Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Giardino Filosofico > Esperienze

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 22-12-2011, 19.01.02   #1
Astral
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Astral
 
Data registrazione: 01-08-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 3,424
Predefinito Non sentire il Natale

Passavo giusto in tag, e ho detto perchè non aprire un topic.

Quest'anno, ma è già da un po' di anni che non sento il Natale, non so se dipenda che non vado anche più in Chiesa, o che ora in famiglia siamo solo 3, che certi parenti sono occupati e che altri meglio perderli che acquistarli, che perdendo lavoro, o lavorando a progetto la differenza tra lavoro e vacanza sfuma.

Non è meno colpa della crisi, ma non sento più l'atmosfera natalizia, è da un po' di anni, ma sembra che la cosa peggiori sempre.
Da bambino eri contento per i regali forse e per i giorni di festa a casa, da adolescente festeggiavi con parenti, ora boh, non saprei, anzi ti rode perchè magari metti pure qualche kg in piu.

A voi vi capita e secondo voi da cosa dipende?
__________________
Astral
Astral non è connesso  
Vecchio 22-12-2011, 19.10.51   #2
luke
Organizza eventi
 
L'avatar di luke
 
Data registrazione: 27-03-2009
Messaggi: 2,181
Predefinito

Come scritto in tag non la sento più da parecchi anni, almeno 8-9.
Certo il massimo era da bambino, i regali i giochi...
anche da adolescente o poco più era bello, stavi in vacanza, si riunivano i parenti ecc
NOn si se questo era spirito natalizio, di sicuro era lo spirito che avevo io a Natale.

Ora lavoro fino al 24, i parenti iniziano a farlo altrove, c'è chi si sposa, chi inizia ad avere problemi di salute, guai vari ...è normale sia così è la vita, la base vera è come si sta personalmente, se sei tranquillo sereno ecc, puoi avvertire qualcosa in queste occasioni , anche se non arrivi ai livelli di quando eri bambino, quelli forse non torneranno più(come i pomeriggi di maggio o le merendine di quando eri bambino..... ), è comunque importante averli vissuti.
Se il presente non ti soddisfa molto è ovvio tornare nostalgicamente indietro, o sperare che i prossimi siano migliori.
Lavoriamo e speriamo....
__________________
in tenebris lux factus sum

Ultima modifica di luke : 22-12-2011 alle ore 19.15.16.
luke non è connesso  
Vecchio 22-12-2011, 23.16.59   #3
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,572
Predefinito

Secondo me è un passaggio. Non lo si sente più quando si cresce perchè non è più "come quando" eravamo bambini o "come quando" eravamo abituati a considerare Natale.
Da adulti il Natale bisogna conquistarlo dentro, crederci, scoprire cosa è e come arrivare ad accoglierlo, ogni anno un passetto in più o in meno ma almeno avremmo fatto si che sia rimasto vivo..

Anche io quest'anno devo dire che ho fatto fatica, ma poi ho cominciato ad augurarlo a tutti "come quando" si faceva quando ero piccola... ho cominciato a pensarci, a crederci...
Il Natale può essere vivo anche se si è soli.

__________________
Se non sarò me stesso chi lo sarà per me? E se non ora, quando?
Sole non è connesso  
Vecchio 23-12-2011, 09.28.54   #4
Edera
Bannato/a
 
Data registrazione: 28-04-2009
Messaggi: 1,834
Predefinito

Io mi reputo fortunata da questo punto di vista: lo sentivo molto, come tutti i bambini per via di attese, regali ecc.. Poi lo persi seriamente anch'io, per un bel po' di tempo. Negli ultimi anni invece si è riacceso un lumicino che mi regala belle sensazioni, di rinnovo e di speranza, come se qualcuno mi dice: non sei sola, ci sono Io
Il contorno dei parenti ecc.. Può essere piacevole a volte, altre sarebbe meglio scappare, comunque rimane un contorno. Inoltre essendo femmina, ci trovo sempre gusto a fare alberi e accozzaglie scintillanti varie, questo credo sia irrimediabile!
Edera non è connesso  
Vecchio 23-12-2011, 09.42.45   #5
stella
Organizza eventi
 
