Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Tempio > Esoterismo

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 06-02-2012, 11.10.46   #1
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,629
Predefinito L'apertura della mente

In una mente troppo chiusa non entra nulla, in una mente troppo aperta il cervello può scappar via.

Salta subito agli occhi quel "troppo" ma in concreto che significa?
E quel "cervello che scappa" è meno poetico e più reale di quel che sembra, ovviamente se con cervello intendiamo la ratio,

Come funzionano i contenitori?
Un contenitore contiene qualcosa quando il suo potere contenitivo è più forte del potere, chiamiamolo espansionistico, del contenuto.
Si, possiamo anche valutare la costituzione di contenuto e contenitore, l'acqua in una maglia a rete non ha bisogno di pressione per sfuggire, ma questo è sempre in subordine.
Un contenitore che materialmente potrebbe contenere un certo contenuto ma ha un potere contenitivo più basso del potere espansionistico del contenuto determinerà che il tutto esploderà.

La cosa può anche essere sfruttata, non intendo per fare bombe distruttive anche se purtroppo spesso è usata in tale modo anche solo con le parole, ed implica molto più di quello che può sembrare a prima vista.
Uno non è connesso  
Vecchio 06-02-2012, 13.14.19   #2
Astral
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Astral
 
Data registrazione: 01-08-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 3,424
Predefinito

Si stavo pensando proprio alla bomba infatti...

Si dice che la luce e la conoscenza andrebbero assorbite a tratti e non tutte insieme o il nostro corpo non reggerebbe, cosi anche la presenza divina in noi.

Nell'atto pratico, ho sempre avuto problemi sia coi bigotti dalla mente rigida, sia con quelli che giustificano a mano tratta qualsiasi situazione, dicendosi aperti mentalmente.

Bisognerebbe sapere quali sono questi contenitori, e quali sono queste energie da contenere.
__________________
Astral
Astral non è connesso  
Vecchio 06-02-2012, 13.50.35   #3
Faltea
Partecipa agli eventi
 
Data registrazione: 18-03-2007
Messaggi: 1,164
Predefinito

Alcune cose entrano direttamente nel contenitore, altre scivolano via.
Mi accorgo che viene ciclicamente svuotato il contenitore "provvisorio" riducendomi a non ricordare nemmeno cosa ho mangiato a cena la sera prima ma altre cose all'apparenza molto meno importanti, mi rimangono fisse nella memoria. (tipo a che ora sono andata a dormire o che film ho visto).
Il prestare attenzione a ciò che ti circonda nel quotidiano per evitare i momenti di "sonno", mantenere la mente aperta richiede più spazio e dei contenitori che contengano e non disperdano, altrimenti a che serve?
Però... come faccio ad addestrare questi contenitori a trattenere e non a cestinare tutto ciclicamente?
__________________
Non ho bisogno di chi la pensa come me, ma di crescere aprendo la mente a diversi modi di vedere e di pensare.
Faltea non è connesso  
Vecchio 06-02-2012, 15.34.27   #4
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 7,218
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
In una mente troppo chiusa non entra nulla, in una mente troppo aperta il cervello può scappar via.
Banalmente ho sempre pensato che la miglior cosa fosse una mente aperta e non mi ero mai posto il problema del troppo, pensavo non ci fosse un troppo. Sarà che faccio più fatica a far entrare di quanta a non esplodere... almeno così mi pare di primo acchito, magari mi sbaglio. Sicuramente ho fatto esperienza di entrambi.

Comunque pensando in questi termini, mi è passata l'idea che il contenitore non sia singolo... che ci sia la possibilità di far entrare, almeno in una zona, pur mantenendo la pressione necessaria a non "far scappare il cervello"... un po' come le paratie di pressurizzazione delle navi, o delle astronavi come si vede nei film.
E' un'impressione o c'è qualcosa del genere?
__________________

Ray non è connesso  
Vecchio 06-02-2012, 17.45.38   #5
diamantea
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di diamantea
 
