Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Piazza > Discorsi da Comari

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 20-12-2011, 18.43.34   #1
RedWitch
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di RedWitch
 
Data registrazione: 20-12-2004
Messaggi: 3,377
Predefinito La riffa di Natale

Ho letto un articolo simpatico sulla riffa di Natale e vi vorrei proporre un gioco prenatalizio, una specie di confessione ironica


La persona che ha scritto l'articolo, diceva che da quache anno, a casa sua, nel periodo natalizio organizza una festa con una lotteria particolare, ovvero, ogni invitato, deve portare con sè un oggetto da mettere in palio. Ogni oggetto viene numerato e dopo cena viene estratto a sorte un premio ciascuno. La particolarità di questa lotteria è che l'oggetto da portare, deve essere preso o in soffitta, o da qualche rigattiere, ma soprattutto deve avere una qualche utilità ed essere brutto, simpatico ma brutto!

Vince chi porta l'oggetto più simpatico, e si guadagna un trofeo che terrà per un anno intero, fino alla prossima riffa. E come dicevo sopra, ognuno se ne va a casa con un oggetto.

Ora, siccome non possiamo organizzare una vera riffa (e a me nemmeno piacerebbe portarmi a casa un oggetto di pseudohorrorantiquariato ), quale oggetto che magari avete ricevuto negli anni scorsi portereste ad una simile lotteria?

Qual'è il peggior regalo in assoluto che avete ricevuto? e che fine gli avete fatto fare?
E quale invece il regalo peggiore che avete mai fatto? e sapete che fine gli hanno fatto fare?

RedWitch non è connesso  
Vecchio 20-12-2011, 23.27.12   #2
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 7,629
Predefinito

Penso che una riffa del genere potrebbe essere divertente a patto di portare oggetti presi dal rigattiere o in cantina vale anche soffitta ma che sia vecchio tanto da non essere stato dimenticato ed essere un regalo di un dei partecipanti

Un regalo di quel tipo lo ricevetti 20 anni fa da una persona tra l'altro a cui ero molto affezionata, era un indumento che avrei messo nel museo dell'abbigliamento non lo avrei indossato nemmeno per stare in casa e di solito i regali peggiori considerati horror e fuori dal mio gusto sono stati sempre relativi all'abbigliamento adesso che ci penso considerati da me demodè (anche perchè io sono sempre stata fuori dal coro) difficile da abbinare brutto ma simpatico se non parla


Mentre il regalo che ho fatto io dovremmo chiederlo facendo un sondaggio alle persone che hanno ricevuto regali da me perchè nel momento che facevo il regalo ero convinta che fosse bello
__________________
------------------------

ORDINE RITMO ARMONIA
griselda non è connesso  
Vecchio 21-12-2011, 18.42.55   #3
RedWitch
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di RedWitch
 
Data registrazione: 20-12-2004
Messaggi: 3,377
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da griselda Visualizza messaggio
Penso che una riffa del genere potrebbe essere divertente a patto di portare oggetti presi dal rigattiere o in cantina vale anche soffitta ma che sia vecchio tanto da non essere stato dimenticato ed essere un regalo di un dei partecipanti
Sai che figura?


Anni fa, ho regalato insieme ad una mia amica, ad una terza, un soprammobile a forma di gallo in ferro battuto, orribile, a questa amica piaceva tanto, e cosi mi sono adeguata, ma poi ne ho riso fino alle lacrime con la persona che lo ha ricevuto.
Per il resto, come te Grii, non so se qualcuno dei miei regali fosse orribile, perchè quando compro un regalo, pur cercando di pensare a chi lo riceve, deve essere anche di mio gusto ....

Invece un regalo che è finito immediatamente in soffitta, è stato uno di quei portagioie che vanno di moda in questi ultimi anni: a forma di donna, ma senza testa... non so se li avete presente... ho visto che sono ancora attuali, a me fanno rabbrividire
RedWitch non è connesso  
Vecchio 26-12-2011, 13.07.51   #4
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,171
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da RedWitch Visualizza messaggio

Invece un regalo che è finito immediatamente in soffitta,
Non dirmi che avete dato un soprannome anche alla pattumiera...
O intendi una stanza tipo il cestino di windows da dove recuperi l'oggetto se viene a farti visita chi te lo ha regalato?

