Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Botteghe > Arte

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 15-04-2011, 15.33.27   #26
Edera
Bannato/a
 
Data registrazione: 28-04-2009
Messaggi: 1,834
Predefinito

Ho trovato una compagnia teatrale che mi attrae. E' teatro contemporaneo, sperimentale e fanno un uso massiccio della tecnologia, sono 6 ragazzi giovani e 2 ragazze.
Quello che mi affascina è che pescano le immagini dal repertorio antico dei classici, nella convizione che il mito abbia ancora molto da insegnare all'uomo... In pratica tentano di trasporre sulla scena i vari archetipi, canalizzandoli.
Sì può dire che fanno un po' il lavoro che sto cercando di fare io col mito di Persefone e che altri qui sul forum fanno egregiamente da tempo. Non ci sono dialoghi, sono tutte performance e montaggio video di immagini curatissime (credo impieghino davvero molto tempo nel loro lavoro) che parlano da sole. Alcune molto forti, forse eccessivamente, altre rarefatte ed eteree..
Di sicuro va loro il merito del tentativo di accedere a contenuti e significati che sembrano persi ma che invece possono continuare a parlare, a 'guarire' l'uomo dalla sua nevrosi e dalla sua disgregazione.
A luglio aprono un laboratorio serale di due ore alla settimana, credo farò una prova
Edera non è connesso  
Vecchio 15-04-2011, 15.51.59   #27
Astral
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Astral
 
Data registrazione: 01-08-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 3,424
Predefinito

Io penso che per essere un artista, occorra anche avere delle forti basi classiche. Non è indispensabile, ma aiuta di più a comprendere.
Ciò che ti permette la tecnologia secondo me influisce sulla velocità in cui un'arte può essere espressa, ma spesso scade la qualità.
Inoltre il concetto di moderno e antico dipende sempre dai contesti culturali ed evolutivi. La musica anni 60,70 quella di Mina e Celentano per intenderci era sicuramente una rivoluzione per l'epoca, e a volte dava anche un po' di scandalo. Beh oggi magari a confronto a tanti artisti moderni, risulta più classica.

Qualcuno dice che la magia è inversamente proporzionale alla tecnologia. Vale anche cosi con l'arte?
I disegni vettoriali che faccio io con illustrator, per esempio mi permettono di avere una bellezza e perfezione anche non sapendo nulla dei rudimenti del disegno. Tuttavia qualsiasi comunicazione fatta con un intermediario (in questo caso il computer) perde dati comunicativi ed espressivi.

Lo vediamo nella musica con l'esempio che ha fatto Uno. La musica dal vivo non si batte. Esistono poi registrazioni pessime e di qualità, ma anche con quest'ultime tante frequenze vengono perse (lo stesso discorso vale con la fotografia) rispetto all'arte naturale.
Quella dei strumenti musicali è una moda per cercare e creare nuovi suoni, che poi a mio avviso l'unico strumento per eccellenza e senza intermediare è la voce umana. Strumenti acustici sicuramente hanno un tipo di comunicazione superiore rispetto a strumenti ad impulso elettrico.
Quello che c'aiuto è spesso la suddivisioni in arti visive e praticate e in quello chiamato arte digitale.

Faccio un esempio tra l'illustrazione e la grafica: apparentemente sono uguali, ma la prima ha un forte impatto emotivo caldo e personale, la seconda è un arte fredda e razionale, con una qualità che rientra sempre meno nell'arte e sempre più nella comunicazione scientifica o psicologica.
E molto spesso la bellezza viene sostitituita dalla modernità e dalla funzionalità.
Astral non è connesso  
Vecchio 15-04-2011, 16.23.24   #28
Edera
Bannato/a
 
Data registrazione: 28-04-2009
Messaggi: 1,834
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Astral Visualizza messaggio
E molto spesso la bellezza viene sostitituita dalla modernità e dalla funzionalità.
Secondo me la tecnologia può benissimo incastrarsi con l'arte come d'altra parte ha sempre fatto. Le scoperte tecnologiche influenzano l'arte in modo 'sotterraneo', non conscio. Se tu pensi ai futuristi vedi che nelle opere emerge l'energia scatenata dalla rivoluzione industriale, dalle macchine, come se fosse possibile cogliere lo stato di una materia più sottile, rarefatta. Non per niente tra i loro slogan c'era 'Uccidiamo il chiaro di luna' perchè il soggetto colto nella sua apparenza fenomenica non basta più, c'è bisogno di andare sotto, di scavare, di catturare i movimenti, di capire se quello che vediamo si esaurisce come ci appare o se c'è dell'altro da indagare.
Se vai indietro trovi comunque delle forti anologie tra i mezzi tecnologici a disposizione dell'uomo e l'arte che viene prodotta.. Viviamo in un'era in cui internet consente uno scambio di informazioni velocissime, siamo letteralmente sommersi dalle immagini, stimolati, sottoposti a un continuo bombardamento di materia mediatica. L'arte di questo tempo non può essere una riproduzione dei grandi del passato, deve essere contestualizzata.. Sono d'accordo quando dici che l'artista deve conoscere il repertorio antico, spesso purtroppo non è così perchè viene considerato superato. In realtà credo che solo conoscendo bene il passato artistico si possa produrre qualcosa di sensato e attinente alla propria era.
Edera non è connesso  
Vecchio 16-04-2011, 12.19.25   #29
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,209
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Astral Visualizza messaggio
Qualcuno dice che la magia è inversamente proporzionale alla tecnologia. Vale anche cosi con l'arte?
Credo che tu intenda appoggiarti al detto: "più la tecnologia è avanzata è più somiglia alla magia", questo perchè la tecnologia proporzionalmente alla sua evoluzione tende a sparire visivamente con aspetti quali miniaturizzazione etc...
Di contro più la magia è grezza e più necessita di supporti, cerimoniali e quant'altro sempre più visibili.

