Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Giardino Filosofico > Esperienze

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 06-09-2010, 16.28.40   #1
Absence
Viandante
 
Data registrazione: 06-09-2010
Messaggi: 2
Predefinito La scelta giusta. O la piu' giusta..

Erano anni che non mi sentivo cosi' in colpa con me stesso, ma non mi era mai capitato di non vedere con nitidezza la forma del mio errore.

Ho rinunciato a un'esperienza programmata da tempo con un amico per approfondire una storia d'amore "in potenza". Per vederci a fondo.

Ho scelto a sorpresa e sono rimasto con lei . Ho scelto perche' nelle ore prima della partenza non avevo alcun mordente per partire e andarmi a vivere quell'esperienza lasciando lei qua.

Dopo un giorno mi sono sentito in una colpa e di uno stupido mai provato prima. Credo di aver fatto una scelta di impulso, anche se mi bazzicava in testa gia' da un po'.

Dopo due giorni altaleno tra la contentezza di stare con lei e quel desiderio di vedere in lei un trabordante entusiasmo per la mia sorpresa, entusiasmo che non sembra arrivare, quasi sostituito dal senso di riconoscenza.

Mi sento paralizzato, chiuso in una stanza a cercare di mettere in ordine le mie scelte e capirne il perche'.

Che abbia voluto masochisticamente scegliere di sacrificare parte del mio egoismo sull'altare dell'amore, forse per espiare colpe passate in altri rapporti?

Che debba perdonarmi per aver fatto un errore madornale, o consolarmi di aver fatto la scelta dolorosa ma necessaria per vedere in fondo in un rapporto che forse e' piu' idealizzato che concreto..?
Absence non è connesso  
Vecchio 06-09-2010, 17.50.03   #2
RedWitch
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di RedWitch
 
Data registrazione: 20-12-2004
Messaggi: 3,477
Predefinito

Ciao Absence, benvenuto

Il tuo amico come ha preso questa tue defezione dell'ultimo momento?
Penso che, se siete molto amici, capirà alla fine, pero' se fosse amico mio, gli chiederei scusa, per aver mancato ad un impegno preso da tempo.

RedWitch non è connesso  
Vecchio 06-09-2010, 18.03.05   #3
Grey Owl
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Grey Owl
 
Data registrazione: 24-01-2006
Messaggi: 2,100
Predefinito

Intanto ti do il benvenuto in città, poi vorrei sapere se ti va di dirlo, se hai poi approfondito la tua storia d'amore in potenza. Se posso farti delle domande, ti vorrei chiedere se la tua scelta "a sorpesa"ti ha sorpreso non poco, tanto che ti senti in colpa con te stesso? In colpa col tuo amico e stupido per la scelta affrettata, e di lei che senti?

Certo, hai sacrificato tanto per un'errore madornale, devi cercare in te il perdono per non essere andato col tuo amico ma non userei la parole amore nel rapporto con la tua lei.

Ancora un benvenuto in città Absence
Grey Owl non è connesso  
Vecchio 06-09-2010, 18.41.38   #4
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 7,869
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Absence Visualizza messaggio
Erano anni che non mi sentivo cosi' in colpa con me stesso, ma non mi era mai capitato di non vedere con nitidezza la forma del mio errore.

Ho rinunciato a un'esperienza programmata da tempo con un amico per approfondire una storia d'amore "in potenza". Per vederci a fondo.

Ho scelto a sorpresa e sono rimasto con lei . Ho scelto perche' nelle ore prima della partenza non avevo alcun mordente per partire e andarmi a vivere quell'esperienza lasciando lei qua.

Dopo un giorno mi sono sentito in una colpa e di uno stupido mai provato prima. Credo di aver fatto una scelta di impulso, anche se mi bazzicava in testa gia' da un po'.

Dopo due giorni altaleno tra la contentezza di stare con lei e quel desiderio di vedere in lei un trabordante entusiasmo per la mia sorpresa, entusiasmo che non sembra arrivare, quasi sostituito dal senso di riconoscenza.

Mi sento paralizzato, chiuso in una stanza a cercare di mettere in ordine le mie scelte e capirne il perche'.

Che abbia voluto masochisticamente scegliere di sacrificare parte del mio egoismo sull'altare dell'amore, forse per espiare colpe passate in altri rapporti?