Data registrazione: 29-03-2010
Messaggi: 3,183
Predefinito

Vorrei essere sicura di aver capito di cosa si parla.
Mente troppo aperta nel senso di accogliere per buono ogni cosa, non saper discernere, e mettere in discussione ogni principio che si pensa essere fatto proprio.
Frasi come "ho testa piena", "mi scoppia la testa" "non mi entra più nulla in testa" o "vado fuori di testa" "mi sento impazzire" e simili, potrebbero essere attinenti con il concetto di mente troppo aperta?
Mi interessa molto il discorso della pressione che fa Ray, di quando è bene aumentare la capacità contenitiva e quando invece è bene lasciarla com'è. Cosa trattenere e cosa no.
__________________
"Due è meglio di una, la felicità si raddoppia!"
diamantea non è connesso  
Vecchio 06-02-2012, 20.15.35   #6
filoumenanike
Organizza eventi
 
L'avatar di filoumenanike
 
Data registrazione: 05-12-2008
Messaggi: 1,712
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
In una mente troppo chiusa non entra nulla, in una mente troppo aperta il cervello può scappar via.

Salta subito agli occhi quel "troppo" ma in concreto che significa?
E quel "cervello che scappa" è meno poetico e più reale di quel che sembra, ovviamente se con cervello intendiamo la ratio,


Si, possiamo anche valutare la costituzione di contenuto e contenitore, l'acqua in una maglia a rete non ha bisogno di pressione per sfuggire, ma questo è sempre in subordine.
Un contenitore che materialmente potrebbe contenere un certo contenuto ma ha un potere contenitivo più basso del potere espansionistico del contenuto determinerà che il tutto esploderà.
La mente troppo chiusa è poco recettiva, tiene strette le maglie della rete a tal punto che non passa niente nè in entrata nè in uscita, la mente troppo aperta è un colabrodo pertanto non trattiene niente... tutto mi fa pensare che occorre mediare le posizioni, fare entrare concetti nuovi, essere pronti al dialogo e contemporaneamente vagliare con saggezza quanto entra, regolare il flusso, altrimenti saremmo in balia di tutte le correnti.
filoumenanike non è connesso  
Vecchio 06-02-2012, 22.18.46   #7
Grey Owl
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Grey Owl
 
Data registrazione: 24-01-2006
Messaggi: 2,100
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
Come funzionano i contenitori?
Un contenitore contiene qualcosa quando il suo potere contenitivo è più forte del potere, chiamiamolo espansionistico, del contenuto.
Il potere contenitivo è determinato dalla maglia, o meglio dalla densità di penetrazione e dalla resistenza alla pressione esercitata su di esso. Ad esempio un contenitore di gesso ha possibilità di contenere sabbia ma non un liquido come ad esempio l'acqua in quanto l'acqua ne modifica le caratteristiche impregnando il gesso stesso. Allo stesso modo un palloncino può contenere aria ma si deformerà sotto la pressione del contenuto aria.

Quindi tornando a potere contenitivo del contenitore ed al potere espansionistico del contenuto, in prospettiva della mente, si può dire che la mente non deve modificare il suo potere contenitivo in presenza di un pensiero/concetto? Oppure che mediante il progressivo lavoro di accumulo il contenitore/mente si modifica (in modo da fortificarsi) e quindi nel poter contenere pensieri /concetti più raffinati? Il contenitore ha un potere contenitivo che si modifica al modificare del contenuto che via via diventa sempre più espansivo?

Una mente poco contenitiva non regge un contenuto altamente espansivo. Quindi per contenere concetti altamente espansivi serve modificare il contenitore/mente e lo si attua per gradi, come quando si allena un muscolo ma in questo caso mi pare sia più corretto parlare di elettricità, di energia psichica-emozionale.

Ma in cosa consiste un contenuto altamente espansivo? Un grado di attenzione-consapevolezza maggiore, uno stato vibrazionale più alto, in pratica non saprei darne una corretta definizione.
Grey Owl non è connesso  
Vecchio 07-02-2012, 02.59.42   #8
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 7,949
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
In una mente troppo chiusa non entra nulla, in una mente troppo aperta il cervello può scappar via.
Una mente troppo aperta sarei curiosa di capire come avvengono queste diversità tra chiusura ed apertura cosa le condiziona o se è una cosa che si ha dalla nascita
Quote:

Salta subito agli occhi quel "troppo" ma in concreto che significa?

Troppo aperta....a me da l'idea di senza filtri, cioè come se non ci fosse difesa, se non ci fosse un qualcosa che fa una selezione di ciò che è bene e ciò che è male, non so come dire è come se non ci fosse dogana pur essendoci dei divieti di scambio tra paesi, in pratica nessuno che fa rispettare le leggi, ecco questa la sensazione
Quote:

E quel "cervello che scappa" è meno poetico e più reale di quel che sembra, ovviamente se con cervello intendiamo la ratio,
Che è la razio a scappare mi è chiaro
Quote:

Come funzionano i contenitori?
Un contenitore contiene qualcosa quando il suo potere contenitivo è più forte del potere, chiamiamolo espansionistico, del contenuto.

