Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Accademia > Scienza

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 06-04-2009, 14.07.06   #1
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,241
Predefinito Prevedere i terremoti

Lungi da me voler strumentalizzare il triste evento che sta colpendo in questi giorni l'Abruzzo, però è l'occasione per provare a discutere di alcune cose (lasciando stare politica e contorni vari) scientifiche.
Il professor Giuliani, tecnico del laboratorio nazionale del Gran Sasso, aveva osservato che l'emissione di Radon (un gas) stava superando un certo livello, segnale che presagiva un terremoto.
Per questo era stato denunciato per falso allarme etc... ma questo ora non ci interessa in questo 3d, eventualmente se a qualcuno interessa sviluppare questo punto se ne può aprire altro 3d.
Lo stesso Giuliani però a fine marzo in una intervista disse che non è possibile prevedere un terremoto con questo metodo.

Comunque il terremoto c'è stato.....

Un'altro, di cui non ricordo il nome, lessi che aveva sviluppato una sua teoria sui terremoti, egli sosteneva che quando le precipitazioni atmosferiche (pioggia), in una zona a rischio, raggiungono una certa soglia il terremoto è certo....

E le precipitazioni in questo periodo ci sono state, il terremoto anche.

Gli animali avvertono prima degli ultrasuoni, oggi abbiamo apparecchi che possono "sentire" gli ultrasuoni.....

Etc etc...

Ok non sono accettati dalla scienza come metodi empirici sicuri, ma perchè non studiarli?
Io sono ignorante, ma i centri sismici, oltre ad avere quei rulloni giganti che scrivono, scrivono, scrivono (immagino quanta carta va..) che fanno?
Uno non è connesso  
Vecchio 06-04-2009, 18.38.03   #2
jezebelius
Organizza eventi
 
L'avatar di jezebelius
 
Data registrazione: 27-02-2005
Messaggi: 1,865
Predefinito

Beh, a questo punto perchè non " prestare " ascolto, ovviamente senza creare allarmismi, in direzione di " nuovi o vecchi" metodi al fine di scovare, e verificare, se i ( tali )risultati ottenuti corrispondono al vero?

Mi pare che di sicuro non si stia chiedendo di abbandonare i mezzi che oggidì vengono utilizzati dalla scienza ma, casomai, di integrarli con altri, capaci di dare o fornire una, come dire, definizione ulteriore del fenomeno e quindi alla prevenzione.
Se è vero che con i normali mezzi in uso non è possibile prevedere i terremoti forse è vero che l'intreccio ovvero la rete di informazioni più o meno specifiche, entro determinati range, potrebbe dare, dunque generare, risultati tali da attribuire all'evento, per questo alla sua realizzazione, un alto grado di probabilità.


PS: Se non erro c'era luna piena e siccome " attrae", verso di se, mi chiedo se tuto ciò può individuare una relazione interdipendente. Ovvio, questa non è la sede adatta.
__________________
Dr. Marc Haven
“Non deve essere l’alba di luce che deve iniziare ad avvisare la tua anima di tali doveri giornalieri e dell’ora in cui gli incensi devono bruciare sui fornelli; è la tua voce, solo lei che deve chiamare l’alba di luce e farla brillare sulla tua opera, alfine che tu possa dall’alto di questo Oriente, riversarla sulle nazioni addormentate nella loro inattività e sradicarle dalle tenebre in cui versano.”
jezebelius non è connesso  
Vecchio 08-04-2009, 16.33.48   #3
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,504
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da jezebelius Visualizza messaggio


PS: Se non erro c'era luna piena e siccome " attrae", verso di se, mi chiedo se tuto ciò può individuare una relazione interdipendente. Ovvio, questa non è la sede adatta.
Si che è la sede adatta, non è forse in scienze che a scuola insegnano l'attrazione della luna sulle maree? Ma proprio per questo credo che non c'entri nulla perchè questa luna che conosciamo attrae l'acqua non la terra. Però gli antichi ne conoscevano un'altra di luna che oggi non vediamo ma questo si che è fuori sezione.
__________________
Se non sarò me stesso chi lo sarà per me? E se non ora, quando?
Sole non è connesso  
Vecchio 08-04-2009, 16.39.46   #4
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 7,696
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Sole Visualizza messaggio
Si che è la sede adatta, non è forse in scienze che a scuola insegnano l'attrazione della luna sulle maree? Ma proprio per questo credo che non c'entri nulla perchè questa luna che conosciamo attrae l'acqua non la terra. Però gli antichi ne conoscevano un'altra di luna che oggi non vediamo ma questo si che è fuori sezione.
Quale luna?
__________________
------------------------