Che debba perdonarmi per aver fatto un errore madornale, o consolarmi di aver fatto la scelta dolorosa ma necessaria per vedere in fondo in un rapporto che forse e' piu' idealizzato che concreto..?
Spero di aver capito bene quello che hai scritto.
Mi sembra che dici che eri diviso tra la vacanza con un amico, che da tempo avevate preparato ma che negli ultimi tempi però vacillava e il rimanere a casa con la tua ragazza. ( non ho capito se è una storia di anni da testare o nuova da scoprire?)
Può essere che sei entrato in conflitto tra ciò che voleva fare una parte di te, ovvero andare in vacanza con l'amico (e anche qui capire perchè verso il momento fatidico hai iniziato a tentennare sarebbe molto importante) e l'altra, rimanere qui con la tua ragazza. (cosa che diventata più importante per una parte di te)
In passato a me è capitato di trovarmi in una situazione simile e scegliendo una cosa ne ho dovuto tralasciare un'altra, questo poi ha comportato che l'altra parte chiedesse di essere anche lei presa in considerazione, di conseguenza saltava su mettendomi in croce.
Ad esempio mostrandomi tutto quello che mi ero persa.
Dall'altra parte il fare qualcosa per un'altra persona ci carica di aspettative e fa si che poi ci aspettiamo che questa le evada, anche quando magari non ci aveva neppure chiesto niente. (nel tuo post non si capisce se sei stato pressato da lei oppure hai deciso tu?)

Scegliere... se ne sta parlando anche in altro thread in forum proprio in questi giorni, ma ce ne sono anche altri in giro, è cosa molto difficile proprio per le dinamiche che si mettono in atto dentro di noi.

Quando si sceglie è sempre una parte di noi, che lo fa, tanto che pare a discapito di un'altra.
Certo è che, scegliendo, a qualcosa dobbiamo rinunciare, oltre a prenderci la frustrazione della parte "rinunciataria" e/ma soprattutto la responsabilità delle nostre azioni e di quel che ne verrà.
Al di là della teoria… penso tu ti sia innamorato e “l’amore” si sa fa perdere la testa... al tuo amico dovrai chiedere scusa (come ti ha suggerito Red ) e poi il resto spetterà a lui

P.S. Benvenuto in città
__________________
------------------------

ORDINE RITMO ARMONIA

Ultima modifica di griselda : 06-09-2010 alle ore 18.47.13. Motivo: Ho rimediato al carattere in fondo al post
griselda non è connesso  
Vecchio 06-09-2010, 19.03.56   #5
Absence
Viandante
 
Data registrazione: 06-09-2010
Messaggi: 2
Predefinito

Grazie delle risposte!
E' strano ma e' piu' facile ragionare quando hai delle opinioni neutrali e anonime.

La situazione la sto vivendo proprio in questi giorni. All'amico ho chiesto scusa e ufficialmente ricevuto un perdono (amico vero anche se lo conosco pochissimo.. era proprio l'ultima persona che si meritava una cosa simile)

La ragazza non mi aveva mai chiesto nulla, ma aveva dato segnali di dispiacere per questa mia scelta, dato che il tempo per vedersi e' sempre poco e le ferie pure.

Sapevo che avrei caricato di aspettative la cosa. Ma lei e' strana, non e' lineare. A volte infastidita, a volte stanca, provocatoria e sempre li' a pungere su tasti che le ho ripetuto piu' volte mi danno fastidio , vedi gelosia e frequentazioni con persone che aspettano il loro turno con lei.

Io ho ricevuto dedizione assoluta da una ragazza e so cosa significa, e questa sicuramente non lo e' .
Che non abbia il coraggio di romperla sul nascere sta storia?

Mi sento tenuto al guinzaglio...
Absence non è connesso  
Vecchio 07-09-2010, 02.33.47   #6
jezebelius
Organizza eventi
 
L'avatar di jezebelius
 
Data registrazione: 27-02-2005
Messaggi: 1,865
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Absence Visualizza messaggio
Grazie delle risposte!
E' strano ma e' piu' facile ragionare quando hai delle opinioni neutrali e anonime.