Se metto dell'acqua in un catino di mettallo che l'acqua cambia la sua gradazione non cambia niente nemmeno se fosse una fiaschetta di metallo perchè il contenitore ha un potere più contenitivo del potere espansionistico dell'acqua che può contenere il catino o la fiaschetta di metallo
Quote:

Si, possiamo anche valutare la costituzione di contenuto e contenitore, l'acqua in una maglia a rete non ha bisogno di pressione per sfuggire, ma questo è sempre in subordine.

Qui non riesco a collegare niente un contenitore che non contiene è un colino la mente viene attraversata e non sosta niente dentro non esplode, non si dilata, non va in pressione si lascia solo attraversare
Quote:

Un contenitore che materialmente potrebbe contenere un certo contenuto ma ha un potere contenitivo più basso del potere espansionistico del contenuto determinerà che il tutto esploderà.

Se mettiamo in una boulle dell'acqua calda dell'acqua bollente superiore ad un tot di gradi superiori a quelli consentiti la boulle può esplodere perchè il potere dell'acqua più il calore deteriorano il potere del contenitore che sciogliendosi o modificando la sua struttura dilantandola farà si che il potre dell'acqua liberi il contenuto esplodendo al di fuori di essa
Quote:


La cosa può anche essere sfruttata, non intendo per fare bombe distruttive anche se purtroppo spesso è usata in tale modo anche solo con le parole, ed implica molto più di quello che può sembrare a prima vista.
Soggettivamente so che se conosci come è fatta una mente puoi farla saltare la puoi manipolare etc anche per scopi poco belli ma non so cogliere provo solo un senso di pericolo a queste parole forse ho un filtro che mi impedisce di collegare
Inoltre volevo aggiungere che una mente troppo aperta fa entrare tutto una mente troppo chiusa fa entrare meno di quel che servirebbe.
Ma se una mente troppo aperta si perde la razio una mente troppo chiusa cosa si perde?
E ancora come si rimedia ad una mente troppo aperta ?
__________________
------------------------

ORDINE RITMO ARMONIA
griselda non è connesso  
Vecchio 07-02-2012, 10.19.27   #9
dafne
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di dafne
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 3,597
Predefinito

Troppo aperta nel senso che non si concentra su una cosa in particolare ma su un'infinità di cose in rapida successione? Fà entrare tutto ma non trattiene nulla.

Da cocciutona penso di avere il problema opposto, il mio contenitore è troppo rigido, entra poco.

Riesco ad immaginare una sorta di membrana più che una rete, se è troppo secca perde di elasticità, se è troppo umida si squaglia,anche se non si squagliano le membrane ma non mi viene meglio.

Una cosa su cui non avevo mai riflettuto è il potere espansivo della sostanza, immagino che si possa rapportare ai tre stadi della materia come esempio, un solido avrà capacità espansiva molto diversa da un gas, il primo tenderà a non espandersi..mmm...no si espande in caso di sollecitazioni invece, come un cambiamento di temperatura..ma questo è un aumento di volume. Aumento di volume e capacità espansionistica sono la stessa cosa?

Il gas tende naturalmente ad espandersi, il solido no. Nel caso della mente significa che ci sono pensieri che possono aumentare di volume se sollecitati mentre altri sono "volatili" per loro natura? Mi fà pensare a materia grezza e raffinata dell'altra discussione.

Oppure ho aperto troppo la mente e la razio è andata a farsi un cappuccino al bar

Che poi. Cosa succede quando la ratio scappa via? E' quando ci facciamo pensare?
__________________
dafne non è connesso  
Vecchio 07-02-2012, 13.52.29   #10
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 7,949
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da dafne Visualizza messaggio
Aumento di volume e capacità espansionistica sono la stessa cosa?
mi viene in mente quella schiuma per fissare i capelli che appena la spruzzi fuori dal contenitore metallico pare una pallina di un centrimetro e nel giro di poco diventa cinque di diametro. Quindi è qualcosa che ha la capacità e potenza di ingingantirsi mi verebbe da sola ma non è così ha in se qualcosa di chimico che la fa ingigantire come i pensieri , alcuni pensieri come dici tu poi scatenano una chimica nel corpo che li fa espandere esponenzialmente
Quote:

Il gas tende naturalmente ad espandersi, il solido no. Nel caso della mente significa che ci sono pensieri che possono aumentare di volume se sollecitati mentre altri sono "volatili" per loro natura? Mi fà pensare a materia grezza e raffinata dell'altra discussione.
E' proprio questo pezzo che mi ha fatto sorgere il pezzo sopra ci sono pensieri che come la schiuma si gonfiano automaticamente (evidentemente sono quelli da ricapitolare)
Quote:

Oppure ho aperto troppo la mente e la razio è andata a farsi un cappuccino al bar
al limite offro io dai
Quote:

Che poi. Cosa succede quando la ratio scappa via? E' quando ci facciamo pensare?
Vediamo mostri ovunque? e se ci facciamo pensare ci difendiamo?
__________________
------------------------

ORDINE RITMO ARMONIA
griselda non è connesso  
Vecchio 07-02-2012, 16.49.12   #11
dafne
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di dafne
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 3,597
Predefinito

Bello l'esempio della schiuma Grii, in effetti certi pensieri (alias pippe) sono gonfi e prendono spazi enormi ma sono fatti di neinte..nel caso della schiuma una bomboletta di metallo ha capacità contenitiva un palloncino di gomma no...uhm

Uno fà un distinguo tra la capacità materiale del contenitore di contenere e la sua potenzialità di contenimento. Come se anche potendo contenere fisicamente una certa emozione, per esempio, la mente dovesse avere anche una sua particolare struttura per poterla contenere, per operare (correggetemi se sbaglio) una pressione sul contenuto pari e non minore o maggiore del contenuto stesso...oddio magari maggiore si...
Pressione minore permetterebbe al contenuto di gonfiarsi come la schiuma nel palloncino facendo esplodere il tutto.

Per tornare al titolo una mente troppo aperta è una mente che lascia espandersi ogni cosa senza esercitare nessun contenimento?

__________________
dafne non è connesso  
Vecchio 07-02-2012, 17.19.27   #12
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 7,949
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da dafne Visualizza messaggio
Bello l'esempio della schiuma Grii, in effetti certi pensieri (alias pippe) sono gonfi e prendono spazi enormi ma sono fatti di neinte..nel caso della schiuma una bomboletta di metallo ha capacità contenitiva un palloncino di gomma no...uhm

Uno fà un distinguo tra la capacità materiale del contenitore di contenere e la sua potenzialità di contenimento. Come se anche potendo contenere fisicamente una certa emozione, per esempio, la mente dovesse avere anche una sua particolare struttura per poterla contenere, per operare (correggetemi se sbaglio) una pressione sul contenuto pari e non minore o maggiore del contenuto stesso...oddio magari maggiore si...
Pressione minore permetterebbe al contenuto di gonfiarsi come la schiuma nel palloncino facendo esplodere il tutto.

Per tornare al titolo una mente troppo aperta è una mente che lascia espandersi ogni cosa senza esercitare nessun contenimento?

Seguo il tuo scritto e penso che è così.
Una mente strutturata e quindi quella che ha il potere di contenere è una mente che ha delle paratie come le ha chiamate Ray, le puoi abbassare o alzare a seconda del giudizio che tu hai che hai costruito o che ti hanno dato per costruirlo (?) quel che l'è che non lo so.

Se la mente di un bambino è una mente aperta in cui costruire.... la mente troppo aperta potrebbe essere una alla quale sono state rotte o deposte o che altro insomma ha le paratie inesistenti e quindi potere contenitivo zero o molto poco tanto che ogni materiale che ha il potere più forte di lei se immesso nel suo contesto può diventare pericoloso per se stessa ma anche per chi sta vicino perchè come si sa le esplosioni vanno verso il fuori anche se poi coinvolgono anche chi le ha generate.

Ma rimane sempre il punto si posso ricostrurire o fare exnovo ste paratie? Io direi di sì, o forse è una speranza che si posso fare come i tre porcellini in cui l'ultimo ha costruito con i mattoni e il lupo si è ...sfiatato
__________________
------------------------

ORDINE RITMO ARMONIA
griselda non è connesso  
Vecchio 07-02-2012, 19.17.10   #13
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,614
Predefinito

Io non ho molto chiara l'introduzione.

