Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Tempio > Esoterismo

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 15-12-2010, 12.59.47   #1
Senza Volto
Gli/le piace l'aria
 
L'avatar di Senza Volto
 
Data registrazione: 24-11-2010
Messaggi: 21
Predefinito E rimetti a noi i nostri debiti, come noi li rimettiamo ai nostri debitori...

Questa frase, enunciata così, mi fa pensare al fatto che noi uomini abbiamo in partenza un Debito così grande che da soli non possiamo estinguere, nemmeno accumulando tutti i crediti del mondo. Altrimenti rimettendo tutti i debiti ai nostri debitori azzereremmo il gap senza bisogno dell'intervento del Signore. Oppure ci sono debiti che da soli non possiamo estinguere e l'unico modo è accumulare crediti ad altri livelli che poi LUI distribuirà in modo adeguato.
E' come se i debiti che abbiamo con Lui potessero essere estinti solo rimettendo i debiti ai nostri debitori. Se siamo caritatevoli verso i nostri fratelli allora anche Lui lo sarà con noi, essendo penso impossibile estinguere il debito direttamente con Dio. Perciò ci concede questa moneta di scambio: fai del bene agli altri ed Io lo farò con te, in una sorta di catena fraterna.

Forse questo tread si collega al discorso che facevate nell'Opera al Nero, dove Anubi pesava le anime dei morti...
Senza Volto non è connesso  
Vecchio 15-12-2010, 18.05.44   #2
stella
Organizza eventi
 
L'avatar di stella
 
Data registrazione: 09-04-2006
Messaggi: 2,087
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Senza Volto Visualizza messaggio
Questa frase, enunciata così, mi fa pensare al fatto che noi uomini abbiamo in partenza un Debito così grande che da soli non possiamo estinguere, nemmeno accumulando tutti i crediti del mondo. Altrimenti rimettendo tutti i debiti ai nostri debitori azzereremmo il gap senza bisogno dell'intervento del Signore. Oppure ci sono debiti che da soli non possiamo estinguere e l'unico modo è accumulare crediti ad altri livelli che poi LUI distribuirà in modo adeguato.
E' come se i debiti che abbiamo con Lui potessero essere estinti solo rimettendo i debiti ai nostri debitori. Se siamo caritatevoli verso i nostri fratelli allora anche Lui lo sarà con noi, essendo penso impossibile estinguere il debito direttamente con Dio. Perciò ci concede questa moneta di scambio: fai del bene agli altri ed Io lo farò con te, in una sorta di catena fraterna.

Forse questo tread si collega al discorso che facevate nell'Opera al Nero, dove Anubi pesava le anime dei morti...
Il rimettere i debiti significa perdonare, quindi più si perdona e si condonano i torti subiti, più siamo in sintonia con Dio.
Non credo che il nostro Debito con Dio sia inestinguibile, credo invece che se chiediamo di essere perdonati da Dio è necessario cambiare il nostro cuore, se abbiamo il cuore duro verso gli altri lo abbiamo anche verso di noi e non siamo in grado di chiedere perdono a Dio.
Nel Vangelo di Matteo cap. 5; 23-26 si legge:

" Se dunque presenti la tua offerta sull'altare e lì ti ricordi che tuo fratello ha qualche cosa contro di te, lascia lì il tuo dono davanti all'altare e va' prima a riconciliarti con il tuo fratello e poi torna ad offrire il tuo dono.
Mettiti presto d'accordo con il tuo avversario mentre sei per via con lui, perché l'avversario non ti consegni al giudice e il giudice alla guardia e tu venga gettato in prigione. In verità ti dico: non uscirai di là finché tu non abbia pagato fino all'ultimo"

Il rimettere i debiti è collegato al perdono e alla riconciliazione, l'unico modo per poter presentare la nostra offerta a Dio.
__________________
स्तेल्ल
stella non è connesso  
Vecchio 15-12-2010, 18.29.20   #3
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,529
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da stella Visualizza messaggio
....
Quindi Stella per te vuol dire sciogliere tutti i nodi che abbiamo accumulato in questa vita, compresi rancori, e simili?
__________________
Se non sarò me stesso chi lo sarà per me? E se non ora, quando?
Sole non è connesso  
Vecchio 15-12-2010, 20.54.35   #4
Senza Volto
Gli/le piace l'aria
 