L'avatar di stella
 
Data registrazione: 09-04-2006
Messaggi: 2,165
Predefinito

In questo periodo sono stata parecchio assente, anche se seguo sempre le discussioni del forum, volevo dire che io invece continuo a sentire molto il Natale... per me significa una luce che se con l'andare dei mesi dell'anno un po' alla volta sbiadisce, ritorna a risplendere nel buio della notte.
Non è tanto una questione di regali o di parenti, è quello che si sente dentro, e devo dire che con questa crisi sia di valori veri sia economica, che per forza di cose porta a passare le feste in modo più spartano, ritrovo quel Natale povero della mia infanzia dove emergono i valori veri e non solo quelli commerciali della pubblicità e mi piace molto di più.....
Astral, il fatto di non frequentare molto la Chiesa vale anche per me, ma devo dire che proprio il non essere partecipi alle liturgie domenicali e delle feste come il Natale e la Pasqua fa perdere un po' quel cammino, quel filo di congiunzione, quell'attesa, che ci dovrebbe accompagnare ogni giorno nella vita quotidiana, facendo passare il Natale solo come occasione di festa e di vacanza e di regali e non come occasione di riflessione e crescita interiore.
Comunque se non si sente tanto il Natale dentro di sè, comunque lo si vive, il fatto di sentirne la mancanza significa che non ti è indifferente...
Auguro a tutti di cuore un sereno Natale.
__________________
स्तेल्ल
stella non è connesso  
Vecchio 23-12-2011, 10.21.06   #6
Edera
Bannato/a
 
Data registrazione: 28-04-2009
Messaggi: 1,834
Predefinito

Scusa Astral, non ho risposto alla tua domanda finale del topic. Anche per me quello che ti sta accadendo è una fase di passaggio.. Qualcosa mi dice che probabilmente ritroverai tutto e ancora di più!
Edera non è connesso  
Vecchio 23-12-2011, 11.07.34   #7
Astral
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Astral
 
Data registrazione: 01-08-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 3,424
Predefinito

Si lo spero, per uno che ricerca spiritualmente, Natale dovrebbe essere ogni giorno dell'anno. Sicuramente andare in chiesa e vivere momenti di vita comunitari aiuta di più, ma ormai quei momenti sono passati, andare in chiesa non aiuterebbe molto ora, non si rivivrebbero le stesse cose.

Curioso poi che tutti ci preoccupiamo di sentire il Natale, ma se non sentiamo la Pasqua poi non ci facciamo grandi problemi. Sarà che in quel periodo la gente comincia ad andare al mare?
__________________
Astral
Astral non è connesso  
Vecchio 23-12-2011, 11.13.45   #8
Edera
Bannato/a
 
Data registrazione: 28-04-2009
Messaggi: 1,834
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Astral Visualizza messaggio
Sarà che in quel periodo la gente comincia ad andare al mare?
Hihi, sì forse e forse perchè è più piacevole sentire o credere di sentire un messaggio di un bambino che nasce, di speranza ecc che quello di un uomo che muore, anche se infine muore per sconfiggere la morte.
Edera non è connesso  
Vecchio 23-12-2011, 12.09.02   #9
luke
Organizza eventi
 
L'avatar di luke
 
Data registrazione: 27-03-2009
Messaggi: 2,181
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Astral Visualizza messaggio
Si lo spero, per uno che ricerca spiritualmente, Natale dovrebbe essere ogni giorno dell'anno. Sicuramente andare in chiesa e vivere momenti di vita comunitari aiuta di più, ma ormai quei momenti sono passati, andare in chiesa non aiuterebbe molto ora, non si rivivrebbero le stesse cose.

Curioso poi che tutti ci preoccupiamo di sentire il Natale, ma se non sentiamo la Pasqua poi non ci facciamo grandi problemi. Sarà che in quel periodo la gente comincia ad andare al mare?
Ma infatti, a mio avviso, molto del cosidetto spirito natalizio è dato dal "contorno", i giorni di festa coi parenti, il fuoco acceso, i regali ecc
Si dovrebbe sentire anche Pasqua , la Pentecoste, L'immacolata e così via...
Sono giorni utili per ricordarsi alcune cose, non credo che in quei giorni accada chissà cosa, tipo una discesa improvvisa di Spirito Santo sul pianeta terra, non credo almeno.

