Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Accademia > Scienza

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 07-07-2005, 20.26.54   #1
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,241
Predefinito

Movimento spazio/tempo e' uguale a velocità
Adesso argomenterò perchè non trovo niente di strano nel considerare la possibile velocità di movimento di un corpo superiore a quella della luce, anche se fin'ora la fisica ci gira intorno senza confermare, tranne teorie ancora un pò tirate per i capelli.....

mi baso solo su ciò che la fisica ha stabilito fin'ora, elaborando poi una "mia" teoria,
sappiamo che la solidità come la vediamo è un illusione, nel senso che il nostro corpo è più vuoto che pieno (anche se non è proprio così).... in effetti a livello osservabile fin'ora l'atomo è una serie di "cosettine" (elettroni) che girano intorno ad un nucleo.... ma in mezzo c'è apparentemente vuoto.
Fin'ora si spiega questo vuoto tra i vari elementi ed il mantenimento degli spazi attraverso delle forze.... attrazione, repulsione etc.... ma ci sono anche esperimenti che dimostrano che particelle lontane si influenzano pur essendo apparentemente slegate tra loro.....
Teoria (per me non lo è) se in realtà quello che si considera spazio vuoto non lo è (la fisica ci sta lavorando mi sembra che sono già arrivati ad ammettere un 95% di pieno) solo come se le particelle fossero delle lampadine alcune sono accese (le vediamo e le percepiamo) altre sono spente (vuoto, che però è apparente)......
Sapete cosa significa questo? Che un corpo è in un certo punto, cioè le "lampadine" che lo componogono sono accese, quando si muove in realtà si spengono quelle "lampadine" e si accendono quelle vicine.... ma se in vece che accendersi quelle più vicine iniziano ad accendersi quelle un pelo più distanti?
A seconda di quanto lontane sono la velocità del "movimento" (che a questo punto non lo sarebbe più) cambia..... superare la velocità della luce non sarebbe un problema......
Come dite? Sta cosa si potrebbe chiamare Salto Quantico? Ops ho rubato un idea.... anche se la fisica quantistica ci sta ancora litigando e io invece no
Uno non è connesso  
Vecchio 07-07-2005, 21.31.57   #2
Era
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Era
 
Data registrazione: 29-05-2004
Messaggi: 2,671
Predefinito

velocità della luce?
il pensiero viaggia alla velocità della luce
e anche di più....
il pensiero non è energia?
non è movimento?
io credo di si....
caspita quanto mi butta giù un pensiero che non vorrei avere
e quanto mi solleva invece...un sorriso...un pensiero giusto...
dici che non centra niente?
a me pare che se un pensiero in "movimento"
modifica il mio stato d'animo....
quindi se il pensiero è veloce perchè non dovrebbe
esserlo un corpo?

vabbè io sento una cosa di questo tipo...
non so spiegarlo in modo scientifico....

meglio se sto zitta?
__________________
Dio mi conceda
la serenità di accettare
le cose che non posso cambiare
il coraggio di cambiare
quelle che posso cambiare
e la saggezza
di distinguere tra le une e le altre
Era non è connesso  
Vecchio 07-07-2005, 22.24.32   #3
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,241
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Era
il pensiero viaggia alla velocità della luce
e anche di più....
la seconda che hai detto, è lui che fa accendere e spegnere le "lampadine"
Uno non è connesso  
Vecchio 08-07-2005, 22.42.05   #4
Rama
Visita i monumenti
 
Data registrazione: 18-12-2004
Messaggi: 14
Predefinito

Dunque, fammi capire, tu Uno dici che il movimento è come un illusione ottica?
E che il pensiero ce lo fa sembrare reale?
Rama non è connesso  
Vecchio 09-07-2005, 00.10.22   #5
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,241
Predefinito

non intendevo proprio quello, intendevo come un gigantesco display a cristalli liquidi il fatto che si accendano dei punti o degli altri non significa che sia un illusione, comunque esistono.... accesi o spenti che siano..... il pensiero è l'impulsoche determina l'accensione, se è un pensiero dell'intelligenza universale, o se preferisci natura o altro, è una realtà oggettiva e quando il nostro pensiero si allinea con essa vediamo il movimento della realtà in maniera reale (scusa il gioco di parole).
Uno non è connesso  
Vecchio 11-07-2005, 19.27.32   #6
Rama
Visita i monumenti
 
