Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Tempio > Tradizioni Spirituali ed Esoteriche

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 05-04-2006, 12.49.17   #1
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,644
Predefinito La Pasqua

La parola Pasqua deriva da pesach o pasch che significa transito.
Fà pensare al passaggio astrale, cosmico, dall'inverno alla primavera.
Come con il Natale festeggiamo il ritorno della luce con la Pasqua festeggiamo la fine della morte e l'inizio del ritorno della vita: la Resurrezione.
Nell'equinozio il transito astrale va nel segno dell'ariete. Un nuovo ciclo, una nuova vita.
Gli antichi Celti festeggiavano l'inizio dell'anno nuovo proprio il 25 marzo, data in cui moltissime religioni antiche avevano da celebrare la morte e resurrezione del loro Dio. Posso nominare tra i più famosi: Gesù, Osiride, Adone, Mitra, Baldur. Tutti questi più o meno in questa data discendono nella Tomba, restano morti 3 giorni e Resuscitano il quarto, ricevendo in tutto questo la suprema iniziazione alla Vita.
Si può vedere che come spesso accade in tutte le religioni, o quasi, tutto è legato al mito solare antichissimo culto dei nostri primordi, Nostri di tutta la terra.
E' legata infatti alla morte del sole in inverno e al suo ritorno in Ariete con la primavera.
Il tutto ha una valenza simbolica che come sempre accade viene rirpresa da tutti e così ancora una volta, meravigliosamente, possiamo sbirciare in quella fonte unica che deve pur esistere da qualche parte.
Ci mostra così come sia possibile, alla fine, con piccole ricerche andare ad indagare e scoprire che non c'è nulla di tanto occulto da non poter essere scoperto. I miti e i simboli sono li per essere compresi.
Sole non è connesso  
Vecchio 05-04-2006, 13.06.42   #2
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,644
Predefinito

Per capire meglio cosa intendessero gli antichi con un Dio risorto dobbiamo andare ad indagare nelle varie iniziazioni.

Molte sono ancora occulte, di alcune non si conosce nulla. Quelle che ci sono più note sono sicuramente quelle Egizie. Secondo me non sono molto dissimili dai Misteri Eleuisi o Orfici. Infatti per fare un esempio su tutti Osiride si trasforma in Dionisio in grecia.

Sembrerebbe che i dogmi e i misteri rappresentati nelle varie cerimonie religiose moderne, altro no siano che rappresentazioni di fatti veri. Tentazione, Passione, desiderio .. ecc ..

L'iniziando attraverso anni di preparazione, sopportava, e si arrendeva a tutto quello che era la sua natura inferiore per poi affrontare in stato di trance tre giorni di morte apparente (non so come potrei chiamarla). Al quarto giorno di questa trance indotta l'iniziando veniva risvegliato con un raggio di sole ( sole nascente - Amon Ra) che penetrava nel luogo della sua rinascita e così si risvegliava e risorgeva ad uno stato superiore della sua natura !
La cosa più interessante è che sul corpo inerte dell'iniziando veniva posta una Croce . Cosa rappresentava ? La croce era il simbolo, in quel caso, della materia, della morte .. e porta verso la vita.

La curiosità è che per risvegliare l'iniziando veniva scelto il primo plenilunio dopo l'equinozio di primavera. Se dovessi darne un valore simbolico direi che è evidente nel disrcorso di sopra. Se dovessi darne un motivo esoterico .. lo cercherei nelle energie che circolano in questo momento particolare .. in cui la natura si risveglia con una grande Forza Rigeneratrice per dare di nuovo Vita.

questo il frutto della piccola ricerca che ho fatto .. sarebbe bllo approfondire.

Sole non è connesso  
Vecchio 05-04-2006, 14.16.37   #3
Osiride
Alloggiato/a
 
L'avatar di Osiride
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 82
Predefinito

