Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Tempio > Psicologia moderna e antica

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 06-12-2005, 10.03.27   #1
blackberry
In attesa Cittadinanza
 
L'avatar di blackberry
 
Data registrazione: 16-11-2005
Residenza: nella città incantata
Messaggi: 76
Predefinito Guardarci dentro

Siamo pronti per guardare dentro a noi stessi, e ad accettare quello che troviamo? ... cosa troviamo? come ci consideriamo?
__________________
niente é per sempre
blackberry non è connesso  
Vecchio 06-12-2005, 10.23.14   #2
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,171
Predefinito Riferimento: Guardarci dentro

Belle domande Black, però tu non hai risposto
Uno non è connesso  
Vecchio 06-12-2005, 10.46.29   #3
blackberry
In attesa Cittadinanza
 
L'avatar di blackberry
 
Data registrazione: 16-11-2005
Residenza: nella città incantata
Messaggi: 76
Predefinito Riferimento: Guardarci dentro

capo per scrivere la mia risposta ci metto mezza vita per questo do prima la possibilità agli altri ci sto lavorando sopra
__________________
niente é per sempre
blackberry non è connesso  
Vecchio 06-12-2005, 12.10.44   #4
Giudi
Pensa di allungare la permanenza
 
L'avatar di Giudi
 
Data registrazione: 05-12-2005
Residenza: Roma
Messaggi: 33
Predefinito Riferimento: Guardarci dentro

c'è qualcuno che può farne a meno? Vi prego nessuno perda questa esperienza straordinaria... quando non sono vicina a me stessa, alla mia anima, la vita per me è piatta.
Il tempo che ci è consentito di vivere è ovviamente uguale per tutti ma lo dilatano in tutte le direzioni chi capisce la ricchezza di cui è portatore e sulla quale si pone l'attenzione perchè il diamante interno da grezzo possa perdere tutto il di più e brillare.
Dentro il mio mondo ho trovato i terrori più profondi e i più estasianti paradisi, il senso, il valore dell'esserci e del fatto che sono proprio io. IO: io Pina con tutti i miei sentimenti, la mia emotività, la mai determinazione, le mie paure, tutti i sogni che ho realizzato quelli che ho capito non potrò realizzare mai, il dispiacere che ne deriva ma il bene che mi voglio perchè dopo tutto e tutti su di me posso sempre contare... Ecco questo è la mia panoramica interna!
Buon viaggio e vi auguro compagni di percorso straordinari
Giudi non è connesso  
Vecchio 06-12-2005, 12.17.41   #5
RedWitch
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di RedWitch
 
Data registrazione: 20-12-2004
Messaggi: 3,377
Predefinito Riferimento: Guardarci dentro

Citazione:
Originalmente inviato da blackberry
Siamo pronti per guardare dentro a noi stessi, e ad accettare quello che troviamo? ... cosa troviamo? come ci consideriamo?
Siamo pronti per guardare dentro di noi?
Se ci poniamo questa domanda, secondo me Balcky, abbiamo già iniziato a farlo .. ed è un primo (grande) passo ...

e ad accettare quello che troviamo?
io penso che si accetti, si riesca ad accettare cio' che si trova, nel momento in cui si osserva, si prende coscienza, che quel qualcosa, anche se non ci piace.. fa parte da noi...

cosa troviamo?
Troviamo una parte di noi... di solito, la parte che nascondiamo agli altri, ma soprattutto a noi stessi...

come ci consideriamo?
Forse.... è piu' corretto dire che per la prima volta "ci consideriamo"

Naturalmente Blacky.. questo è il modo in cui sto vivendo io tutto questo...
RedWitch non è connesso  
Vecchio 06-12-2005, 12.23.36   #6
blackberry
In attesa Cittadinanza
 
L'avatar di blackberry
 
Data registrazione: 16-11-2005
Residenza: nella città incantata
Messaggi: 76
Predefinito Riferimento: Guardarci dentro

Red"dina" ma quando ti guardi dentro come ti vedi?
__________________
niente é per sempre
blackberry non è connesso  
Vecchio 06-12-2005, 13.04.02   #7
RedWitch
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di RedWitch
 
Data registrazione: 20-12-2004
Messaggi: 3,377
Predefinito Riferimento: Guardarci dentro

