Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Tempio > Divinazione e tecniche conoscitive > Astrologia Occidentale

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 06-06-2006, 16.44.49   #1
moonA
Cittadino/a
 
L'avatar di moonA
 
Data registrazione: 08-05-2006
Residenza: Emilia
Messaggi: 152
Predefinito I segni dello zodiaco

DIVISIONE DEI SEGNI DELLO ZODIACO

Suddividendo i segni secondo la loro natura, la tradizione astrologica considera tre gruppi principali.
Binario o della polarità

- Segni maschili: Ariete, Gemelli, Leone, Bilancia, Sagittario, Acquario. Sono segni di forza centrifuga, di attività, di esteriorizzazione, dinamici. Prevale la vita estroversa e il soggetto reagisce agli avvenimenti cercando di dirigere il proprio destino.
- Segni femminili: Toro, Cancro, Vergine, Scorpione, Capricorno, Pesci. Sono segni di inerzia, passività, interiorizzazione, ricettività, influenzabilità. Se non vi sono forti dominanti contrarie il soggetto si accontenta del proprio destino e resta spettatore della vita immagazzinando le impressioni.
Il numero dei pianeti presenti nei segni maschili o femminili è una guida utile, anche se semplificata, per le prime deduzioni, le quali però dovranno essere confermate o meno dalle altre risultanze.
Ternario o della quadruplicità

- Segni cardinali: Ariete, Cancro, Bilancia, Capricorno. Attività, movimento, energia, esuberanza, iniziativa.
- Segni fissi: Toro, Leone, Scorpione, Acquario. Stabilità, fermezza, volontà, passionalità, energia psichica.
- Seni mutevoli: Gemelli, Vergine, Sagittario, Pesci. Adattamento, riflessione, arrendevolezza, vita intellettuale.
Come per la divisione binaria, anche il numero dei pianeti presenti nei segni ternari suggerisce già una prima idea dell’oroscopo in esame.
Quaternario o della triplicità
- Segni di Fuoco: Ariete, Leone, Sagittario. Vitalità, attività, autorità, iniziativa, energia, entusiasmo, ardore, ambizione, irascibilità.
- Segni di Terra: Toro, Vergine, Capricorno. Fermezza, spirito pratico, interessi materiali, laboriosità, concentrazione, prudenza, metodo, egoismo, obbedienza.
- Segni d’Aria: Gemelli, Bilancia, Acquario. Intelligenza, riflessione, studio, assimilazione, acutezza, diplomazia, vita di relazione.
- Segni d’Acqua: Cancro, Scorpione, Pesci. Emotività, sensazione, sentimento, ispirazione, incostanza, fantasia, vita interiore.
Questa suddivisione è la più importante; anche in questo caso la preminenza di un gruppo, per il numero di pianeti che contiene, va tenuta presente nel complesso dell’intero schema.
moonA non è connesso  
Vecchio 06-06-2006, 16.50.00   #2
moonA
Cittadino/a
 