Interessante questa ricerca sulla Pasqua e sul suo significato.
Vediamo se riesco ad aggiungere qualcosa.
La Pasqua si festeggiava, come hai detto tu, anche prima della Resurrezione di Cristo. Gli Ebrei celebrano la Pasqua, ricordando il passaggio dalla schiavitù passata in Egitto alla libertà della Terra Promessa. Più precisamente ciò che viene particolarmente ricordato è la Separazione delle Acque del Mar Rosso da parte di Mosè.
Il Mar Rosso, nella simbologia esoterica Alchemica, è il flusso sanguigno.
Cosa sono nella loro essenza questi due atti (la separazione delle acque e la Resurrezione)? Sono due atti di Magia e, peraltro, due atti di magia che sono legati tra loro consequenzialmente e che dovrebbero spingere il Ricercatore a colglierne il profondo mistero esoterico.
Altra cosa su cui riflettere è che la Pasqua è preceduta da un periodo di 40 giorni nel corso del quale i credenti dovrebbero astenersi dal mangiare la carne e vivere morigeratamente. Perchè? E' solo un tributo alla passione del Maestro Esseno?
Alla Messa cattolica del giorno di Pasqua, la Chiesa ripropone il "miracolo" della Resurrezione.
Allora ti spiego il perchè: perchè se tu ti prepari in modo da "purificarti", e mediti su quelle due magie, il giorno di Pasqua non ti dirai che quei Miracoli sono stati voluti da un Dio, ma ti chiederai: "Come hanno fatto quegli Uomini a compiere un atto di così elevata Magia?
In altre parole la mente si apre alla "percezione" se saprai assecondarla.
Ho esposto i concetti in modo non consequenziale. Trova tu la loro logica.
Una cosa che hai detto è profondamente vera; la Pasqua si celebra in un determinato momento astronomico, tant'è che è una festa mobile (come il carnevale; ed anche su questa festa vi sarebbe molto da dire...il Fulcanelli l'assocerebbe alla Festa dei Pazzi durante la quale un asino munito di zoccoli chiamati Sabot montato da un finto prete entrava nella cattedrale tra le urla sguaiate dei fedeli, facendo la parodia dell'epidosio di gesù che entra in gerusalemme a dorso di un asino - che poi era una Mula).
Dicevo, quel momento astronomico è forse un periodo ideale per aprire la Mente alla percezione?
Osiride non è connesso  
Vecchio 05-04-2006, 14.19.07   #4
Grey Owl
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Grey Owl
 
Data registrazione: 24-01-2006
Messaggi: 2,100
Predefinito L'archetipo dellla croce

Per quanto ne sò... la croce ha un significato essoterico... più che esoterico in effetti per rappresentarla si traccia un segno orrizzontale che simboleggio il "tutto ciò che ci circonda"... poi segue un segno verticale dall'alto verso il basso... che ne definisce la discesa e la metabolizzazione nell'uomo...
Il legno altri non è che il materiale più utilizzato per creare ma è anche l'elemento legno... non mi dilungo...
In generale tutto ciò che "definisci" non è occulto...
Il sapere della mente è un aratro che solca la terra...
Vana è la speranza di trovare soluzione alla ricerca VERA dell'occulto...
L'uomo è nulla al cospetto del Dio e della Dea...
Buona giornata.
Grey Owl non è connesso  
Vecchio 05-04-2006, 14.35.33   #5
Osiride
Alloggiato/a
 
L'avatar di Osiride
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 82
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Grey Owl
Per quanto ne sò... la croce ha un significato essoterico... più che esoterico in effetti per rappresentarla si traccia un segno orrizzontale che simboleggio il "tutto ciò che ci circonda"... poi segue un segno verticale dall'alto verso il basso... che ne definisce la discesa e la metabolizzazione nell'uomo...
Il legno altri non è che il materiale più utilizzato per creare ma è anche l'elemento legno... non mi dilungo...
In generale tutto ciò che "definisci" non è occulto...
Il sapere della mente è un aratro che solca la terra...
Vana è la speranza di trovare soluzione alla ricerca VERA dell'occulto...
L'uomo è nulla al cospetto del Dio e della Dea...
Buona giornata.
E dire che i Gufi e le Civette hanno una Vista eccezionale al Buio.
cerchiamo anche noi di sviluppare una Vista che ci permetta di vedere nel Buio dell'Ignoranza.
La Croce ha un significato solo Essoterico? Mah, dici? Vediamo un pò.
Io ti pongo qualche domanda e se riuscirai a dare una risposta, significa che i significati della Croce sono alla portata di tutti e, quindi, hanno natura essoterica.
1) Perchè nella tradizione esoterica (o se vuoi tu, essoterica) cristiana, la figura del Cristo è associata contemporaneamente alla Croce ed al Pesce (Ictus, in greco) ?
2) Perchè se la Croce significa solo "il definibile", tutte le Chiese (in particolare le Cattedrali) hanno la forma a Croce? E perchè al loro interno ci sono le "navate" (vedi, Ictus)?
3) Perchè le assi della Croce sono due e i chiodi con cui fu crocifisso Cristo sono tre?
4) Perchè il legno della Croce è un legno d'ulivo?
5) Perchè i due legni incrociati formano 4 angoli esatti di 90° gradi?
6) Quale nesso esiste tra la Croce ed il Crogiolo, visto che etimologicamente hanno la medesima radice e provenienza?
7) Perchè si dice "portare" la Croce? Solo per indicare il peso della sofferenza?
8) Perchè quegli "sventurati" dei Rosa-Croce avevano come simbolo una Croce al cui centro sboccia una Rosa?
9) Perchè quando vedi una Croce pensi subito a Gesù e non al significato essoterico che tu gli hai dato?
10) Perchè solo Cristo è stato inchiodato alla Croce mentre i due ladroni sono stati legati?
11) Perchè gesù è caduto tre volte sotto il peso della Croce?
Appena hai risposto, vado avanti con altre domande.
Osiride non è connesso  
Vecchio 05-04-2006, 14.42.27   #6
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,644
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Grey Owl
Per quanto ne sò... la croce ha un significato essoterico... più che esoterico in effetti per rappresentarla si traccia un segno orrizzontale che simboleggio il "tutto ciò che ci circonda"... poi segue un segno verticale dall'alto verso il basso... che ne definisce la discesa e la metabolizzazione nell'uomo...
Il legno altri non è che il materiale più utilizzato per creare ma è anche l'elemento legno... non mi dilungo...
In generale tutto ciò che "definisci" non è occulto...
Il sapere della mente è un aratro che solca la terra...
Vana è la speranza di trovare soluzione alla ricerca VERA dell'occulto...
L'uomo è nulla al cospetto del Dio e della Dea...
Buona giornata.
In generale tutto ciò che definisco ... lo definisco al livello che conosco. Sai come funziona per i Simboli?
Io percepisco il significato di un simbolo in base alla capacità che ho di trascenderlo. Quindi definisco qualcosa in base alla mia capacità e 'livello' di farlo.
Ciò detto è evidente che anche ciò che posso definire resta occulto per il suo massimo esponenziale !
Sole non è connesso  
Vecchio 05-04-2006, 15.29.36   #7
Grey Owl
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Grey Owl
 
