Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Botteghe > Ecologia, Altro consumo, Dietrologia etc etc

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 01-06-2009, 13.32.57   #1
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,478
Predefinito Africa contro le celebrità

Prendo l'argomento da una rivista che leggevo in cui ho trovato l'intervista a Dambisa Moyo che è una economista dello Zambia ma che ha studiato tra Harvard ed Oxford.
La sua accusa è abbastanza importante ed è relativa alle celebrità e ai paesi europei che fanno opere di beneficenza per l'Africa.
Cito le parole della donna riportate nell'intervista: Se vogliamo permettere che l'Africa si riprenda, bisogna smetterla con la solidarietà patianta a opera delle star e con gli aiuti da parte dei governi stranieri.
Per lei l'Africa ha solo bisogno di libero mercato e microcredito.
Denuncia il fatto che in 60 anni di beneficenza l'Africa ha ricevuto 1.000 miliardi di dollari eppure è rimasta sempre uguale se non peggiorata. Menziona paesi come la Cina e l'India dove invece esiste un vero rinnovamento ed una crescita interna.
Dambisa fa una riflessione sui motivi che hanno portato altri paesi allo sviluppo e l'Africa no ed è secondo me più che realistica. Analizza il fatto che gli aiuti così "regalati" stimolano la corruzione dei leader, la dipendenza della gente che non si rimbocca più le maniche per aiutare se stessa uccidendo così lo spirito di iniziativa. La soluzione che lei vede è di lasciare ai governanti africani la parola e l'iniziativa e l'istituzione di un microcredito di modo da creare forme di lavoro e di scelta.

Non mi sembra lontano dal vero l'analisi di questa donna, anzi mette in luce l'aspetto dell'elemosina peggiore, quello dell'assistenzialismo e della dipendenza. Però c'è da dire che in Africa il problema non è solo quello. Ci sono interessi enormi. Proprio ieri su report facevano vedere come il petrolio estratto passi in tubi fatiscenti con delle falle che inquina il fiume zambia, muoiono i pesci ed inquina la terra intorno costringendo le popolazioni vicino a bere acqua inquinata e non avere più cibo da pescare. E' solo un esempio di come le industrie siano disinteressate del problema, ma per primi i governi africani. In fondo quel petrolio è il loro. Petrolio, diamanti, se non sbaglio anche uranio, una terra ricchissima, ricchissima e a noi bombardano con la beneficienza all'Africa... Comincio a vederci più chiaro.
__________________
Se non sarò me stesso chi lo sarà per me? E se non ora, quando?
Sole non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
pillole contro i ricordi dafne Scienza 2 18-02-2009 22.47.04
Darwin contro Disegno Intelligente stella Scienza 2 25-06-2008 23.54.48
Un intervento chirurgico contro la depressione RedWitch Benessere fisico 14 04-05-2007 13.02.30
Gaia -Africa feconda- Grey Owl Arte 3 20-10-2006 11.26.35
Nomadi latino Discorsi da Comari 5 27-03-2006 22.18.53


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 10.58.13.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271