Data registrazione: 18-12-2004
Messaggi: 14
Predefinito

ma è scienza o fantascienza?
La sala trasporti di Star Treek in confronto è un frigorifero
scusa se scherzo, ma mi sembra un pò azzardata come teoria, in questo modo il movimento non esiste realmente, non c'è neanche lo spazio di manovra. ohmy222.g:
Rama non è connesso  
Vecchio 12-07-2005, 19.30.20   #7
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,241
Predefinito



la "mia" è un pout porrì delle varie ultime teorie della fisica.... salto quantico, super stringhe, universo olografico etc.... devo dire che ci sono arrivato in altra maniera e che non pretendo che sia una verità, anche se per me lo è.
Esatto non c'è spazio di manovra (se ho capito quello che intendi) perchè non c'è vuoto è tutto pieno, il movimento c'è ai nostri sensi, come il tempo esiste, finchè siamo immersi in questa dimensione realtà, ma nella realtà è "l'attivazione" di un corpo in un punto dopo che si è "disattivato" in quello precedente (attivazione e disattivazione non sono parole adeguate, ma non ne vengono in mente di migliori)

un frigorifero eh? in effetti più freddo c'è è più immobilità c'è, e questo lo possiamo osservare anche se chissà quali strumenti....
Uno non è connesso  
Vecchio 10-08-2005, 15.35.08   #8
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 7,149
Predefinito

Citazione:
(attivazione e disattivazione non sono parole adeguate, ma non ne vengono in mente di migliori)
posso suggerire "potenziale" e "manifestato" ?
Ray non è connesso  
Vecchio 10-08-2005, 17.26.15   #9
Era
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Era
 
Data registrazione: 29-05-2004
Messaggi: 2,671
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Ray
Citazione:
(attivazione e disattivazione non sono parole adeguate, ma non ne vengono in mente di migliori)
posso suggerire "potenziale" e "manifestato" ?
suggerisci ...suggerisci.....poi Uno ti dirà...
intanto ti do il benvenuto
__________________
Dio mi conceda
la serenità di accettare
le cose che non posso cambiare
il coraggio di cambiare
quelle che posso cambiare
e la saggezza
di distinguere tra le une e le altre
Era non è connesso  
Vecchio 10-08-2005, 17.37.02   #10
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,241
Predefinito

Ciao Ray, i termini sono quelli che uso in altre discussioni, qui ero alla ricerca di qualcosa che rimanesse nello scientifico... e putroppo la scienza non implica ancora (se non in frontiera) la possibilità di un non manifesto... al limite non visibile, però per me i termini sono perfetti, mi fa piacere perchè presuppongono che tu abbia compreso cosa stavo cercando di esprimere.
Uno non è connesso  
Vecchio 10-08-2005, 21.01.46   #11
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 7,149
Predefinito

credo di avere intuito. Effettivamente l'attuale "scienza" non contempla concetti per i quali dovrebbe prima munirsi di strumenti percettivi più ampi. Da quel poco che ho capito del sito, credo che la discussione si fermi qua per non toccare temi non consoni a questa sezione. Sarebbe invece interessante parlare degli strumenti "conoscitivi" di cui la scienza attulae discpone o crede di disporre, che ne pensi-pensate?
__________________

Ray non è connesso  
Vecchio 10-08-2005, 22.41.04   #12
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,241
Predefinito

La penso come te sulla scienza attuale e capisco il virgolettare, perchè si è più volte dimostrato che essa non possiede quell'empiricità di cui abbisognerebbe per potersi fregiare di tale nome. Nessuno ci pone delle regole, ma quando ho creato questa sezione ho pensato di lasciare un la possibilità di dialogo con chi non accettasse altro che termini scientifici, anche se ammetto che ciò che è il mio essere non posso nasconderlo, quindi tendo sempre ad esprimere considerazioni che ho partorito in altro modo e poi cerco di riscontrarle nella scienza di oggi, più per amore del confronto che per interesse personale.
Si... si.... la tua proposta è interessante, se hai voglia puoi introdurre l'argomento in una nuova discussione.
Uno non è connesso  
Vecchio 11-08-2005, 12.46.47   #13
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 7,149
Predefinito