Data registrazione: 24-01-2006
Messaggi: 2,100
Predefinito :)

Citazione:
Originalmente inviato da Osiride
E dire che i Gufi e le Civette hanno una Vista eccezionale al Buio.
cerchiamo anche noi di sviluppare una Vista che ci permetta di vedere nel Buio dell'Ignoranza.
La Croce ha un significato solo Essoterico? Mah, dici? Vediamo un pò.
Io ti pongo qualche domanda e se riuscirai a dare una risposta, significa che i significati della Croce sono alla portata di tutti e, quindi, hanno natura essoterica.
1) Perchè nella tradizione esoterica (o se vuoi tu, essoterica) cristiana, la figura del Cristo è associata contemporaneamente alla Croce ed al Pesce (Ictus, in greco) ?
2) Perchè se la Croce significa solo "il definibile", tutte le Chiese (in particolare le Cattedrali) hanno la forma a Croce? E perchè al loro interno ci sono le "navate" (vedi, Ictus)?
3) Perchè le assi della Croce sono due e i chiodi con cui fu crocifisso Cristo sono tre?
4) Perchè il legno della Croce è un legno d'ulivo?
5) Perchè i due legni incrociati formano 4 angoli esatti di 90° gradi?
6) Quale nesso esiste tra la Croce ed il Crogiolo, visto che etimologicamente hanno la medesima radice e provenienza?
7) Perchè si dice "portare" la Croce? Solo per indicare il peso della sofferenza?
8) Perchè quegli "sventurati" dei Rosa-Croce avevano come simbolo una Croce al cui centro sboccia una Rosa?
9) Perchè quando vedi una Croce pensi subito a Gesù e non al significato essoterico che tu gli hai dato?
10) Perchè solo Cristo è stato inchiodato alla Croce mentre i due ladroni sono stati legati?
11) Perchè gesù è caduto tre volte sotto il peso della Croce?
Appena hai risposto, vado avanti con altre domande.

Ti diro'... i gufi non ne capiscono niente della religione cristiana...
E se riusciro' a dare una risposta, significa che i significati della Croce sono alla portata di tutti e, quindi, hanno natura essoterica....