Quando ho iniziato Blacky, mi sentivo.. piccola piccola (
reddina ), qundo guardo dentro di me... spesso sto male Balcky.. perchè appunto, vedo cose di me che non mi piacciono.., nel momento in cui riesco ad accettarle.... il dolore, diventa gioia, il malessere diventa benessere, le lacrime, diventano sorrisi. E tutto questo, per quanto male faccia... mi fa arrivare a stare bene ... e finalmente a "considerarmi"
RedWitch non è connesso  
Vecchio 06-12-2005, 13.28.44   #8
MaxFuryu
Cittadino/a Stabile
 
L'avatar di MaxFuryu
 
Data registrazione: 03-04-2005
Messaggi: 425
Predefinito Riferimento: Guardarci dentro

Parlo per me, so di non riuscire a vedere neanche le azioni che compio normalmente, figuriamoci a guardarmi dentro,
come per tutto vedrei solo quello che vorrei vedere....
forse un giorno....
ma per adesso direi proprio di no........
MaxFuryu non è connesso  
Vecchio 06-12-2005, 15.02.59   #9
blackberry
In attesa Cittadinanza
 
L'avatar di blackberry
 
Data registrazione: 16-11-2005
Residenza: nella città incantata
Messaggi: 76
Predefinito Riferimento: Guardarci dentro

Red xché non vedi ciò che io vedo dentro di te? Guarda bene...


Per quanto mi riguarda guardo sempre dentro di me ma non riesco mai ad essere soddisfatta di quello che sono.
Vedo una persona fragile con poca stima, una donna che continua a essere bambina e si rifiuta di crescere malgrado le circostanze l' abbiano fatta crescere per forza.
Vedo una persona pignola e rigida nei confronti di se stessa insoddisfatta di quello che fa xché insicura, incapace di odiare e di portare rancore.
Qualcuno che non riesce a dire mai di no e che ad ogni richiesta é pronta a correre e a farsi in 4 per gli altri e anche quando viene ferita non reagisce ma si colpevolizza sempre di più.

Questo é quello che vedo.

Capo a te la palla ^_^
__________________
niente é per sempre
blackberry non è connesso  
Vecchio 06-12-2005, 15.12.58   #10
RedWitch
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di RedWitch
 
Data registrazione: 20-12-2004
Messaggi: 3,377
Predefinito Riferimento: Guardarci dentro

Citazione:
Originalmente inviato da blackberry
Red xché non vedi ciò che io vedo dentro di te? Guarda bene...


Per quanto mi riguarda guardo sempre dentro di me ma non riesco mai ad essere soddisfatta di quello che sono.
Vedo una persona fragile con poca stima, una donna che continua a essere bambina e si rifiuta di crescere malgrado le circostanze l' abbiano fatta crescere per forza.
Vedo una persona pignola e rigida nei confronti di se stessa insoddisfatta di quello che fa xché insicura, incapace di odiare e di portare rancore.
Qualcuno che non riesce a dire mai di no e che ad ogni richiesta é pronta a correre e a farsi in 4 per gli altri e anche quando viene ferita non reagisce ma si colpevolizza sempre di più.

Questo é quello che vedo.

Capo a te la palla ^_^
Quello che tu ha descritto di te Blacky.. era cio' che vedevo io in me... poi ho capito che guardarmi dentro, significava andare alla radice di cio' che vedevo ....
Quello che vedo oggi... è una Donna.. il passare per cio' che mi ha frenata per tanto tempo, vedere anche il mio negativo... mi ha permesso di vedere quello che vedo oggi.. e sono soddisfatta
ps: guarda bene anche tu
RedWitch non è connesso  
Vecchio 06-12-2005, 15.30.16   #11
blackberry
In attesa Cittadinanza
 
L'avatar di blackberry
 
Data registrazione: 16-11-2005
Residenza: nella città incantata
Messaggi: 76
Predefinito Riferimento: Guardarci dentro

forse bisognerebbe vedersi con gli occhi degli altri allora... potrebbe essere un'altro topic... però solo chi si conosce bene potrebbe farlo.
__________________
niente é per sempre
blackberry non è connesso  
Vecchio 06-12-2005, 16.13.06   #12
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,171
Predefinito Riferimento: Guardarci dentro

Ok iniziamo a pignoleggiare.. io eliminerei il "dentro" e lascerei solo "guardarci"
Questo di permette di vederci sia come individuo con tutte le nostre frammentazioni... sia come individuo rivolto verso l'altro....
Già Blacky si può anche vedersi negli altri... non con gli occhi degli altri.. per esempio quando in una persona ci da fastidio una cosa spesso (dico spesso e non sempre come si dice di solito) è qualcosa che noi non abbiamo risolto...
Giudi certo che c'è qualcuno che ne fa a meno... la maggior parte... se no il mondo sarebbe diverso... in apparenza tutti si guardano dentro... poi oggi va di moda... la psicologia è "diventata" merce da rivista in realtà tutti "sono bravi" a guardare dentro gli altri... credono di esserlo (bravi)... meglio la pagliuzza che......