bene, lo farò. Prendo un po' di tempo per organizzare un'introduzione mirata che lasci varchi discorsivi. Capisco il punto di vista dal quale ti poni. La mia impressione sulla funzione di questa sezione tuttavia risultava più ampia e cioè quella di collegare gli argomenti pur partendo da diversi approcci, anche e soprattutto "profani" come la scienza attuale o la psicologia, con lo scopo di permettere a tutti, quale che sia il loro background, di sintetizzare un po' più in alto la concezione del mondo, ferme restando le limitazioni, anche implicite, che a questo livello necessariamente è opportuno imporsi. Per dirla in altro modo, ad un certo livello di discussione, ancora da raggiungere, ogni argomento è lo stesso.
__________________

Ray non è connesso  
Vecchio 11-08-2005, 13.07.46   #14
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,241
Predefinito

Stiamo pensando la stessa cosa anche se l'abbiamo espressa con parole diverse
Uno non è connesso  
Vecchio 20-03-2006, 11.10.25   #15
Kael
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Kael
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 3,149
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno
Sapete cosa significa questo? Che un corpo è in un certo punto, cioè le "lampadine" che lo componogono sono accese, quando si muove in realtà si spengono quelle "lampadine" e si accendono quelle vicine.... ma se in vece che accendersi quelle più vicine iniziano ad accendersi quelle un pelo più distanti?
A seconda di quanto lontane sono la velocità del "movimento" (che a questo punto non lo sarebbe più) cambia..... superare la velocità della luce non sarebbe un problema......
Stai dicendo che in realtò l'uomo non si muove, ma si proietta?

Devo dire che questa è una possibilità che ho sempre ipotizzato dentro di me, ma ho anche sempre trovato delle obiezioni insormontabili che non sono in grado di confutare... Primo, se la velocità di un corpo dipende unicamente dalla capacità di attivare lampadine sempre più distanti fra loro, a cosa servono i muscoli? Perchè per correre più veloce ho bisogno di un tono muscolare maggiore? Sono i muscoli per caso che regolano questa attivazione-disattivazione nello spazio?
Secondo, se sono capace di attivare lampadine adiacenti a quelle che occupo già, da cui deriva appunto l'illusione del movimento, perchè non sono in grado di attivarne di altre, magari a grande distanza? Insomma, se il procedimento è lo stesso, perchè tutti sanno camminare ma nessuno sa teletrasportarsi?
__________________

Kael non è connesso  
Vecchio 20-03-2006, 12.17.06   #16
Cat
Inizia a fare amicizie
 
L'avatar di Cat
 
Data registrazione: 26-07-2005
Residenza: Presto a Milano....
Messaggi: 201
Predefinito

Se si ha sufficiente energia allora ci si può "proiettare" contemporaneamente in due posti diversi (accendendo quindi un numero doppio di "lampadine")?
E, mi chiedevo, se si è coscienti di queste lampadine, si può decidere quali accendere? Cambiando magari forma? (Esempio pratico, io sono un triangolo, ma sono in grado di proiettarmi come quadrato...)
Cat non è connesso  
Vecchio 20-03-2006, 15.23.08   #17
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,241
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Kael
Stai dicendo che in realtò l'uomo non si muove, ma si proietta?