Bene... come vuoi tu... hanno natura essoterica...
Intanto io se ho fame mangio e se ho sonno dormo...
Grey Owl non è connesso  
Vecchio 05-04-2006, 15.32.49   #8
Grey Owl
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Grey Owl
 
Data registrazione: 24-01-2006
Messaggi: 2,100
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Sole
In generale tutto ciò che definisco ... lo definisco al livello che conosco. Sai come funziona per i Simboli?
Io percepisco il significato di un simbolo in base alla capacità che ho di trascenderlo. Quindi definisco qualcosa in base alla mia capacità e 'livello' di farlo.
Ciò detto è evidente che anche ciò che posso definire resta occulto per il suo massimo esponenziale !
Molti guardano ma pochi vedono...
Non si percepisce solo con la mente...
Che grande cosa i simboli...
Tutti uguali eppure cosi' diversi...
In principio gli occhi...
Grey Owl non è connesso  
Vecchio 05-04-2006, 16.30.15   #9
massi
Chiede le Vie
 
L'avatar di massi
 
Data registrazione: 05-04-2006
Messaggi: 9
Predefinito si ha sempre voglia di costruire insieme?

Citazione:
Originalmente inviato da Grey Owl
Molti guardano ma pochi vedono...
Non si percepisce solo con la mente...
Che grande cosa i simboli...
Tutti uguali eppure cosi' diversi...
In principio gli occhi...


gli scalini sono sette come le rampe(49),
tre rampe sono di natura circolare(21),
due verticale(14),
le altre due orizzontale(14)...

ora aggiungi una menorah per ogni rampa(56),
perchè la prima rampa è come l'ultima(7),
l'ultima è come la vita(7),
e come la vita ha bisogno di un tempio.



(salve )
massi non è connesso  
Vecchio 05-04-2006, 16.38.23   #10
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,644
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da massi
[IMG]http://it.wrs.yahoo.com/_ylt=A9ibyju6wzNEiycBwAUmDQx./SIG=123fn13sd/EXP=1144329530/**http%3a//www.conmaria.it/TiepoloSognoGiacobbe.jpg[/IMG]

gli scalini sono sette come le rampe(49),
tre rampe sono di natura circolare(21),
due verticale(14),
le altre due orizzontale(14)...

ora aggiungi una menorah per ogni rampa(56),
perchè la prima rampa è come l'ultima(7),
l'ultima è come la vita(7),
e come la vita ha bisogno di un tempio.



(salve )
Primo: ben venuto .. e ciao .. e accomodati .. vedrai ti troverai bene ..

Secondo: eh ??????
Sole non è connesso  
Vecchio 05-04-2006, 16.50.07   #11
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,654
Predefinito

Wow di che parla questa discussione? si è perso il senso...

Sai Wolf che essoterico è si ciò che è scritto o detto in maniera accessibile senza intermediari... in pratica a tutti... però sempre nell'interno delle Tradizioni... anzi proprio per la sua natura essoterica è ben più confinato in una spacificifica tradizione è con la Comprensione Esoterica che cadono le barriere, che si comprende il simbolo che si usa dall'altro capo del mondo perchè si conosce quello da universale da cui origina.
Uno non è connesso  
Vecchio 05-04-2006, 20.28.10   #12
massi
Chiede le Vie
 
L'avatar di massi
 
Data registrazione: 05-04-2006
Messaggi: 9
Predefinito grazie per il benvenuto.

Citazione:
Originalmente inviato da Uno
Sai Wolf che essoterico è si ciò che è scritto o detto in maniera accessibile senza intermediari... in pratica a tutti... però sempre nell'interno delle Tradizioni...
ed è questo il senso...

[IMG]http://it.wrs.yahoo.com/_ylt=A9htdaNP_DNEFIoAhOAmDQx./SIG=1244i0982/EXP=1144344015/**http%3a//www.brunoceccobelli.com/images/pit40_.jpg[/IMG]

ho una domanda serissima da porvi,

oltre al valore simbolico..ecc..ecc...

che importanza ha davvero il rito pasquale,

per ognuno di voi...
massi non è connesso  
Vecchio 05-04-2006, 20.47.45   #13
jezebelius
Organizza eventi
 
L'avatar di jezebelius
 
Data registrazione: 27-02-2005
Messaggi: 1,865
Predefinito

Ciao Massi Benvenuto


Importanza?
Dal mio punto di vista non posso parlare di importanza; tutto è importante come tutto non lo è.
Nello specifico importante è una " cosa " rispetto ad un'altra( quindi la seconda non lo è ).
Scusa l'appunto ma il tutto per dire che non parlerei di importanza ( da attribuire ) quanto di ( azione ) volta alla comprensione di significati...o se vogliamo, dei simboli.
Detto questo...sono daccordo con l'illustrazione che Sole ha dato, nell'introdurre la discussione che mi pare adatta per continuare un discorso ancora di più nello specifico.
Pasqua ovvero sia Resurrezione quale tappa di " un Passaggio " che in un certo qual modo, a vari livelli, Ci vede coinvolti.
Serve forse un po di attenzione in più; speriamo...
__________________
Dr. Marc Haven
“Non deve essere l’alba di luce che deve iniziare ad avvisare la tua anima di tali doveri giornalieri e dell’ora in cui gli incensi devono bruciare sui fornelli; è la tua voce, solo lei che deve chiamare l’alba di luce e farla brillare sulla tua opera, alfine che tu possa dall’alto di questo Oriente, riversarla sulle nazioni addormentate nella loro inattività e sradicarle dalle tenebre in cui versano.”
jezebelius non è connesso  
Vecchio 05-04-2006, 22.08.18   #14
massi
Chiede le Vie
 