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
In una mente troppo chiusa non entra nulla, in una mente troppo aperta il cervello può scappar via.

Salta subito agli occhi quel "troppo" ma in concreto che significa?
E quel "cervello che scappa" è meno poetico e più reale di quel che sembra, ovviamente se con cervello intendiamo la ratio,

Stiamo parlando della mente percettiva se ho capito bene. Quella che se è corretto il termine, attira pensieri ed idee, concetti nuovi e vecchi. Più è chiusa meno entra e viceversaa. Più è chiusa e più la capacità di elaborare e razionalizzare certi pensieri è limitata. Aprire la mente per me significa aprirsi alla percezione del mondo, inteso nella maniera più vasta possibile, in maniera sempre più ampia. Il rischio di questa apertura è si che la razio non riesca ad elaborare e tutto è un colabrodo, nulla diventa consapevolezza ecc ecc.
Ogni parte di noi è contenuta al'interno di un'altra, dalla più sottile alla più grezza, per cui ci sta che la razio sia contenuta all'interno della mente così intesa.. quello che non mi è chiarissimo è il resto.
Quote:

Come funzionano i contenitori?
Un contenitore contiene qualcosa quando il suo potere contenitivo è più forte del potere, chiamiamolo espansionistico, del contenuto.
Si, possiamo anche valutare la costituzione di contenuto e contenitore, l'acqua in una maglia a rete non ha bisogno di pressione per sfuggire, ma questo è sempre in subordine.
Un contenitore che materialmente potrebbe contenere un certo contenuto ma ha un potere contenitivo più basso del potere espansionistico del contenuto determinerà che il tutto esploderà.
Da come la metti io capisco che è più importante gestire il contenuto che il contenitore ma al contrario io avrei pensato che è più importante aumentare la capacità contenitiva.
Questo contenuto si compone dei pensieri e della capacità elaborativa di questi e chiaramente non solo.
Quindi forse deve esserci una sorta di apertura chiusura e rimessa in gioco...

Puoi andare avanti su questo aspetto per capire qualcosa di più?
__________________
Se non sarò me stesso chi lo sarà per me? E se non ora, quando?
Sole non è connesso  
Vecchio 07-02-2012, 20.55.17   #14
centomila
Ristruttura la casa
 
L'avatar di centomila
 
Data registrazione: 22-12-2007
Messaggi: 305
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
Un contenitore che materialmente potrebbe contenere un certo contenuto ma ha un potere contenitivo più basso del potere espansionistico del contenuto determinerà che il tutto esploderà.
Questo suggerisce che ciò che c'è dentro di noi non può mai essere più forte della nostra capacità contenitiva.
Giusto?
__________________
L'unico vero insuccesso nella lotta consiste nello smettere di combattere.
centomila non è connesso  
Vecchio 07-02-2012, 21.11.05   #15
dafne
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di dafne
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 3,597
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da griselda Visualizza messaggio
Una mente strutturata e quindi quella che ha il potere di contenere è una mente che ha delle paratie come le ha chiamate Ray, le puoi abbassare o alzare a seconda del giudizio che tu hai che hai costruito o che ti hanno dato per costruirlo (?) quel che l'è che non lo so.

Se la mente di un bambino è una mente aperta in cui costruire.... la mente troppo aperta potrebbe essere una alla quale sono state rotte o deposte o che altro insomma ha le paratie inesistenti e quindi potere contenitivo zero o molto poco
Non sono sicura che Ray intendesse paratie nel senso di barriere verso l'esterno ma piuttosto come dei sottoinsiemi, dei miniscomparti all'interno del contenitore. Ci dirà.

Però le paratie sono rigide, solide mentre io continuo a pensare a qualcosa di maggiormente elastico e filtrante.
Anche dei bambini si dice che hanno una mente elastica e molto più assorbente. Non sò se sia davvero solo una questione di spazio.

Capacità contenitiva quindi anche come potere di assorbimento?

Tempo fà abbiamo parlato anche del rasoio e delle maglie che che possono essere più fitte o più rade, esiste un collegamento tra questi discorsi? Perchè una mente troppo aperta potrebbe avere le maglie troppo larghe e se il rasoio gira anche lentamente si avrebbe materia grossolana, difficile da digerire, difficile a tal punto da far sragionare..fuggire la ragione.