L'avatar di moonA
 
Data registrazione: 08-05-2006
Residenza: Emilia
Messaggi: 152
Predefinito

SIMBOLOGIA DEI DODICI SEGNI DELLO ZODIACO

Ariete
E’ il primo segno dello zodiaco ed è legato al risveglio della natura, alla nascita irruenta e impetuosa della vita dopo il lungo sonno invernale. Nella mitologia greca è associato alla storia di Frisso, figlio del re Atamante e di Nefele, fatto fuggire da quest’ultima sull’ariete dal vello d’oro per sottrarlo alle persecuzioni di Ino, seconda moglie di Atamante.
Toro
E’ il segno che corrisponde alla primavera in tutta la ricchezza del suo rigoglio, con l’esplosione della fioritura e la comparsa dei primi frutti. La grande spinta iniziale dell’Ariete si trasforma qui nell’esigenza di armonia, di pace e di sicurezza per preservare la vita e assicurarne la continuità. E’ il segno della Madre Terra, della grande nutrice. Il Toro, nell’antichità, è simbolo sacro di vita e per questo fatto viene venerato(Apis, nella mitologia egizia).
Gemelli
Quello dei Gemelli è il periodo in cui i frutti non sono ancora maturi per essere raccolti e la terra li tiene ancora legati a sé nell’attesa della separazione. La natura sta finendo il ciclo evolutivo primaverile ed è in procinto di iniziarne uno nuovo, quello dell’estate. Siamo nella fase di transizione tra una stagione e l’altra, simboleggiata molto chiaramente dalla duplice natura del segno. I Gemelli, infatti, esprimono la dualità, l’ambivalenza, la parte conscia e inconscia dell’individuo, il maschile e il femminile. E’ il segno delle due facce in ogni cosa, ma anche della presa di coscienza di sé attraverso la conoscenza. Nella mitologia greca è legato alla leggenda di Castore e Polluce, gli eroici fratelli ai quali Zeus concesse, per l’amore che li legava, di rimanere uniti dopo la morte nell’Olimpo e nell’Ade.
Cancro
Siamo ormai nel periodo della maturazione dei frutti, quando la natura è più feconda, i campi sono lussureggianti di messi dorate e i semi stanno dando i frutti. Il segno esprime nel modo più vistoso tutte le caratteristiche femminili della maternità. Il pianeta dominante è la Luna, da sempre simbolicamente legata alla natura e a tutto ciò che appartiene al grembo materno. Il Cancro è, quindi, il segno associato per eccellenza alla gestazione, alla madre, all’acqua originale, al latte materno, all’utero e, di conseguenza, alla casa vista come rifugio, come luogo protettivo. Rappresenta le origini, i rapporti con la madre, il focolare domestico, la patria. Nella mitologia sono associate al Cancro le divinità lunari simboleggianti i valori riproduttivi(come il Dio egizio Anubi, simbolo dell’energia di conservazione della vita eterna, o la Dea greca Artemide, protettrice delle acque, della vegetazione e della maternità).
Leone
L’estate è al suo apogeo. Il Sole al culmine della sua potenza porta le messi alla loro completa maturazione. Siamo ormai al momento della raccolta dei frutti e la natura rifulge nel massimo del suo splendore. Simbolicamente il Leone corrisponde al momento dell’affermazione individuale, della coscienza e della volontà dell’io. Rappresenta la vitalità, l’energia controllata e costante, il desiderio di potenza soggettiva, il passaggio dalla fase inconscia a quella conscia. Nella mitologia viene associato all’uccisione del leone di Nemea, prima fatica di Ercole e dimostrazione, quindi, della sua forza virile.
Vergine
Le messi sono ormai falciate, inizia la selezione del raccolto. La natura ha completato il primo ciclo evolutivo, la terra inaridisce, l’energia vitale si attenua. Nella mitologia la Vergine è legata alla storia di Demetra, Dea della Terra, e di sua figlia Persefone, venerata come protettrice dell’agricoltura.
Bilancia
La natura si concede una pausa prima di ricevere il seme che la feconderà nuovamente. Siamo a metà tra o due cicli vitali, quello evolutivo e quelli involutivo. L’autunno inizia, infatti, quando il giorno è uguale alla notte e la natura sembra cercare un equilibrio con il tutto. Con la Bilancia, segno dell’armonia e della giustizia, l’individuo non è più solo davanti a se stesso, ma cerca di completarsi nei confronti dell’altro. Rappresenta l’unione, il matrimonio, le associazioni, cerca il rapporto attraverso l’amore e l’affetto. Sebbene non esista un mito preciso legato al segno, la Bilancia viene associata a Venere Afrodite, Dea della bellezza, delle arti, della sensualità.
Scorpione
La vegetazione muore, decomponendosi lentamente sotto le piogge autunnali. Il seme, ormai sotterrato, sta iniziando il lungo viaggio notturno nella terra in attesa della rinascita. E’ la fase durante la quale tutto deve morire, non per porre termine definitivamente alla vita, ma per trasformarsi poi con una nuova resurrezione. Lo Scorpione è teso a distruggere tutto ciò che esiste per ricostruirlo e ricomporlo sotto nuove forme. Nella mitologia il segno è legato alla leggenda di Orione, il cacciatore punito dagli Dei per la sua violenta e distruttiva aggressività.
Sagittario
Sotto la terra ormai spoglia i semi cercano la collocazione ideale per potersi trasformare, nei mesi seguenti, in quelle che saranno le nuove piante. L’energia sagittariana opera in proiezione di ciò che lo Scorpione ha accumulato, per destinarlo a un fine. Si giustifica in questo senso l’immagine del Centauro mentre scocca una freccia verso l’alto. La figura mitologica del Centauro, la cui metà inferiore è animale mentre quella superiore è umana, sta a significare l’uomo proteso nella conquista della sfera spirituale attraverso la vittoria sulla propria istintività irrazionale. Nel mito, il Sagittario è legato alla figura di Chitone, il più sapiente dei Centauri, educatore di Dei e di eroi greci quali Achille, Atteone, Asclepio, Peleo.
Capricorno
La natura è ormai immersa in quello che da fuori appare come un grande sonno. Il seme, definitivamente accolto nel grembo della terra, deve crearsi tutte le difese per sopravvivere ai pericoli del gelo che ne minacciano la vita. E’ il segno di Saturno, il freddo pianeta della razionalità, e di Urano, quello della forza di decisione, senza la quale niente potrebbe sopravvivere in un momento in cui tutto cospira contro la conquista della vita, che appare ancora lontana. Nel mito, il Capricorno(Pesce-Capro) è simbolo di Ea, che i babilonesi veneravano come Dio dell’acqua e della sapienza.
Acquario
Le radici si stanno formando a poco a poco nella terra e conquistano lo spazio al quale si adatteranno con estrema disponibilità per potersi sviluppare tutte insieme e dare alla nuova pianta la possibilità di raggiungere la superficie. Nel mito l’Acquario è legato alla leggenda di Deucalione, figlio del re di Tessaglia, che riuscì a scampare, sulla sua barca, allo spaventoso diluvio che aveva sommerso la Grecia: simboleggia perciò la capacità di elaborare nuove forme di civiltà.
Pesci
Siamo alla fine dell’inverno, in un momento di transizione tra una stagione e l’altra, quando le nevi si sciolgono e contemporaneamente spuntano i primi germogli. E’ ancora un mondo indefinito in cui tutto sembra dissolversi per dar modo alla natura di rinascere nel nuovo ciclo arietino che seguirà. Nel mito il segno dei Pesci è legato alla leggenda di Derceto, che per sottrarsi alla realtà si getta in mare. Per questa Poseidone la punisce, trasformandola nel corpo indefinito di una sirena, metà pesce e metà donna. Proprio in questa figura mitologica viene espresso molto bene il simbolismo del segno, che meno di ogni altro sostiene l’urto con il reale e si sente terribilmente attratto dall’inconscio, dal sublime e dall’immenso dove, però, l’io può anche trovare l’annientamento.
moonA non è connesso  
Vecchio 06-06-2006, 19.42.34   #3
Era
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Era
 
