Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Tempio > Tradizioni Spirituali ed Esoteriche

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 26-08-2011, 22.27.05   #26
Grey Owl
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Grey Owl
 
Data registrazione: 24-01-2006
Messaggi: 2,100
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Ray Visualizza messaggio
Colpa e peccato sono due cose diverse... riesci a scinderle?
Citazione:
Originalmente inviato da Faltea Visualizza messaggio
Sono due cose diverse per forza.. non so cosa tu voglia dire.
Se posso, provo a risolvere quello che pare un fraintendimento.

Si nasce col peccato in quanto non siamo completi. Quindi siamo peccatori dalla nascita e durante la nostra esistenza, lavorando sulle nostre pecche (mancanze) possiamo riempire i vuoti al fine di renderci completi.

Se rompo un vetro con un sasso, è mia la colpa del gesto. La mia colpa è quella di aver rotto il vetro.
La colpa è qualcosa che otteniamo con le nostre azioni in contrasto con le regole e le leggi.

Faltea è peccatrice perchè è un essere umano ma ha una grande colpa... io mi chiamo Grey e non GrAy!
Grey Owl non è connesso  
Vecchio 26-08-2011, 23.20.40   #27
Faltea
Partecipa agli eventi
 
Data registrazione: 18-03-2007
Messaggi: 1,164
Predefinito

e chissà quante volte l'ho scritto....
perdono Grey..

Rileggendo credo di aver frainteso ciò che intendeva Ray, ho dato per scontato che avesse perso un mio post (quello delle due preghiere).

Perché nasciamo peccatrici? Dove sta scritto?

Il concetto del peccato mi è chiaro, ciò che non mi è chiaro è come si faccia a prenderlo ancora in considerazione a pensare che si nasca peccatori, è una condanna senza appello! Nasciamo incompleti ma che male c'è? Il peccato è male, ma la nostra nascita non può essere coperta da quest'onta!
(si nota che mi infervero su queto argomento? )
__________________
Non ho bisogno di chi la pensa come me, ma di crescere aprendo la mente a diversi modi di vedere e di pensare.
Faltea non è connesso  
Vecchio 26-08-2011, 23.53.15   #28
Astral
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Astral
 
Data registrazione: 01-08-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 3,424
Predefinito

Te l'ha scritto appena Grey, nasciamo col peccato nel senso mancanti, perchè non siamo completi, e perchè siamo identificati in un un corpo duale.
Astral non è connesso  
Vecchio 27-08-2011, 00.15.15   #29
luke
Organizza eventi
 
L'avatar di luke
 
Data registrazione: 27-03-2009
Messaggi: 2,272
Predefinito

Per non andare troppo OT qui, suggerirei di proseguire la discussione sul peccato qui: http://ermopoli.it/portale/showthrea...hlight=peccato
__________________
in tenebris lux factus sum
luke è connesso ora  
Vecchio 27-08-2011, 00.36.13   #30
Grey Owl
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Grey Owl
 
Data registrazione: 24-01-2006
Messaggi: 2,100
Predefinito

Apro OT
Interessante la parola per-dono. L'azione è, io ti assolvo dalla colpa in quanto ti vedo pentita. Per-donare è as-solvere la colpa. E lo posso fare io (o un giudice) in quanto soggetto che ha subito il torto da te. (Tranquilla Faltea, non lo hai scritto molte volte )

Il peccato originale, quello della mela di Adamo ed Eva è
simbolicamente il momento in cui Dio li scaccia dal paradiso terrestre rendendoli mortali. Disobbedirono a Dio in quanto vollero decidere da soli cosa era il bene ed il male.
Ognuno di noi è discendente da loro i quali furono gli unici senza ombelico, l'inizio della catena.

Ho come il sospetto che attribuisci al peccato originale la colpa di Eva nel voler mangiare la mela?

Non si tratta di condanna senza appello ma di un dato di fatto, si nasce incompleti, o meglio si nasce peccatori. Il peccato non è un male nella misura in cui lo si accetta. Preso atto che siamo peccatori si può rimanere tali oppure si può cercare di colmare le nostre mancanze lavorando su di esse.

Chiudo OT

Ho postato assieme a luke, mi pare corretto seguire il suo consiglio...

Ultima modifica di Grey Owl : 27-08-2011 alle ore 00.48.37. Motivo: non ho letto luke
Grey Owl non è connesso  
Vecchio 27-08-2011, 01.11.15   #31
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 7,218
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da luke Visualizza messaggio
Per non andare troppo OT qui,
Concordo, tornerei al topic.

Uno dei punti più interessanti è dato dalle connessioni di queste tecniche con quelle orientali... che sono tali e tante che l'esicasmo è stato spesso chiamato "yoga cristiano".
Anche la preghiera... il fatto di recitarla di continuo fino a farla sgorgare... ha il senso di un mantra, di un "om". Serve a cercar di rompere il velo, per dare un'occhiata al di là... o detta in altro modo "avere un'esperienza metafisica".
Ray non è connesso  
Vecchio 27-08-2011, 08.53.40   #32
Astral
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Astral
 
Data registrazione: 01-08-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 3,424
Predefinito

Riporto questa fonte dal trattato degli asceti di Isacco il Siro

Il cuore è per gli esicasti il luogo privilegiato, che accoglie la presenza di Dio: il respiro e la preghiera lo risvegliano e lo rendono capace di sensibilità e di amore nei confronti di tutto il mondo:
Quand’è che l’uomo conosce che il suo cuore è giunto alla purezza?
Isacco il Siro risponde così: "quando considera buoni tutti gli uomini, e quando nessun uomo gli sembra impuro e sudicio. Allora egli è veramente puro di cuore»
(Isacco il Siro, Trattati ascetici).