ORDINE RITMO ARMONIA
griselda non è connesso  
Vecchio 08-04-2009, 16.55.51   #5
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,504
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da griselda Visualizza messaggio
Quale luna?
La luna nera ma siamo un'anticchia fuori tema.
__________________
Se non sarò me stesso chi lo sarà per me? E se non ora, quando?
Sole non è connesso  
Vecchio 08-04-2009, 17.06.39   #6
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 7,696
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Sole Visualizza messaggio
Si che è la sede adatta, non è forse in scienze che a scuola insegnano l'attrazione della luna sulle maree? Ma proprio per questo credo che non c'entri nulla perchè questa luna che conosciamo attrae l'acqua non la terra. Però gli antichi ne conoscevano un'altra di luna che oggi non vediamo ma questo si che è fuori sezione.
Magari è un sciocchezza però se ci pensiamo ha piovuto molto quest'anno e nevicato, quindi molta acqua nel sotto suolo la luna muove l'acqua e quindi potremmo avere come risultato lo smuoversi del sottosuolo a seguito proprio di questa acqua che muovendosi sposta ciò che è sotto terra e crea il terremoto.
Che ne dici?
__________________
------------------------

ORDINE RITMO ARMONIA
griselda non è connesso  
Vecchio 10-04-2009, 14.53.55   #7
luke
Organizza eventi
 
L'avatar di luke
 
Data registrazione: 27-03-2009
Messaggi: 2,031
Predefinito

Dai commenti sentiti in Tv in questi giorni sembra che purtroppo non esista ancora un metodo scientifico per predire quando e dove arriverà una scossa sismica.
Probabilmente ciò è dovuto al fatto che ogni terremoto può comportarsi in maniera sempre diversa ed imprevedibile:

a volte c'è una scossa improvvisa e fortissima, in altri casi ci sono mesi e mesi di piccole scossette, poi svariati giorni di "botte" belle forti, come sta accadendo adesso in Abruzzo.
Forse le variabili ed i parametri da tenere presenti nei calcoli sono ancora troppi per le conoscenze scientifiche e per gli strumenti tecnici attuali.

Vedendo poco fa alcune immagini dei funerali, con le centinaia di bare allineate e le scene dei paesi quasi rasi al suolo, mi sono venute poi in mente alcune considerazioni:

penso alle persone sopravvissute, le quali oltre che con un enorme dolore, si troveranno ad avere a che fare, in futuro, con un senso di spaesamento pressochè totale.
I paesi in cui sono nati e cresciuti sono scomparsi o totalmete cambiati, le strade, le piazze, i punti di riferimento fisici totalmente stravolti.
Quando poi muore una persona cara già avvertiamo per un certo periodo un senso di vuoto e di qualcosa che non ci torna, il fatto di non poter più vedere quella persona, non poterci più parlare, non poter più condividerci nulla....
Qui abbiamo persone che hanno perso 15, 20 o più persone care; interi gruppi di amici , parenti, conoscenti persi per sempre...
Credo che accettare, elaborare e superare questa situazione sia qualcosa di tremendo, c'è quasi un reset totale su tutto.
luke non è connesso  
Vecchio 10-04-2009, 15.58.56   #8
jezebelius
Organizza eventi
 
L'avatar di jezebelius
 
Data registrazione: 27-02-2005
Messaggi: 1,865
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da luke Visualizza messaggio
Dai commenti sentiti in Tv in questi giorni sembra che purtroppo non esista ancora un metodo scientifico per predire quando e dove arriverà una scossa sismica.
Probabilmente ciò è dovuto al fatto che ogni terremoto può comportarsi in maniera sempre diversa ed imprevedibile:

a volte c'è una scossa improvvisa e fortissima, in altri casi ci sono mesi e mesi di piccole scossette, poi svariati giorni di "botte" belle forti, come sta accadendo adesso in Abruzzo.
Forse le variabili ed i parametri da tenere presenti nei calcoli sono ancora troppi per le conoscenze scientifiche e per gli strumenti tecnici attuali.
Si, anche io ho sentito vari commenti, anche di persone autorevoli nel settore, i quali, più o meno, concordavano che con i mezzi a disposizione, oggi, non è possibile prevedere i terremoti.