L'avatar di massi
 
Data registrazione: 05-04-2006
Messaggi: 9
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da jezebelius
Serve forse un po di attenzione in più; speriamo...
questo per me è davvero importante,fermo restando che la misteriosofia che ci accomuna rimane la cosa piu evidente,almeno nello specifico.

un abbraccio fraterno...
massi non è connesso  
Vecchio 06-04-2006, 14.49.04   #15
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,644
Predefinito

Riprendo dall'intervento di Osiride che era in tema e cerco di capirci qualcosa..

Citazione:
Originalmente inviato da Osiride
La Pasqua si festeggiava, come hai detto tu, anche prima della Resurrezione di Cristo. Gli Ebrei celebrano la Pasqua, ricordando il passaggio dalla schiavitù passata in Egitto alla libertà della Terra Promessa. Più precisamente ciò che viene particolarmente ricordato è la Separazione delle Acque del Mar Rosso da parte di Mosè.
Il Mar Rosso, nella simbologia esoterica Alchemica, è il flusso sanguigno.
Cosa sono nella loro essenza questi due atti (la separazione delle acque e la Resurrezione)? Sono due atti di Magia e, peraltro, due atti di magia che sono legati tra loro consequenzialmente e che dovrebbero spingere il Ricercatore a colglierne il profondo mistero esoterico.
Allora, faccio un pò di considerazioni ... per quel che ne posso fare.

Il sangue lo si può vedere come il vettore della memoria, sia scientificamente che esotericamente ( che poi non vedo molta differenza .. entrambi si rifanno al DNA). Ora se il Mar Rosso è il flusso sanguigno e Mosè con il suo bastone.. separa le acque, si può (domando) tradurre che questa azione scinde il sangue dalla memoria e apre nel Fluire del sangue un canale verso un DNA Totale e Completo? Se la Resurrezione è conseguenziale a questo può significare che non può esserci Resurrezione se non c'è depurazione del nostro vettore .. pulizia. Ma questa separazione delle acque viene rappresentata come una apertura attaverso cui si arrivava alla Terra Promessa. Dunque, una apertura, senza apertura nessuna Resurrezione è possibile. E all'apertura consegue la Rinascita .. ora però .. di che genere di apertura stiamo parlando ?
E' molto bello tutto questo perchè ci sono tre discussioni che mi par siano la stessa. Nel senso che ogni cosa alla fine ritorna a punto centrale!


Citazione:
Altra cosa su cui riflettere è che la Pasqua è preceduta da un periodo di 40 giorni nel corso del quale i credenti dovrebbero astenersi dal mangiare la carne e vivere morigeratamente. Perchè? E' solo un tributo alla passione del Maestro Esseno?
Alla Messa cattolica del giorno di Pasqua, la Chiesa ripropone il "miracolo" della Resurrezione.
Allora ti spiego il perchè: perchè se tu ti prepari in modo da "purificarti", e mediti su quelle due magie, il giorno di Pasqua non ti dirai che quei Miracoli sono stati voluti da un Dio, ma ti chiederai: "Come hanno fatto quegli Uomini a compiere un atto di così elevata Magia?
In altre parole la mente si apre alla "percezione" se saprai assecondarla.
Ho esposto i concetti in modo non consequenziale. Trova tu la loro logica.
Una cosa che hai detto è profondamente vera; la Pasqua si celebra in un determinato momento astronomico, tant'è che è una festa mobile (come il carnevale; ed anche su questa festa vi sarebbe molto da dire...il Fulcanelli l'assocerebbe alla Festa dei Pazzi durante la quale un asino munito di zoccoli chiamati Sabot montato da un finto prete entrava nella cattedrale tra le urla sguaiate dei fedeli, facendo la parodia dell'epidosio di gesù che entra in gerusalemme a dorso di un asino - che poi era una Mula).
Dicevo, quel momento astronomico è forse un periodo ideale per aprire la Mente alla percezione?
Essendo la Primavera un momento di massima spinta energetica perchè deve fare in modo che dalla terra un seme possa fiorire ... questa influenza la "subiamo " anche noi pur non rendendocene sempre conto. Così questa spinta a depurare e ad aprirsi la si avverte sia fisicamente che sotto forma di nuove idee che nascono. Rinnovamento, rigenerazione .. rinvigorire della natura e noi facendone ampiamente parte .. ne avvertiamo le conseguenze. Ora però se il nostro corpo è appesantito da altro, cibo, distrazione .. la mente non è in grado di concentrarsi e prestare attenzione. E' dunque necessario dopo l'esagerazione carnevalesca, prima della quaresima, dedicarsi all'astinenza. Usarsi di tutto e astenersi da tutto.
Torniamo qui al discorso del sangue .. come vettore.. se depuriamo il sangue esso sarà vettore di una migliore ricezione. Per icezione si intende apertura.