L'avatar di Senza Volto
 
Data registrazione: 24-11-2010
Messaggi: 21
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Sole Visualizza messaggio
Quindi Stella per te vuol dire sciogliere tutti i nodi che abbiamo accumulato in questa vita, compresi rancori, e simili?
Secondo me non è solo sciogliere i nodi e perdonare, rimettere i debiti ai nostri debitori significa anche imparare a dare senza avere nulla in cambio, cioè rimettere il debito nell'istante (o ancora prima) di quando viene a crearsi.
Senza Volto non è connesso  
Vecchio 15-12-2010, 21.13.15   #5
diamantea
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di diamantea
 
Data registrazione: 29-03-2010
Messaggi: 2,848
Predefinito

A me questa frase mi ha sempre fatto pensare alla ruota del Karma. Se paghiamo i nostri errori in alto smettiamo di pagarli attraverso la vita terrena, smettiamo di darli in eredità agli altri.
Rimettere nel senso di mettere di nuovo, come se non fosse già stato pagato e quindi viene rimesso.

Tu rimetti a noi allo stesso modo di come noi li rimettiamo ai debitori.
In qualche modo c'è un debito non pagato che gira, messo e rimesso.

E' vero il senso del perdono di Dio ma non prima di aver pagato il nostro debito nello stesso modo di come lo intendiamo farlo pagare agli uomini, è un'analogia, come se l'uomo nella sua preghiera non volesse sconti di misericordia da Dio, vuole essere trattato egualmente secondo la legge terrena anche se la pena o il perdono saranno diversi.
E' il modo per l'uomo di capire le cose divine attraverso il proprio linguaggio che è inferiore a quello divino.
__________________
"Ogni cosa che tu ami è molto probabile che tu la perderai, però alla fine l’amore muterà in una forma diversa".

Franz kafka
diamantea non è connesso  
Vecchio 15-12-2010, 22.55.53   #6
dafne
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di dafne
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 3,560
Predefinito

A me vien da chiedermi, perchè quel ri-metti, come se mettesse un'altra volta...
Nel dizionario etimologico in effetti la particella re viene tradotta sia come "nuovamente" che come "in dietro", e talvolta è solamente intensiva.

Rimettere quindi sarebbe come togliere, infatti si parla di "remissione dei peccati" una sorta di condono

Non trascurerei quel "come noi li rimettiamo ai nostri debitori".... e quando mai? però le cose sono legate, condona il nostro debito come noi condoniamo quello degli altri...messa così non è proprio una passeggiata...

Non sò come si faccia a perdonare un debito ancor prima di sapere che esisterà, già con quelli che si sanno di avere è un dramma. Alla fine io la leggo come un monito, occhio uomo che se credi di avere dei crediti in giro (i debitori) devi chiudere il conto, anche se pensi di andare in perdita, perchè così potrai condonare quello di debito che hai tu con Dio, cioè quello verso i tuoi propri creditori.

ma non c'era qualcosa di già scritto in merito?...spè che curioso...
dafne non è connesso  
Vecchio 16-12-2010, 12.47.23   #7
stella
Organizza eventi
 
L'avatar di stella
 
Data registrazione: 09-04-2006
Messaggi: 2,087
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Sole Visualizza messaggio
Quindi Stella per te vuol dire sciogliere tutti i nodi che abbiamo accumulato in questa vita, compresi rancori, e simili?
Sì, e man mano che li sciogliamo, anche i nostri debiti con Dio si sciolgono.

Visto in un altro modo, essendo noi tutti strumenti di Dio, perdonando a chi ci ha fatto del male agiamo per suo tramite, in teoria in questo modo il perdono dovrebbe arrivare a tutti...
__________________
स्तेल्ल

Ultima modifica di stella : 16-12-2010 alle ore 13.31.49.
stella non è connesso  
Vecchio 07-01-2011, 01.34.31   #8
dafne
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di dafne
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 3,560
Predefinito

Ma cosa sono questi debiti che abbiamo/ereditiamo/accumuliamo? Sappiamo riconoscerli?
Personalmente ho sempre intimamente pensato di essere in credito con una situazione familiare e in base a questa visione errata ho accumulato un debito enorme. Ma verso chi o cosa?
Verso la mia famiglia? Verso me stessa? Verso un Universo distributore di fortune? E in che modo saldare il mio debito, cioè il loro credito?

Questo rimetti a noi i nostri debiti non potrebbe essere inteso anche come un "riporta a noi i nostri debiti", facceli vedere, falli pagare a noi stessi senza creare crediti in giro, così come noi li rimettiamo (i debiti) ai nostri debitori. Lascio che il mio debitore abbia indietro il suo debito, che se lo paghi, senza che ci sia un credito per me aperto.

