Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Tempio > Psicologia moderna e antica

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 18-10-2010, 22.43.41   #126
nikelise
Organizza eventi
 
L'avatar di nikelise
 
Data registrazione: 29-09-2007
Messaggi: 2,329
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Edera Visualizza messaggio
Io credo che casi di invasamento mistico, conversioni, voti ecc dipenda da questo meccanismo. Non saprei quanti casi ma ragionandoci un attimo cosa può coprire questo bisogno di amore sovra-umano? Dio, o meglio la sua idea...
No non Dio ma Edera che ami se stessa quanto poi un domani potra' amare qualcun altro .
nikelise non è connesso  
Vecchio 18-10-2010, 22.47.56   #127
nikelise
Organizza eventi
 
L'avatar di nikelise
 
Data registrazione: 29-09-2007
Messaggi: 2,329
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Sole Visualizza messaggio
Non è che non ci si sente mai pieni.. non si sente proprio. Le emozioni sono bloccate e i sentimenti sono bloccati. Non si è in grado di prendere e di ricevere, la porta è chiusa in entrata non si è mai imparato ad aprirla ma c'è il tentativo disperato di farsi amare e per farsi amare bisogna dare .. l'impressione di amare l'altro e quindi il personaggio che si incarna da.
Il dare che sto intendendo io non è il dare che stai intendendo tu. Magari puoi definirlo meglio se vuoi, altrimenti finisce che magari siamo lontani anni luce e non ci capiamo mai.

Scusa Edera se ti tiro dentro ma hai descritto bene quando hai detto che ti sembra tutto fermo e fermo è freddo.

Se non merito una cosa e mi sento frustrato nella sensazione di avere qualcosa che non merito tenderò a compensare restituendo, e per evitare di avere tenderò ad essere sempre io quello dalle "spalle larghe" che da, che non ha bisogno di parlare con nessuno, che se la cava da sola... uno che ha carenze affettive non se la da nemmeno la possibilità di essere amato il problema però è che non sa come si ama. Non sa nemmeno che esiste un sentimento che riempie... il cuore.
Ma è chiaro che parliamo di un agire compensatorio quando dico dare.
La vuoi una definizione cruda del dare che intendi tu ?
Bene eccola , quel dare e' chiedere l'elemosina per sopravvivere .
Questo e' quello che penso .
nikelise non è connesso  
Vecchio 18-10-2010, 23.04.48   #128
Edera
Bannato/a
 
Data registrazione: 28-04-2009
Messaggi: 1,834
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da nikelise Visualizza messaggio
La vuoi una definizione cruda del dare che intendi tu ?
Bene eccola , quel dare e' chiedere l'elemosina per sopravvivere .
Questo e' quello che penso .
Puoi pensarla anche così, in ogni caso in certe situazioni ci si trova e basta, è la vita che ti ci mette dentro poi sta a uno tentare di uscirne se vorrà. Per l'ultimo post non ho scritto che mi farò suora, parlavo di ciò che penso osservandomi intorno, non della soluzione al mio vuoto, figurati.
Non dico oltre per rispetto del forum.
Edera non è connesso  
Vecchio 18-10-2010, 23.08.17   #129
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,529
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da nikelise Visualizza messaggio
La vuoi una definizione cruda del dare che intendi tu ?
Bene eccola , quel dare e' chiedere l'elemosina per sopravvivere .
Questo e' quello che penso .
Infatti lo è, come lo sono altri atteggiamenti diversi che non sono questo. Tutti elomosiniamo la sopravvivenza in un modo o nell'altro fintanto che non siamo liberi da certi meccanismi. Ad ognuno il suo.
Ma quello non è il dare che intendo io.. quello è il dare che sto cercando di descrivere nel meccanismo e nella sua complessità ribadendo che è quello che ho osservato e che so essere così, poi ci saranno anche altre sfumature che non vedo.

Non hai risposto alla domanda però, l'hai rigirata, ma comunque andremmo fuori tema ci sono thread che parlano del dare se può interessare qualcuno è sempre interessante riprendere il discorso.
Sole non è connesso  
Vecchio 18-10-2010, 23.33.55   #130
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,529
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da webetina Visualizza messaggio
Scusa Sole non mi è chiarissimo, non capisco se è ciò che credi, o se descrivi un meccanismo.
Entrambe le cose. E' quel che ho osservato.
Quote:
Se non si è in grado di amare, per cominciare ad esserlo è una condizione necessaria dare?Se non può non può.
Infatti, non ho detto questo ma che si tende a dare agli altri per compensare il bisogno di sentirsi importanti e le mancanze.
Quote:
Bisognerebbe avere la fortuna di incontrare gente che vuol amarci lo stesso per primi, e allo stesso tempo aprirci a ricevere, perchè poi si invertano le cose nel proprio destino. E' per me più importante però trovare le situazionein cui potere ricevere gratuitamente, perchè credo fermamente che quel qualcuno che ci vuol amare veramente trova il modo per farcelo accettare e permettere quel minimo di riempimento che induca alla capacità di amare a sua volta, e così via sempre di più.
Questo certamente è l'ideale.. magari anche lo troviamo ma non lo riconosciamo o lo sfuggiamo perchè non lo reggiamo... sai quante volte? Però rimane dentro..
In ogni caso penso che la soluzione definitiva e quindi la migliore sia quella di risolvere dentro di noi trovando la forza che può anche essere una spinta esterna di chi ci ama gratuitamente o che ci mostra qualcosa senza che lo avessimo calcolato...

