Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Piazza > Manifestazione pacifica del nostro volere

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 13-10-2009, 18.06.09   #76
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,171
Predefinito

Filo, papale papale, lascia fuori la politica da questo sito e non usarla (non lo scrivere almeno, nella tua testa fai ciò che vuoi) per decidere se ti piace un discorso o meno, allo stesso modo in cui non accetto che qualcuno attacchi o psicanalizzi qualcuno quando non riesce a dominare il discorso.

Io c'entravo perchè ho tirato fuori l'argomento e se fossi c'entrato solo io avrei potuto anche passarci sopra come faccio spesso, ma visto che hai tirato in ballo anche altri non lo potevo permettere.

Se hai dei dati da contrapporre sono qui a leggerli con interesse, ma se vuoi chiudere i discorsi dicendo cose tipo: "dite così solo perchè qualcuno ve lo ha messo in testa...." (che sia la politica o qualsiasi altra cosa) non va bene. Vorrei vedere te se te lo dicessero (ed io ti difenderei)

La puoi girare come vuoi, questo è uscito e quelle sono le tue parole, non le ho scritte io, hai cercato il correttivo, come al solito, per non chiedere subito scusa (non a me, ma agli interessati) e avresti fatto meno fatica a dire: "ok ho esagerato".
Uno non è connesso  
Vecchio 16-10-2009, 00.48.44   #77
filoumenanike
Organizza eventi
 
L'avatar di filoumenanike
 
Data registrazione: 05-12-2008
Messaggi: 1,712
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
Filo, papale papale, lascia fuori la politica da questo sito e non usarla (non lo scrivere almeno, nella tua testa fai ciò che vuoi) per decidere se ti piace un discorso o meno, allo stesso modo in cui non accetto che qualcuno attacchi o psicanalizzi qualcuno quando non riesce a dominare il discorso.

Io c'entravo perchè ho tirato fuori l'argomento e se fossi c'entrato solo io avrei potuto anche passarci sopra come faccio spesso, ma visto che hai tirato in ballo anche altri non lo potevo permettere.

Se hai dei dati da contrapporre sono qui a leggerli con interesse, ma se vuoi chiudere i discorsi dicendo cose tipo: "dite così solo perchè qualcuno ve lo ha messo in testa...." (che sia la politica o qualsiasi altra cosa) non va bene. Vorrei vedere te se te lo dicessero (ed io ti difenderei)

La puoi girare come vuoi, questo è uscito e quelle sono le tue parole, non le ho scritte io, hai cercato il correttivo, come al solito, per non chiedere subito scusa (non a me, ma agli interessati) e avresti fatto meno fatica a dire: "ok ho esagerato".
La frase da te virgolettata è la traduzione soggettiva di quanto hai letto nelle mie parole, io avrei semplicemente voluto dire che in qualche modo ognuno di noi è condizionato dal proprio pensiero di base...ok, basta, se ho offeso qualcuno me ne dispiace, chiedo scusa sia a kael che a Gibbi.

Se lo avessero detto a me, qualora mi fossi sentita offesa, certamente avrei reagito rispondendo, perchè solo parlando o scrivendo ci si conosce, nei lati buoni e in quelli cattivi, comunque ti ringrazio per la buona intenzione di difendermi.

Ho riletto tutto il post e credo di averlo interpretato male, ha tentato di farmelo capire Kael ma, il mio errore principale è di scrivere in momenti ristretti, ossessionata dal tempo e dalle mille cose da fare, quindi medito poco e interpreto frettolosamente, di questo chiedo scusa.

Dunque la soglia di povertà è stata valutata al di sotto della spesa giornaliera pro capite di 1,50 che per 2 persone sono 3 euro.

Nonostante mi sia ripromessa di vedere quanto spendo, sono sincera faccio fatica a concepire una vita di una persona che debba attenersi alle 1,50 euro giornaliere per tutto il mese, per tutti i mesi, per tutto l'anno.
Credo che ci sia veramente da impazzire, mi adatterei a fare la badante, la domestica o qualsiasi altro lavoro dignitoso per poter dare ai miei figli qualcosa di più.

Ci ho ragionato sù e credo che la cosa peggiore sia l'idea di non poter mai sgarrare, credo che volendo si possa mangiare e sopravvivere anche con meno, ma l'idea di non poter comprare qualcosa in più, tenere sempre i cordoni stretti mi dà la dimensione della povertà.
filoumenanike non è connesso  
Vecchio 16-10-2009, 01.53.49   #78
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,171
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da filoumenanike Visualizza messaggio
La frase da te virgolettata è la traduzione soggettiva di quanto hai letto nelle mie parole, io avrei semplicemente voluto dire che in qualche modo ognuno di noi è condizionato dal proprio pensiero di base...ok, basta, se ho offeso qualcuno me ne dispiace, chiedo scusa sia a kael che a Gibbi.