Sono d'accordo, senza basi nessuno crea, al massimo copia e questo vale in qualsiasi campo oltre all'arte.

Nella computer grafica ci sono tantissimi improvvisatori che prendono cose fatte da altri, ne estrapolano dei pezzi (che potrebbero essere anche un modo per fare una sfumatura) li modificano un pò e si credono artisti.
Però c'è anche chi usa lo strumento pc per esprimere ciò che conosce.
Il "problema" è la facilità di duplicazione. Un quadro ad olio, soprattutto in tempi antichi, per essere copiato aveva bisogno di qualcuno che avesse almeno la tecnica. Oggi copiare una immagine e poi modificarla è alla portata di tutti, si possono fare innumerevoli tentativi in pochissimo tempo, ma questo anche a fronte di un risultato stilisticamente buono non rende un'immagine un'opera d'arte.
Insomma con i mezzi moderni è più facile sentirsi artisti, più difficile esserlo veramente.
Uno non è connesso  
Vecchio 16-04-2011, 16.55.51   #30
Edera
Bannato/a
 
Data registrazione: 28-04-2009
Messaggi: 1,834
Predefinito

Quello che personalmente non mi attrae per niente dell'arte contemporanea non è tanto l'uso della tecnologia (sono d'accordo col capo quando dice che permette a molti di sentirsi artisti quando non lo sono affatto) ma piuttosto la sensazione che abbia perso qualsiasi contatto con l'assoluto, col trascendente.. Guardando le biennali mi sembra che la maggior parte si muova in una linea 'orizzontale' non saprei come altro definirla.. Nessun slancio verso l'alto, verso l'Assoluto... Sembra un'arte secolarizzata. Non vorrei si tornasse a dipingere la Pietà, è impossibile ma mi attrae molto chi attraverso anche uso di tecnologia di un certo tipo tenta di cogliere aspetti più sottili della realtà, di se stesso, chi tenta di gettare lo sguardo oltre le proprie personali paturnie.
Esempio: la luce con le sue poetiche, indagata con una tecnologia adeguata secondo me potrebbe dire molto anche rimanendo nell'astratto.
Invece vedo spesso simboli religiosi resi pop, profanati, bistrattati.. Certo sicuramente denunciano lo stato medio in cui versiamo ma oltre a questa denuncia non c'è nient'altro solo una resa sterile, nichilista e lo spirito tace.. Comprendo che chi è un attimo sensibile guardandosi intorno non vede altro che detriti ma perchè questa vista non viene usata per bucare, per scavare, per togliersi da dosso le obsolete sovrastrutture mentali? Mi va bene anche che il risultato sia forte, basta contenga un movimento che si possa definire tale..
Edera non è connesso  
Vecchio 16-04-2011, 17.08.39   #31
Astral
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Astral
 
Data registrazione: 01-08-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 3,424
Predefinito

Edera rappresenta la nostra società sempre più materialistica, atea (gli atei non me ne vogliano), allora basta squarciare un quadro col coltello, ed anche quella arte, e guai se la pensi diversamente, perchè non sei aperto mentalmente.
Ma questo mi sembra che stia avvenendo anche a livello di cinema, televisione e spettacolo. Chi sta dietro a queste cose ha architettato tutto molto bene, per far produrre sempre più mediocrità.

Si è vero oggi col computer tutti possono essere artisti (premesso poi che il grafico non è un artista, ma uno che fa comunicazione, ma questo è un'altro discorso) come diceva Uno, è più facile sentirsi artisti, e si nota anche dai personaggi che stanno in televisione.
Eppure mi sembra che in passato per entrare in certi posti se non c'avevi un talento vero non c'entravi.

Sicuramente se si evolve lo strumento, questo ci aiuta in tanti casi, ma in tanti ci ostacola. La fotografia e la grafica al computer possono essere un'evoluzione della pittura, ma non possono sostituire quella.
Astral non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Tecnologia al limite massimo? Uno Scienza 37 19-10-2006 01.09.55
I segni dello zodiaco moonA Astrologia Occidentale 14 28-07-2006 14.30.46
Cosa ne sarà, dopo di noi ???? odisseo Esperienze 51 22-06-2006 07.46.48


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 23.09.07.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271