Data registrazione: 29-05-2004
Messaggi: 2,671
Predefinito

brava Moon.... bel lavoro...
__________________
Dio mi conceda
la serenità di accettare
le cose che non posso cambiare
il coraggio di cambiare
quelle che posso cambiare
e la saggezza
di distinguere tra le une e le altre
Era non è connesso  
Vecchio 07-06-2006, 14.22.21   #4
moonA
Cittadino/a
 
L'avatar di moonA
 
Data registrazione: 08-05-2006
Residenza: Emilia
Messaggi: 152
Predefinito

Se avete richieste di argomenti di astrologia fate pure........quello che posso lo scrivo!!
moonA non è connesso  
Vecchio 07-06-2006, 17.25.38   #5
stella
Organizza eventi
 
L'avatar di stella
 
Data registrazione: 09-04-2006
Messaggi: 2,038
Predefinito

Vorrei sapere quale legame c'è fra il cielo di nascita e i corpi celesti a cui sono collegati i segni zodiacali.
Le forze che muovono i corpi celesti nelle loro orbite sono le stesse che influenzano il nostro carattere???
Il nostro modo di essere in questo caso sarebbe determinato dal nostro cielo di nascita....
come se la nostra venuta al mondo fosse un punto fisso in un determinato "momento di tempo" nel cielo....