Io ho fatto molta strada (nel senso di distanza non come risultato) dentro e fuori me.. ma ho appena iniziato a conoscermi.. l'unico grande risultato è che non mi perdo più.. mi trovo in qualsiasi situazione, sono all'interno del diamante ed esploro il mondo, non mi interessa che brilli fuori.. è importante che faccia luce a me perchè io possa continuare l'esplorazione.
Uno non è connesso  
Vecchio 06-12-2005, 16.25.40   #13
Cat
Inizia a fare amicizie
 
L'avatar di Cat
 
Data registrazione: 26-07-2005
Residenza: Presto a Milano....
Messaggi: 201
Predefinito Riferimento: Guardarci dentro

Io mi guardo, ogni tanto lo faccio...però non mi vedo, non sempre o quello che vedo non sono io è un'immagine distorta.
Non so ancora se strada ne ho percorsa o meno....qualcUNO a caso che riesce a non perdersi e disegni una mappa?
(eh lo so....non si può vero?Immagino che ognuno abbia la propria e debba scoprirla da sè)
Cat non è connesso  
Vecchio 06-12-2005, 16.57.57   #14
blackberry
In attesa Cittadinanza
 
L'avatar di blackberry
 
Data registrazione: 16-11-2005
Residenza: nella città incantata
Messaggi: 76
Predefinito Riferimento: Guardarci dentro

tanto per essere pignoli: Uno però non hai detto cosa vedi dentro di te.
__________________
niente é per sempre
blackberry non è connesso  
Vecchio 06-12-2005, 21.13.15   #15
Kael
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Kael
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 3,131
Predefinito Riferimento: Guardarci dentro

Citazione:
Originalmente inviato da Cat
(eh lo so....non si può vero? Immagino che ognuno abbia la propria e debba scoprirla da sè)
Nord Sud Ovest Est... non importa l'ordine Cat!
Se un angolo giro ha 360°, ognuno di noi deve percorrerlo tutto intorno, a 1°, a 2°, a 3°, ecc.. fino a 360°. Ovviamente, le strade da percorrere sono differenti per ognuno di noi in base a quelle che abbiamo già percorso finora.

Ultima modifica di Kael : 06-12-2005 alle ore 22.03.24.
Kael è connesso ora  
Vecchio 07-12-2005, 09.34.27   #16
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,478
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno
Io ho fatto molta strada (nel senso di distanza non come risultato) dentro e fuori me.. ma ho appena iniziato a conoscermi.. l'unico grande risultato è che non mi perdo più.. mi trovo in qualsiasi situazione, sono all'interno del diamante ed esploro il mondo, non mi interessa che brilli fuori.. è importante che faccia luce a me perchè io possa continuare l'esplorazione.
... è bellissimo ...
Sole non è connesso  
Vecchio 30-06-2007, 21.13.46   #17
cassandra
Cittadino/a Stabile
 
L'avatar di cassandra
 
Data registrazione: 21-06-2007
Messaggi: 624
Predefinito

Ho ripreso questa discussione perchè sto cercando la strada per guardarmi dentro, ma mi riesce difficile ed a volte ho la sensazione che l'analisi si perda e non riesco piu'ad andare avanti...una sorta di blackout ed i pensieri si rivolgono altrove...
Continuamente ho la sensazione di perdermi e vorrei capire come si arriva a non farlo piu',a raggiungere il controllo,se mi passate il termine...credo che siccome tante domande me le pongo forse voi potrete aiutarmi a capire...
cassandra non è connesso  
Vecchio 30-06-2007, 21.27.36   #18
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,171
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da cassandra Visualizza messaggio
Ho ripreso questa discussione perchè sto cercando la strada per guardarmi dentro, ma mi riesce difficile ed a volte ho la sensazione che l'analisi si perda e non riesco piu'ad andare avanti...una sorta di blackout ed i pensieri si rivolgono altrove...
Continuamente ho la sensazione di perdermi e vorrei capire come si arriva a non farlo piu',a raggiungere il controllo,se mi passate il termine...credo che siccome tante domande me le pongo forse voi potrete aiutarmi a capire...
Ma lo sai che non è negativo quello che hai scritto? Se hai la sensazione di perderti vuol dire che comunque magari un attimo prima ti eri ritrovata un momento. Non importa quanto durano questi momenti, non importa se non fai in tempo ad afferrarli che svaniscono, continua a cercarli che pian piano si allungano.
Tecnicamente potrei dirti che quel blackout è dovuto ad un salto, c'è un buco in cui per poter continuare ad andare avanti e belli dritti c'è bisogno di immettere più energia nel nostro percorso, su questo possiamo lavorare a trovare, risparmiare e produrre questa energia per il momento che ci servirà e soprattutto imparare a cogliere l'attimo in quel frangente... arrivare fin li al massimo e mettere tutto in quel momento.
Invece di solito facciamo il contrario, sprechiamo in giro prima, poi nei momenti che meriterebbero facciamo i risparmini... che strano animale l'uomo... finchè non diventa Uomo.