Però mi chiedo, giusto per capire: in che modo, quel ricercatore l'aveva previsto pur sbagliando di qualche giorno la " sua " previsione?
Anzi addirittura ho sentito interviste di persone che dicevano del suo avvertimento, poichè andava in giro in auto col megafono nella piazza della città.
Da altro verso, come mai ne era così certo, beccandosi pure una denuncia per procurato allarme? Ed ancora, se il modo di previsione da questo utilizzato era simile a quello utilizzato dalla protezione civile, mi pare di capire, perchè mai, e qui ritorna, lui si è fatto prendere dal panico dell'avvertimento ed alla protezione civile hanno catalogato la cosa come " normale" ( così come risulta da una serie di comunicati, fino al 31 marzo )?
__________________
Dr. Marc Haven
“Non deve essere l’alba di luce che deve iniziare ad avvisare la tua anima di tali doveri giornalieri e dell’ora in cui gli incensi devono bruciare sui fornelli; è la tua voce, solo lei che deve chiamare l’alba di luce e farla brillare sulla tua opera, alfine che tu possa dall’alto di questo Oriente, riversarla sulle nazioni addormentate nella loro inattività e sradicarle dalle tenebre in cui versano.”
jezebelius non è connesso  
Vecchio 10-04-2009, 17.57.17   #9
stella
Organizza eventi
 
L'avatar di stella
 
Data registrazione: 09-04-2006
Messaggi: 2,066
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da jezebelius Visualizza messaggio
Si, anche io ho sentito vari commenti, anche di persone autorevoli nel settore, i quali, più o meno, concordavano che con i mezzi a disposizione, oggi, non è possibile prevedere i terremoti.

Però mi chiedo, giusto per capire: in che modo, quel ricercatore l'aveva previsto pur sbagliando di qualche giorno la " sua " previsione?
Anzi addirittura ho sentito interviste di persone che dicevano del suo avvertimento, poichè andava in giro in auto col megafono nella piazza della città.
Da altro verso, come mai ne era così certo, beccandosi pure una denuncia per procurato allarme? Ed ancora, se il modo di previsione da questo utilizzato era simile a quello utilizzato dalla protezione civile, mi pare di capire, perchè mai, e qui ritorna, lui si è fatto prendere dal panico dell'avvertimento ed alla protezione civile hanno catalogato la cosa come " normale" ( così come risulta da una serie di comunicati, fino al 31 marzo )?
Ho sentito che il professor Giuliani con il suo studio basato sull’analisi delle emissioni di radon, un gas radioattivo che si libera dal sottosuolo quando le faglie vengono incrinate e il gas trova una via di fuga verso la superficie, aveva previsto il terremoto, ma purtroppo si era sbagliato sia sul giorno che sulla zona dell'epicentro, che aveva localizzato a Sulmona, distante circa 60 Km dal luogo dove si è verificato il terremoto.
Ora, se il sindaco di Sulmona avesse ascoltato la sua previsione e avesse fatto sgomberare gli abitanti di Sulmona nella zona dell'Aquila, proviamo a immaginare quante persone in più sarebbero morte cercando una salvezza....
Per questo è stato denunciato per procurato allarme, non per i suoi studi che anzi dovrebbero continuare.
Il giorno della sua previsione c'è stata effettivamente una scossa del 4° grado a Sulmona, senza provocare danni, ma non ha previsto il terremoto che è avvenuto all'Aquila per il quale non c'è stato nessun preallarme, forse perchè non aveva più il coraggio di lanciare altri allarmi o forse perchè i suoi calcoli non erano esatti.
Io penso che comunque c'è andato vicino per cui gli studi sulle emissioni di radon in prossimità delle falde dovrebbero essere ripresi ed ampliati, e che la comunità scientifica dovrebbe prendere tutto in considerazione, più gente studia queste cose e meglio sarebbe, anche se purtroppo come si è visto nessuno ancora è in grado di fare una previsione esatta scientificamente, anche perchè ogni terremoto è diverso dall'altro.
Sinceramente quello che mi fa pensare è che questo terremoto continua ad avanzare spostandosi verso est e verso nord, non ho mai sentito in passato di terremoti con questo andamento....