Devo dire che questa è una possibilità che ho sempre ipotizzato dentro di me, ma ho anche sempre trovato delle obiezioni insormontabili che non sono in grado di confutare... Primo, se la velocità di un corpo dipende unicamente dalla capacità di attivare lampadine sempre più distanti fra loro, a cosa servono i muscoli? Perchè per correre più veloce ho bisogno di un tono muscolare maggiore? Sono i muscoli per caso che regolano questa attivazione-disattivazione nello spazio?
Secondo, se sono capace di attivare lampadine adiacenti a quelle che occupo già, da cui deriva appunto l'illusione del movimento, perchè non sono in grado di attivarne di altre, magari a grande distanza? Insomma, se il procedimento è lo stesso, perchè tutti sanno camminare ma nessuno sa teletrasportarsi?
Aspetta... sono cose valide entrambe, dipende dal punto di vista in cui sei immerso... è come la questione del tempo, da un punto di vista si può dire che non esiste, che è un illusione, ma per noi che vi siamo immersi esiste... idem vale per il movimento ed i muscoli.... però... però... facendo sport ti sarai accorto che non sempre chi ha una struttura muscolare potente è avvantagiato... dipende anche da come si fanno lavorare questi muscoli se tu corri e sei in grado di mettere tutta la tua forza sulle gambe ( forza che è anche segnale elettrochimico... fibre dei muscoli che si contraggono etc... ma il miglior risultato viene quando il muscolo si stende e si tira senza contrarsi... cosa complicata da spiegare e che necessita altro thread) la cosa ti avvicina al proiettarti nel movimento.... pur se tu rimani nel piano della forza lavoro.
La cosa si osserva meglio nel Macro e nel Micro (pianeti e particelle) li non ci sono muscoli... ci sono solo forze che sono definite (per la scienza moderna) solo dal nostro punto di vista... es gravità..
Uno non è connesso  
Vecchio 20-03-2006, 15.24.34   #18
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,241
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Cat
Se si ha sufficiente energia allora ci si può "proiettare" contemporaneamente in due posti diversi (accendendo quindi un numero doppio di "lampadine")?
E, mi chiedevo, se si è coscienti di queste lampadine, si può decidere quali accendere? Cambiando magari forma? (Esempio pratico, io sono un triangolo, ma sono in grado di proiettarmi come quadrato...)
Si (ma questo la scienza non lo ammette completamente, lo ammette solo come induzione sui materiali)
Uno non è connesso  
Vecchio 21-03-2006, 20.38.36   #19
Cat
Inizia a fare amicizie
 
L'avatar di Cat
 
Data registrazione: 26-07-2005
Residenza: Presto a Milano....
Messaggi: 201
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno
"La nostra pietra non è altro che oro raffinato al più alto grado di purezza e sottile fissazione. Il nostro oro, non più volgare, resiste all'azione del fuoco al pari di qualsiasi altra pietra. Nella fattispecie è l'oro, più puro dei più puri; è fisso ed incombustibile come una pietra, ma il suo aspetto è quello di una polvere finissima"

Se diamo a pietra la valenza di Uomo trasformato, raffinato in tutte le sue componenti e a fuoco la valenza di energia creativa troviamo che l'Uomo così divenuto non è corruttibile al pari di una pietra (cioè non in eternità ma con dei limiti dell'ambiente in cui risiede) ma non ha le caratteristche "negative" della pietra... è polvere finissima... che quasi al pari dell'acqua può prendere qualsiasi forma.
Polvere ha anche molte altre valenze... se torniamo polvere comune siamo sotto un metro di terra... morti... se "diveniamo" polvere di oro siamo non facciamo più parte della comune terra... interessante è che in entrambi i casi perdiamo l'acqua.
Mi chiedevo se questo pezzetto, citato in alchimia potesse avere a che fare con questa discussione.....l'Uomo trasformato che diviene polvere d'oro non fa parte della comune terra perché riesce a superare la quarta dimensione? E quindi a spostarsi e cambiar forma come crede?
Cat non è connesso  
Vecchio 21-03-2006, 22.11.25   #20
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,241
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Cat
Mi chiedevo se questo pezzetto, citato in alchimia potesse avere a che fare con questa discussione.....l'Uomo trasformato che diviene polvere d'oro non fa parte della comune terra perché riesce a superare la quarta dimensione? E quindi a spostarsi e cambiar forma come crede?
Non è proprio la sezione adatta (scienze ) comunque rende meglio, più che parlando di dimensioni, parlando di sottomissioni a leggi, non si è più sottoposti alle leggi terrestri ma si rientra nelle leggi solari
Uno non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Immortalità Kael Esoterismo 32 22-08-2011 00.06.50
La dimensione del Tempo Uno Esoterismo 16 15-09-2007 19.53.36
Viaggiare nel Tempo? Fausto Intilla Scienza 0 11-10-2006 12.53.37
La numerologia nello yoga Haamiah Divinazione e tecniche conoscitive 9 26-06-2006 18.06.22


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 06.36.11.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271