Un aforisma splendido diceva "non lasciare la tua mente libera di vagare là fuori, è troppo piccola, potrebbe poerdersi"..o qualcosa del genere...ci stà credo.
__________________
dafne non è connesso  
Vecchio 07-02-2012, 21.33.34   #16
Enoch
Ristruttura la casa
 
L'avatar di Enoch
 
Data registrazione: 21-03-2006
Messaggi: 305
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
In una mente troppo chiusa non entra nulla, in una mente troppo aperta il cervello può scappar via.
Per ora il mio contributo a questa discussione è solamente un aforisma del nostro beneamato Piero Angela: magari anche lui è un esoterista esperto!
“Bisogna avere sempre una mente aperta, ma non così aperta che il cervello caschi per terra.„
Enoch non è connesso  
Vecchio 07-02-2012, 23.49.42   #17
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,614
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da centomila Visualizza messaggio
Questo suggerisce che ciò che c'è dentro di noi non può mai essere più forte della nostra capacità contenitiva.
Giusto?
Se fosse così però non ci sarebbe chi impazzisce
__________________
Se non sarò me stesso chi lo sarà per me? E se non ora, quando?

Ultima modifica di Sole : 07-02-2012 alle ore 23.57.45. Motivo: correzione
Sole non è connesso  
Vecchio 08-02-2012, 00.40.04   #18
Astral
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Astral
 
Data registrazione: 01-08-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 3,424
Predefinito

Curioso che qui si parla di testa, ma c'è un sapere che viene dal "cuore" e che è questo forse che può aiutarci a contenere cose, che altrimenti ci farebbero impazzire.
__________________
Astral
Astral non è connesso  
Vecchio 08-02-2012, 02.26.00   #19
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 7,218
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Sole Visualizza messaggio
Da come la metti io capisco che è più importante gestire il contenuto che il contenitore ma al contrario io avrei pensato che è più importante aumentare la capacità contenitiva.
Credo che se le due cose non vanno di pari passo non vanno da nessuna parte.

Citazione:
Originalmente inviato da centomila Visualizza messaggio
Questo suggerisce che ciò che c'è dentro di noi non può mai essere più forte della nostra capacità contenitiva.
Giusto?
Eh già. Geniale. Ovvio ma geniale. Grazie cento...
__________________

Ray non è connesso  
Vecchio 08-02-2012, 03.12.01   #20
RedWitch
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di RedWitch
 
Data registrazione: 20-12-2004
Messaggi: 3,526
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
In una mente troppo chiusa non entra nulla, in una mente troppo aperta il cervello può scappar via.

Salta subito agli occhi quel "troppo" ma in concreto che significa?
E quel "cervello che scappa" è meno poetico e più reale di quel che sembra, ovviamente se con cervello intendiamo la ratio
Torno all'inizio anch'io perchè non ho ben chiaro il discorso... non mi è difficile capire cosa sia una mente chiusa, chiusa al nuovo, a tutto ciò che è esterno, e che comporta crescita, una mente chiusa per me è una mente ristretta, mentre, come hanno anche già detto altri non sapevo che potesse esistere una mente troppo aperta. Se la ratio scappa via, significa che tutto ciò che arriva, come diceva Sole non puo' essere elaborato, e in qualche modo fatto nostro , e quindi? Di tutto ciò che arriva non si riesce a prendere niente? o il rischio è di prendere roba non elaborata e quindi troppo ingombrante per il nostro contenitore? Anche in questo caso, mi sa che non è possibile trattenere niente...

Sul resto attendo anche io che si vada avanti, quel che ho capito è che è possibile in qualche modo fare si che aumenti la capacità contenitiva , man mano che ci si apre al nuovo al contenuto... ma come?
RedWitch non è connesso  
Vecchio 08-02-2012, 10.23.10   #21
Astral
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Astral
 
Data registrazione: 01-08-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 3,424
Predefinito

La mente troppo aperta è che entra tutto, ma poi esce anche tutto. Hai presente quelle persone che cambiano idea in continuazione, che come uno straccio sporco, le metti in candegina, ed escono sempre nuove?
E' il giustificare senza usare la razionalità, io parlerei anche di mentalità aperta, più che mente, che è un discorso analogo.

La mente chiusa è la cristallizzazione delle proprie idee che diventano assolute ed uniche, ecco che si è di parte nei partiti politici, nelle religioni, ma non soltanto questo, lo si considera come verità assoluta e si rifiuta tutto ciò che è diverso, ritenendolo pericoloso.
La mente aperte è un eccesso d'aria, la mente chiusa un eccesso di terra.