Non è interpretazione soggettiva, è la traduzione più diretta delle tue precise parole. Al di la del fatto che non mi garba neanche questa ultima versione che dai (lasciamo perdere o in caso la riprendiamo n filosofia che può essere interessante), ma se tu stessa dici "io avrei voluto dire" vuol dire che hai detto altro rispetto a quello che volevi dire. Sai com'è... pur volendo concederti il beneficio del dubbio, non sono tutti molto bravi con la telepatia, ed è difficile leggere una cosa ma dover capire che tu in realtà intendi altro.
Ripeto, lascia perdere le scuse se non sei convinta, nessun problema, ma ricordati bene che qui non voglio politica o la chiusura dei discorsi in certi modi solo perchè non ti va di continuare un confronto aperto che fosse per il tempo o per che altro
Quote:


Ho riletto tutto il post e credo di averlo interpretato male, ha tentato di farmelo capire Kael ma, il mio errore principale è di scrivere in momenti ristretti, ossessionata dal tempo e dalle mille cose da fare, quindi medito poco e interpreto frettolosamente, di questo chiedo scusa.

Dunque la soglia di povertà è stata valutata al di sotto della spesa giornaliera pro capite di 1,50 che per 2 persone sono 3 euro.

Nonostante mi sia ripromessa di vedere quanto spendo, sono sincera faccio fatica a concepire una vita di una persona che debba attenersi alle 1,50 euro giornaliere per tutto il mese, per tutti i mesi, per tutto l'anno.
Credo che ci sia veramente da impazzire, mi adatterei a fare la badante, la domestica o qualsiasi altro lavoro dignitoso per poter dare ai miei figli qualcosa di più.

Ci ho ragionato sù e credo che la cosa peggiore sia l'idea di non poter mai sgarrare, credo che volendo si possa mangiare e sopravvivere anche con meno, ma l'idea di non poter comprare qualcosa in più, tenere sempre i cordoni stretti mi dà la dimensione della povertà.
Mah.. per quello che mi riguarda non ho quantificato quanto sia la soglia della povertà, ho solo detto che 270/300 euro per 2 persone è gonfiata in senso positivo. Con queste cifre non si sarà ricchi ma chi ha una alimentazione semplice non deve neanche fare sacrifici e ho fatto esempi su di me. Poi se uno spende di più mica che è ricco per forza o che deve vergognarsi.
L'altro giorno pensavo anche alle modelle, ce ne sono certe che campano con insalatina e non sono certo povere .
È un esempio estremo per ridere ma comunque rievidenzia quello che stiamo dicendo, è la costrizione che da l'idea della povertà, povertà che poi non sempre è reale.
Se uno fa le stesse scelte ma non è costretto ecco che la sensazione di povertà decade.
In questo senso probabilmente qualche decina di milioni di italiani si sente povera, anche se poi solo una minima parte lo direbbe pubblicamente, però se consideriamo la parola povertà in senso oggettivo io ne inquadro l'inizio (inizio) quando è possibile solo la sopravvivenza senza o quasi senza possibilità di altro.
Per esempio la frase "era povero ma con tanti sacrifici è riuscito a far studiare il figlio" ci può far inquadrare la povertà. Non riesci a fare di tutto e di più, se vuoi fare una cosa ne devi sacrificare un'altra e una famiglia povera realmente per far studiare un figlio dovrà sacrificare anche sul mangiare, magari solo gli sfizi, ma qualcosa si.
Uno non è connesso  
Vecchio 16-10-2009, 09.28.42   #79
stella
Organizza eventi
 
L'avatar di stella
 
Data registrazione: 09-04-2006
Messaggi: 2,038
Predefinito

Secondo me la soglia della povertà non si può misurare solo sulla spesa alimentare, per questo, come dice Filo, si può vivere solo di insalatina e formaggini ed essere ricchi.
La povertà è come una coperta troppo stretta che non arriva a coprire tutto, e non solo, ma proprio mancanza del necessario, come la casa, il lavoro, il vestiario, (quando ero bambina mi ricordo che mia mamma mi metteva sempre i vestiti smessi che le passavano delle altre madri più fortunate ed ero una bambina serena e felice lo stesso) il cibo esce comunque da una parte o dall'altra, uno veramente povero non riesce a fare nemmeno la spesa e magari va a mangiare in qualche mensa pubblica o vive di assaggini nei supermercati, anche se penso che pochi arrivano a questo e per questi pochi ci dovrebbe essere una adeguata assistanza sociale.