Sarei curiosa di sapere cosa pensi dei quaranta giorni, perchè 40? Cosa rappresentano .. è un umero sacro, ma perchè ?


Sole non è connesso  
Vecchio 06-04-2006, 14.49.39   #16
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,644
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da massi
ed è questo il senso...

[IMG]http://it.wrs.yahoo.com/_ylt=A9htdaNP_DNEFIoAhOAmDQx./SIG=1244i0982/EXP=1144344015/**http%3a//www.brunoceccobelli.com/images/pit40_.jpg[/IMG]

ho una domanda serissima da porvi,

oltre al valore simbolico..ecc..ecc...

che importanza ha davvero il rito pasquale,

per ognuno di voi...
Cosa c'è oltre il simbolico e l'esempio ... ?
Sole non è connesso  
Vecchio 06-04-2006, 22.16.12   #17
massi
Chiede le Vie
 
L'avatar di massi
 
Data registrazione: 05-04-2006
Messaggi: 9
Predefinito apertis verbis...almeno per una volta...

Citazione:
Originalmente inviato da Sole
Cosa c'è oltre il simbolico e l'esempio ... ?
molti la chiamano "coscienza",
altri sensibilità,
altri ne hanno solo fatto un senso di appartenenza,altri nemmeno quella.



(secondo me si tratta solo di un sub-strato interno,
dal quale derivano sentimenti che ti rendono capace forse di capire in modo diretto un rito come quello della pasqua.)

so perfettamente che tutte le tematiche da noi affrontate
hanno quasi sempre un interesse ed un valore:
simbolico,"estetico",letterario,filologico,sociolo gico,ermetico...bla...bla...

ma perdonatemi era mia umile intenzione andare oltre tutto cio,
almeno per una volta,anche se devo dire che l'interpretazione di solito legata ai simboli di per sè non è mai stata unidirezionale,ne univoca(per dirla in breve uniforme),quindi almeno per una volta si poteva discutere in altri termini.

vabbè...
mi dispiace perdonatemi...
massi non è connesso  
Vecchio 06-04-2006, 23.20.08   #18
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,654
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da massi

ma perdonatemi era mia umile intenzione andare oltre tutto cio,
E quindi? Perdona tu me.. sono di coccio
Uno non è connesso  
Vecchio 07-04-2006, 13.21.26   #19
Osiride
Alloggiato/a
 
L'avatar di Osiride
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 82
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da massi

ho una domanda serissima da porvi,

oltre al valore simbolico..ecc..ecc...

che importanza ha davvero il rito pasquale,

per ognuno di voi...
Per me il Rito Pasquale non ha alcuna altra importanza oltre all'aspetto simbolico, se non quello di comprendere che ogni giorno dovrebbe essere Pasqua.
Osiride non è connesso  
Vecchio 07-04-2006, 16.09.37   #20
ellebi111
Ristruttura la casa
 
L'avatar di ellebi111
 
Data registrazione: 25-03-2006
Residenza: Torino
Messaggi: 317
Predefinito

Nel rito pasquale ebraico nei dibattimenti facenti parte del 14 precetti si ha l'obbligo di parlare dei 4 figli (il cattivo, il bravo, lo stupido, quello senza domande mi sembra di ricordare) Qualcuno ha l'esatta definizione di questi figli e qualche commento?
ellebi111 non è connesso  
Vecchio 07-04-2006, 16.22.53   #21
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,654
Predefinito

Sinceramente non conosco questa usanza, comunque il riferimento è chiaro.
In un altro modo la stessa cosa è detta i 4 volti di Dio, il corrispondente delle direzioni cardinali (Nord Est Sud Ovest) e le polarità che poi sono riscontrabili anche nel microsmo, dietro ricevi, davanti dai, a sinistra ricevi a destra dai... etc etc
Avendo più particolari sul rito si potrebbe commentare meglio, se non c'è nessuno a memoria si può fare una ricerca.
Uno non è connesso  
Vecchio 07-04-2006, 17.02.29   #22
Grey Owl
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Grey Owl
 
Data registrazione: 24-01-2006
Messaggi: 2,100
Predefinito Mi ricorda qualcosa...