P.s. esprimi pure liberamente le tue sensazioni, dubbi etc... anche se nessuno rispondesse o sapesse rispondere, male che vada hai messo in movimento qualcosa che stando al chiuso potrebbe solo fare muffa.
Uno non è connesso  
Vecchio 02-07-2007, 11.35.36   #19
Grey Owl
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Grey Owl
 
Data registrazione: 24-01-2006
Messaggi: 2,100
Predefinito

Ecco... si... guardarmi dentro... sono giunto in citta' dopo anni in cui credevo di farlo... nulla di piu' falso... guardarmi dentro era l'unica azione che non facevo... medianita', reiki, letture, corsi e corsetti, maestrini, cercavo l'effetto speciale, ma per cosa?... per sentirmi speciale... per dirmi che stavo percorrendo il sentiero della ricerca... no no... non era questo il sentiero... un labirinto fatto di sogni ed illusioni... uno spreco di tempo e di energie... poi giunto in citta' mi sono appollaiato su di un albero ad osservare senza mai scendere a terra... ed ancora mantenendo quelle false certezze... poi sceso a terra mi sono trasformato in un ometto piccolo piccolo... con la volonta' di crescere... di condividere... ma come' dura... si e' vero pare che l'analisi si perda e non si riesce piu' ad andare avanti... vi sono momenti in cui non ho piu' nulla a cui aggrapparmi... poi di nuovo riprendo a camminare sui miei sogni ed illusioni... con qualche illusione in meno pero'... il percorso e' fatto di piccoli scopi... come fiaccole in un sentiero buio... puntare alla meta finale e' un'illusione di per se'... ma se ci si muove con piccoli passi alla ricerca dello scopo prossimo a me... beh... allora forse qualcosa si ottiene... un passo vero... reale crescita... di conoscenza di me stesso... un po' di polvere in meno... un granello di Vita in piu'...

Faccio quello che posso... con tutto me stesso... con tutto quello che posso metterci... ogni giorno mi pongo questa domanda... metto tutto me stesso?... a sottointendere le altre mille domande che mi pongo... perche' alla fine di mille una e' la piu' pressante... metto tutto me stesso?

Perdermi per poi ritrovarmi... questo e' lavorare... e' cosi' che il lavoro procede... a piccoli passi... giorno per giorno... poi con la fiducia che possa accadere... un giorno non mi perdero' piu'... o almeno che possa avere la coscienza di sapere dove mi trovo... il mio posto in questo mondo...

Grey Owl non è connesso  
Vecchio 03-07-2007, 10.41.48   #20
RedWitch
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di RedWitch
 
Data registrazione: 20-12-2004
Messaggi: 3,377
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Grey Owl Visualizza messaggio

Faccio quello che posso... con tutto me stesso... con tutto quello che posso metterci... ogni giorno mi pongo questa domanda... metto tutto me stesso?... a sottointendere le altre mille domande che mi pongo... perche' alla fine di mille una e' la piu' pressante... metto tutto me stesso?
Questa domanda me la pongo spesso anche io Grey.
Io non credo di fare tutto ciò che potrei, dati gli strumenti che potrei utilizzare, (quelli che riconosco come tali, che credo potrebbero essermi più utili di altri).
Mi chiedo se quello che sto facendo è sufficiente, se potrei fare di più. Se faccio almeno il necessario, invece spesso, guardo all'impossibile senza nemmeno fare il necessario..
E' una contraddizione.. eppure sono proprio come quell'uomo di cui ci ha raccontato Uno.. aspetto sempre il terzo consiglio, senza nemmeno aver compreso i primi due.. quando poi non rimpiango i gioielli ...

