Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Articoli > Scienza

Comment
 
Utilità Articolo Cerca in questo Articolo
Il dna dell'ameba conferma le guerre luce-tenebre delle migliori tradizioni
 Il dna dell'ameba conferma le guerre luce-tenebre delle migliori tradizioni


Inviato da  Uno
  21-12-2006
Predefinito Il dna dell'ameba conferma le guerre luce-tenebre delle migliori tradizioni

 Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  Ameba.jpg
Visite: 9610
Dimensione:  16.7 KB 
Per molto tempo (fino qualche anno fa) si è detto: "sei insensibile come un'ameba", "sei pigro come un'ameba" e chissà quant'altro. L'ameba è la forma più semplice di vita conosciuta, una sola singola cellula costituisce un individuo, infatti ameba è il nome comune di un genere: i protozoi, proto appunto primo/i.
Da circa un paio di anni fa le cose sono cambiate, in realtà è cambiata la concezione che ne hanno gli scienziati, l'uomo comunque probabilmente poco ne sa, la sequenza del dna completata alcuni tipi di protozoi ha evidenziato cose molto interessanti, in particolare la mappatura dell'Entamoeba histolytica

Dunque vediamo le cose che dal mio punto di vista sono molto interessanti, la prima è che un "animaletto" (non lo è ma consentitemi la licenza poetica) così piccolo , di una sola cellula, ha organi sensoriali molto complessi.... sente vi rendete conto? Ok non avrà sensazioni complesse come le nostre anche perchè l'elaborazione delle informazioni è quella che poi costruisce il sentire nella memoria, usando un esempio banale se io avessi un pc senza memoria le parole durerebbero il passaggio sullo schermo, la memoria fa diventare quelle parole dei testi, dei libri, delle email etc.
La conseguenza ancor più interessante di questo senso scoperto dei protozoi è che lo utilizzano, tra l'altro, per muoversi verso la luce, solo questo giustificherebbe l'apocalittico titolo, ma c'è altro.
Prima della mappatura con questo stesso nome (Entamoeba histolytica) veniva distinta solo un tipo di ameba, dopo aver terminato di conoscere la sequenza del dna si sa che sono due , morfologicamente (lo studio della forma) sono identiche, per questo non si distinguevano, ma una è indipendente, quella in densità maggiore, l'altra è invasiva, e in certi casi si trasformano dalla prima alla seconda
 
luce e tenebre
Nome:  guerra_luce.jpeg
Visto: 1830
Taglia:  2.6 KB
due facce della stessa medaglia
 
Ricapitoliamo brevemente prima di continuare, si muovono attratte dalla luce, sentono quindi hanno una seppur minima capacità decisionale, quantomeno per reazione, si trasformano da tranquilli individui in cannibali in questo caso si annidano in posti anche relativamente bui.

Se al posto di amebe e protozoi, al posto di Entamoeba invasiva o indipendente usassimo altri nomi, che so... buoni e cattivi, guerrieri della luce e guerrieri delle tenebre etc etc ecco che alcuni racconti assumono un'altro valore dal micro andando al macro, dal visibile all'invisibile, almeno a occhio nudo.

Ci troviamo in uno scenario i cui il buono è un tranquillo individuo che circola seguendo la luce, poi di colpo muta e si rintana al buio diventando cattivo e mangiandosi altri. Che cosa fa avvenire la mutazione?
Qui purtroppo la scienza, almeno da me conosciuta, ancora si ferma, riesce oggi a malapena a distinguere le due specie che sono sostanzialmente uguali e questo dovrebbe far pensare a livelli più alti, nella stessa forma ci possono essere opposti, per una conseguenza logica ci possono essere uguali in forme diverse.
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  ameba-poetica.jpg
Visite: 562
Dimensione:  22.6 KB
visione artistica ma non tanto astratta

Se invece utilizziamo conoscenze di una scienza antica sappiamo che questo è il processo dell'evoluzione, l'organismo più semplice in varie forme mangia altri organismi simili, così diviene più complesso, per far ciò è costretto a perdere l'individualità del livello precedente e la sua capacità/resistenza alla luce, cambia tipo di nutrimento fino alla prossima trasformazione, ma questo è un discorso che sarà meglio continuare in altre sezioni.
Nome:  p.gal.alba.ill.002.Am.061.bruco.JPG
Visto: 2134
Taglia:  18.5 KBClicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  farfalla.jpg
Visite: 548
Dimensione:  22.7 KB

il bruco dal bozzolo buio prima o poi esce.....


  #1  
By Uno on 27-01-2007, 12.39.13
Predefinito

Rispondi citando
Comment


Utilità Articolo Cerca in questo Articolo
Cerca in questo Articolo:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
You may non post new articles
You may non post comments
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 14.02.32.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271