Mi domando se soltanto pregare e respirare senza un percorso si consapevolezza interiore possa bastare però.
Astral non è connesso  
Vecchio 27-08-2011, 14.09.35   #33
luke
Organizza eventi
 
L'avatar di luke
 
Data registrazione: 27-03-2009
Messaggi: 2,272
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Astral Visualizza messaggio
Riporto questa fonte dal trattato degli asceti di Isacco il Siro

Il cuore è per gli esicasti il luogo privilegiato, che accoglie la presenza di Dio: il respiro e la preghiera lo risvegliano e lo rendono capace di sensibilità e di amore nei confronti di tutto il mondo:
Quand’è che l’uomo conosce che il suo cuore è giunto alla purezza?
Isacco il Siro risponde così: "quando considera buoni tutti gli uomini, e quando nessun uomo gli sembra impuro e sudicio. Allora egli è veramente puro di cuore»
(Isacco il Siro, Trattati ascetici).


Mi domando se soltanto pregare e respirare senza un percorso si consapevolezza interiore possa bastare però.
Ovviamente , a mio avviso, no, se ben fatti , ben eseguiti possono essere un aiuto, un'agevolazione, ma il tutto all'interno di un percorso interiore completo.
Giustamente è stato fatto il paragone con lo yoga, anche lì non basta certo l'esercizio che puoi fare in palestra se poi non continui a lavorare su te stesso continuamente.

Una cosa da dire è che secondo me il fatto della ripetizione continua va bene soprattutto se associata a certe frasi o parlole, non credo sia la stessa cosa dire "Signore Gesù Cristo abbi pietà di me" e recitare invece una filastrocca, evidentemente già il ritmo, la vibrazione di certe parole hanno un certo effetto.
__________________
in tenebris lux factus sum

Ultima modifica di luke : 27-08-2011 alle ore 14.48.51.
luke è connesso ora  
Vecchio 28-08-2011, 01.19.29   #34
luke
Organizza eventi
 
L'avatar di luke
 
Data registrazione: 27-03-2009
Messaggi: 2,272
Predefinito

Giusto per curiosità, la formula della preghiera in greco è:
Kyrie Iesoû Christè, eleisón me.
__________________
in tenebris lux factus sum
luke è connesso ora  
Vecchio 29-08-2011, 14.50.41   #35
luke
Organizza eventi
 
L'avatar di luke
 
Data registrazione: 27-03-2009
Messaggi: 2,272
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Ray Visualizza messaggio
Concordo, tornerei al topic.

Uno dei punti più interessanti è dato dalle connessioni di queste tecniche con quelle orientali... che sono tali e tante che l'esicasmo è stato spesso chiamato "yoga cristiano".
Anche la preghiera... il fatto di recitarla di continuo fino a farla sgorgare... ha il senso di un mantra, di un "om". Serve a cercar di rompere il velo, per dare un'occhiata al di là... o detta in altro modo "avere un'esperienza metafisica".
Da quel poco che so l'esicasmo è una delle poche, se non l'unica, Tradizione occidentale, almeno a livello cristiano che pone l'accento su tecniche di tipo fisico , respiratorio ecc, non a caso viene detta appunto yoga cristiano.
Resta il fatto, a mio modo di vedere, che comunque le indicazioni sono piuttosto scarne, nel senso che viene dato qualche suggerimento sulla postura, sul rallentare il respiro, ma non c'è un sistema omogeneo ben approfonidto, forse ciò che ci è arrivato è solo un abbozzo una piccola parte parziale, basta fare il paragone con le centinaia di posizioni dello yoga, il tempo che serve per padroneggiare le varie asana, il tutto con la necessaria presenza del maestro ecc.

Forse anche per la preghiera ci sono molte altre posssibili posizioni, seduti, in ginocchio, prostrati, a mani giunte , a braccia allargate e così via, ciascuna con una sua utilità ed un suo perchè, e tramite l'esicasmo conosciamo solo una delle tante possibili, oppure è proprio il sistema diverso,nel senso che basta solo un minimo di tecniche di base e poi il resto dei risultati si consegue in altro modo.
__________________
in tenebris lux factus sum
luke è connesso ora  
Vecchio 03-10-2011, 12.15.49   #36
Astral
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Astral
 
Data registrazione: 01-08-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 3,424
Predefinito

Mi domando perchè in chiesa non insegnano queste cose, e mi domando pure se gruppi come i carismatici del rinnovamento dello Spirito, i neocatecumenali, i focolarini che hanno tutto un modo loro di pregare, si ispirino proprio a questa antica tradizione.
__________________
Astral
Astral non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 23.10.04.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2023, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271