Abbattere un muro di cui parlava Uno è anche osservare un meccanismo conoscerlo e poi invertirlo o azzerrarlo. E questo lo possiamo fare solo da soli..
Sole non è connesso  
Vecchio 19-10-2010, 02.49.09   #131
nikelise
Organizza eventi
 
L'avatar di nikelise
 
Data registrazione: 29-09-2007
Messaggi: 2,329
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Edera Visualizza messaggio
Non dico oltre per rispetto del forum.
Come vuoi ,
ma sono cose che ho detto a me stesso non vedo perche' non dirle anche qui .
nikelise non è connesso  
Vecchio 19-10-2010, 12.50.42   #132
dafne
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di dafne
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 3,560
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da RedWitch Visualizza messaggio
Un'altra cosa , potrebbe essere accettare di non poter sdebitarsi quando qualcuno da/aiuta, nemmeno se ci si sente in difetto, accettare insomma di non poter dare... e la propria imperfezione.

Ecco Red hai detto una cosa molto importante, bellissima, secondo me.
Questa cosa è chiarissima scritta, persino ovvia, ma difficilissima almeno nel mio personale da applicare.
Essere aiutata e basta senza dare qualcos'altro indietro,
Accettare di non poter dare.
Lasciarsi amare. brrrrrrrr

Non è per nulla ovvio, si elemosina si Nike ma come la passi tu, nel modo di esprimerti che usi tu diventa praticamente una colpa.
Invece è solo un dato di fatto e va guardato e accettato.

Io non sono ancora in grado di eliminare l'elemosima ma posso tentare di direzionarla verso almeno una zona protetta, verso qualcuno che sappia contenermi, verso qualcuno o qualcosa che sia disinteressato a me.
(Disinteressato nel senso proprio di non interessato, cioè non in attesa di interesse, di compenso.Forse per questo la divinità riesce a sostenerci meglio))

Il problema è che la sola minima percezione del disinteresse mi conduce all'idea del non amore, e finchè esisterà quella percezione esisterà il problema.
Assieme a questo devo riuscire ad accettare di poter essere amata, di poter essere oggetto dell'amore altrui.
Sole definisce benissimo il meccanismo del ributtare indietro secondo me, almeno nella mia percezione delle cose, se mi arriva attenzione, attenzione di quella buona, io non la riconosco o cmq non è la "solita", entro in disagio e la rimpallo immediatamente.
Bon è pur vero che si rimpalla anche quella non buona..uhm

Appena sotto ho visto il bisogno di ridare e ridare tanto per poter riavere tanto ma c'è anche un'altra cosa. Dell'attenzione che ho vissuto una parte, quella più forte, più calda (inteso come calore umano) non mi è piaciuta,è stata di puro interesse, mi serviva ma mi ha tolto qualcosa.

Quindi voglio sentirmi viva e al caldo ma quel caldo mi costa troppo in termini che ancora non sò ben definire.
Allora ho trovato un meccanismo di difesa, la ributto indietro al volo perchè la voglio si ma neanche tanto. Un conflitto interiore senza fine.

Ma stò ancora solo all'inizio dell'osservazione, magari me la racconto ancora tantissimo.

Di certo c'è che, per esempio, se mi vengono a trovare degli ospiti io mi colmo di stupore e gratidutide e di inadeguatezza e devo riempirli di regali (che sia una compensazione dell'inadeguatezza che giro a loro perchè la percepisco io?).
Quando rifiutano i regali mi sento rifiutata anch'io, e questa cosa è spaicevole. Ho provato a dire va bene senza insistere ma dentro si è generato un vortice, non sò come spiegarlo, un risucchio. Un buco.

A quel punto un giorno mi sono focalizzata sulla persona dicendomi che non aveva bisogno di regali per volermi bene e poi su di me dicendomi che potevo accettare che stesse bene così, che io avessi fatto o dato abbastanza, o alla fine che semplicemente non sussisteva il bisogno di dare e tirare e fare ancora.

Sono rimasta ferma e l'affetto (scusate ma parlar d'amore ancora mi mette a disagio) mi ha investito come un treno merci è durato un secondo e grazie al cielo! perchè se fosse duratoi anche solo un attimo di più non l'avrei retto e avrei annaspato alla ricerca dei vecchi meccanismi per chiudermi di nuovo. Distruggendo di nuovo tutto.

Si ho parecchio da lavorarci ma è una sensazione di quelle che non si possono ben descrivere. Io ho il mio amore tu hai il tuo amore e vicini si amplificano ma non aumentano o diminuiscono...vabbeh stò partendo per la tangente vado a fare il pranzo
dafne non è connesso  
Vecchio 29-03-2012, 17.46.53   #133
Arianna
Cittadino/a
 
L'avatar di Arianna
 
Data registrazione: 16-03-2012
Messaggi: 137
Predefinito

è un bel topic, questo.
Sia nello svolgimento che nei contenuti, per certi versi mi ricorda quello che m'ha attirato qui, inizialmente.
Li rileggerò, entrambi, con buona calma perché per ora voglio più godermi la bella sensazione che m'ha fatto.
__________________
Arianna non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Repressione griselda Psicologia moderna e antica 66 10-07-2011 15.39.58
Tutto sotto "controllo" RedWitch Esperienze 74 31-03-2011 11.25.44
Rispettare l'altro griselda Psicologia moderna e antica 17 28-12-2009 00.24.47
Vergogna Kael Psicologia moderna e antica 44 04-12-2008 11.46.21
Informazioni Sui Fiori Era Fiori di Bach 23 01-09-2006 02.09.41


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 02.07.51.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271