Nel mio nucleo familiare composto da tre persone di solito facciamo la spesa settimanale al sabato e spendiamo mediamente sui 60 - 70 euro a settimana (che significa circa 10 euro al giorno in 3)ma in questa spesa si include anche qualche capo di vestiario, detersivi, e qualche sfizio.
Acquistiamo tre o quattro confezioni di carne (pollo, maiale, manzo) qualche volta il pesce se è in offerta, formaggi, latte, uova, verdura e frutta di stagione, olio di oliva e di semi, biscotti, pane, pasta, riso, ecc.
Ma c'è un lato oscuro che mi fa ritenere di essere moltissimo a rischio, e cioè l'uso di carte di credito, che poi vanno a incidere in altro modo sul bilancio familiare aggiungendo delle rate che finora facendo i salti mortali siamo riusciti a pagare ma che durano anni contro un consumo immediato.
Io sono una a cui piace fare economia e che non riesce a sopportare gli sprechi, con una buona politica sono riuscita a far rientrare sprechi di cibo avanzato e buttato, di carta da cucina strappata e usata un attimo, che riciclo perchè ottima per qualche lavoretto di pulizia dei vetri, a proposito non mi faccio più attirare dai vari detersivi di tutti i colori e dagli usi specifici, perchè uno spruzzino vuoto con acqua e ammoniaca profumata serve ancora meglio, il detersivo per piatti lo prendo in confezioni da due litri per 2 euro circa e con quello ricarico il contenitore piccolo e vado avanti per qualche mese,
la saponetta non sapone al posto dei bagnschiuma è uguale e ancora meglio, ma nonostante questi accorgimenti per la spesa settimanale si spende sempre la stessa cifra più o meno perchè magari si prende qualcosa per la casa che si è rotto o consumato, ecc.

Ma c'è stato un periodo in cui il nostro piatto principale erano le patate in tutte le maniere, la pasta o il riso conditi con un po' di pomodoro o al burro, l'acqua di rubinetto invece che minerale o aranciata e niente vino, eppure si andava avanti...
stella non è connesso  
Vecchio 10-03-2012, 10.34.44   #80
Astral
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Astral
 
Data registrazione: 01-08-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 3,424
Predefinito

Secondo me non si può misurare soltanto con la spesa è un sondaggio fittizio.
Quando devi pagare avvocati, o i dentisti ti chiedono 3000 euro, allora non si arriva a fine mese, o quando ci sono le spese impreviste.
Le spese impreviste capitano a tutti, e quando capitano sono cifre alte.

Mi sembra strano spendere 80 euro a settimana per la spesa è poco. Qui sono almeno 200 euro per la spesa.
Spesso entrare di 1200 euro non bastano e vai sempre in perdita.

Eppure con questi soldi, non ci compriamo nemmeno vestiti nuovi.

Ribadisco poi che sui detersivi risparmi, ma sui generi alimentari, se non prendi le cose dal fruttivendolo, macellaio e pescivendolo, fanno spesso schifo, e al supermercato le marche basse sono spesso indice di cose di dubbia qualità... se poi i soldi devo spenderli in medicine, forse è meglio non rinunciare alla qualità.

Il problema per me non è tanto la spesa, ma sono le assicurazioni per la macchina, le spese condominiali, il bollo, le bollette varie, ICI, IMU e e benzina, che aiutano a non arrivare a fine mese.

Senza contare che se ti serve un professionista, se vuoi le cose fatte bene e subito devi pagare.

Approposito... la discussione è del 2009, oggi le cose sono certamente peggiori.
__________________
Astral

Ultima modifica di Astral : 10-03-2012 alle ore 10.52.25.
Astral non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Superata la velocità della luce-possibile viaggiare nello spazio? Sole Scienza 3 10-04-2009 10.34.13
Pitagora (seconda parte): l'insegnamento e il metodo pitagorico Sole Esoterismo 1 26-08-2008 09.36.44
I segni dello zodiaco moonA Astrologia Occidentale 14 28-07-2006 14.30.46
Caccia Uno Ecologia, Altro consumo, Dietrologia etc etc 11 25-05-2006 14.29.52
VIVA L' ITALIA Era Testi Canzoni 0 02-06-2004 12.59.29


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 07.49.12.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271