stella non è connesso  
Vecchio 10-04-2009, 20.02.49   #10
filoumenanike
Organizza eventi
 
L'avatar di filoumenanike
 
Data registrazione: 05-12-2008
Messaggi: 1,712
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da stella Visualizza messaggio
Ho sentito che il professor Giuliani con il suo studio basato sull’analisi delle emissioni di radon, un gas radioattivo che si libera dal sottosuolo quando le faglie vengono incrinate e il gas trova una via di fuga verso la superficie, aveva previsto il terremoto, ma purtroppo si era sbagliato sia sul giorno che sulla zona dell'epicentro, che aveva localizzato a Sulmona, distante circa 60 Km dal luogo dove si è verificato il terremoto.
Ora, se il sindaco di Sulmona avesse ascoltato la sua previsione e avesse fatto sgomberare gli abitanti di Sulmona nella zona dell'Aquila, proviamo a immaginare quante persone in più sarebbero morte cercando una salvezza....
Per questo è stato denunciato per procurato allarme, non per i suoi studi che anzi dovrebbero continuare.
Il giorno della sua previsione c'è stata effettivamente una scossa del 4° grado a Sulmona, senza provocare danni, ma non ha previsto il terremoto che è avvenuto all'Aquila per il quale non c'è stato nessun preallarme, forse perchè non aveva più il coraggio di lanciare altri allarmi o forse perchè i suoi calcoli non erano esatti.
Io penso che comunque c'è andato vicino per cui gli studi sulle emissioni di radon in prossimità delle falde dovrebbero essere ripresi ed ampliati, e che la comunità scientifica dovrebbe prendere tutto in considerazione, più gente studia queste cose e meglio sarebbe, anche se purtroppo come si è visto nessuno ancora è in grado di fare una previsione esatta scientificamente, anche perchè ogni terremoto è diverso dall'altro.
Sinceramente quello che mi fa pensare è che questo terremoto continua ad avanzare spostandosi verso est e verso nord, non ho mai sentito in passato di terremoti con questo andamento....

Da quanto ho capito, ascoltando Giuliani, alla previsione di Sulmona avrebbe apportato delle correzioni ma il sindaco non ha confermato le sue affermazioni, mentre per la sera della catastrofe lui si è reso conto dell'evento imminente alle ore undici di sera, tanto che ha fatto dormire la sua famiglia fuori di casa, ma non ha potuto dirlo a nessuno in quanto era già stato denunciato per allarmismo

Inoltre i suoi studi, oltre che sul radon, si basano sui risultati di un apparecchio particolare, creato insieme ad altri collaboratori.

La comunità scientifica è molto scettica, non vorrei che fosse un atteggiamento di snobismo verso un semplice tecnico che considerano al di sotto delle capacità degli scienziati veri e propri
filoumenanike non è connesso  
Vecchio 10-04-2009, 21.02.42   #11
ellebi111
Ristruttura la casa
 
L'avatar di ellebi111
 
Data registrazione: 25-03-2006
Residenza: Torino
Messaggi: 317
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Sole Visualizza messaggio
Ma proprio per questo credo che non c'entri nulla perchè questa luna che conosciamo attrae l'acqua non la terra.
La luna, come qualunque corpo di una certa massa attrae tutti gli oggetti aventi massa nel suo raggio di azione. La differenza è che l'acqua si modella cambiando forma (le maree) la terra no. Ho appena detto che qualunque corpo con massa è attirato (ed attira) qualunque altro corpo. Quindi il tuo corpo attira in parte la luna?
__________________
Ogni tecnologia sufficientemente avanzata e' indistinguibile dalla magia.
ellebi111 non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 06.21.36.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271