Mi sembra che comunque naturalmente se non intervengono strani fenomeni sociali, il corpo si apre gradualmente. Si parte da adolescenti dove esiste il bianco o il nero e poi via via si scoprono le sfumature.

Qualcuno ha parlato di pazzia nella mente aperta, ma direi che la pazzia è più nella mente chiusa.
La mente aperta la immagino come un colabrodo, entra ed esce tutto ma non rimane nulla, non può esplodere. La mente chiusa invece non fa entrare nulla, ma se quello che c'è dentro cresce rischia di scoppiare.
Non a caso i fanatici religiosi, di una setta, di una politica, hanno sempre alti ideali estremizzati ed il rifiuto di tutto ciò che vi si oppone.
__________________
Astral
Astral non è connesso  
Vecchio 08-02-2012, 10.30.24   #22
Edera
Bannato/a
 
Data registrazione: 28-04-2009
Messaggi: 1,834
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da centomila Visualizza messaggio
Questo suggerisce che ciò che c'è dentro di noi non può mai essere più forte della nostra capacità contenitiva.
Giusto?
Dite? Allora come si spiegano i casi di pazzia ecc? Io ho l'impressione che invece il contenuto vada fatto espandere coi giusti modi, tempi e situazioni altrimenti..
Edera non è connesso  
Vecchio 08-02-2012, 11.37.25   #23
gibbi
Partecipa agli eventi
 
L'avatar di gibbi
 
Data registrazione: 15-05-2007
Messaggi: 764
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da centomila Visualizza messaggio
Questo suggerisce che ciò che c'è dentro di noi non può mai essere più forte della nostra capacità contenitiva.
Giusto?
Citazione:
Originalmente inviato da Edera Visualizza messaggio
Dite? Allora come si spiegano i casi di pazzia ecc? Io ho l'impressione che invece il contenuto vada fatto espandere coi giusti modi, tempi e situazioni altrimenti..
Forse che ciò che entra non può essere più forte della nostra capacità contenitiva altrimenti ecco la pazzia ...
anche se a mio parere l'esplosione non va inteso solo come pazzia , il semplice sbottare , scattare , sclerare , aggredire verbalmente l'altro è indice di un qualcosa che non mi sta più dentro ....ma non sono certa di questo perchè qui si parla di ratio , mentre per me queste reazioni sono collegate anche all'emozione .
gibbi non è connesso  
Vecchio 08-02-2012, 11.53.09   #24
nikelise
Organizza eventi
 
L'avatar di nikelise
 
Data registrazione: 29-09-2007
Messaggi: 2,329
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da centomila Visualizza messaggio
Questo suggerisce che ciò che c'è dentro di noi non può mai essere più forte della nostra capacità contenitiva.
Giusto?
Giusto ma non puoi decidere cosa far entrare e cosa no , non sempre o , ancora meglio , lo puoi solo se qualche volta qualcosa di piu' forte e' gia' entrato e neanche in quel caso hai la garanzia del controllo , perche' le cose cambiano forma di continuo .
nikelise non è connesso  
Vecchio 08-02-2012, 11.59.40   #25
Astral
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Astral
 
Data registrazione: 01-08-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 3,424
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da gibbi Visualizza messaggio
Forse che ciò che entra non può essere più forte della nostra capacità contenitiva altrimenti ecco la pazzia ...
anche se a mio parere l'esplosione non va inteso solo come pazzia , il semplice sbottare , scattare , sclerare , aggredire verbalmente l'altro è indice di un qualcosa che non mi sta più dentro ....ma non sono certa di questo perchè qui si parla di ratio , mentre per me queste reazioni sono collegate anche all'emozione .
Queste cose però succedo più in persone bigotte ed integraliste, quindi chiuse. Nella mente troppo aperta invece mi sembra che ci sia una dispersione del contenere e una crisi d'identità.
__________________
Astral
Astral non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Sul fumare Shanti Discorsi da Comari 17 26-10-2008 21.25.56
Numerologia...accenni Era Divinazione e tecniche conoscitive 17 17-07-2007 18.52.06
Arte in generale Uno Arte 28 02-08-2006 15.42.43
incoscio collettivo isaefrenk Psicologia moderna e antica 23 01-08-2005 15.32.44
Dolore generalità - controllo - terapia odisseo Benessere fisico 3 07-04-2005 12.31.12


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 05.35.34.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271