Ciao

stella non è connesso  
Vecchio 08-06-2006, 17.18.57   #6
moonA
Cittadino/a
 
L'avatar di moonA
 
Data registrazione: 08-05-2006
Residenza: Emilia
Messaggi: 152
Predefinito

Le forze che influenzano i corpi celesti influenzano anche la vita sulla terra, quindi come agiscono sulle condizioni atmosferiche, sui terremoti, sulla vita dei batteri e di tutti gli esseri viventi possono innescare reazioni nelle profondità del corpo umano. Comunque se vuoi sapere qualcosa di più specifico non mi intendo di astronomia, però diversi scienziati del passato queste cose le hanno dimostrate.
Per quanto riguarda il cielo di nascita, influenza sì il nostro modo di essere, ma fino ad un certo punto, nel senso che il cielo di nascita rappresenta una personalità temporanea...(adesso complico il discorso)....in quanto abbiamo una personalità permanente che è il risultato delle varie incarnazioni, una specie di carattere di base....che rimane sempre, solo che viene "coperto" da quello del tema di nascita.
Per sapere il vero carattere, cioè la personalità permanente, bisognerebbe fare il tema del cielo al momento del concepimento (cosa molto difficile, in quanto sapere esattamente quando è avvenuta la fecondazione è quasi impossibile).
Comunque l'astrologia non è come la divinazione(carte, ecc), non si possono fare previsioni certe, in quanto ognuno è libero di scegliere come comportarsi...l'astrologia indica solo le possibilità.
moonA non è connesso  
Vecchio 08-06-2006, 19.18.43   #7
stella
Organizza eventi
 
L'avatar di stella
 
Data registrazione: 09-04-2006
Messaggi: 2,038
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da moonA
Le forze che influenzano i corpi celesti influenzano anche la vita sulla terra, quindi come agiscono sulle condizioni atmosferiche, sui terremoti, sulla vita dei batteri e di tutti gli esseri viventi possono innescare reazioni nelle profondità del corpo umano. Comunque se vuoi sapere qualcosa di più specifico non mi intendo di astronomia, però diversi scienziati del passato queste cose le hanno dimostrate.
Per quanto riguarda il cielo di nascita, influenza sì il nostro modo di essere, ma fino ad un certo punto, nel senso che il cielo di nascita rappresenta una personalità temporanea...(adesso complico il discorso)....in quanto abbiamo una personalità permanente che è il risultato delle varie incarnazioni, una specie di carattere di base....che rimane sempre, solo che viene "coperto" da quello del tema di nascita.
Grazie della risposta. Comunque qui si parla di astrologia, non di astronomia, e devo dire che comunque certe caratteristiche delle persone corrispondono ai loro segni zodiacali: io per esempio sono capricorno ascendente cancro e mi riconosco in pieno nelle caratterische dell'uno e dell'altro segno.
Ma se dovessi calcolare grosso modo la data del concepimento, andando 9 mesi indietro alla mia data di nascita, cadrei nel segno del toro oppure dell'ariete, in cui non mi riconosco proprio.
Un altro studioso di astrologia mi aveva detto che comunque la data che conta è quella in cui si aprono gli occhi sul mondo, quindi il momento della nascita, perchè prima non si è individui separati dalla vita della madre.
Io penso che comunque, essendo noi stessi fatti di "materia" in qualche modo siamo influenzati dai movimenti dei corpo celesti, un po' come la luna influenza le maree.
Il discorso sulla reincarnazione però non mi è molto chiaro, è come se una persona fosse nata una volta per tutte e si portasse dietro le sue caratteristiche di base mutando qualcosa a seconda del cielo che c'era al momento della sua nascita di vita in vita...
Io penso che ognuno di noi ha solo una vita da vivere, comunque mi piacerebbe avere qualche chiarimento su questo punto.
Ciao e grazie della tua pazienza!!!!

stella non è connesso  
Vecchio 08-06-2006, 19.41.07   #8
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 7,149
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da stella
Il discorso sulla reincarnazione però non mi è molto chiaro, è come se una persona fosse nata una volta per tutte e si portasse dietro le sue caratteristiche di base mutando qualcosa a seconda del cielo che c'era al momento della sua nascita di vita in vita...
Io penso che ognuno di noi ha solo una vita da vivere, comunque mi piacerebbe avere qualche chiarimento su questo punto.
Ciao e grazie della tua pazienza!!!!