Sarebbe curioso anche entrare nella storia di questi oggetti che poi sono considerati orrendi da tanti. In alcuni casi c'è dietro qualcuno che si crede un vero artista ed il fatto che gli mettono in produzione e qualcuno poi compra questi oggetti lo convince di esserlo veramente.
Poi c'è chi invece sa che è una porcheria, ma sa che qualcuno comprerà....
Poi?
Uno non è connesso  
Vecchio 26-12-2011, 14.12.17   #5
diamantea
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di diamantea
 
Data registrazione: 29-03-2010
Messaggi: 2,696
Predefinito

Cè il basso costo che incentiverà a comprare comunque chi non può permettersi di meglio e vuole/deve fare un'acquisto.
diamantea non è connesso  
Vecchio 26-12-2011, 16.20.03   #6
webetina
Partecipa agli eventi
 
Data registrazione: 18-07-2009
Messaggi: 1,452
Predefinito

Il dono più brutto che ho ricevuto è stato un quadro con Padre Pio, fatto da un amico anziano al quale ne avevo gia incorniciati diversi che lui andava regalando ai malcapitati parenti. Padri e Pio con occhi alla Picasso, con denti sulle labbra , e dita delle mani a mò di batteria di mollette; per non dire dei fori del naso....Gli avevo detto più volte che doveva migliorare i lineamenti, ma dalla sua faccia stranita avevo capito presto che non li vedeva proprio i difetti. Poi forse pensò che a un certo punto li trovavo invece perfetti e ne fece uno anche per me. Il problema nacque nel decidere cosa ne dovessi fare, egli veniva a casa mia e si aspettava di vederlo appeso appunto .
E' nascosto in magazzino, e l'autore non mi ha mai chiesto del suo capolavoro, ma io gli avrei risposto che preferisco tenere le icone conservate.
__________________
"Le cose non sono sempre come sembrano...
Le cose sono esattamente come sembrano!"

Ultima modifica di webetina : 26-12-2011 alle ore 16.22.31.
webetina non è connesso  
Vecchio 26-12-2011, 17.37.22   #7
Edera
Bannato/a
 
Data registrazione: 28-04-2009
Messaggi: 1,834
Predefinito

Poi c'è chi compra sapendo che è una porcheria e lo regala a chi gli sta sul gozzo.
Ma c'è anche chi li compra perchè sono così una porcheria ma così una porcheria che mischiati ad altri oggetti altrettanto orridi, acquistano una loro originalità, data dalla somma della bruttezza di ciascuno.

A me fanno particolarmente orrore (chi ce l'ha mi mandi pure a quel paese) i cani di ceramica, posizionati in bella vista nei salotti. Le lampade col paralume issato su una statua che riproduce una donna di colore (ha un nome lo stile,non mi viene). I porta oggetti a forma di mezzo busto, di testa e monconi di corpo vari. Gli automi, tipo l'usignolo che canta sulla gabbietta, quelli a forma di uomo ecc, le bambole di ceramica, soprattutto se sono tante dentro la stessa stanza.
L'orologio a cucù.
Quasi quasi per capodanno metto in piede una tombola dell'orrore.
Edera non è connesso  
Vecchio 27-12-2011, 06.49.58   #8
nikelise
Organizza eventi
 
L'avatar di nikelise
 
Data registrazione: 29-09-2007
Messaggi: 2,329
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Edera Visualizza messaggio
Poi c'è chi compra sapendo che è una porcheria e lo regala a chi gli sta sul gozzo.
Ma c'è anche chi li compra perchè sono così una porcheria ma così una porcheria che mischiati ad altri oggetti altrettanto orridi, acquistano una loro originalità, data dalla somma della bruttezza di ciascuno.