Citazione:
Originalmente inviato da Uno
Sinceramente non conosco questa usanza, comunque il riferimento è chiaro.
In un altro modo la stessa cosa è detta i 4 volti di Dio, il corrispondente delle direzioni cardinali (Nord Est Sud Ovest) e le polarità che poi sono riscontrabili anche nel microsmo, dietro ricevi, davanti dai, a sinistra ricevi a destra dai... etc etc
Avendo più particolari sul rito si potrebbe commentare meglio, se non c'è nessuno a memoria si può fare una ricerca.
mmm... ricordo qualcosa a riguardo...

Nord=freddo
Est=vento
Sud=caldo
Ovest=acqua

L'uomo non ha memoria di sè...
Per ricordare "inventa" quello che non ricorda...
Grey Owl non è connesso  
Vecchio 09-04-2006, 23.04.49   #23
stella
Organizza eventi
 
L'avatar di stella
 
Data registrazione: 09-04-2006
Messaggi: 2,225
Smile Pasqua

Ciao a tutti, sono appena arrivata e vorrei dare il mio contrbuto a questa interessante discussione sulla Pasqua. Prima di tutto perchè la Pasqua è una festa mobile???

Il primo Concilio di Nicea (anno 325) stabilì che la solennità della Pasqua di Resurrezione sarebbe stata celebrata nella domenica seguente il primo plenilunio che viene dopo l'equinozio di primavera.
Per questo la data di Pasqua è compresa tra il 22 marzo e il 25 aprile (inclusi).

L'equinozio di primavera è un forte segno di rinascita, è la natura che si risveglia e veniva festeggiato fin da tempi antichissimi, Il primo segno dello zodiaco è l'ariete che cade proprio in questo periodo, come inizio dell'anno astrologico.

La Pasqua è una festa che come già sottolineato più sopra, risale al passaggio del Mar Rosso che segna l'inizio della liberazione del popolo ebreo dalla schiavitù alla libertà.
Prima ancora di questo, quando gli ebrei stavano ancora schiavi in Egitto,
per salvare i propri primogeniti da una delle sette piaghe d'Egitto (la morte dei primogeniti) avevano segnato i loro usci con il sangue di un agnello, e dove c'era questo segno di sangue (una croce) i primogeniti non morivano.

Pasqua significa "fare il passaggio" ed è un passaggio che ha molti significati: dalla schiavità alla libertà, dalla morte alla vita, e anche dal buio dell'inverno alla luce della primavera.
E' un ciclo che si chiude e un altro ciclo che inizia.

Per i cristiani è la festa della Risurrezione di Cristo, e non è un caso che l'ultima cena si svolga proprio nel periodo della Pasqua ebraica... perchè chi è segnato col sangue dell'agnello ha la vita per sempre...

Nella Pasqua non vedo nessuna magia, ma l'opera di chi si fida di Dio e affronta il proprio passaggio dalla schiavitù del proprio egoismo alla libertà dei figli di Dio... ma per fare questo c'è di mezzo la croce, stesa come l'albero della vita tra la terra e il cielo, e come l'albero della vita che viene descritto nella Genesi, dà frutti che chi li mangia vive per sempre, e cioè il corpo e il sangue di Cristo, sacrificio ripetuto ogni volta che si celebra la S.Messa.

Ciao
stella non è connesso  
Vecchio 10-04-2006, 13.10.17   #24
Osiride
Alloggiato/a
 
L'avatar di Osiride
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 82
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da stella

Nella Pasqua non vedo nessuna magia, ma l'opera di chi si fida di Dio e affronta il proprio passaggio dalla schiavitù del proprio egoismo alla libertà dei figli di Dio... ma per fare questo c'è di mezzo la croce, stesa come l'albero della vita tra la terra e il cielo, e come l'albero della vita che viene descritto nella Genesi, dà frutti che chi li mangia vive per sempre, e cioè il corpo e il sangue di Cristo, sacrificio ripetuto ogni volta che si celebra la S.Messa.