C'è una parte che si reincarna e una parte nuova. La parte nuova è influenzata (come tendenza) dagli astri... l'altra parte sceglie l'influenza...
Ray non è connesso  
Vecchio 08-06-2006, 19.44.20   #9
moonA
Cittadino/a
 
L'avatar di moonA
 
Data registrazione: 08-05-2006
Residenza: Emilia
Messaggi: 152
Predefinito

Ho questa opinione perchè credo nella reincarnazione......non esiste solo l'astrologia tradizionale....considero anche quella karmica.....
Mi sembra che il discorso reincarnazione ti sia chiaro, l'hai espresso in modo giusto, però se credi che ci sia solo una vita da vivere.....
Forse per il discorso reincarnazione di vorrebbe un topic apposito.....comunque chiedi pure....nel caso lo apriremo!!
moonA non è connesso  
Vecchio 08-06-2006, 19.47.23   #10
moonA
Cittadino/a
 
L'avatar di moonA
 
Data registrazione: 08-05-2006
Residenza: Emilia
Messaggi: 152
Predefinito

Giusto Ray!!....la penso come te.
moonA non è connesso  
Vecchio 26-07-2006, 14.04.57   #11
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 7,629
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da moonA
Per quanto riguarda il cielo di nascita, influenza sì il nostro modo di essere, ma fino ad un certo punto, nel senso che il cielo di nascita rappresenta una personalità temporanea...(adesso complico il discorso)....in quanto abbiamo una personalità permanente che è il risultato delle varie incarnazioni, una specie di carattere di base....che rimane sempre, solo che viene "coperto" da quello del tema di nascita.
.
Ciao MoonA grazie per la tua disponibilità! Premetto che sono ignorante in materia...ma un amico, che studia da anni astrologia, mi disse tempo fa che la vera personalità è quella dell'ascendente, a te risulta?
Grazie!
griselda non è connesso  
Vecchio 27-07-2006, 19.13.11   #12
moonA
Cittadino/a
 
L'avatar di moonA
 
Data registrazione: 08-05-2006
Residenza: Emilia
Messaggi: 152
Predefinito

Detta così non mi risulta.....l'ascendente rappresenta il temperamento, l'apparenza, la prima impressione che facciamo, il comportamento.....ma in fondo in fondo è il segno solare che rappresenta la vera personalità(escludendo il discorso della personalità permanente e temporanea, adesso mi riferisco al semplice tema natale).....ti faccio un esempio, mettiamo che tu sei del segno dei pesci e l'ascendente è in leone, chi non ti conosce bene e non sa com'è il tuo carattere, noterà i lati leone, perchè è l'ascendente che risalta, magari apparirai sicura te, estroversa e autoritaria, caratteristiche che non appartengono ai pesci, ma chi ti conosce sa che in fondo sei anche insicura, ipersensibile e mutevole, come i pesci.
Spero di essermi spiegata bene..... .....comunque mi piace parlare di queste cose...chiedi pure!!
moonA non è connesso  
Vecchio 27-07-2006, 19.23.57   #13
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 7,629
Predefinito

Grazie infinite per la spiegazione!
griselda non è connesso  
Vecchio 27-07-2006, 22.11.48   #14
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 7,149
Predefinito

segno = traccia, tracciato, impronta, sentiero, tendenza...

ascendente = ascensore, bordi del tracciato, direzione, possibilità...
Ray non è connesso  
Vecchio 28-07-2006, 14.30.46   #15
moonA
Cittadino/a
 
L'avatar di moonA
 
Data registrazione: 08-05-2006
Residenza: Emilia
Messaggi: 152
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da griselda
Grazie infinite per la spiegazione!
Non c'è di che ....se hai altre domande sono a tua disposizione
moonA non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Con quali segni andate più d'accordo? *Sissi* Astrologia Occidentale 22 17-05-2011 20.20.12
I segni...... latino Esoterismo 20 04-08-2006 00.24.10
ZODIACO BUFFO Era Astrologia Occidentale 1 12-06-2004 23.04.01


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 14.39.51.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271