Se la propria Ricerca prosegue come dovrebbe non dovresti avere "bisogno" di feste per ricordarti la nascita del Bambino, la Resurrezione ecc.
Se le cose non vanno come dovrebbero, al limite provi qualcosa per il contorno, e dopo una settimana stai come prima.
__________________
in tenebris lux factus sum
luke non è connesso  
Vecchio 23-12-2011, 18.33.41   #10
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 7,214
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da luke Visualizza messaggio
non credo che in quei giorni accada chissà cosa, tipo una discesa improvvisa di Spirito Santo sul pianeta terra,
Dovesse accadere chi se ne accorgerebbe?

Come dire che non si tratta di stabilire se avviene, ma appunto come sentire.
__________________

Ray non è connesso  
Vecchio 24-12-2011, 00.56.35   #11
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 7,869
Predefinito

E' tutto il giorno che tento di scrivere qualcosa sul Natale e risponderti Astral, sto cercando le parole per raccontare cosa è stato ed è il Natale per me.

L'anno per me è scandito da due momenti particolari, uno è la primavera e l'altro è il Natale sono loro che mi hanno sempre aiutato a vivere l'anno e questi due momenti sono stati le porte e le spinte per far girare la ruota del calendario.

Ho sempre amato il Natale e come potrebbe essere diversamente? Mi si è impresso dentro come emozione positiva, ricordi di momenti indimenticabili di un giorno Magico che fa nascere dentro la fede e la curiosità.

Poi arriva inesorabilmente anche la perdita dell'illusione e con essa la voglia di restare bambini per tornare ad avere la Magia a scandire parte della nostra vita.

E questo credo che accada poi anche durante la vita dove troviamo la Magia e la disillusione.
Ma se guardiamo in fondo al nostro cuore troviamo il Natale inscritto in esso.

Sono sicura che lo ritroverai.....

A me è capitato che i ricordi belli si mischiassero a quelli meno belli, c'è stato un tempo in cui il Natale è stato magnifico e poi un altro dove è avvenuto il contrario.

E anche ora che leggo di tutto sul Natale.... Astronomico e altro e l'ho analizzato sotto diversi punti di vita mi rendo conto che rimane sempre comunque importante come se risvegliasse Archetipi che si muovono nostro malgrado se solo lo lasciamo entrare a richiamarli.

Quest'anno è il secondo anno che lo ricostruisco con passione.... nonostante tutto io voglio fare di tutto per recuperare il Natale perchè il mio cuore ne beneficia ogni volta.......perchè riporta il mio spirito a volare alto nel cielo


Buon Natale
__________________
------------------------

ORDINE RITMO ARMONIA
griselda non è connesso  
Vecchio 24-12-2011, 09.38.01   #12
dafne
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di dafne
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 3,594
Predefinito

Io sono a livello zero quest'anno, con la scusa del trasloco non ho messo che una ghirlanda alla porta. Niente regali, non ci sono soldi nè meriti.
Neanche mi sono confessata, forse non andrò nemmeno a messa.

Stò osservando questo nulla in cui sono perchè se voglio ricominciare a festeggiare il Natale lo voglio fare per qualcosa che non sia la spinta consumista, il dovere o il rimpianto di un tempo felice.
Sperèm.
__________________
dafne non è connesso  
Vecchio 24-12-2011, 10.27.40   #13
Astral
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Astral
 
Data registrazione: 01-08-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 3,424
Predefinito

Ci lamentiamo che non sentiamo il Natale, ieri è morto il marito di una signora che canta al coro e che conoscevo, lascia lei sola con 4 bambini, pensa che bel Natale per loro...
__________________
Astral
Astral non è connesso  
Vecchio 24-12-2011, 13.03.41   #14
diamantea
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di diamantea
 
