Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Tempio > Esoterismo > Simboli

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 03-10-2007, 10.07.17   #1
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 7,629
Predefinito Ancora

Una barca in mare non rimane ferma, diversi elementi fanno si che si muova in continuazione, lo scafo non incontrando nessun attrito si muove in continuazione. Gli antichi cercarono di ricreare la gravità anche in mare inventando l’ancora. Le prime ancore vennero costruite di legno e sasso.
Ecco l’ancora divenire ben presto simbolo di speranza per tutti i marinai. Attraverso la ricerca della miglior funzionalità di tale oggetto la forma divenne assomigliante ad una croce ed il simbolo si ampliò in verità, fedeltà, prudenza, costanza. Ed eccola divenire simbolo mascherato tra i protocristiani di redenzione (Crux dissimulata) Essa venne utilizzata anche sulle tombe in associazione ad un pesce o delfino. ( e anche in araldica) Mi piace riportare questa frase di Hohberg:” Non appena l’uomo di mare nota la tempesta vicina, getta l’ancora e così si ferma. Perché , quando un’anima si irrobustisce nel conforto di Dio, ne croce, ne tristezza, ne paura possono smuoverla.”
Si suole dire ancorarsi alle proprie idee, ai propri sentimenti, alla proprie convinzioni nei momenti in cui impazza la tempesta.
Gettare un ancora di salvataggio.
In senso opposto è simbolo di attaccamento materiale, di prigionia e di alienazione quando non si riesce a lasciare il vecchio per il nuovo come un ancora impigliata sul fondo marino a cui si è costretti poi a tagliare il filo/cavo come unica possibile e definitiva liberazione.
griselda non è connesso  
Vecchio 03-10-2007, 11.24.20   #2
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,478
Predefinito

L'ancora la vedo come una croce rovesciata (ma niente di satanico.. solo un ancoraggio appunto) che si conficca in terra e blocca la posizione lì dove vogliamo. Ci fa restare fissi nell'elemento terra.
Sole non è connesso  
Vecchio 03-10-2007, 18.19.06   #3
jezebelius
Organizza eventi
 
L'avatar di jezebelius
 
Data registrazione: 27-02-2005
Messaggi: 1,865
Predefinito

"Ancora" potrebbe essere anche una certezza in un momento o in una situazione.
Se da un lato questo strumento/oggetto ha la funzione di collegarci a qualcosa di definito, dall'altro dovremmo anche essere capaci di tirarlo su e gettarlo, casomai, in altro luogo a noi, in quel momento, più consono.
__________________
Dr. Marc Haven
“Non deve essere l’alba di luce che deve iniziare ad avvisare la tua anima di tali doveri giornalieri e dell’ora in cui gli incensi devono bruciare sui fornelli; è la tua voce, solo lei che deve chiamare l’alba di luce e farla brillare sulla tua opera, alfine che tu possa dall’alto di questo Oriente, riversarla sulle nazioni addormentate nella loro inattività e sradicarle dalle tenebre in cui versano.”
jezebelius non è connesso  
Vecchio 03-10-2007, 22.03.51   #4
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 7,149
Predefinito

San Paolo dice che bisogna ancorare la nostra anima a Cristo...

l'ancora è anche simbolo di fermezza, solidità. E' la nostra parte stabile, che ci permette di far fronte alle bufere (se è abbastanza forte)... molti umani purtroppo sono barche senz'ancora. D'altra parte anche l'ancora bisogna costruirsela...
Ray non è connesso  
Vecchio 04-10-2007, 11.02.40   #5
xabaras
Viandante
 
Data registrazione: 02-10-2007
Messaggi: 1
Predefinito

ciao
un mio amico velista dice che quando il mare è un pò mosso, una sola àncora non è sufficiente.
xabaras non è connesso  
Vecchio 04-10-2007, 13.04.32   #6
cassandra
Cittadino/a Stabile
 
L'avatar di cassandra
 
Data registrazione: 21-06-2007
Messaggi: 624
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da xabaras Visualizza messaggio
ciao
un mio amico velista dice che quando il mare è un pò mosso, una sola àncora non è sufficiente.
Un velista dovrebbe saper scegliere il punto dove ancorare anche con il mare mosso...l'ancora di solito è proporzionata alle dimensioni della barca,in casi critici sarebbe meglio tornare in porto e legare le cime alla banchina...
cassandra non è connesso  
Vecchio 04-10-2007, 22.08.03   #7
Kael
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Kael
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 3,131
Predefinito

In teoria tutte le imbarcazioni dovrebbero avere due ancore, una a poppa e una a prua, questo per evitare che in caso di mare mosso la barca ruoti su se stessa e aumenti così il rischio di incagliare...

L'uomo ugualmente dovrebbe avere due ancore, una che lo tiene saldo a terra con i piedi, e l'altra che lo spinge/tiene fisso al cielo con la testa, una sorta di equilibrio fra materia e spirito insomma, in modo che non si sbilanci troppo ne da una parte ne dall'altra.

Pensando comunque al simbolo dell'ancora, e riflettendo anche sull'etimologia, mi è venuto subito da pensare all'Ank (tratto da questo thread)... Ed effettivamente se lo proviamo a capovolgere ricorda molto un'ancora, con l'eccezzione che l'uovo sopra non è "chiuso" ma aperto a metà....

Kael non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
ancora la Cura Era Arte 9 29-09-2011 16.58.38
Ancora Ritalin Era Ecologia, Altro consumo, Dietrologia etc etc 11 31-08-2007 23.46.53
Ancora Energie A92 Esoterismo 8 28-08-2006 20.35.53
ancora Gibran siam Letteratura & Poesia 1 26-10-2004 19.10.59


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 19.02.52.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271