Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Botteghe > Arte > Letteratura & Poesia

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 18-09-2006, 23.46.54   #1
BiblioTopo
Alloggiato/a
 
L'avatar di BiblioTopo
 
Data registrazione: 23-02-2006
Messaggi: 35
Predefinito Gatto giovane Gatto vecchio

La seguente fola è arcinota in ambito topesco e abbastanza nota anche in umano o pseudoumano. Ho notato, peregrinando, una sua certa diffusione e ne ho raccolto varie versioni... embè, giringirando per questo loco non ne ho intravista alcuna, conseguemente la riporto.

Premetto che gli umani sono soliti pretendere di trarre chissàqualinsegnamenti dalla fola ivi presente. Spesso la trovano molto profonda e la interpretano metaforizzata.

Come appare evidente a chiunque sappia usare il cervello (elloso... voi umani... vabbeh) non c'è alcuna metafora presente in questa fola. Essa vuol solo ribadire, quand'anche se ne sentisse la bisogna, l'incresciosa e incommesurabile stupidità dei gatti.

Vabbeh, pur nonostante i miei avvertimenti già vi immagino a commentare la fola cercando le vostre tanto amate significanze esostrane... incorreggibili siete... ordunque a voi la fola, fatene ciò che potete.
__________________
your friendly neighbourhood Bybliomouse
BiblioTopo non è connesso  
Vecchio 18-09-2006, 23.58.06   #2
BiblioTopo
Alloggiato/a
 
L'avatar di BiblioTopo
 
Data registrazione: 23-02-2006
Messaggi: 35
Predefinito

C'era una volta un gatto giovane. Detto gatto era molto forte ed atletico e passava tutto il suo tempo rincorrendosi la coda attorno alla gamba di un tavolo.

Più rincorreva meno acchiappava. Notavasi come più la coda fuggiva più il gatto accelerava e più il gatto accelerava più la coda fuggiva veloce.

Ogni tanto il gatto restava senza fiato, allora crollava a terra esausto, si riposava un po' e riprendeva a rincorrere la coda. Più faceva questo esercizio più i suoi muscoli diventavano forti e, più i suoi muscoli diventavano forti più poteva correre veloce e, più poteva correre veloce più la coda veloce scappava.

Un giorno passò di la un gatto vecchio. Si mise a sedere e osservò il giovane intento nella sua attività.

In uno dei momenti che il giovane era crollato a terra esausto gli chiese:
"ma che fai?"
"Come, che faccio? Non si vede? Cerco di acchipparmi la coda!" rispose il giovane spazientito.
"Ah, si si, certo che si vede. Ti domando scusa. Ma perchè cerchi di acchiapparti la coda?"
Il gatto giovane si spazientì ancora di più e con tono brusco rispose:
"Ma come! Non sai forse che per i gatti la felicità sta nella coda? E allora... quale miglior attività che cercare di acchiapparla?"

Il gatto vecchio lo guardò seriamente:
"Ah si certo lo so che per i gatti la felicità sta nella coda. Lo sanno tutti. Effettivamente anche io da giovane ho speso moltissimo tempo nel tentativo di acchiapparla."
A questo punto il gatto giovane si fece interessato.
"Ah si? E poi, cosa è successo?"

"Beh", fece il gatto vecchio, "spendevo molta energia nel cercare di acchiappare la mia coda, ma mi pareva energia ben spesa. Il fatto è che non riuscivo mai a prenderla. Più correvo veloce e più la cosa accelerava anche lei."
"Eh già", fece il giovane, "è quello che succede anche a me... r quindi?"
"Beh, ad un certo punto ho dovuto arrendermi all'evidenza. Non riuscivo ad acchiapparla e, con la coda, non acchiappavo la felicità. Così ho smesso, ci ho rinunciato."

"Ah... ma come... e poi?"
"... e poi me ne sono andato per la mia strada. E ho visto subito che lei mi veniva dietro ovunque andassi..."
__________________
your friendly neighbourhood Bybliomouse
BiblioTopo non è connesso  
Vecchio 19-09-2006, 00.22.22   #3
RedWitch
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di RedWitch
 
Data registrazione: 20-12-2004
Messaggi: 3,529
Predefinito

Vediamo ... la cosa che mi viene in mente leggendo questa (bellissima ) fola,
è che soprattutto da giovani, spendiamo molte energie per rincorrere qualcosa che cerchiamo al di fuori di noi.. giriamo in tondo, alla ricerca della felicità (serenità o quantaltro) senza raggiungerla mai e senza muoverci realmente .. solo quando decidiamo di andare avanti, senza aspettative nel risultato, quando smettiamo di girare in tondo, possiamo capire che tutto ciò di cui abbiamo bisogno è dentro di noi.. (la coda fa parte del gatto, e lo seguirà ovunque vada..). Ci leggo anche un invito a vivere il presente, senza rincorrere qualcosa che non possiamo raggiungere se restiamo fermi allo stesso punto sprecando energie inutilmente.. in mille attività che non ci portano nulla.. se non insoddisfazione... ma utilizzando le nostre energie in una direzione...
Quanto mi piace sto sorcio
RedWitch è connesso ora  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Sei Giovane o Vecchio? Kael Letteratura & Poesia 4 07-02-2006 13.22.25
Cercare Era Esoterismo 49 09-09-2005 22.59.43


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 22.33.53.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2023, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271