A me fanno particolarmente orrore (chi ce l'ha mi mandi pure a quel paese) i cani di ceramica, posizionati in bella vista nei salotti. Le lampade col paralume issato su una statua che riproduce una donna di colore (ha un nome lo stile,non mi viene). I porta oggetti a forma di mezzo busto, di testa e monconi di corpo vari. Gli automi, tipo l'usignolo che canta sulla gabbietta, quelli a forma di uomo ecc, le bambole di ceramica, soprattutto se sono tante dentro la stessa stanza.
L'orologio a cucù.
Quasi quasi per capodanno metto in piede una tombola dell'orrore.
E i sette nani in giardino ?
Vabbe' quelli non te li regalano ....non e' deto pero'.
nikelise non è connesso  
Vecchio 27-12-2011, 12.22.16   #9
Edera
Bannato/a
 
Data registrazione: 28-04-2009
Messaggi: 1,834
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da nikelise Visualizza messaggio
E i sette nani in giardino ?
Vabbe' quelli non te li regalano ....non e' deto pero'.
Urca, è vero! I nani! Aiutoo!

Ribatto con : le gondole veneziane di plastica che si illuminano e i quadretti religiosi dei Santi a led.
Edera non è connesso  
Vecchio 27-12-2011, 12.23.00   #10
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,171
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Edera Visualizza messaggio
Ma c'è anche chi li compra perchè sono così una porcheria ma così una porcheria che mischiati ad altri oggetti altrettanto orridi, acquistano una loro originalità, data dalla somma della bruttezza di ciascuno.
Toccherà riscrivere i 7 principi ermetici e farli diventare 8
Uno non è connesso  
Vecchio 27-12-2011, 16.30.00   #11
Edera
Bannato/a
 
Data registrazione: 28-04-2009
Messaggi: 1,834
Predefinito

8) Il chincaglierismo.
Ogni cosa ha la sua corrispondente chincaglieristica. Il nano da giardino è tale in alto , come in basso. Sul tetto o sul giardino, vibra, attirando a sè tutte le nane da giardino nei dintorni.
La sua natura è duale, diffidate del suo sorriso.
Edera non è connesso  
Vecchio 27-12-2011, 17.19.58   #12
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 7,149
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Edera Visualizza messaggio
8) Il chincaglierismo.
Ogni cosa ha la sua corrispondente chincaglieristica. Il nano da giardino è tale in alto , come in basso. Sul tetto o sul giardino, vibra, attirando a sè tutte le nane da giardino nei dintorni.
La sua natura è duale, diffidate del suo sorriso.
Forse non ne eri a conoscenza ma esiste, ormai da una quindicina d'anni, il Fronte di Liberazione dei Nani da Giardino. Ha lo scopo, come si intuisce, di liberare in boschi e simili i nani imprigionati nelle villette. Potrebbe fare per te...
__________________

Ray non è connesso  
Vecchio 27-12-2011, 17.45.24   #13
Edera
Bannato/a
 
Data registrazione: 28-04-2009
Messaggi: 1,834
Predefinito

Ray, mi hai scoperto, ora tutti sapranno a che ordine appartengo.
Edera non è connesso  
Vecchio 27-12-2011, 19.25.20   #14
RedWitch
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di RedWitch
 
Data registrazione: 20-12-2004
Messaggi: 3,377
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
Non dirmi che avete dato un soprannome anche alla pattumiera...
O intendi una stanza tipo il cestino di windows da dove recuperi l'oggetto se viene a farti visita chi te lo ha regalato?
Non proprio una stanza, ma abbiamo una piccola parte della casa con il controsoffitto , dove teniamo cose tipo albero e addobbi di Natale, macchinetta per l'aereosol , scorte di pannocarta etc.. cose che non si usano spesso insomma. E li ci sono anche queste meraviglie , oltre al suddetto orribile porta gioie, c'è un set che hanno regalato a mio marito un paio di anni fa: portasapone liquido, portasaponetta e non ricordo cos'altro tutti a forma di giraffa, inguardabili! Sono cosi brutti che fanno ridere.. ma da li ad usarli in bagno ce ne vuole.. In effetti avremmo dovuto buttarli via invece son li

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
Sarebbe curioso anche entrare nella storia di questi oggetti che poi sono considerati orrendi da tanti. In alcuni casi c'è dietro qualcuno che si crede un vero artista ed il fatto che gli mettono in produzione e qualcuno poi compra questi oggetti lo convince di esserlo veramente.
Poi c'è chi invece sa che è una porcheria, ma sa che qualcuno comprerà....
Poi?