Uff fatico a spiegarmi.
dafne non è connesso  
Vecchio 08-02-2011, 18.41.24   #9
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 7,149
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da dafne Visualizza messaggio
Questo rimetti a noi i nostri debiti non potrebbe essere inteso anche come un "riporta a noi i nostri debiti", facceli vedere, falli pagare a noi stessi senza creare crediti in giro, così come noi li rimettiamo (i debiti) ai nostri debitori. Lascio che il mio debitore abbia indietro il suo debito, che se lo paghi, senza che ci sia un credito per me aperto.

Uff fatico a spiegarmi.

Ragionavo su questa frase e sono giunto a conclusioni simili alle tue... posto di aver capito quello che volevi dire .

Nel ragionamento partivo dal rancore... che genera l'idea che chi ci ha fatto del male sia in debito con noi. Mi hai fatto qualcosa, o non mi hai fatto/dato/riconosciuto qualcosa, quindi sei in debito con me di quel che ho subito, fosse pure una mancanza.
Invece, ovviamente, comportandoci male ci assumiamo dei debito con l'universo e non con i nostri bersagli, dei quali possiamo anche essere inconsapevoli.
Rinunciando al rancore, smettendo l'atteggiamento di essere in credito, rimettiamo all'altro il suo debito. Debito che ha verso l'universo e che pagherà in qualche modo per conto suo, fosse anche ripagando il pungo che mi ha dato a suon di portare spese alle vecchiette. Glielo restituisco smettendo di pretenderre che mi dia qualcosa, magari la "semplice" soddisfazione di vederlo pagare o vederlo pentito. Insomma smetto di occuparmene e lascio che ci pensi l'Equilbrio (universo, Dio, che dir si voglia).

Fatto questo vorrei anche che si facesse altrettanto coi miei,,, ma non posso chiederlo ai miei creditori, lo chiedo a Dio... cioè quello stesso Universo che in un modo o nell'altro fa pagare tutti. Gli chiedo di rimettermi i miei debiti, affinchè io possa pagarli come posso, quindi non necessariamente verso chi, se vuole, mi porta rancore... cosa che aumenta il suo.

E' una richiesta che è una sottomissione alle Leggi naturali, molto profonda.
Ray non è connesso  
Vecchio 09-02-2011, 23.47.08   #10
stella
Organizza eventi
 
L'avatar di stella
 
Data registrazione: 09-04-2006
Messaggi: 2,087
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Ray Visualizza messaggio
E' una richiesta che è una sottomissione alle Leggi naturali, molto profonda.
Le leggi naturali rimettono alla Volontà di Dio, che quasi sempre è molto lontana dalla nostra volontà, visto che tendiamo a ragionare sempre per avere un vantaggio, oppure un credito.
Le leggi naturali e il lavoro ci danno il nutrimento (il nostro pane quotidiano) ma quando andiamo contro di esse facendo del male all'equilibrio naturale o a noi stessi o ad altre persone creiamo un debito che chiediamo a Dio di rimetterci, ma quello che mi confonde è che ho sempre interpretato il rimettere non come tornare a mettere in circolo ma come condonare....
Insomma Dio fa splendere il sole sui buoni e sui cattivi, solo alla fine verrà la falce che separerà il grano buono dalle erbacce, fino a quel momento l'economia dei debiti crediti è col nostro prossimo.... rimettere un debito è amare incondizionatamente, ed è proprio quello che Dio fa con noi....
__________________
स्तेल्ल
stella non è connesso  
Vecchio 29-03-2012, 11.34.44   #11
dafne
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di dafne
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 3,560
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Ray Visualizza messaggio

Rinunciando al rancore, smettendo l'atteggiamento di essere in credito, rimettiamo all'altro il suo debito. Debito che ha verso l'universo e che pagherà in qualche modo per conto suo,
.. lascio che ci pensi l'Equilbrio (universo, Dio, che dir si voglia).

Fatto questo vorrei anche che si facesse altrettanto coi miei,,, ma non posso chiederlo ai miei creditori, lo chiedo a Dio... cioè quello stesso Universo che in un modo o nell'altro fa pagare tutti. Gli chiedo di rimettermi i miei debiti, affinchè io possa pagarli come posso, quindi non necessariamente verso chi, se vuole, mi porta rancore... cosa che aumenta il suo.

E' una richiesta che è una sottomissione alle Leggi naturali, molto profonda.
Oltre a un sottomissioe alle leggi possiamo anche vederla come il Perdono, quello vero?
__________________
dafne non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 01.06.51.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271