La situazione la sto vivendo proprio in questi giorni. All'amico ho chiesto scusa e ufficialmente ricevuto un perdono (amico vero anche se lo conosco pochissimo.. era proprio l'ultima persona che si meritava una cosa simile)

La ragazza non mi aveva mai chiesto nulla, ma aveva dato segnali di dispiacere per questa mia scelta, dato che il tempo per vedersi e' sempre poco e le ferie pure.

Sapevo che avrei caricato di aspettative la cosa. Ma lei e' strana, non e' lineare. A volte infastidita, a volte stanca, provocatoria e sempre li' a pungere su tasti che le ho ripetuto piu' volte mi danno fastidio , vedi gelosia e frequentazioni con persone che aspettano il loro turno con lei.

Io ho ricevuto dedizione assoluta da una ragazza e so cosa significa, e questa sicuramente non lo e' .
Che non abbia il coraggio di romperla sul nascere sta storia?

Mi sento tenuto al guinzaglio...
Insomma hai scelto te di dare seguito alla cosa, sacrificando la vacanza e l'amico.

Beh, semplice dirti che hai fatto la cosa che hai ritenuto più giusta ed utile dal tuo punto di vista, meno invece accennare ad un ipotetico meccanismo che ti ha fatto propendere per questo. Rischierei di incartarmi!

Comunque, non è che ti vuoi sentire al guinzaglio....di proposito ed utilizzarlo per giunta contro di lei?
Cioè,se hai ricevuto dedizione, e questa a quanto dici non lo è, vuoi vedere che era meglio scegliere la vacanza con l'amico?

Potrebbe sembrare strano in effetti. Dopo che ho scelto - di proposito, assecondando le sue richieste " non dette " - di rimanere con lei e non partire ora voglio " matar " il toro?

Benvenuto in città
__________________
Dr. Marc Haven
“Non deve essere l’alba di luce che deve iniziare ad avvisare la tua anima di tali doveri giornalieri e dell’ora in cui gli incensi devono bruciare sui fornelli; è la tua voce, solo lei che deve chiamare l’alba di luce e farla brillare sulla tua opera, alfine che tu possa dall’alto di questo Oriente, riversarla sulle nazioni addormentate nella loro inattività e sradicarle dalle tenebre in cui versano.”
jezebelius non è connesso  
Vecchio 07-09-2010, 18.21.00   #7
stella
Organizza eventi
 
L'avatar di stella
 
Data registrazione: 09-04-2006
Messaggi: 2,165
Predefinito

Io penso che nella tua scelta di rimanere con la ragazza giochino un po' tutti i fattori che hai elencato, tra cui il più importante quello di dare una svolta a sorpresa agendo d'impulso, non tanto d'impulso però, in quanto già ti si era affacciata in testa questa idea, a cui hai associato delle aspettative che sono state deluse, visto che più che entusiasmo hai visto riconoscenza come se lei lo avesse dato per scontato, senza pensare alla delusione che hai dato al tuo amico.
Penso che sotto l'impulsività della scelta però ci stia tutto un ragionamento, del tipo che se il rapporto è un po' spento si tenta di ravvivarlo sacrificando qualcosa e per questo creandosi più aspettative.
Se queste non si verificano è normale che ti senti frastornato e ti chiedi chi te lo ha fatto fare e perchè.
Se lei è fatta così, la vera svolta è lasciarla libera nei suoi sbalzi di umore e linearità, forse capirà che le vuoi bene davvero perchè non ti aspetti nulla da lei, è solo un'ipotesi la mia, se ci tieni davvero a lei.
Forse sono proprio le tue aspettative che la spaventano e la fanno agire come nel gioco del gatto col topo.
Comunque vada a finire, grazie per aver raccontato la tua esperienza e benvenuto anche da parte mia.
__________________
स्तेल्ल
stella non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
L'illusione della scelta Telemaco Filosofia 98 06-10-2010 16.34.24
Principi Maschili e Femminili Uno Esoterismo 1 21-03-2008 00.58.08
Scelta e Responsabilità Ray Filosofia 7 24-01-2008 23.36.25
La scelta dei cibi RedWitch Alimentazione 31 16-12-2007 16.47.40
La giusta prospettiva Grey Owl Psicologia moderna e antica 12 28-08-2006 15.06.34


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 07.01.08.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271