Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Accademia > Tecnologia

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 27-12-2009, 14.01.55   #1
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,171
Predefinito Connessioni più veloci e sociologia della rete

In un forum tecnico, dove ci sono per lo più webmaster, stavamo discutendo della consuetudine dei navigatori di ultima generazione di arrivare sui siti attraverso google anche se già conoscono il sito.
Per esempio, tanti qui anche se conoscono il sito invece che digitare ermopoli.it sulla barra del browser o salvare nei bookmaker (preferiti) l'indirizzo, digitano su google ermopoli e poi cliccano sul primo risultato.
In parte la cosa è dovuta al fatto che molti pensano sia necessario scrivere sulla barra del browser http:// seguito da ermopoli.it, non sapendo che è sufficiente solo ermopoli.it pensano di far prima.
Però il fatto che oggi praticamente quasi tutti hanno l'adsl e molti iniziano a navigare direttamente con l'adsl influisce pure. Quando si usavano modem a 14kbs e si pagava a tempo per forza, proprio la telefonata, il discorso era diverso.
Se io aprivo prima google ci metteva qualche secondo, per quanto la pagina di google è spoglia e velocissima, poi dovevo digitare, quindi aspettare la pagina dei risultati e poi cliccare il primo risultato, solo allora si iniziava ad aprire la pagina di Ermopoli.
3 pagine a tot secondi avevano un costo per quanto minimo, quindi ci si ingegnava per cercare di risparmiare e poter comunque navigare vistando tutti i siti che si desiderava visitare.
Allo stesso tempo, una navigazione di un paio di ore, non tutti i giorni, era già un tempo piuttosto alto, roba da geek, nerd (definizioni che più o meno significano superamanti di tecnologia e del suo uso) etc...
Oggi il discorso è cambiato, la connessione, almeno la fissa, si paga al mese tutto compreso. L'utente internet comune non naviga più ore di fila concentrate in alcune fasce orarie o settimanali ma accende spesso (o rimane acceso soprattutto negli uffici dove serve anche ad altro ) il pc e controlla posta ed i siti preferiti più volte al giorno, ma c'è anche chi passa moltissime ore al giorno in rete.
Di contro però per quanto la connessione sia più veloce si perde del tempo in dinamiche come quella di cui facevo l'esempio all'inizio del post. In sostanza molta gente praticamente usa tutto online ma con un pc sconnesso da internet non saprebbe cosa farci. Questo porta al fatto che, visto pure che oggi se non si scarica/vede un filmato e simili (contenuti pesanti) non si ha neanche navigato, globalmente si passano più ore online ma generalmente "il lavoro" fatto, che sia riflessivo, informativo, di svago etc... è minore di quello che si faceva con siti più poveri, linee sbilenche etc...

In quest'ottica si possono anche analizzare le nuove teconologie informatiche dette web 2.0, i social network etc... luoghi dove la comunicazione è pressochè inesistente, si passano delle ore a "spiare" gli altri e si usano le connessioni veloci e a costo flat per fare quello che una volta si faceva con la tv una sorta di zapping. Il bello è che molti che oggi fanno navigazioni del genere guardano dall'alto verso il basso chi vede la televisione sentendosi superiori
Uno non è connesso  
Vecchio 03-01-2010, 16.59.08   #2
m@pi
Ristruttura la casa
 
L'avatar di m@pi
 
Data registrazione: 10-09-2009
Messaggi: 253
Predefinito

è molto vero quello che dici
m@pi non è connesso  
Vecchio 03-01-2010, 18.35.00   #3
luke
Organizza eventi
 
L'avatar di luke
 
Data registrazione: 27-03-2009
Messaggi: 2,003
Predefinito

Per quanto mi riguarda, l'avvento dell'adsl ha senz'altro comportato modifiche significative nel mio rapporto con la rete:

quando c'era la connessione analogica ad esempio, stavo collegato per poco tempo, sia per il costo sia perchè il telefono di casa risultava occupato, mi collegavo quando c'era qualcosa di specifico che avevo intenzione di vedere, altrimenti no.

Ora le ore di collegamento sono aumentate di parecchio, mi collego anche senza avere niente di prestabilito da guardare, e spesso navigo saltando da un sito all'altro seguendo i vari link o i risultati che appaiono nei motori di ricerca.

La televisione adesso non la guardo quasi più e mi stupisco di come potessi passare ore a farlo prima: magari adesso occupo quelle ore on line (anche se non sono un fanatico dei vari facebook, chat, myspace, anzi). Onestamente credo che internet consenta un uso più attivo rispetto alla tv, ho approfondito molte curiosita ed interessi in breve tempo, cosa che con la tv è difficile fare.
Certo si può discutere sul fatto che le varie ricerche svolte mettendoci parecchio impegno e tempo possano dare risultati/soddisfazioni diverse rispetto a quelle in cui in 5 minuti puoi vedere 50 siti che trattano un certo argomento,
luke non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Superata la velocità della luce-possibile viaggiare nello spazio? Sole Scienza 3 10-04-2009 10.34.13
Il Quinto potere, l’influenza della televisione jezebelius Orizzonti della Mente 0 28-02-2009 16.16.52
Pitagora (seconda parte): l'insegnamento e il metodo pitagorico Sole Esoterismo 1 26-08-2008 09.36.44
Arte in generale Uno Arte 28 02-08-2006 14.42.43
I segni dello zodiaco moonA Astrologia Occidentale 14 28-07-2006 14.30.46


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 06.34.47.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271