C'è anche la faccenda degli "oggetti di design", che molte volte oltre che essere brutti sono anche quasi inutilizzabili (ammetto che una volta ho comprato una mega arachide porta stuzzicadenti , che ovviamente non ha mai visto stuzzicadenti!)
Mio marito dice che un oggetto, per quanto brutto possa essere, sarà comunque venduto perchè , se messo in vetrina su tante persone che lo vedranno, a qualcuno piacerà, o semplicemente ne sarà attirato.. forse c'è proprio anche una questione di colori , o di forme, che benchè non rendano l'oggetto bello, lo rendono accattivante.. non so.


ps: faccio parte anch'io del comitato per la liberazione dei nani da giardino


RedWitch non è connesso  
Vecchio 27-12-2011, 19.41.32   #15
Edera
Bannato/a
 
Data registrazione: 28-04-2009
Messaggi: 1,834
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da RedWitch Visualizza messaggio

Mio marito dice che un oggetto, per quanto brutto possa essere, sarà comunque venduto perchè , se messo in vetrina su tante persone che lo vedranno, a qualcuno piacerà, o semplicemente ne sarà attirato.. forse c'è proprio anche una questione di colori , o di forme, che benchè non rendano l'oggetto bello, lo rendono accattivante.. non so.



Tuo marito per me ha ragione, ci sono un sacco di persone che si sentono gratificate ad avere l'oggetto strano, con la forma 'diversa', se costa di più di quelli normali poi l'effetto è sicuro, fa tendenza, ricercato, cheap chic & chic, anche se poi tanto economico non è.
Apri un negozio in centro, metti in vetrina oggetti di forme strane, aumentagli il prezzo e stai sicuro che tutta la fascia 'bene' della città, viene a comprarsi lo spazzettone per il water fluo a forma di papaja americana.
Ecco questo è sicuramente un motivo poi secondo me ci sarebbe da pensare al fattore tempo. Ci sono epoche in cui determinate forme si diffondono enormemente, entrando nel gusto della maggioranza. Le stesse forme a distanza di vent'anni, perdono tutta la loro aurea e risultano solo vetuste, sgradevoli. Un esempio potrebbe essere tutta la produzione di soprammobili ma anche di interi edifici dopo il Bauhaus nella prima metà del 1900. Comandavano le forme pure, senza ornati di nessun genere: gli edifici erano quadrati o rettangolari, i tavoli delle circonferenze perfette, le lampade geometriche. I colori erano puri, al massimo della saturazione. Il tutto inquadrato in una filosofia razionalista che ricercava la forma originale e geometrica delle idee: quadrati, triangoli, cerchi ecc..
Se entri in una camera di questo tipo ora, la trovi fredda, non accogliente, sorpassata, eppure all'epoca faceva tendenza. Quindi è anche una questione di contestualizzazione delle forme, a seconda delle idee che circolano per la maggiore in un determinato periodo di tempo, a cui la mente dei consumatori viene 'addomesticata'..

Ultima modifica di Edera : 27-12-2011 alle ore 20.27.21.
Edera non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Caro Babbo Natale dafne Discorsi da Comari 44 21-12-2010 23.25.25
Feste di Natale filoumenanike Esperienze 22 25-12-2009 10.19.34
Lo Spirito del Natale nella letteratura griselda Letteratura & Poesia 1 11-11-2009 14.12.16
E' Natale griselda Letteratura & Poesia 0 07-12-2008 22.01.41


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 07.45.37.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271