Data registrazione: 29-03-2010
Messaggi: 3,108
Predefinito

Per me il Natale vero, più bello era quello con la nonna. Lei faceva il Presepe, poi cantavamo le novene, si giocava con le nocciole, raccontava le favole, andavamo a messa. Erano i giorni più belli dell'anno.
Da grande ho cercato di portare avanti la tradizione a cui tenevo moltissimo. La notte di Natale cantavo nel coro e mi seguivo la messa. Poi i miei figli di catechismo seguivo con loro tutte le funzioni dell'anno.
Devo dire che dopo la mia separazione ho iniziato a distaccarmi, non vi era più quell'atmosfera familiare che mi piaceva molto anche se caparbiamente ho cercato di far continuare coinvolgendo la famiglia, con inviti vari.
I miei figli hanno sempre mangiato con me a Natale, un giorno sacro da passare con mamy, mio marito lo sapeva già e non insisteva molto.
Cinque anni fa, mancava solo mio padre, sono riuscita a riunire la mia famiglia al completo dopo moltissimi anni che non accadeva il giorno di Natale, un giorno di festa particolare, poi di nuovo i problemi ho iniziato a distaccarmi, ho mollato.
L'anno scorso ero stanca dal lavoro e di altre cose, così ho concesso ai miei figli di mangiare dal padre.
Un pò il teatro mi ha aiutata in questo distacco, tutta la settimana prima di Natale siamo impegnati con le prove e poi 22 e 23 sera gli spettacoli e poi concerti di Natale. Mi sento appagata e anche stanca, la vigilia penso solo a far la spesa chi c'è c'è figli compresi. Stiamo tutti bene e questo è il più bel regalo di Natale.
Domani il piccolo è dal padre, il grande lavora, preparo il pranzo con l'amore di mamma per lui e il collega e lo porto al lavoro, io con compagno Tina mamy e Mimma a casa tranquilli con il mio super sugo natalizio e maccheroni freschi fatti da me e spero pace senza discussioni.
Stasera da Tina tutti i figli i fratelli nipoti cugine e amici insieme, guardiamo il falò tradizionale in piazza, poi mangiamo, non troppo, suoniamo, cantiamo non credo, stanchi di ieri sera e il freddo che abbiamo preso in teatro sono senza voce però l'importante è stare insieme, poi vado in Chiesa a vedere nascere il Bambin Gesù e a nanna.

Come dice Astral ci sono tante altre storture, ieri è morto il padre della ragazza di mio figlio, 50 anni, più tardi andrò al funerale al posto di mio figlio che lavora e non può lasciare, lui è andato ieri. Questo per loro è un Natale doloroso come tanti altri simili nel mondo, per cui ringrazio Dio di questo pò di bene che ancora mi posso permettere in serenità.
__________________
"Due è meglio di una, la felicità si raddoppia!"
diamantea è connesso ora  
Vecchio 24-12-2011, 16.09.03   #15
webetina
Partecipa agli eventi
 
Data registrazione: 18-07-2009
Messaggi: 1,452
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da diamantea Visualizza messaggio
Tina mamy e Mimma....
.
Scusa non mi offendevo se scrivevi "tina!" o hai litigato con la genitrice stamattina?
__________________
"Le cose non sono sempre come sembrano...
Le cose sono esattamente come sembrano!"
webetina non è connesso  
Vecchio 24-12-2011, 16.52.41   #16
diamantea
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di diamantea
 
Data registrazione: 29-03-2010
Messaggi: 3,108
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da webetina Visualizza messaggio
.
Scusa non mi offendevo se scrivevi "tina!" o hai litigato con la genitrice stamattina?
No, tutto bene, era santificata oggi, pensa al sugo di domani
Mamy non è nome proprio, è nome generico di mamy!
__________________
"Due è meglio di una, la felicità si raddoppia!"
diamantea è connesso ora  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Caro Babbo Natale dafne Discorsi da Comari 44 21-12-2010 23.25.25
Lo Spirito del Natale nella letteratura griselda Letteratura & Poesia 1 11-11-2009 14.12.16
E' Natale griselda Letteratura & Poesia 0 07-12-2008 22.01.41
Caro Babbo Natale dafne Discorsi da Comari 13 19-12-2007 23.18.24


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 06.40.00.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271