011, 21.38.22   #22
Astral
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Astral
 
Data registrazione: 01-08-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 3,424
Predefinito

Denunciare l'evasore, mi sembra che sia l'intento del governo, di metterci, l'uno contro l'altro, sebbene per cose gravi, sicuramente andrebbe fatto.

Tra l'altro conoscendo la gente che lavora nella finanza, so che certe segnalazioni, vengono snobbate. Sai quanta gente soltanto per pura cattiveria, e per pura voglia di vedere qualcuno rovinato, denuncia anche senza prove? Se si dovessero mettere a fare i controlli, per ogni denuncia, stanno freschi.

Nessuno poi pensa una cosa: una mega multa potrebbe far chiudere pure un attività commerciale, il che significa che a fine anno, avremo meno fatturazioni dell'azienda, più disoccupazione, più povertà, se si tratta di bar, negozi.

Se poi io lavoratore, denuncio un datore, perchè mi paga in nero, c'è il rischio che devo mettere l'avvocato, perdo la causa, e devo risarcire pure il datore, oppure vinco la causa dopo 20 anni, intanto però ha vinto pure l'avvocato.
Piacerebbe anche a me un sistema più pulito, ma ritorniamo allo stesso discorso, non funziona lo stato e spesso c'è un rischio che qualcosa mi si ritorce pure contro.

Poi ci si preoccupa dello scontrino o della ricevuta fiscale, e non ci si preoccupa di tutto il fatturato dato dalla prostituzione e della droga, quello si che oltre essere illegale, è pure lavoro in nero.
Prendersela con chi non fa gli scontrini, significa spostare i controlli verso questi ultimi a favori di ben altre evasioni e reati.
__________________
Astral

Ultima modifica di Astral : 26-09-2011 alle ore 21.41.37.
Astral non è connesso  
Vecchio 27-09-2011, 10.33.49   #23
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,171
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Astral Visualizza messaggio
Questo discorso l'ha fatto Uno, nella discussione dei certificati medici, e per caso l'ho beccato.
Sia chiaro che il mio non era un discorso a giustificare l'evasione, semplicemente non faccio il controllore per altri a meno che non abbia io uno scopo-vantaggio (per esempio nei lavori di ristrutturazione mi sono fatto fare fino all'ultimo centesimo di fattura per poi poter detrarre...).
Inoltre io non dico mai a chi mi sta facendo la ricevuta: " a me non serve, se mi fa uno sconto...", cosa che è statisticamente pari a chi evade.

A me capita di dovermi giustificare (per dire, poi sono spiccio) sul perchè faccio fattura. Mi capita pure spesso di essere guardato con un sorriso ironico per la serie quanto sono stupido....
Uno non è connesso  
Vecchio 27-09-2011, 10.54.07   #24
Astral
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Astral
 
Data registrazione: 01-08-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 3,424
Predefinito

Si esatto, io pure non giustifico l'evasione, sebbene in alcuni casi, purtroppo è necessaria. Ma non sopporto il moralismo dell'inquilino che denuncia l'affitturario per esempio, quando l'evasione è di entrambi, o del datore con il lavoratore (se accetti lavoro in nero, non puoi lamentarti dopo) e di chi appunto come dici tu, prende vantaggi facendosi fare degli sconti, dalle fatture.

Dei conti che non tornare in politica, poi non ci si preoccupa nessuno.

Sicuramente, per le spese di ristrutturazione e mediche, la fattura è prioritaria chiederla sempre, anzi dovrebbe essere il medico a farla, ma viviamo in un mondo idilliaco.
__________________
Astral
Astral non è connesso  
Vecchio 27-09-2011, 11.09.23   #25
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,478
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Sole Visualizza messaggio
Intendi l'invito a denunciare l'evasore?

Penso che denuncerei un evasore solo se avessi la certezza che è recitivo e non occasionale perchè magari gli affari vanno male un mese.
Aggingo... e che non lo fa solo per sopravvivere.
__________________
Se non sarò me stesso chi lo sarà per me? E se non ora, quando?
Sole non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
C'era una volta un piccolo re Uno Letteratura & Poesia 1 14-02-2008 17.43.30
Pavimento in legno macchiato/scurito stella Lavori di casa 9 01-10-2007 19.10.24


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 09.11.24.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271