Ciao
Cara Stella ognuno vede nella Pasqua ciò che il proprio cuore gli suggerisce.
In quello stesso Concilio, dopo aspre discussioni, si stabilì anche che durante la celebrazione della Messa, al momento della consacrazione dell'Ostia, si verificava ogni volta la cosiddetta Transustanzazione, cioè quella particola di farina ed acqua diventava realmente il Corpo di Cristo.
Se tu conosci il canone della Messa, saprai che subito dopo quel momento l'Officainte dice: "Misterium Fidei"...in altre parole dice che è un Mistero della Fede credere a quel "miracolo" della trasformazione.
Ed allora è qui che si apre e si divide la Via della Gnosi. Per alcuni Uomini e Donne è sufficiente la Fede per realizzare il percorso che tu hai indicato. Per latri, invece, la Fede non basta, ma cercano risposte perchè non accettano che alla loro Intelligenza venga opposto il Dogma del "misterium Fidei". E per costoro, allora, la "transustanziazione", così come la Resurrezione di Cristo, non è più un "miracolo" a cui credere per Fede, ma un atto di Magia posto in essere da un Uomo, sia esso stato gesù o sia esso (oggi) un prete.
Osiride non è connesso  
Vecchio 11-04-2006, 18.00.24   #25
stella
Organizza eventi
 
L'avatar di stella
 
Data registrazione: 09-04-2006
Messaggi: 2,225
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Osiride
Cara Stella ognuno vede nella Pasqua ciò che il proprio cuore gli suggerisce.
Ed allora è qui che si apre e si divide la Via della Gnosi. Per alcuni Uomini e Donne è sufficiente la Fede per realizzare il percorso che tu hai indicato. Per latri, invece, la Fede non basta, ma cercano risposte perchè non accettano che alla loro Intelligenza venga opposto il Dogma del "misterium Fidei". E per costoro, allora, la "transustanziazione", così come la Resurrezione di Cristo, non è più un "miracolo" a cui credere per Fede, ma un atto di Magia posto in essere da un Uomo, sia esso stato gesù o sia esso (oggi) un prete.
Vorrei prima di tutto sottolineare la differenza che passa tra miracolo e magia. Un miracolo è ciò che avviene per intervento divino diretto, travolgendo l'ordine "naturale delle cose".
Magia è la pretesa di sostituirsi a Dio e si prefigge lo scopo di influenzare gli eventi e dominare i fenomeni fisici, nonché l'essere umano, servendosi di riti o di mezzi atti a scatenare questi fenomeni, magari con il ricorso a forze oscure e demoniache.
Ora tu mi dici che la Risurrezione di Cristo è un "atto di magia" posto in essere da un Uomo il che è come negare l'esistenza di Dio e la stessa ragione di essere del cristianesimo, che sussiste proprio grazie alla risurrezione di Cristo.
Sul discorso della transustantazione, il mistero della fede secondo me ha quel potere, ma non trasforma la materia, cioè l'ostia consacrata che rimane tale e quale, ma lo spirito, per cui chi si accosta alla Comunione con fede riceve il corpo e il sangue di cristo e in esso il Cristo vive.
E' Cristo è presente veramente dove c'è la fede. E chi fa la comunione con questa fede si ritrova trasformato dalla forza che dà il Cristo vivente.
Tutto quello che nella S.Messa non si può provare scientificamente per uno gnostico è un rito "magico", per un credente è mistero della fede.
Per la magia Dio non esiste, è tutta opera umana, ma qui sta un controsenso perchè come possono esseri intelligenti pensare che con la loro intelligenza possono trasformare la natura delle cose o degli esseri umani...
Dio è il signore dello spirito e della materia, Dio può intervenire nella materia perchè è opera sua....
La fede non è una forza cieca, anzi direi che è una forza intelligente, che sa dove sono i limiti umani ma sa che Dio che ha creato il tutto, e davanti a un cielo stellato o a un magnifico tramonto sul mare o qualsiasi altra manifestazione del creato, si lascia prendere per mano da Dio e si fida di lui, che è il creatore e che tutto può....
Quando la scienza sarà capace di creare la vita dal nulla in una provetta di laboratorio allorà potrò pormi qualche ragionevole dubbio sull'esistenza di Dio.
Ci siamo un po' allontanati dal discorso sulla Pasqua, ma vorrei sottolineare che come per il Natale, è un discorso di fede, Cristo è risorto dai morti e questa è la chiave di lettura di tutto il Vangelo. Senza Risurrezione non ci sarebbe cristianesimo, non ci sarebbe chiesa, non ci sarebbe speranza alcuna, e noi saremmo soli in questo mondo ad aspettare la morte cercando di vivere alla meno peggio

Ciao

Ultima modifica di stella : 11-04-2006 alle ore 18.05.49.
stella non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 22.58.52.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2023, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271