Questo per dire che guardarsi dentro è un passo, ma non l'unico, non sufficiente.. dopo aver guardato, osservato, occorre anche una spinta che spesso mi dimentico di dare..
RedWitch non è connesso  
Vecchio 03-07-2007, 16.06.48   #21
MaxFuryu
Cittadino/a Stabile
 
L'avatar di MaxFuryu
 
Data registrazione: 03-04-2005
Messaggi: 425
Predefinito

Io penso che quando una persona inizia ad avere la voglia di guardarsi dentro ne ha già dato uno scopo, e la maggior parte del lavoro dovrebbe essere proprio nell'obiettivo, il concentrarsi su quello che si può vedere senza avere in chiaro quello che si vuol vedere è un forte rallentamento. In fondo quello che siamo ce l'abbiamo continuamente sotto gli occhi e il dolore potrebbe essere il prezzo da pagare per vedere alcune cose, spesso per vederci cerchiamo dell'altro che ci stia dietro (lo chiamiamo stimoli), come a sostituire quello che ci rendiamo conto che stiamo per perdere, o per cercare di avere una visione "indolore"
MaxFuryu non è connesso  
Vecchio 05-07-2007, 01.13.43   #22
Grey Owl
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Grey Owl
 
Data registrazione: 24-01-2006
Messaggi: 2,100
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da RedWitch Visualizza messaggio
Io non credo di fare tutto ciò che potrei, dati gli strumenti che potrei utilizzare, (quelli che riconosco come tali, che credo potrebbero essermi più utili di altri).
Quando mi guardo dentro trovo tanti gufetti ed ognuno con la sua giustificazione, col pensiero negativo, illusione, aspettativa, importanza, rabbia... faccio quello che posso con tutto me stesso... lo strumento lo posso pure avere ma se non lo utilizzo come posso lavorare?

Certo è difficile ma ci voglio provare... a volte penso come dici tu... di non fare tutto ciò che potrei... e chi lo dice è il gufetto col pensiero negativo?... no... è il gufetto pisolo... oppure gufetto brontolo?... ahh.. mi ricorda gufetto mammolo... hahahaha


Citazione:
Originalmente inviato da RedWitch Visualizza messaggio
Mi chiedo se quello che sto facendo è sufficiente, se potrei fare di più. Se faccio almeno il necessario, invece spesso, guardo all'impossibile senza nemmeno fare il necessario..
Capita che quando mi guardo dentro poi per un meccanismo bastardo che ho... fuggo da me stesso... volo via sulla nuvoletta rosa... "lucy in the sky with diamod"... allora cerco la zavorra... scarponi da palombaro... o almeno delle bretelle legate a terra... mi guardo e per un momento mi vedo nel bene e nel male.


Citazione:
Originalmente inviato da RedWitch Visualizza messaggio
E' una contraddizione.. eppure sono proprio come quell'uomo di cui ci ha raccontato Uno.. aspetto sempre il terzo consiglio, senza nemmeno aver compreso i primi due.. quando poi non rimpiango i gioielli ...
A volte vorrei fermarmi un istante... guardarmi attorno... guardarmi bene... ma poi rimpiango i gioielli.


Citazione:
Originalmente inviato da RedWitch Visualizza messaggio
Questo per dire che guardarsi dentro è un passo, ma non l'unico, non sufficiente.. dopo aver guardato, osservato, occorre anche una spinta che spesso mi dimentico di dare..
Si... ma la mia non è proprio una dimenticanza... non ho la forza... almeno quella giusta... osservo con alti e bassi... vado sù e poi di nuovo giù... poi ritorno sù (con un recupero maggiore) e poi... ciccia.
Grey Owl non è connesso  
Vecchio 05-07-2007, 13.33.58   #23
Era
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Era
 
Data registrazione: 29-05-2004
Messaggi: 2,671
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Grey Owl Visualizza messaggio
Si... ma la mia non è proprio una dimenticanza... non ho la forza... almeno quella giusta... osservo con alti e bassi... vado sù e poi di nuovo giù... poi ritorno sù (con un recupero maggiore) e poi... ciccia.
__________________
Dio mi conceda
la serenità di accettare
le cose che non posso cambiare
il coraggio di cambiare
quelle che posso cambiare
e la saggezza
di distinguere tra le une e le altre
Era non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 17.41.15.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271